barret3

Controllare Impianto PLC con Raspberry PI 3

21 messaggi in questa discussione

Buongiorno, ho a casa da anni un impianto domotico plc gestito da Cpu Siemens S7-300. Non sono mai riuscito ad affrontare la spesa di un pc dedicato con monitor touch, e mi sono sempre adattato ad usare un vecchio pc con porta seriale e Windows7 per fare girare il programma di gestione. Chiaramente il tutto risulta piuttosto scomodo, non potendo il pc essere sempre acceso e dovendo usare il mouse per le impostazioni. Ora potrei aver trovato una soluzione economica che se funzionasse potrebbe fare al caso mio. Ho visto che con pochi euro si ouò avere un Raspberry Pi con integrato un touchscreen capacitivo di 7", il tutto sarebbe anche racchiuso in un case tutto sommato di bell'aspetto. Come sistema operativo è possibile fare girare Windows10 Iot, quindi dovrei essere in grado di aprire il mio programma di controllo. Infine è possibile applicare un interfaccia seriale, quindi a livello teorico dovrei avere tutto ciò che serve. 

Ora la domanda difficile: questa configurazione sarà in grado di dialogare con la mia Cpu Siemens? Può funzionare? Vedete degli elementi di criticità? Purtroppo non ho la possibilità di provarlo, quindi prima di spendere 150 euro ho pensato di assicurarmi la fattibilità del tutto

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Su raspberry lo SO ideale è Raspbian, versione di linux per raspberry, non so se con Win10 le prstazioni peggiorino di molto.

Per il resto non ti resta che provare. con una raspberry pi3 ed il touch la spesa è tale che si può pensare ad un investimento al buio.:smile:

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Se devo essere sincero mi sembra che a suo tempo l'installatore mi dicesse che il programma gira anche su Linux, ma non ne sono sicuro. Sarebbe possibile emulare Win10IOT e Raspbian per fare delle prove? Dal lato seriale nessun problema o devo verificare dei requisiti?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

se disponi gia di un pc desktop o laptop puoi usare la libreria sharp7 o snap7 e scambiare dati con il plc 

Con raspberry puoi fare anche la parte plc se ti studi bene il GPIO e le sue funzioni per I2C etc .

Le scelte sono svariate , dipende dalla mole di dati , dai tempi e dai servizi che vuoi ottenere. Per un'applicazione domotica penso che una raspy o una orange possano fare bene tutto con servizi di web service, rete , AP , etc  e non spendi nula rispetto ad un sistema plc 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Quote

Con raspberry puoi fare anche la parte plc

 

Per un'applicazione casalinga, con qualche precauzione, si può anche fare.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Quote

Come sistema operativo è possibile fare girare Windows10 Iot, quindi dovrei essere in grado di aprire il mio programma di controllo

Non voglio raffreddare i tuoi entusiasmi ma non ne sarei tanto sicuro.

 

Win10 IoT checchè ne dicano non è un sistema operativo, è un core che condivide con Windows le librerie UWP (Universal windows Platform).

Puoi svilupparci del software IoT cioè programmare il Raspberry per applicazioni networked usando .NET ma vedo difficile farci girare sopra del software preesistente.

 

Se il tuo installatore ti ha detto che il programma gira anche sotto Linux probabilmente intendeva che c'è anche la versione Linux, un programma non può girare nativamente su entrambi i sistemi operativi, è differente proprio la struttura dell'eseguibile.

Oppure può girare sotto Linux in ambiente Wine (l'emulatore del sottosistema Windows).

In ogni caso il RaspBerry ha ARM come processore e non ha nulla a che vedere con l'architettura x86 (quella dei PC per intenderci).

 

Se vuoi risparmiare ti do un consiglio proprio terra terra :) 

Cerca su eBay "thin client", sono dei mini PC utilizzati come terminali intelligenti, li trovi a partire da poche decine di euro a salire e li vendono dalla Germania.

Alcuni hanno (o si può installare) XP Light e usare un HD USB come memoria di massa.

Ne ho acquistato un paio per divertimento, ho installato XP e li ho messi in rete, poi li ho buttati perchè l'immondizia a casa mia ha raggiunto livelli stratosferici.

 

Trovi in rete molti articoli su come moddarli, forse la tua applicazione è sufficientemente leggera.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Attenzione, non ho bisogno di creare l'impianto. Io ho già un impianto che funziona. Ho bisogno di capire se il programma può girare su Windows10iot e se dialoga stabilmente con la CPU Siemens 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Quote

Ho bisogno di capire se il programma può girare su Windows10iot e se dialoga stabilmente con la CPU Siemens 

 

Dan64100 ti ha risposto in modo univoco: non è possibile.

Se disponi del sorgente puoi vedere di ricompilarlo per raspbian, ma non è un'operazione indolore.

La soluzione migliore è ancora quella che ti ha suggerito DAN64100, usa un minipc

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Apprezzo molto il consiglio. Ora mi documento su questi prodotti, nel frattempo cercherò di capire di più anche su win10 iOS, giusto per curiosità. Grazie 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Questo l'ho capito, mica ti parlavo di cambiare l'impianto.

La risposta alla domanda se il programma attuale può girare su Win10IoT è al 99,99999 % NO.

1) Il programma è un binario x86 (se ti gira sotto Windows) e il Raspberry ha ARM

2) Win10IoT non è un sistema operativo che fai doppio click e parte il programma, gli devi caricare l'APP fatta apposta.

 

Potresti caricare e ricompilare Wine (il sottosistema che emula Windows in Linux) in Raspbian, cosa tecnicamente possibile ma praticamente al limite dell'usabile vista la lentezza.

"Forse" il programma ti gira, ma come è difficile prevederlo.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Per esempio questa scheda madre http://www.asrock.com/mb/AMD/AM1B-ITX/index.it.asp integra anche la seriale, ma a questo punto come potrei avere un touchscreen?

 

Mi correggo, ho scambiato la vga con la seriale. Ma nel caso secondo voi è possibile integrare una seriale e un monitor touch?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

A parte che la porta seriale c'è (connettore 1x porta COM), valuta anche MB con CPU integrata che consumano molto poco e sono quasi fanless.

Se ti piace Asrock c'è la serie Kabini, io l'ho usata in passato per un HTPC Low Cost, non sono dei fulmini di guerra ma costano poco e per la tua applicazione vanno benissimo.

Per lo schermo puoi orientarti su qualche pannellino touch HDMI o VGA+Seriale/USB.

Considera che hai tante USB ed i convertitori USB/RS232 oggi sono abbastanza compatibili con tutto.

 

Comunque il tutto non è paragonabile come costi a un Raspberry (soprattutto per il costo del touch), ti salta qualche centinaio di euro, ma sono soluzioni che ti funzionano.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Non credo che il convertitore usb-seriale funzionerà mai, ne ho provati in passato ma non mi permettevano di dialogare con la cpu. Ecco perchè sono ancora bloccato col vecchio pc, altrimenti un portatile qualsiasi sarebbe andato più che bene.

Ad ogni modo questa soluzione mi convince, posso chiedere un esempio concreto di schermo, in modo da capire come integrarlo? Grazie

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Devi solo scegliere in base a quanto vuoi spendere.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Il PC è ok, conosco il processore. Attento che te lo danno senza OS (per cui devi installarti windows) e soprattutto senza disco driver.

Il chipset sicuramente viene riconosciuto anche da un'installazione base del sistema operativo, ma il touch ?

Per quel prezzo forse (da verificare) trovi soluzioni ESA e non hai problemi.

Al limite scrivi al tipo e chiedi se ti può comunque fornire i drivers (o i link da cui scaricarli) per windows.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Davo per scontato che i driver sarebbero stati rilevati automaticamente con Windows Update, a dire il vero. Io avrei un Windows Xp con licenza che non uso, potrebbe andar bene, al limite posso pensare di acquistare un Windows10. Però effettivamente partire con questa incertezza unita alla lingua tedesca del venditore potrebbe non essere la strada più semplice.

Cos'è una soluzione ESA? Parliamo di questo? http://www.esa-automation.com/en/products/ipc/monitor/ew300/

Scusatemi, ma come potete capire le mie competenze sono limitate.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Si, oppure Asem o Sielcosistemi

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Li sento subito. A me era stata fatta una proposta dal prezzo molto alto, al punto che ho sempre cercato una via artigianale.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Se può interessare il pi3, si può usare con una raspbian minimal, senza gestore finestre, il quale è pesantissimo per gestire un touch.
Si possono installare le librerie Qt (opensource LGPL), con le quali dalla versione 5.5 esistono anche classi per la gestione di comunicazioni modbus sia come SLAVE che come MASTER (Io le ho testate e sto usando come master in ambito industriale non su rPI ovviamnte, ma su pc industriali), le uso anche in abbinamento alle API IBHNet per accedere direttamente con vari tipi di adattatori MPI a PLC SIEMENS e realizzare applicazioni di appoggio su PC industriali di vario genere.
Le librerie Qt permettono di avere un ambiente grafico con widget iper prsonalizzabili anche in EGLFS, ovvero senza nessun gestore di finestre. Tali librerie sono alla base di vari Desktop Manager su linux, e sono le principali antagoniste delle librerie GTK, le quali però sono solo orientate al desktop.
Si può avere un touch MODBUS che si avvia in pochissimi secondi, e che si porta dietro un intero set di librerie versatilissime per fare ogni genere di cosa.
Ovviamente un rPI lo userei solo per la domotica civile, io in casa ne ho 3 che assolvono a vari compiti.
Nella domotica integrandoli con le librerie libCEC per gestire dispositivi HDMI, etc permettono di fare un sacco di cose.
Stanno spingendo tantissimo sull'iOt con Qt, rPI e simili...

In ambito industriale le stesse librerie si possono usare su PC industriali sia Win che Linux o MAC os, su tab e smatphone di svariati tipi, permettendo di sviluppare applicativi totalmente portabili...
 

Gli rPi in ambito industriale li limito alle telegestioni economiche... giusto per instradarmi le apparecchiature installate su una mia VPN su server VPS. Se mi si brucia un dispositivo non fermo la produzione e in un paio di giorni per quel che costa ne spedisco un'altro. Di ogni rPi che ho in giro ho i backup delle varie SD. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui


Connettiti adesso