tonymt

Contatori Enel E Energia Reattiva

6 messaggi in questa discussione

Come si comportano secondo voi i nuovi contatori enel trifase nel conteggio dell'energia reattiva ?

Se ho un assorbimento negativo di reattiva (carico capacitivo ) il valore conteggiato torna indietro ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Ti rispondo per esperienza personale, "Centralina di rifasamento guasta (Rifasava in eccesso)" il contatore reattivo ha considerato tutto come carico induttivo anche il capacitivo.

Il Tutto confermato dai tecnici ENEL venuti su chiamata del cliente per verificare il contatore peraltro perfettamente funzionante.

Saluti Adolfo

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

penso a quei furbetti che ti mettono delle batterie fisse per rifasare l'impianto, tanto, pensano loro, il disco ti gira al contrario e poi si ferma,...... bravi, adesso la cosa è cambiata completamente, ti conteggiano in KVAR l'eccesso di rifasamento, ergo, ti ritrovi con una bolletta con basso fattore di potenza quando non è così, allora che ti fanno i furbetti chiamano un elettricista, è dai che monta qualche altra batteria, ..... arriva la bolletta..... harg :angry: ... peggio di prima, monta altre batterie... :wallbash: ...., alla fine non cè la fanno più e chiamano qualcuno a far luce sulla situazione..

Conclusione della vicenda....... montano un rifasatore automatico, nonostante al loro dire, "siamo andati avanti da decenni così", quanto gli è costato il rifasatore..... l'importo di una boletta alla sola voce del basso cos-fi......poveracci come erano incazzati...

Consiglio a tutti di rifasare con un automatico, altro consiglio non "pigiate" il rifasatore a cos-fi 0,99, mà bensì, mio consiglio, tenetevi su 0,93-0,95 max, perchè non "sforzate" il rifasatore e non pagate comunque nulla.

Salut ;)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

i furbetti di cui parli esistevano negli anni 50

poi i costruttori di contatori hanno reso possibile la sola rotazione in positivo dei dischi.

il fatto che molti hanno un rifasatore fisso e' dato dall'alto costo del sistema di rifasamento automatico,

e non certo per frodare ENEL

ivano65

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Confermo che i contatori a disco della reattiva giravano solo in un senso ovvero quando è "magnetica", invece quando era capacitiva il disco si fermava perchè aveva una "ancoretta", anzi, ti aggiungo, che quando era in eccesso di capacitiva, faceva un giro al contrario fino a fermarsi sulla benetta "ancoretta", quindi è ovvio che quando l'impianto andava bene il disco della reattiva girava molto piano, invece quando l'impianto si fermava è restavano attaccate le sole batterie di rifasamento fisso il disco della reattiva era ben fermo sulla ancoretta.

Quindi la tua citazione che riguarda gli anni 50 non è vera fino a quando sono stati installati i nuovi contatori elettronici :D .

Fatti e prove.......

Salut ;)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Per un autoproduttore che ha un contatore bidirezionale come funziona!

Noi rifasiamo sia con le batterie di condensatori che con i generatori!

Ma comunque puntualmente risulta che prendiamo dei kVAr induttivi più del 50% della parte attiva!

Di sicuro quando acquistiamo attiva il contatore segna +p quando vendiamo segna -p.

Ma con la reattiva non ho mai capito come funziona!

Saluti!

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui


Connettiti adesso