Non sei registrato? Registrati subito cliccando QUI! E goditi tutte le funzionalita' del sito!


Vai al contenuto



Foto

Potenza Monofase Su Contatore Enel Trifase


  • Per cortesia connettiti per rispondere
10 risposte a questa discussione

#1 Tecnosuono

Tecnosuono

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum
  • StellettaStelletta
  • 46 messaggi

Inviato 04 luglio 2012 - 08:01

Buongiorno, ieri mi hanno installato a casa il contatore trifase sostituendo il vecchio monofase. Non ho volutamente fatto aumentare la potenza quindi attualmente sono con 3 Kw trifasi in quanto per lavoro sono spesso a contatto con personale Enel e ho chiesto in maniera ufficiosa se è possibile assorbire tutta la potenza (3,3Kw) da una sola fase (chiaramente le altre devono essere scariche). La risposta ufficiosa è stata che è fattibile. Il giorno del sopralluogo per i lavori da fare il tecnico Enel che è venuto mi ha detto (di sua spontanea volontà e non sotto mia domanda) che 3 Kw sono pochi su trifase x' se ne hanno solo 1Kw per fase.
Nel quadretto ho pure installato uno strumento di misura col quale leggo tensioni, Kw,KVA, Kvar cos(fi) ecc ecc per avere sempre sotto controllo la rete. Per fare alcune prove ho provato a saldare con una saldatrice monofase, il consumo di picco è stato di 4,6 Kw, ho saldato per qualche secondo di fila. Poi acceso lavastoviglie consumo durante il riscaldamento acqua circa 2Kw. Per ora non è mai intervenuto il contatore.
Domanda: Il contatore Enel, misura i Watt? Non gli Ampere, giusto? Che curva di intervento ha? da D?
Quando avrò queste "certezze" proverò a tenere accese delle stufette (nonostante faccia gia caldo) per un tempo superiore al tempo della curva di intervento.
Vi tengo aggiornati!

Ciao e grazie

EB

#2 magoxax

magoxax

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1448 messaggi

Inviato 04 luglio 2012 - 09:09

Il contatore Enel, misura i Watt?

Si!

Non gli Ampere, giusto?

Giusto!

Che curva di intervento ha?

Ecco, questo è il problema.
L' algoritmo di calcolo (e sgancio) del contatore è più segreto della formula della Coca Cola. :senzasperanza:

#3 Livio Orsini

Livio Orsini

    esperto in "Controllo e Regolazione"

  • Moderatori
  • 33175 messaggi

Inviato 04 luglio 2012 - 10:58

In teoria dovrebbe consentire un prelievo maggiorato del 25% per circa una decina di minuti. Però non ci sono dati certi; almeno io non ne conosco.

Ciao Livio

ribbon-black_68.png
solidarietà con tutte le vittime dei terroristi criminali
le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum

 

 


#4 Tecnosuono

Tecnosuono

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum
  • StellettaStelletta
  • 46 messaggi

Inviato 05 luglio 2012 - 08:51

Grazie ragazzi, allora se è valido il concetto del più 25% dovrei mettere un carico da 1100w+25% e aspettare per verificare se interviene o no. Nei prossimi giorni farò la prova successivamente vorrei provare con circa 3 Kw (con le stufette a disposizione dovrei arrivare a tale potenza) e verificare se interviene in un tempo minore. Va saprò dire.

Per ora grazie!

EB

Grazie ragazzi, allora se è valido il concetto del più 25% dovrei mettere un carico da 1100w+25% e aspettare per verificare se interviene o no. Nei prossimi giorni farò la prova successivamente vorrei provare con circa 3 Kw (con le stufette a disposizione dovrei arrivare a tale potenza) e verificare se interviene in un tempo minore. Va saprò dire.

Per ora grazie!

EB

#5 Mommy

Mommy

    Utente con >400 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 517 messaggi

Inviato 05 agosto 2012 - 08:44

Salve, ti rispondo in qualità di tecnico di enel distribuzione:

Il contatore elettronico misura la potenza ( tramite la misurazione della tensione e della corrente rapportata nel tempo Kwh )
Sul monofase poco da dire, sul trifase ci sarebbe un enciclopedia da scrivere ma rimaniamo in tema:
La potenza nel trifase viene calcolata in base alla SOMMA delle tre fase; spiego banalmente

Se hai 6 kw contrattuali puoi erogare con Fase 1 Kw 6 + Fase 2 e Fase 3 Kw 0 = 6 Kw

Fase 1 Kw 2 + Fase 2 Kw 3 + Fase 3 Kw 1 = 6 Kw

In poche parole puoi caricare tutto su una fase, questo perchè i vecchi gdm elettromecc avevano la limitazione termica su ogni singola fase, mentre quello elettronico esegue la somma delle tre potenze per determinare la potenza assorbita.

Il fatto che ci siano colleghi che comunicano al cliente che se hai 3 kw hai 1 kw per fase, questo è dovuto a due fattori:

Il primo è che nemmeno internamente è trapelata questa informazione, solo dopo qualche anno ci siamo resi conto che non vi era distinzione tra assobimento trifase o monofase, quindi le unita operative più " vecchie " sono rimaste ancora alla vecchia mentalità di avere la potenza suddivisa sulle tre fasi.

C'è da rammentare una cosa comunque: contrattualmente la fornitura in trifase deve avere carichi il più possibile equilibrati sulle tre fasi, se un tecnico enel rileva che una fornitura trifase preleva ad esempio 20 kw su un unica fase e le altre due un carico irrisorio, l'ente ha la facoltà di sospendere la fornitura elettrica ed intimare al cliente il bilanciamento dei carichi

#6 Livio Orsini

Livio Orsini

    esperto in "Controllo e Regolazione"

  • Moderatori
  • 33175 messaggi

Inviato 05 agosto 2012 - 10:18

Salve, ti rispondo in qualità di tecnico di enel distribuzione:


Finalmente un parere "interno" che dovrebbere mettere fine alle discussioni senza fine su questo argomento.

Ciao Livio

ribbon-black_68.png
solidarietà con tutte le vittime dei terroristi criminali
le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum

 

 


#7 Tecnosuono

Tecnosuono

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum
  • StellettaStelletta
  • 46 messaggi

Inviato 10 agosto 2012 - 20:43

Grazie della precisa risposta. In effetti anche all' atto pratico mi sono convinto sia cosi. Io cerco di tenere i carichi distribuiti quanto piu' possibile. (lavatrice su una fase, lavastoviglie su un altra, cosi se vengono avviate insieme......). Va inotre detto che per enel fornirmi la trifase porta i suoi vantaggi: prima con contratto monofase caricavo sempre e comunque una sola fase ora cerco di distribuire,per cui.... O sbaglio?

Grazie ancora.

#8 Mommy

Mommy

    Utente con >400 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 517 messaggi

Inviato 10 agosto 2012 - 21:14

é ovvio che nella distribuzione vi sono utenze sia mono che trifase. Fornire pochi kilowatt in monofase non crea problemi, basta bilanciare le utenze monofase all atto dell'allacciamento alla rete.
Se poi l'utenza inizia ad avere...6 o 10 Kw in monofase possono nascere noie di abbassamenti di tensione ( risolvibili ma ci vuole tempo.... )

#9 Mirko Ceronti

Mirko Ceronti

    Moderatore sezione elettronica

  • Moderatore Forum Elettronica
  • 5617 messaggi

Inviato 11 agosto 2012 - 07:03

quindi le unita operative più " vecchie " sono rimaste ancora alla vecchia mentalità di avere la potenza suddivisa sulle tre fasi


E' un pregiudizio che deriva dall'Elettrotecnica.
Se ho un trasformatore trifase da 3 Kva (o 3 Kw se il carico è resistivo) è chiaro che posso attingere un massimo di 1 Kilowatt per fase.
E quindi sarò costretto a distibuire i carichi monofase sulle 3 fasi ed il rispettivo neutro, per godere appieno della potenza del trasformatore
Essendo il nuovo contatore di energia, diciamo così "intelligente" c'è la possibilità di gestire la potenza anche per singola fase.
E comunque mi associo al commento di Livio.....finalmente un tecnico ENEL che "ci legge" :smile:

Saluti
Mirko

Messaggio modificato da Mirko Ceronti, 11 agosto 2012 - 10:20

Mirko Ceronti

Hai consultato la sezione Didattica? Troverai tantissimi utili informazioni e documenti tecnici.
Nella sezione Discussioni importanti importanti troverai le domande più frequenti che vengono inserite nel forum.
Nella sezione Video di PLC Forum troverai numerosi video-corsi gratuiti.


#10 jimmy63

jimmy63

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1011 messaggi

Inviato 13 agosto 2012 - 07:07

Grazie Mommy per l'informazione (ci siamo già sentiti da qualche parte o sbaglio? :P ).
Aggiungerò questa nuova conoscenza al mio bagaglio personale. Capiterà che qualche utente abbia necessità di saperne di più, francamente avrei risposto che la potenza andava suddivisa nelle 3 fasi, ma prendo atto che con i nuovi contatori c'è questa opzione. :thumb_yello:

#11 ligabue

ligabue

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 269 messaggi

Inviato 16 novembre 2013 - 10:10

Non so se Mommy frequenta ancora il forum, ma avrei un dubbio legato ai contatori trifase con impianti di produzione (es: FTV).

Supponiamo che io abbia un contatore trifase da 6 kW e che stia assorbendo (prelievo) 2 kW da ciascuna fase.

Supponiamo che io abbia anche un impianto FTV monofase che stia immettendo 6 kW su una singola fase.

Ecco: a livello di consumi (energia, supponendo il funzionamento così come descritto per un tempo di un'ora), il contatore segnerà 0 (perchè si bilanciano i 6 kWh prelevati con quelli immessi) oppure mi conteggerà 4 kWh in prelievo (quelli sulle 2 fasi dove non c'è FTV) e 4 kWh in immissione (cioè la differenza tra immissione e prelievo sulla fase del FTV)?

 

Saluti