Sign in to follow this  
Followers 0

Tubi In Multistrato - Aggiornamento di un vecchio idraulico

13 posts in this topic

Posted

Salve, non mi mandate a quel paese ma ho già dato occhio alle vecchie discussioni cercando l'argomento.

Ma voglio che mi rispondiate proprio a me, direttamente. E una questione psicologica. :lol:

Vengo al dunque...

Sto ristrutturando la mia casa e devo rifare l'impiantistica idrica, perche l'originale di inizio anni sessanta in ferro ( perfettamente funzionante) voglio rifarla per le mie esigenze e devo ovviamente rifare il bagno. Butto all'aria tutto quindi rifaccio tutto nuovo.

Orbene.... mio padre è idraulico ( ed io so farlo bene essendo stato "a bottega" da lui da piccolo) ma ha lavorato sempre su grandi acquedotti e nel civile faceva impiantistica negli anni 60/70 andando a calare la sua opera in questo settore finche agli albori degli anni 90 non ne ha quasi piu fatti ( se non per amici) impegnato con la sua attività principale.

Nel frattempo le tecnologie si sono evolute ed i materiali pure.

Il materiale migliore per noi è sempre stato il ferro zincato e sto cercando di convincerlo ( ci sono quasi riuscito) ad usare il moderno multistrato per i cillegamenti interni del bagno al posto del caro vecchio rame ( che costa un'occhio)

Non abbiamo più affrontato il settore e conosciamo pochissimo questo materiale. Possiamo considerarlo al pari del rame che usavamo noi all'epoca per i bagni?

Ora, tutti i montanti dal contatore e la distribuzione vorrebbe farlo alla sua maniera ( ovviamente li si sente molto sicuro) con il ferro zincato.

Secondo voi ha ancora senso nel 2008? Lui sostiene che ( ne è riprova le mia abitazione ma pure i suoi impianti di quando era giovane) i vecchi impianti a distanza di 40/50 anni funzionano ancora egregiamente. Sto multistrato quanto dura? Si schiatta con le pressioni elevate? Si squaglia con l'acqua calda?

Come posso procedere con la scelta dei materiali? Se vado sul multistrato a cosa devo stare attento nella scelta al momento dell'accquisto?

Grazie, aiutate un vecchio del mestiere a rimttersi in vouge! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

ciao rex200,ad oggi nel mercato internazionale non c'è di meglio del multistrato,è stato concepito proprio per durare nel tempo,e cui caratteristiche principali sono rappresentate dalla resistenza alle alte temperature, dalla pressione interna, dalla lunga durata nel tempo e da un’assoluta organoletticità con i fluidi potabili per il consumo umano.i vantaggi sono tanti,ininfluenza ai fenomeni di corrosione,malleabilità e duttilità alla lavorazione manuale,scorrevolezza dei fluidi e minori perdite di carico,dispersioni termiche ridotte,impermeabilità a fenomeni ossigenanti dei fluidi,riduzione di sfridi e scarti di lavorazione ecc...

Se posso darti un consiglio fai l'impianto idrico completo con il multistrato,se vuoi il meglio..saluti giovanni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

"tubi multistrato ( PE-X/AL/PE-X) sono adatti al trasporto di acqua per un periodo di 50 anni ad una temperatura di 20°C ed una pressione di esercizio di 10 bar"

Questo e' quanto viene riportato sui fogli tecnici di una delle aziende italiane leader del settore .

Come potrai leggere tra i post in realta' non esiste la soluzione ( rame, pvc,acciao, multistrato) esistono tante possibilita' che hanno pregi e difetti. Pare (almeno dalle mie parti) che molti stiano adottando il multistarto come soluzione in quanto e' effettivamente un buon compromesso tra lavorabilita' versatilita', affidabilita' e costo. Considera che ovviamente le tecniche di giunture, collettore, etc etc anche se relativamente semplici richiedono comunque una buona conoscenza del prodotto.

Come marche quelle che conosco io sono Giacomini , Prandelli nulla da dire a riguardo.

Ps.

Considera che per l'adduzione del Gas (nonstante quello che molti idraulici sostengono) non e' a Norma

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Grazie Giovanni.

Quindi secondo te lo metto anche dal contatore ( o meglio dal riduttore di pressione) ilmontante principale che passerà sotto il pavimento della casa e salirà lungo il muro posteriore oviamente ben dimensionato?

A parte sottoterra potrei usare il polietilene che usiamo per gli acquedotti. Un PN25... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Puoi usare anche il polietilene sottoterra,ma io farei tutto multistrato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

E, ma come si dice cris.... tra il dire e il fare.

Pure che fa stampanti a colori giura che le foto durano 200 anni. In laboratorio si poi le metti al sole 2 mesi e diventano color caffellatte.

Ecco le mie perplessità. Chi ci lavora tutti i giorni sicuramente ne sa 10 volte di più

Comunque per il gas si userà Ferro e rame. E poi lo fa un mio amico che ha ditta a norma e che rilascierà certificazione.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Il brevetto multistrato ha molto meno di 50 anni per cui evidenze di impianti cosi' vecchi non ne trovarai da nessuna parte

resta il fatto che le prove di vita accelerate (affidabilita') danno risultati tli da poter garantire quei numeri. Il tutto ovviamente nell'ipotesi che chi si occupi della realizzazione sappia quello che fa'

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Salve a tutti,

mi inserisco nela discussione per riportare la mia esperienza personale :

- tubazioni interne :

io ho usato il polipropilene (PPR - tubo plastico a giuntare) e mi sono trovato bene. Purtroppo il grosso difetto è che per ogni deviazione sono necessarie delle curve etc etc.... e spesso capita di non avere il materiale sottomano e ci si deve fermare.

Se tornassi indietro userei il multistrato

- tubazioni montanti :

anche per queste ho usato il PPR. Tutto ok ma stessi inconvenienti di cui sopra

Ho esperienza con tubi in multistrato di grosso diametro che per essere svasati richiedono un attrezzo particolare e dei bicchierini in plastica a perdere.....lo sconsiglio perchè si perdono tutti i vantaggi del tubo multistrato ovvero la piegabilità, la velocità di lavorazione anche sul posto etc etc...

Io farei così :

- Tubo Polietilene o PPR per i montanti

- Tubo multistrato per le linee singole

Ciao

Daniele

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

Grazie a tutti. Ora ci vedo più chiaro :lol:

Al momento dell'acquisto devo stare "attento" a qualcosa? Nel senso ci sono opzioni di cui tener conto o tipologie divere di materiale? Esistre anche in questo settore il materiale buono e quello scadente?

Poi metodo di posa a giunti ad avvitare o a crimpare?

Tenete conto che non siamo attrezzati per questo materiale ( però mi pare siimile al rame come posa quindi......) ma comunque posso farmi prestare una crimpatrice.

Edited by rex200

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Io posso consigliarti di usare i giunti ad avvitare non ti complichi la vita (prestiti) e sono pratici,usa quello coimbentato,che oltre allla dspersione garantisce la dilatazione in traccia.Oggi le varie aziende sono livellate,affidati alla serieta del tuo rivenditore."Per il tuo papà "Il mio impianto fatto circa 40 anni fà in ferro è ancora lì, certo non c'è corrosione o quantaltro possa danneggiarlo, posso rintracciarlo quando faccio dei fori ,ma la posa quanto è poco veloce e poco pratica .Buon lavoro .

silvio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Grazie Silvio.

Farò tesoro dei tuoi consigli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Il materiale migliore per noi è sempre stato il ferro zincato

Il ferro zincato è un materiale molto durevole, ma in passato è stato utilizzato impropriamente, perchè i tubi si cementavano direttamente nella malta contenente calce (al massimo erano rivestiti in carta di giornale). Di conseguenza, l'umidità e la calce provocavano la corrosione esterna dei tubi. Invece, se isolati dal muro durano molto tempo (almeno 50 anni), basta utilizzare con il classico rivestimento tubolare spugnoso per ottenere protezione ed isolamento termico. I tubi dell'acqua fredda possono essere verniciati con catrame, per l'acqua calda serve un normale antiruggine. I tubi migliori sono i Dalmine senza saldatura, con certificazione "senza piombo". Il multistrato è un ottimo sistema, ma la durata non si può stimare perchè è utilizzato da poco tempo.

Ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted

Grazie a tutti.

Di comune accordo faremo così:

- Condotta principale dal contatore al retro in polietilene ( ma in un'altro tubo in modo che possa essere sfilabile. Mio padre dice che quelli dell'acquedotto dopo una 10/15ina di anni si iniziano a schiattare)

- Montanti principali fino alla centralina di smistamento ( ho un doppio impianto con sorgente ed una cisterna ) ed al collettore in bagno in ferro zincato

- Circuito del bagno in multistato.

Tanks again ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0