Non sei registrato? Registrati subito cliccando QUI! E goditi tutte le funzionalita' del sito!


Vai al contenuto



Foto

Saldare Il Rame


  • Per cortesia connettiti per rispondere
17 risposte a questa discussione

#1 Michele77

Michele77

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1001 messaggi

Inviato 10 giugno 2008 - 16:34

Ciao a tutti,vorrei accingermi ad imparare a saldare il rame ma mi servono delle info basilari per incominciare e chiedo a voi che sicuramente avrete avuto delle esperienze.Per imparare vorrei fare delle prove su piccoli spezzoni di rame,ma quale attrezzatura nello specifico mi occorre?Potete elencarmi tutti i componenti che mi devo procurare per eseguira la saldatura del rame?Ringrazio anticipatamente per l'eventuale aiuto,a presto

#2 Scavir

Scavir

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1762 messaggi

Inviato 10 giugno 2008 - 17:07

Ciao,
oltre i 450 C° vengono chiamate Brasature Forti.

Nel campo frigorifero si utilizzano delle leghe fatte con una base di rame, fosforo, argento e stagno.

La lega (bacchetta) conosciuta col nome di Galflo Cu P Ag 15 oppure la 15a è quella che viene utilizzata per le saldature per le tubazioni frigorifere.

Il suo Melting range è di 645-790 C°, quindi, per raggiungere tali temperature dovresti usare un cannello ossiacetilene.

Per la giunzione di 2 tubi di eguale diametro devi avere anche l'attrezzatura per poter allargare uno dei due tubi, così da poterlo inserire uno nell'altro.

Non è una cosa facile ma, nemmeno impossibile, ci sono scuole professionali che lo insegnano, tuttavia l'esperienza è fondamentale.

Il "gioco" sta anche nel saper capire la temperatura corretta di fusione, nel caso della 15a è di 710° C.

Ciao,
Virginio


#3 Michele77

Michele77

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1001 messaggi

Inviato 10 giugno 2008 - 18:23

dovresti usare un cannello ossiacetilene.


Quindi mi dovrei procurare questo?Ma io ho visto saldare il rame con un piccolo cannello con una piccola bombola di butano blink.gif

Messaggio modificato da Michele77, 10 giugno 2008 - 18:26


#4 Scavir

Scavir

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1762 messaggi

Inviato 10 giugno 2008 - 18:26

SI,
poi fare tanta pratica, fino ad ottenere un risultato soddisfacente.

Esistono delle unità portatili (piccole) con acetilene ed ossigeno ma, non ne conosco il prezzo.


Ciao,
Virginio


Cosa e come saldavano con il butano???

Messaggio modificato da scavir, 10 giugno 2008 - 18:28


#5 Michele77

Michele77

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1001 messaggi

Inviato 10 giugno 2008 - 18:48

Veramente su un manuale d'idraulica ho visto che é possibile saldare i tubi in rame con materiale d'apporto con una bombola (con relativo cannello)di propano o butano,sara' vero e possibile?Oppure bosogna fornirsi dei cannelli ad acetilene?

Messaggio modificato da Michele77, 10 giugno 2008 - 18:50


#6 frigo68

frigo68

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 101 messaggi

Inviato 10 giugno 2008 - 20:01

Gli idraulici saldano i tubi di rame con fiaccole funzionanti con il propano e solo per piccoli diametri fino a tubi di 20mm e al chiuso all'aperto in caso di vento a volte non ce la fanno. I frigoristi adoperano principalmente saldature ossipropaniche con cannelli modificati oppure anche con cannelli da acetilene con dardi molto grossi dal 160 in su.Nei confronti dell'ossiacetilenica ossipropanica al momento dell'accensione non fà quel fumo nero che nei negozi oppure all'interno delle celle frigo non è molto bello da vedere.Io ho anche cannelli a taglio per il ferro ad ossipropano. Saluti

#7 marco battilana

marco battilana

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 186 messaggi

Inviato 10 giugno 2008 - 22:07

In un'azienda che produce banchi frigo nella mia zona, il rame si salda con cannelli ad idrogeno ossigeno.

#8 Michele77

Michele77

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1001 messaggi

Inviato 11 giugno 2008 - 15:29

Ok!Volevo chiedervi ma in quali casi e perche' si salda il rame se é possibile congiungere tutto con i raccordi a compressione?

Messaggio modificato da Michele77, 11 giugno 2008 - 15:29


#9 paoloixp

paoloixp

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 187 messaggi

Inviato 14 giugno 2008 - 14:14

penso che la garanzia di tenuta di una saldatura eseguita con bacchetta di rame nessun raccordo sia in grado di garantirla.

il raccordo è un insieme di particolati quasi sempre di materiali diversi dal rame e quindi con diverse dilatazioni a lungo andare i materiali sottoposti a pressione e sbalzi di tempreatura possono allentare il serraggio (non per svitamento ma per deformazione plastica del materiale)

comunque i tubi di rame vengono saldati anche con lo stagno anche se come saldatura ritengo non sia all'atezza di quelle fatte cono le bacchette.

cosi a titolo di informazione sono riuscito a saldare due tubi di rame con lo stagno utilizzando come mezzo riscaldante uno sverniciatore elettrico quelli vagasmente rassomigliante ad un asciugacapelli scaldando adeguatamente i due elementi prendendo del filo di stagno per circuito stampato a contatto con le parti da saldare queto fonde aderendo alle due parti vincolandole insieme.
Chiaramente non è la strada migliore ma a mali estremi estremi rimedi.

#10 daniele stefanini

daniele stefanini

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 219 messaggi

Inviato 14 giugno 2008 - 16:07

Michele 77,

se devi saldare tubi in rame per idraulica (ad esempio riscaldamento) puoi saldare tranquillamente fino al diametro 22 (lo so perchè l´ho fatto) con il propano o il butano.

La lega all´argento in bacchette della castolin va benissimo (il rivenditore sa cosa ti serve)

Poi ti serve una spazzola a mano con "setole" inox (anche una striscia di tela abrasiva va bene)

Infine ti serve un cannello "a bocca di lupo" (da me si chiama così) , ce ne sono per tubi di diverso diametro e ovviamente la bombola di propano o butano.

Il cannello l´ho pagato circa 130 Euro , ma è un prodotto di buona qualità e con bocche intercambiabili di marca francese. Normalmente una "bocca di lupo per diametro 22 va bene per tutti i tubi (anche per il 16 mm).

Cè anche un sale che serve per pulire le parti da saldare, ma non l´ho mai utilizzato.

Per saldare tubi di uguale diametro ci sono ovviamente le boccolo apposite (così come le curve) in rame, che hanno le estremità leggermente più large del tubo su cui vanno saldate.

All´inizio può essere complicato, specialemtne se si scalda troppo o troppo poco , ma dopo un pò ti assiciro che è semplicissimo.

Per fare saldature professionali devi evitare di scaldare troppo e di deformare la bocca della curva o del giunto forzando sulla giunzione, specialmente a caldo (la lega viene risucchiata dal giunto per capillarità, quindi lo spazio tra i tubi deve essere minimo) ed evitare di apportare troppo materiale (l´artista salda con meno di due centimetri di bacchetta un tubo da 22 !!! rolleyes.gif )

È possibile perfino fare saldature "a testa in giù" !

Delle oltre 200 saldature che ho fatto a casa mia neanche una ha perso una goccia !!

Qundo ci hai preso la mano, capisci che la saldatura è incomparabilemtne superiore ai giunti a compressione per quanto riguarda tenuta, costo e forse anche tempo di realizzazione. L´unica difficoltà ci può essere con le saldature "sul posto".

Per quanto roguarda i giunti per frigoristica è probabile che questo sistema non vada bene, in questo campo non sono ferrato !

Buon lavoro

Daniele

Messaggio modificato da daniele stefanini, 14 giugno 2008 - 16:10


#11 Livio Orsini

Livio Orsini

    esperto in "Controllo e Regolazione"

  • Moderatori
  • 34013 messaggi

Inviato 14 giugno 2008 - 16:27

Usando lega d'argento o stagno, come materiale di apporto, per unire parti di rame non si esegue una saldatura, ma una brasatura.
Se si usa stagno come materiale d'apporti si eseguirà una brasatura "debole", mentre con leghe tipo "castolin" si esegue una brasatura "forte".

Per eseguire una saldatura è necessario che le parti di rame da unire (ma questo vale per qualunque metallo) siano portate ad una temperatura tale per cui il metallo diventa plastico. Contemporaneamente si apporterà metallo fuso del medesimo tipo di quello che dev essere unito.
E' la procedura tipica con cui si salda il ferro con fiamma ossi-acetilenica o con elettrodo ed arco.
Nelle saldature "a resistenza" (puntature) non c'è apporto di materiale e l'unione avviene fondendo superficialmente, ed applicando contemporaneamente una pressione puntiforme, le due parti da unire.

Nel caso del rame e delle sue leghe solitamente i eseguono brasature, forti o deboli; molto raramente saldature.

Ciao Livio

ribbon-black_68.png
solidarietà con tutte le vittime dei terroristi criminali
le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum

 

 


#12 Michele77

Michele77

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1001 messaggi

Inviato 14 giugno 2008 - 17:08

OK!Grazie per le info rolleyes.gif wink.gif

Per quanto roguarda i giunti per frigoristica è probabile che questo sistema non vada bene


Ma il rame che si usa per le macchine che producono freddo come il frigo o il condizionatore non é sempre rame blink.gif e quindi la brasatura forte perche' non dovrebbe andare bene? unsure.gif

#13 daniele stefanini

daniele stefanini

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 219 messaggi

Inviato 14 giugno 2008 - 19:02

Usando lega d'argento o stagno, come materiale di apporto, per unire parti di rame non si esegue una saldatura, ma una brasatura.
Se si usa stagno come materiale d'apporti si eseguirà una brasatura "debole", mentre con leghe tipo "castolin" si esegue una brasatura "forte".


Giusto !

OK!Grazie per le info
CITAZIONE
Per quanto roguarda i giunti per frigoristica è probabile che questo sistema non vada bene
Ma il rame che si usa per le macchine che producono freddo come il frigo o il condizionatore non é sempre rame e quindi la brasatura forte perche' non dovrebbe andare bene?



...non so dare una risposta , anche secondo me non ci sono differenze purchè si adotti la brasatura FORTE (no stagno).....forse dipende dai piccoli diametri usati in questo campo..

Daniele



#14 Livio Orsini

Livio Orsini

    esperto in "Controllo e Regolazione"

  • Moderatori
  • 34013 messaggi

Inviato 15 giugno 2008 - 11:08

Ma il rame che si usa per le macchine che producono freddo come il frigo o il condizionatore non é sempre rame blink.gif e quindi la brasatura forte perche' non dovrebbe andare bene?

Ricordo mio padre quando (oramai più di 30 anni fa) giuntava evaporatori e motocompressori dei frigoriferi, brasava i tubi di rame con leghe d'argento, fiamma ossi propanica e borace come disossidante.

Ciao Livio

ribbon-black_68.png
solidarietà con tutte le vittime dei terroristi criminali
le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum

 

 


#15 Michele77

Michele77

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1001 messaggi

Inviato 15 giugno 2008 - 11:27

Ricordo mio padre quando (oramai più di 30 anni fa) giuntava evaporatori e motocompressori dei frigoriferi, brasava i tubi di rame con leghe d'argento, fiamma ossi propanica e borace come disossidante.


Ciao Livio wink.gif E quindi é possibile effettuare la stessa operazione negli impianti frigo?

Messaggio modificato da Michele77, 15 giugno 2008 - 11:28


#16 Livio Orsini

Livio Orsini

    esperto in "Controllo e Regolazione"

  • Moderatori
  • 34013 messaggi

Inviato 15 giugno 2008 - 17:43

Una volta era l'unico mezzo, però bisogna saperlo fare rolleyes.gif

Ciao Livio

ribbon-black_68.png
solidarietà con tutte le vittime dei terroristi criminali
le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum

 

 


#17 Michele77

Michele77

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1001 messaggi

Inviato 21 giugno 2008 - 09:14

Una volta era l'unico mezzo, però bisogna saperlo fare


Una volta era l'unico mezzo ma oltre a questo qual'e' o quali sono gli altri mezzi?

Effettuare una brasatura forte su impianto frigo é pericoloso?Dato che nelle tubazione puo' essere presente piccole quantita' di gas freon?Come si procede? unsure.gif

Messaggio modificato da Michele77, 21 giugno 2008 - 09:15


#18 Livio Orsini

Livio Orsini

    esperto in "Controllo e Regolazione"

  • Moderatori
  • 34013 messaggi

Inviato 21 giugno 2008 - 15:47

Francamente non te lo so dire. Io mi ricordo di mio padre che lo faceva, però ci sono parecchi lavori che mio padre sapeva fare ed io no sad.gif . Lo vedevo sigillare il tubo di carica del gas dompo una ricaricarica. Pinzava 2 volte il tubicino e poi, per sicurezza, lo sigillava brasandolo con la lega di argento.
So solo quello che ho scritto.

Ciao Livio

ribbon-black_68.png
solidarietà con tutte le vittime dei terroristi criminali
le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum