Sign in to follow this  
Followers 0

Triangolo Rovesciato Contatore Elettronico Enel

12 posts in this topic

Posted

Salve, immagino chi sa quante volte hanno aperto tipic con questa domanda, chiedo scusa, da un mesetto compare sul contatore dell'ENEL di casa mia un triangolo rovesciato, che secondo il manuale del contatore indicherebbe un malfunzionamento dello stesso, anche se poi si aggunge che nel caso ci sia corrente di ignorarlo, io vorrei sapere che cosa indica quel simbolo? Perchè a volte scompare e poi ricompare? Chiaramente ho chiamato l'enel mi hanno detto che se volgio mandano il tecnico ma se il contatore non è guasto mi fanno pagere l'intervento :blink: Io certo non lo chiamo :angry: !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Non so bene perchè compaia quel simbolo, probabilmente è dovuto alla gstione/lettura in remoto del contatore stesso, mi è capitato spesso di vederne, ma del resto se hai regolarmente tensione perchè preoccuparti?

comunque è vero ci sono parecchie discussioni a riguardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

La mia opinione personale è:

che l'enel dovrebbe in ogni caso fornire all'utente o il manuale completo, o le spiegazioni necessarie a interpretare e leggere correttamente lo strumento.

L'utente in base alle indicazioni dello strumento in oggetto PAGA CON I SUOI SOLDI ciò che gli comunicano di aver consumato.

L'utente quindi dovrebbe avere fiducia e convincimento di quanto visualizzato e totalizzato dallo strumento.

Per risparmiare l'enel a fronte della richiesta e avendo il manuale dello strumento può rispondere anche per iscritto e non certamente a carico dell'utente.

Di esempi oggetto di riflessione ne abbiamo tanti, compresi i famosi, (per la cronaca) misuratori del gas meccanici mai tarati dopo 10 e più anni di funzionamento.

Io credo che anche se c'è tensione ci si preoccupa giustamente della bolletta da pagare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

quoto Adross in pieno....

Purtroppo abbiamo a che fare con dei MURI DI GOMMA mi sembra di essere Don Chichotte contro i mulini a vento. A volte mi vengono dei dubbi circa i consumi. Chi mi assicura che il famoso Echelon rilevi i consumi in maniera esatta. Come disse Andreotti " a pensar male ci si azzecca ". Per aiutare il nostro amico potrei consigliare un misuratore di energia da mettere a valle del contatore... magari farselo prestare da un elettricista e monitorare gli scatti del contatore....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

A volte mi vengono dei dubbi circa i consumi. Chi mi assicura che il famoso Echelon rilevi i consumi in maniera esatta

E' un dubbio ricorrente, ma che c'entra col triangolo rovesciato?? <_<

--------------------------------------------

Chi ci assicura che il distributore di carburante eroghi i litri effettivi che poi paghiamo?

Chi ci assicura che il contatore dell' acqua non giri più velocemente?

Chi ci assicura lo stesso per quello del gas?

Chi ci assicura sulla precisione dell'autovelox che ci ha fotografati?

Laciando stare altri dubbi più o meno leciti, più o meno contro-verificabili, mi chiedo se l'unica soluzione è quella di mettere un misuratore "personale" in parallelo ad ognuno dei controlli che ho elencato prima, e chi ci dice a nostra volta, in caso di letture difformi, quale sia lo strumento che indica il giusto?

Il mio parere personale, è che ci sono altre strade per monitorare eventuali fregature, probabilmente sono metodi che non funzionano se chi cerca (non per forza volontariamente ovviamente) di fregarti lo fa in maniera microscopica ma costante nel tempo... ma se così fosse, lo strumento di controllo "personale" dovrebbe avere un accuratezza e una precisione ancora maggiore di quello "ufficiale", insomma sarebbe difficile da verificare e dimostrare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Vedi attilio

pur non estremizzando, ma, visti i costi attuali della vita e ciò che la cronaca dei telegiornali ci fa vedere quotidianamente,

se uno ha un misuratore di energia installato dal fornitore e su questo paga i consumi, e se non riesce ad interpretare correttamente le segnalazioni che compaiono, ha tutto il diritto a chiedere ed ottenere delle risposte senza pagare.

Questo si chiama trasparenza nei rapporti tra fornitore e cliente.

Al giorno d'oggi assistiamo sempre di più ad una sensibilizzazione del consumatore e delle relative associazioni in questo senso.

Vediamo alcune citazioni

1) Chi ci assicura che il distributore di carburante eroghi i litri effettivi che poi paghiamo?

2) Chi ci assicura che il contatore dell' acqua non giri più velocemente?

3) Chi ci assicura lo stesso per quello del gas?

4) Chi ci assicura sulla precisione dell'autovelox che ci ha fotografati?

I distributori di carburante sono tarati e controllati da enti pubblici con cadenze periodiche.

Il contatore dell'acqua essendo un oggetto dal costo relativamente basso e gestito dal distributore locale, probabilmente viene controllato sul bilancio dei consumi.

Per quello del gas probabilmente vale lo stesso discorso di quello dell'acqua anche se tuttavia in tempi recenti per il gas ci sono stati fatti di cronaca a livello nazionale.

Sull'autovelox il problema delle tarature certificate è stato posto, se non vado errato) a livello parlamentare.

Ecc Ecc. Concordo sul fatto che la vita è piena di situazioni difficilmente controllabili a cui siamo chiamati a pagare, ma ritengo che porsi le domande e cercare o pretendere delle risposte sia giusto.

Ti posso garantire che in ambiente industriale dove le aziende hanno consumi e costi da grandi clienti nel campo dell'energia e del gas, le utilities vengono misurate e certificate a livello semestarle e/o annuale e nessuno ha da ridire. I controlli sono metodici e rigorosi e la trasparenza è garantita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Se può interessare...

a me sono comparsi i triangolini su 2 contatori monofase e su uno trifase, da aprile 08.

A fine agosto sono spariti di botto, ma..

noto che su quello trifase appaiono ora in sequenza A1,A2,A3 ( consumo potenza attiva su singola fase, credo..) R1,R2,R3 (consumo potenza reattiva su singola fase, ari-credo..):

ho dei valori alti su A3 e R3, forse è la somma dei consumi da quando è stato installato (ott 06) il nuovo sistema di lettura. Lo deduco così, a spanna, in quanto credo impossibile avere un consumo di 10-12 kW su A1-A2 e 1500 su A3.. :blink:

Il trifase è un 6kW, gli altri monofase da 3,3kW.

Nella fattura del trifase, ora appare una tabellina con i consumi, presumo divisi per fase.

Secondo me, opinione personale, hanno "sparato" un aggiornamento software sul contatore, con il fine (forse) di far pagare anche i kWAr , sebbene la potenza installata sia inferiore ai 15kW..o forse per dare un'idea precisa del consumo per singola fase.

Comunque sarebbe utile e auspicabile che sul sito enel ci fosse anche un pdf( un txt o quello che volete), con la quale si spieghi con sufficiente chiarezza tecnica come funziona lo "scatolotto".

ciao :)

Edited by R3056

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Il triangolo rovesciato segnala la manomissione del contatore tramite la vite antifrode.

Purtroppo ancora a causa di bug del firmware a volte il triangolino appare senza motivo, senza pero' far scattare il magnetotermico,

Mentre se si tenta d'aprirlo girando l'apposita vite antifrode, oltre alla segnalazione del triangolo, scatta anche il magnetotermico il quale non potra' piu' essere riarmato. (Bisognera' chiamare enel...).

x R3056:

A1,A2,A3 sono le tre fascie di tariffazione

A1 è il consumo accumulato durante la fascia F1,

A2 quello della F2

ed A3 quello della F3

F1 (ore di punta/peak hours) = Lunedi - Venerdi ore 08:00-19:00

F2 (ore intermedie/mid level) = Lunedi - Venerdi 07:00-08:00 e

19:00-23:00 e Sabato 07:00-23:00

F3 (ore fuori punta/off-peak) = Lunedi - Venerdi ore 23:00-07:00, Sabato

23:00-24:00, le Domeniche ed i Festivi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Grazie a Gabriele Riva per la descrizione dei parametri A1 A2 A3... :worthy:

Adesso che ci ripenso, a marzo 08 nella mia zona cambiarono in cabina enel il trasformatore MT-BT: può darsi che, successivamente, non abbiano resettato il sistema a dovere in quanto molti vicini di casa lamentavano al'epoca (ma avevano tensione comunque) la presenza del triangolino..

il triangolino appare anche se "giochicchi" maldestramente con un IrDA.. la permalosa ( ma giusta) logica di bordo ti sgancia senza appello.

.. ma in questo caso sarà dura spiegare a enel ( e ad altri...) come mai non si riarma. :ph34r: :ph34r:

ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Purtroppo ancora a causa di bug del firmware a volte il triangolino appare senza motivo, senza pero' far scattare il magnetotermico

Ho visto decine di contatori su cui appare il triangolino, ma funzionano tutti correttamente.

Ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Ciao, arrivo tardi ma forse posso dare un contributo, preciso ciò che dice Gabriele Riva, che è preparatissimo, ma il triangolo indica "ERRORE GENERICO", questo appare in tutte le situazioni di anomalia, nel caso il contatore funzioni erogando energia,segnando le varie misure,ecc. di solito è imputabile ad un errore sulla trasmissione dei dati,questo se appare dopo essere stato funzionante senza triangolo,.Diversamente se allacciate un contatore nuovo e appare subito il triangolo,è quasi sembre un bug di programmazione. su 65.000 contatori installati ne ho visti tanti di triangolini,ma nessuno inficiava il corretto funzionamente, e per rispondere a "chi ci dice che i contatori misurano giusto" purtroppo devo dire che negli anni ho fatto parecchi controlli e comparazioni ,installando misuratori aggiuntivi,e tutte le volte mi sono trovato a confermare la misura del contatore Enel.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Ho chiesto all'enel, e mi hanno riferito che è l'orologio del contatore che non funziona, ma non succede nulla. Dopo quelche mese è sparito. Edited by Luca Bettinelli
ridotta dimesione carattere, si legge ugualmente anche se non usi caratteri cubitali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0