Non sei registrato? Registrati subito cliccando QUI! E goditi tutte le funzionalita' del sito!


Vai al contenuto



Foto

Minimo Segnale Cofdm - minimo valore da fornire alla presa


  • Per cortesia connettiti per rispondere
17 risposte a questa discussione

#1 reggio

reggio

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 249 messaggi

Inviato 14 marzo 2011 - 14:46

Salve a tutti.

Ieri sera, ho collegato a valle del decoder (alla presa di 'uscita') il mio strumento Rover mentre tra presa a muro e decoder, ho posto un attenuatore 0-20 dB.
Poi, con spettro visualizzato, ho variato l'attenuatore fino ad ottenere valori misurati sui 30 dBuV (o poco di più con la misura di potenza), su vari mux all'interno della banda UHF, e mi sono accorto con stupore che il decoder restava agganciato (immagine/suono continui senza squadrettamenti, strappi o interruzioni), mentre lo strumento faticava ad agganciare.

Allora chiedo: qual'è da normativa, il livello minimo da garantire alla presa, all'interno della UHF (e anche VHF)?

Poi per chi è di PR: perchè nei nuovissimi impianti, oltre ad un LB verso Canate, viene montata una LB verso Valcava? che cosa c'è da Valcava che non è possibile ricevere da Canate? (a parte Canale Italia e canali locali)

Grazie.

#2 capolupetto

capolupetto

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 345 messaggi

Inviato 14 marzo 2011 - 21:30

Ciao, non ho fatto prove come te, ma in un paio di casi mi è capitato di misurare alcuni mux con un atom light, bè il decoder non lo agganciava nemmeno all'uscita del derivatore, con mia sorpresa alla presa il tv riusciva non solo a sintonizzarlo ma come nel tuo caso non squadrettava nemmeno blink.gif
Ho avuto il tuo stesso dubbio, ma non ho voluto approfondire anche se vedere il mio strumento da 2000€ che non aggangiava il mux mentre il tv che sarà costato 400€ si.
La normativa dice che il livello da garantire alla presa sia di 47db a 77db, ma come faccio se non riesco a misurare nulla?
Ciao.

#3 Pierluigi Borga

Pierluigi Borga

    Moderatore

  • Moderatori
  • 6214 messaggi

Inviato 14 marzo 2011 - 21:31

Ciao i segnali COFDM alla presa vanno bene sui 44dBuV per normativa, considerato un margine di 4 dB, poi anche sui 50 dB va meglio ma superarli non serve a nulla, visto che teoricamente restano agganciati con segnali sui 30 dBuV in alcuni casi.

Ultimamente qui da me ho notato una strana nuova moda: usare amplificatori a 2 ingressi con
-3°+UHF uno
-UHF secondo

il tutto giustificato dalla possibilità di agganciare comunque il MUX sfruttando la robustezza dell'SFN, che anche se ricevuto da entrambi gli ingressi dovrebbe comunque andare, tuttavia può essere, ma secondo me spesso comporta un peggioramento del CH BER e del MER....
staremo a vedere.

Pierluigi Borga

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#4 reggio

reggio

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 249 messaggi

Inviato 15 marzo 2011 - 15:27

Grazie per la risposta Pierluigi,
sul discorso del livello, lo stesso valore mi è stato confermato da un amico installatore.
Ti chiedo anche questo: quando devi connettere un cavo ad una antenna tramite connettore 'F', come procedi? F normale o F con guarnizione di tenuta? con o senza nastro sopra?
Ne ho viste di ogni..

#5 Pierluigi Borga

Pierluigi Borga

    Moderatore

  • Moderatori
  • 6214 messaggi

Inviato 15 marzo 2011 - 19:24

Beh in genere preferisco senza guarnizione, magari inossidabili tipo cabelconn e con giro di nastro sopra....

Pierluigi Borga

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#6 Mauro Dalseno

Mauro Dalseno

    Staff supervisor

  • Staff Supervisor
  • 9118 messaggi

Inviato 19 marzo 2011 - 19:24

Visto che si parla di livello di segale sulle prese, vorrei esporre questa mia esperienza.

Nell' azienda dove lavoro c'e' anche la strumentazione per la verifica degli impianti TV, proprio oggi mi sono portato a casa in prestito un misuratore di campo digitale, qualche spezzone di cavo SAT 703 e ho effetuato la regolazione fine delle antenne sul tetto (Sigma + 10BL4 + 6D + Amplif.22dB + derivatori e divisori vari)
Le antenne le ho montate velocemente il giorno precedente del Sw/off e le ho orientate a caso verso il Venda e verso Torricelle con un buon risultato tongue.gif
Con la regolazione strumentale ho ottimizzato la ricezione dei vari Mux arrivando a ricevere 200 canali video e 19 audio smile.gif
Sono molto soddisfatto, ma ho un particolare da esporre:
L' impianto e' suddiviso tra la mia abitazione (nuovo) e quella di mio suocero (vecchio 20 anni), sulle prese di mio suocero misuro 65 dBµV e sulle mie 81 dBµV. Dato che entrambi vediamo perfettamente tutti i canali non ho toccato i cavi di mio suocero che hanno 20 anni, ma secondo voi un segnale sulle mie prese di 81 dBµV, non dovrebbe mandare in saturazione i vari decoder e TV? unsure.gif

Messaggio modificato da Mauro Dalseno, 19 marzo 2011 - 19:25

Mauro Dalseno IU2EBR

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#7 Fulvio Persano

Fulvio Persano

    .

  • Moderatori
  • 28727 messaggi

Inviato 19 marzo 2011 - 21:33

Ciao Mauro.

Mauro Dalseno+19/03/2011, 19:24--> (Mauro Dalseno @ 19/03/2011, 19:24)

-> Sono molto soddisfatto, ma ho un particolare da esporre:
L' impianto e' suddiviso tra la mia abitazione (nuovo) e quella di mio suocero (vecchio 20 anni), sulle prese di mio suocero misuro 65 dBµV e sulle mie 81 dBµV. Dato che entrambi vediamo perfettamente tutti i canali non ho toccato i cavi di mio suocero che hanno 20 anni, ma secondo voi un segnale sulle mie prese di 81 dBµV, non dovrebbe mandare in saturazione i vari decoder e TV? unsure.gif

Un livello ottimale alla presa dovrebbe essere compreso tra i 68 e i 75 dB/microvolt.
Probabilmente il decoder riesce a "sopportare" quel disavanzo di segnale e non crea problemi.
wink.gif
Fulvio Persano
Per inserire delle immagini nella tua discussione,utilizza il servizio di Upload Immagini
le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum

La tua visita è tanto importante quanto la tua partecipazione
 
 

#8 Mauro Dalseno

Mauro Dalseno

    Staff supervisor

  • Staff Supervisor
  • 9118 messaggi

Inviato 19 marzo 2011 - 21:53

Avrei dovuto installarmi una antenna nuova solo per me' ma il tempo e' quello che e'... L' anno prossimo, magari divido i 2 impianti, ormai ho ripiegato cosi'...

Mauro Dalseno IU2EBR

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#9 Pierluigi Borga

Pierluigi Borga

    Moderatore

  • Moderatori
  • 6214 messaggi

Inviato 20 marzo 2011 - 09:04

Quando la qualità del segnale è buona cioè un CH BER sull'ordine di 10E-4 circa il segnale va benissimo sui 50/60 dBuV alla presa, 81 sono di per sè troppi, poi dipende molto dai decoder, certi vanno in saturazione subito e certi altri riescono a funzionare, ma il fatto è questo avendo la possibilità di amplificare meno e in alcuni casi miscelare passivamente i segnali perchè vogliamo a tutti i costi amplificare e introdurre rumore se non necessario.
Il livello dei 65 medi e 77 massimi era riferito alla portante video di un segnale analogico in impianti dove si distribuivano più di 20 canali per evitare intermodulazioni sugli stadi amplificatori.


Pierluigi Borga

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#10 Mauro Dalseno

Mauro Dalseno

    Staff supervisor

  • Staff Supervisor
  • 9118 messaggi

Inviato 20 marzo 2011 - 09:48

Quindi in pratica con il digitale terrestre quanti devono essere i dB sulle prese?

Mauro Dalseno IU2EBR

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#11 Pierluigi Borga

Pierluigi Borga

    Moderatore

  • Moderatori
  • 6214 messaggi

Inviato 20 marzo 2011 - 10:07

Con qualità buona vanno benissimo sui 50dBuV poi al massimo 65 ma non di più direi.....

Pierluigi Borga

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#12 SANVITTO 48

SANVITTO 48

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 74 messaggi

Inviato 20 marzo 2011 - 10:19

Il buongiorno e la buona domenica a tutti
Scusate la mia scarsa presenza.
In riferimento
il tutto giustificato dalla possibilità di agganciare comunque il MUX sfruttando la robustezza dell'SFN, che anche se ricevuto da entrambi gli ingressi dovrebbe comunque andare, tuttavia può essere, ma secondo me spesso comporta un peggioramento del CH BER e del MER....
staremo a vedere.


Espongo a Pierluigi che sino ad oggi nel caso si abbia a ricevere dei segnali Dtt da due direzioni diverse, mi avvalgo sempre del sistema che ho sempre usato anche per l'analogico, e vale a dire usare sempre due antenne dello stesso tipo (21-69) connesse all'ampli a due ing.idem , con la medesima lunghezza cavo, ottenendo sempre ottimi risultati, tutto ciò indifferente che l'impianto sia singolo, o multi utenza.

Saluti SANVITTO 48

#13 Pierluigi Borga

Pierluigi Borga

    Moderatore

  • Moderatori
  • 6214 messaggi

Inviato 20 marzo 2011 - 12:03

Ciao, la penso esattamente come te, sicuramente ricevere gli stessi due segnali da due antenne diverse comporta ritardi e sfasamenti che dovrebbero portare ad un peggioramento del BER e MER però lo scaffale nel magazzino dove sono stato può indicare due cose:
-l'inesperienza degli antennisti del luogo
-la robustezza e capacità rigenerativa del segnale COFDM in alcuni e particolari casi da valutare singolarmente.

A breve farò prove con amplificatori V+U-U

Pierluigi Borga

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#14 SANVITTO 48

SANVITTO 48

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 74 messaggi

Inviato 20 marzo 2011 - 19:12

Caro pierluigi, ho avuto già varie volte, la possibilità di trovarmi in questo genere di condizioni, in quanto opero a cavallo di tre regioni, dove esiste una certa varietà logistica di installazione di ripetitori, il problema è di solito circoscritto alla sola banda UHF, pertanto un certo costruttore di apparecchiature antennistiche sito nella mia provincia ha provveduto a mettere in commercio un minicentralino da palo con tre ing, uno per la sola vhf 3° più due ing UHF reg. in guadagno da 0 a 27 db, a prove fatte ottimo per poter alimentare fino a 4 postazioni tv, e validissimo per le condizioni precedentemente specificate, ma così fatti valgono anche altri di produttori diversi.
Concordo a pieno con te, che l'eccesso di amplificazione nel Dtt non fà altro che peggiorare la situazione, quindi un minimo di strumentazione e necessaria al caso, eppoi tutto dipende dalle circostanze dove sei costretto ad operare.
Ciò che posso affermare per la mia zona, può non valere per un'altra.
Saluti SANVITTO 48

#15 Pierluigi Borga

Pierluigi Borga

    Moderatore

  • Moderatori
  • 6214 messaggi

Inviato 20 marzo 2011 - 19:49

penso dipenda sempre dal sincronismo di detti segnali e dalla capacità del decodfificatore di sfruttare bene tutte le portanti che gli giungono.
Sei a cavallo tra Veneto, Emilia Romagna e Lombardia per caso ?

Il bello è che dei centralini che dico io ora hanno anche due attenuatori per l'ingresso V+U e forse sono più controllabili, ma ripeto devo provarli perchè finora ho sempre provveduto a filtrare adeguatamente i canali da inserire e tagliare adeguatamente la banda 4 e la banda 5.

Ciao

Pierluigi Borga

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#16 SANVITTO 48

SANVITTO 48

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 74 messaggi

Inviato 21 marzo 2011 - 00:09

Oltre alle affermazioni da te dette, per evitare ritardi e sfasamenti, trovo molto importante l'ubicazione in altezza sul palo per il miglior rendimento e per una direzione che per l'altra, di solito uso antenne di tipo a tre supporti a spina di pesce uguali, e come ampli mi trovo bene con MCVUUS della FET elettronica in Pv di FR la mia zona a cavallo del Lazio Switch Off---Campania Switch off ----Molise misto. thumb_yello.gif

#17 Pierluigi Borga

Pierluigi Borga

    Moderatore

  • Moderatori
  • 6214 messaggi

Inviato 21 marzo 2011 - 06:33

Le antenne che hai detto a tre culle sono molto direttive sul piano verticale, ma non sul piano orizzontale perciò si fanno notare quando sono installate in polarizzazione veritcale dove stringono di più o nel caso di segnali provenienti dal basso da attenuare.

Tipo le Televes DAT, Offel Trio, e poi altre simili di molti altri costruttori.....spesso però non è detto che più alta meglio è, come con l'analogico conviene ancora adesso in alcuni casi provare a metterle basse.....

Pierluigi Borga

le informazioni utili e i documenti tecnici, in Didattica
le domande più frequenti Discussioni importanti
i nostri video corsi gratuiti in I video di PLC Forum


#18 SANVITTO 48

SANVITTO 48

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 74 messaggi

Inviato 21 marzo 2011 - 13:52

Hai perfettamente ragione Pierluigi, in effetti per posizionamento altimetrico, ho omesso che di solito in riferimento al piano danno miglior rendimento piuttpsto basse, e tra le due bisogna trovare il compromesso più vantaggioso thumb_yello.gif thumb_yello.gif