Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Cavo Schermato
PLC Forum -> Forums automazione > AUTOMAZIONE > AZIONAMENTI - INVERTER - MOTORI
serjet
salve ho un inverter che alimenta una pompa di un pozzo, il cavo esce dall'inverter e dopo mezzo metro entra sotto terra per una ottantina di metri, è necessario montare un cavo schermato anche se si trova sotto 40-50 cm di terra .
Il cavo originale della pompa è ovviamente non schermato,ed è molto difficoltoso sostituirlo, potrei sostituire la tratta che parte dall'inverter ed arriva al pozzetto prima del tratto che scende in profondità (una cinquantina di metri circa) ma ovviamnete riuscirei a collegare la schermatura solo dalla parte dell'inverter.
L'inverter è un Danfoss con filtro incorporato ma genera parecchi disturbi che si sentono sui televisori .
Cosa mi consigliate ?
gaserma
CITAZIONE
salve ho un inverter che alimenta una pompa di un pozzo, il cavo esce dall'inverter e dopo mezzo metro entra sotto terra per una ottantina di metri, è necessario montare un cavo schermato anche se si trova sotto 40-50 cm di terra .


Presumo che questa sia una domanda, anche se manca il punto interrogativo.
Allora, il cavo schermato tra inverter e motore serve per "schermare" i disturbi generati durante il percorso, che possono influenzare altri cavi eventualmente presenti nello stesso tragitto ( quelli che compiono anche per brevi tratti lo stesso percorso, non quelli che lo incrociano ).
Detto questo, se la tua linea entra in una tubazione a se stante in cui non ci sono altri cavi, o se gli eventuali cavi presenti fossero cavi di potenza, non c'è alcuna necessità di schermare il cavo.

CITAZIONE
L'inverter è un Danfoss con filtro incorporato ma genera parecchi disturbi che si sentono sui televisori .


Questo è un altro tipo di problema, probabilmente il filtro da Te citato è un filtro in classe B (industriale) e non in classe A (residenziale), se disturba i televisori, presumo che stiamo parlando di ambiente residenziale e quindi dovresti verificare il tipo di filtro in dotazione all'inverter ed eventualmente aggiornarlo con il modello adeguato all'ambiente.
serjet
Ciao ti ringrazio per la tua risposta, se ho capito bene tu dici che il cavo schermato mi protegge solo da disturbi che possono passare su altri cavi che non siano di potenza (es cavi dati), mentre per disturbi tipo il ronzio sul televisore lo posso eliminare solo con un adeguato filtro da mettere a monte dell'inverter ?.
Ps. Ho chiamato la danfoss e il tecnico ha detto che i disturbi sono dovuti alla mancanza di schermatura del cavo e che i loro inverter sono già adeguatamente filtrati, stranamente però nel manuale esistono ben due filtri aggiuntivi da mettere, quindi credo che ascolterò il tuo consiglio .
gaserma
CITAZIONE
se ho capito bene tu dici che il cavo schermato mi protegge solo da disturbi che possono passare su altri cavi che non siano di potenza (es cavi dati), mentre per disturbi tipo il ronzio sul televisore lo posso eliminare solo con un adeguato filtro da mettere a monte dell'inverter ?.


Esattamente, chiaro che se il cavo che alimenta i televisori o peggio ancora il cavo d'antenna, viaggia assieme al cavo motore non schermato, potrebbe indurre dei disturbi, ma se è in un condotto separato non ci sono problemi.
Il codice di prodotto dell'inverter dovrebbe indicarti se il filtro a bordo è di classe A o B (di solito mettono il classe B per ambiente industriale ).
Comunque prima di cambiare o installare un nuovo filtro , fossi in te cambierei la frequenza di commutazione dell'iverter, normalmente viene impostata sui 16 kHz, questo fa si che il motore sia "silenziono" , ma aumenta la possibilità di disturbi in rete; se la abbassi al minimo, diciamo intorno ai 4 kHz, l'inverter dovrebbe disturbare molto meno ed essendo una pompa sommersa .... anche se "fischia" ........
serjet
ciao allora sul manuale dell'inverter non ho trovato le caratteristiche del filtro, proverò a richiamare in ditta, mentre la frequenza di commutazione va da un range di 3000 a 13000 e di default è a 4500 provo a metterla al minio che è 3000. Ho notato che il cavo della pompa non ha massa quindi anche nella lunga tratta di "avvicinamento" non è connesso, ma credo sia totalmente ininfluente se alla fine non lo collego.
Allora ho portato a 3000 ma i dusturbi rimangono non mi resta che individuare il filtro giusto.
Livio Orsini
Verifica che i collegamenti tra pompa e inverter non passino vicino al collegamento linea-inverter. E' facile che ci sia accoppiamento tra uscita ed ingresso, così i distrubi entrano nella rete e si diffondono su tutte le utenze collegate.
Altro accorgimento potrebbe essere un filtri in ingresso all'inverter o, semplicemente, delle induttanze montate quasi direttamente sull'ingresso dell'inverter. L'indiuttanza si dimensiona in modo tale che, con il massimo assorbimento dell'inverter, causi una caduta di circa il 4% della tensione di alimentazione. Se è una linea monofase a 230V la cdt sull'induttore deve essere <=10 V; mentre se un trifase 400V la cdt sarà <= 16 V. Nel caso di induttore monofase si metteranno 2 induttori su fase e neutro; ognuno di valore pari a metà del totale calcolato.
serjet
Grazie dei consigli ho verificato e il cavo corre per massimo 10 cm. accanto all'alimentazione dell'inverter comunque li separerò. Un paio di settimane fa' ho montato un filtro di rete standard ma per i disturbi da armoniche non ha sortito il minimo effetto . Visto che la soluzione di dotare ogni inverter del suddetto filtro sarebbe particolarmente onerosa (mediamente sui 200 euro a filtro) per minimo 7-8 inverter e tali ronzii mi danno fastidio solo sulla rete domestica, chiedo, ma non è possibile montare un filtro a monte di tutta la mia rete elettrica domestica per filtrare tali disturbi ?
Mentre per il discorso di inserire delle induttanze sull'alimentazione degli inverter non credo di avere le conoscenze tecniche per poterle calcolare .
PS. nell' audio li si penso di cavarmela, io ero rimasto che una induttanza messa in serie ad un diffusore tagliava la frequenzain passa basso con una curva a 6db (es. altroparlante a 4 ohm induttanza 10 millihenry taglio a 250 hz in giù).
Se mi dai i valori delle induttanze ne compro una camionata... una volta al tornio me le sono anche autocostruite...
Livio Orsini
CITAZIONE
Mentre per il discorso di inserire delle induttanze sull'alimentazione degli inverter non credo di avere le conoscenze tecniche per poterle calcolare .


Si applica la legge di ohm smile.gif .

Esempio.
Inverter con corrente nominale assorbita pari a 10 A. Tensione di linea 400 V, cdt attesa @ 10A <=16V, da cui XL=16/10 = 1.6 ohm; da questo si deduce il valore dell'induttanza a 50Hz: L = 1.6/(50*3.14*2) = 5.09 mH.
Quindi 3 induttori da 5 mH con corrente nominale di 10 A e corrente massima 15A.

Mettere filtri sulla rete domestica è possibile; il difficile è capire la loro collocazione fisica ottimale.

CITAZIONE
..il cavo corre per massimo 10 cm.
Basta anche 1mm per accoppiare le due linee. Cura che gli eventuali incroci siano sempre ortogonali tra loro.
gaserma
CITAZIONE
Un paio di settimane fa' ho montato un filtro di rete standard ma per i disturbi da armoniche non ha sortito il minimo effetto . Visto che la soluzione di dotare ogni inverter del suddetto filtro sarebbe particolarmente onerosa (mediamente sui 200 euro a filtro) per minimo 7-8 inverter e tali ronzii mi danno fastidio solo sulla rete domestica, chiedo, ma non è possibile montare un filtro a monte di tutta la mia rete elettrica domestica per filtrare tali disturbi ?


Ma all'inizio non stavamo parlando di un solo inverter ? Perché se gli inverter diventano 7-8 il discorso può farsi complicato.
A questo punto io ti consiglio, prima di spendere soldi per filtri vari, di fare analizzare la rete in modo da stabilire il tipo di disturbo creato dagli inverter, per poter quindi scegliere un tipo di filtro adatto (magari ne basta uno a monte dell'alimentazione generale degli inverter.
Chiaro che davi rivolgerti a chi ha la competenza e gli strumenti per fare ciò, ma se non conosci la reale causa, rischi di buttare tempo e soldi senza risolvere il problema.
serjet
Si ciao purtroppo sono stato stretto col numero di inverter in tutto saranno una quindicina. Diciamo che quelli che sento ronzare sono 4 - 5 pricipalmente un grosso omron da 30 kw e 3 danfoss collegati a delle pompe, siccome questi ultimi li ho installati io posso facilmente fare varie prove e se riesco a risolvere il problema mi concentro sugli altri, sinceramente il ronzio sulla tv mi disturba relativamente quello che voglio sistemare è il problema sulla linea adsl che mi cade ogni volta che le pompe partono.
Oggi ho montato un doppino telefonico schermato ma non ho risolto il problema, domani chiamo telecom e vedo se riesco a farmi sostituire anche la tratta che arriva fuori sull'armadio ( il doppino lo metto io ne ho preso uno super professionale da 2 euro al metro )(ho provato a collegare a terra la calza è il risultato è stato un aumento del disturbo di ben 5 db vedremo quando viene il tecnico telecom proverò a fargli collegare la terra sull'armadio) ) oramai voglio venirne a capo di questa cosa costi quel che costi.
Non saprei che figura professionale potrei contattare per risolvere questa cosa non credo che un semplice elettricista sia in grado.
I vari tecnici della omron e danfoss che ho contattato mi hanno detto che stanno diventando un grosso problema questi disturbi, e mi sono sembrati abbastanza impotenti sulle soluzioni da adottare,
il fatto che la toschiba abbia sviluppato una nuova serie di inverter appositamente studiati per ridurre al minimo questi effetti collaterali la dice lunga.
gaserma
CITAZIONE
Si ciao purtroppo sono stato stretto col numero di inverter in tutto saranno una quindicina


Alla faccia dell'applicazione semplice, è una industria in piena regola.

CITAZIONE
Oggi ho montato un doppino telefonico schermato ma non ho risolto il problema


Secondo me è come se provassi ad aprire un ombrello con un temporale, ti puoi coprire fin che vuoi ma se la pioggia e il vento sono troppi .......
Temo inoltre il tecnico Telecom si farà pagare profumatamente senza risolvere il problema; probabilmente ti dirà che ci sono troppi disturbi e che lui non può farci nulla.
Poi io sono sempre dell'idea che i disturbi, nei limite del possibile, vanno eliminati all'origine prima che proteggere i target dagli effetti.

CITAZIONE
Non saprei che figura professionale potrei contattare per risolvere questa cosa non credo che un semplice elettricista sia in grado.


A mio avviso prima che un'analisi dei disturbi presenti, ti servirà anche un'attenta analisi dell'impianto, perché se gli inverter creano disturbi così importanti, credo che la causa principale risieda nella scarsa osservanza delle buone regole da osservare in fase di installazione e/o da un cattivo funzionamento dell'impianto di terra a cui deve essere connesso l'impianto.
Quindi se non ti ritieni in grado di fare un lavoro di questo tipo, non ti rimane che contattare una ditta che lo sappia fare con professionalità; puoi fare una ricerca in rete, puoi chiedere consiglio a professionisti della tua zona, potresti lanciare una richiesta anche sul Forum, ci potrebbe essere qualcuno in grado di aiutarti concretamente

Livio Orsini
CITAZIONE
Poi io sono sempre dell'idea che i disturbi, nei limite del possibile, vanno eliminati all'origine prima che proteggere i target dagli effetti.


Questo è il vero modo serio per affrontare le problematiche date dai disturbi.
serjet
Ciao aggiorno la situazione, il tecnico telecom è venuto neanche 24 ore dalla chiamata..... (mi ha detto che il conto arriverà sulla bolletta :-( io 200 euri li ho spesi già per il cavo anche se devo dire alla luce del risultato ben spesi ) ha collegato il cavo usando la terra del suo armadio risultato problema risolto zero sconnessioni ed ho gadagnato quasi 10 db prima mi connettevo massimo a 4,5 mega adesso 8,012 .
Per il discorso della terra il lavoro è stato fatto da un professionista ricordo bene lo scavo che ci ha fatto fare per mettere giù le gabbie, e anche le succesive misure avevano dato esito positivo.
Il fatto è che gli inverter montano si dei filtri ma tutti ad uso industriale come mi è stato spiegato in questo forum, non residenziale e quindi non filtrano i disturbi da armoniche.
Neanche lo splitter adsl che mi aveva montato dirrettamente telecom faceva da schermo, a giorni dovrebbe arrivarmi lo splitter di alcatel che sembrerebbe il migliore in commercio.
Adesso mi rimane solo il leggero ronzio sulle TV che cercherò di risolvere magari sfruttando i vostri preziosi consigli.
PLCforum Staff
Questa discussione e' chiusa, la puoi trovare nella nuova sezione Automazione raggiungibile a questo indirizzo automazione.plcforum.it
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.