Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Pulitura Scambiatore Sanitario Caldaia
PLC Forum -> Forums automazione > TERMOTECNICA > Climatizzazione, riscaldamento e termoidraulica
marcomessi
salve a tutti, documentandomi nel forum penso che lo scambiatore di calore della mia caldaia non vada pi ( termosifoni ok, quando attacco il motorino l'acqua calda diventa ....fredda ), possibile effettuare una pulitura casalinga dello scambiatore con prodotti anticalcare di uso domestico, magari diluiti, oppure cos facendo distruggo tutto ? grazie per l'attenzione
remicade
Ciao,
La pulizia dello scambiatore viene fatta con una pompa che fa circorale un liquido disincrostante,che disgrega il calcaree.
In mancanza della pompa molti usano(anche io) l'acido muriatico o cloridrico(quello in vendita libera)credo al 12%.
Se il tuo scambiatore ha gli attacchi idraulici filettati trova quelli d'entrata uscita dell' acqua sanitaria inserisci in entrambi in modo stabile(trova tu il modo)delle prolunghe con dei tubi di plastica(tipo quello per innaffiare) di circ a 50 cm .
Se non ha gli attacchi filettati pi colplicato, ma con pazienza fattibile.
Indossa Occhiali e Guanti
Meti il tutto in una bacinella adatta.
In una delle prolunghe inserisci un imbuto e versa poco per volta l'acido.
fai attenzione all'inzio,poi mam mano aggiungi altro acido fino a quando si livella alla base delle prolunghe, uscira schiuma bianca non preoccuparti il calcio che si scioglie .
fai stare a lavorare l'acido 10-15'
Il trattamento v ripetuto un paio di volte,se occorre anche tre,tra uno e l'altro trattamento risciacqua lo scambiatore con acqua corrente.
Al termine un risciacquo.
buon lavoro
P.S. un paio di litri sono sufficenti,se poi ti avanza ,prova a pulirci i sanitari in ceramica bianchi,preservando le parti cromate.

silvio
marcomessi
grazie sei stato molto esaustivo, credo che lo scambiatore abbia attacchi filettati. posso usare anche prodotti commerciali tipo rio [at]zzurro ( magari non quello in gel ) oppure consigli proprio acido puro diluito ? il lavaggio va fatto soltanto dal lato dell'acqua sanitaria o anche lato dell'acqua della caldaia ? ciao
remicade
ciao,
il lavaggio va fatto dalla parte del sanitario,certo un'occhiata al termico non guasta.

Usa l'acido diluito come detto.

Quando puoi aggiornaci.


silvio
marcomessi
grazie del chiarimento........vediamo questo we o il prossimo potr dare un'occhiata
LPP
Io luned scorso ho ripulito il circuito sanitario della mia caldaia senza smontare nulla o utilizzare acidi pericolosi. Dai rubinetti dell'acqua calda usciva un filo d'acqua, fredda perch la caldaia non partiva siccome non si accorgeva nemmeno del passaggio d'acqua troppo debole.

Ho comprato in farmacia un barattolo di 250g di acido citrico (8,50 €).

Ho chiuso l'arrivo di acqua all'impianto di casa. Ho staccato l'arrivo d'acqua alla lavatrice (mi serviva un rubinetto filettato). Ho collegato a questo rubinetto un tubo attaccato ad una pompa per trapano (Gardena, 23€). Ho attaccato all'ingresso della pompa per trapano un altro tubo che ho immerso in una grossa pentola di acqua bollente dove ho sciolto una dozzina di cucchiai di acido citrico. Ho aperto il rubinetto sul quale attaccato il tubo (quello dove era attacato il tubo di alimentazione della lavatrice) e un rubinetto di acqua calda.

Con la caldaia regolarmente accesa ho fatto girare il trapano. All'inizio dal rubinetto di acqua calda usciva solamente un filo d'acqua, poi iniziata ad uscirne molta di pi, la caldaia ha iniziato a riscaldarla ( uscita anche acqua VERDE per un minuto, probabilmente per via di ossidazioni di rame dentro ai tubi). Dopo circa tre minuti il flusso d'acqua calda ridiventato perfetto (e il colore dell'acqua trasparente).

Ho richiuso il rubinetto dell'acqua calda, staccato il tubo dal rubinetto filettato e riattacato la lavatrice. Riaprendo l'arrivo di acqua all'impianto di casa l'acqua calda funzionava finalmente benissimo.

In questo modo non si smonta nulla e si utilizza un acido leggero ed innocuo (pH6), oltre a disincrostare anche parti di tubi dell'impianto.

In bocca al lupo.

LPP
maximf
Anche io ero quasi sicuro del fatto che era intasato lo scambiatore ma dovresti verificare alcune cose, non ho capito cosa intendi (termosifoni ok, quanto attacco il mottorino ecc.), se la portata d'acqua al rubinetto buona non giustificato che l'acqua diventa fredda, anche io avevo il problema che l'acqua calda diventava fredda ed ho risolto cambiando il gruppo pistoncino (o cartuccia) della valvola deviatrice facile da smontare (dopo aver scaricato l'acqua degli scambiatori).
Se non sono rovinati le guarnizioni ed solo grippata sufficiendte pulirla e rimontarla, io ho dovuto sostituirla 40 ma la caldaia tornata a fare il suo dovere.
E' stato un rompicapo capire cosa era perch si comportava non sempre nello stesso modo.
Per la pulizia l'acido cittrico penso vada bene io lo utilizzo per pulire le caldaie dei ferri da stiro e delle macchine del caff, dal rivenditore ho visto che vendono una tanica 10 lt. acido non sapeva dirmi che tipo di acido ma mi ha spiegato che si poteva immergere lo scambiatore a bagno nella acido se non avevo la pompa.
attenzione acido se lo scambiatore vecchio attenzione che potrebbero crearsi dei fori all'interno in quel caso da sostituire.
PLCforum Staff
Questa discussione e' chiusa, la puoi trovare nella nuova sezione Termomeccanica raggiungibile a questo indirizzo termomeccanica.plcforum.it
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.