Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Boiler Solare/elettrico Per Riscaldamento A Pavimento
PLC Forum -> Forums automazione > TERMOTECNICA > Climatizzazione, riscaldamento e termoidraulica
cespicl
Buonasera a tutti.
Dico subito che non sono un esperto, ma che, per fortuna, sono dotato di una buona manualità.
Ecco il mio problema:
Ho un impiantino solare termico che utilizzavo per la produzione di acqua calda per i sanitari. Dal momento che il riscaldamento di casa mia avviene tramite pannelli radianti a pavimento e che questo necessita di una temperatura dell'acqua compresa tra i 30/40 gradi, ho deciso di collegare il solare termico all'impianto. Il boiler del solare termico è altresì dotato di una resistenza elettrica che entrerebbe in funzione in assenza di irraggiamento solare (tanto l'energia elettrica la produco io tramite pannelli fotovoltaici) ed il tutto verrebbe integrato da un paio di pompe di calore più camino.
Comincio l'operazione raccordando il boiler al collettore del riscaldamento, i pannelli solari al boiler e faccio partire la pompa per la circolazione dell'acqua nell'impianto. Intanto nessuna perdita e questo è già qualcosa. Sento che al boiler arriva l'acqua dell'impianto ma fa un bello scroscio, forse ho invertito i collegamenti? L'acqua dovrebbe entrare diciamo dalla parte bassa ed uscire riscaldat dall'alto? Ma poi, pensavo, e tutta l'aria che era dentro il boiler che fine fa? Un'ultima cosa: preoccupato da questi dubbi sui collegamenti ed il problema dell'aria, ho staccato la pompa di mandata del riscaldamento e l'acqua è fuoriuscita abbondandemente dal recipiente di ripristino che si trova sul tetto. Cosa ho sbagliato? I collegamenti IN/OUT? Devo insistere a fare circolare l'acqua? E' autospurgante? Insomma che ne pensate? Grazie. Cordiali saluti a tutti. Felice
lukyzz
tu vuoi utilizzare un bollitore per acs per fare riscaldamento?? Spero di no altrimenti c'è poco da aggiungere!
cespicl

Naturalmente il circuito dei pannelli è indipendente, nel senso che l'acqua dell'impianto di riscaldamento non va dentro i pannelli. Immagina che invece di una caldaia qualsiasi io stò utilizzando uno scaldabagno elettrico con una resistenza da 1.500 watt. Perchè non dovrebbe funzionare? Il problema semmai è che 1.500 watt per riscaldare l'acqua di tutto l'impianto sono pochini, ma io spero che riesca a portare la temperatura a 20 gradi, da integrare con altri sistemi (camino, pompe di calore, ecc.)
lukyzz
non ci siamo capiti...usi il bollitore che utilizzavi per fare acqua calda sanitaria (acs) per fare riscaldamento??
classico bollitore da 250/300 litri con singolo o doppio serpentino ingresso acqua fredda in basso e uscita acqua calda in alto? Se si...non va bene, quel tipo di bollitore serve solo a uno scopo: acqua calda sanitaria. Tu hai bisogno di un puffer o un tank in tank, almeno 4/5 pannelli sul tetto e un accumulo da 750 lt in su. Se disponi di questi tipi di bollitori possiamo iniziare a ragionare.....
cespicl
Quello che dici tu è giustissimo. Però:
1) non ho i soldi per tutto questo
2) questo sistema solare/termico lo possiedo già
3) l'acqua calda la produco con un normale boiler elettrico (ho i pannelli fotovoltaici)

Non posso utilizzare il sistema collegandolo all'impianto a pavimento per dare un aiutino alla caldaia? Sono sicuro, se riesco a raggiungere una ventina di gradi nell'impianto, di non avere bisogno di accendere la caldaia (dimenticavo: abito in Sicilia) utilizzando il camino e le pompe dicalore. Grazie
Mimmo 59
Forse in futuro tutto sarà possibile per adesso sono soltanto film di fantascenza. superlol.gif

Come come ! hai un pannello solare termico e l'acqua la produci con un boiler elettrico, spero in giornate buie? ohmy.gif

Se hai i pannelli fotovoltaici usa le PDC ti riscaldi e ti rinfreschi nello stesso tempo, elementare !

Abiti in Sicilia? ma li c'è sole tutto l'anno, io abbinerei PDC a pannelli fotovoltaici
lukyzz
Quindi usi l'ingresso fredda come ritorno e l'uscita calda come mandata e non produci più acqua calda sanitaria?
Hai un vaso aperto sul tetto?
Mimmo 59
Ho ma che state a di! laugh.gif
cespicl
Esatto! Non produco più acqua sanitaria. Si, ho un vaso aperto sul tetto. Grazie
Mimmo 59
In futuro forse superlol.gif
Quando le temperature arriveranno a 60°
Con l'effetto serrra oppure con gli specchi di Archimede superlol.gif superlol.gif superlol.gif
lukyzz
Secondo me bisogna che rivedi l'impianto e utilizzi un vaso chiuso e utilizzi un altro modo per riempire l'impianto per fare in maniera che carichi l'impianto a <1bar . Comunque ho grossi dubbi che possa darti molti benefici, però è giusto che provi.
Mimmo dice bene la pompa di calore con il fotovoltaico e in Sicilia è la cosa giusta per te. Ripristina i pannelli x l'acqua calda e investi in una pompa di calore entro l'anno che c'è ancora il 55%
rainbow1
ohmy.gif Ciao,non ho mai sentito e spero che mai nessuno ci provi ad usare una resistenza da 1500W per scaldare un intero impianto a pavimento, pannelli fotovoltaici o no é comunque un grande spreco,hai presente quati kwh e non kw (che sono due cose ben diverse e distinte) consumeresti? Quante decine di kw di pannelli hai?,ti rammento anche se lo sai che il sole alla sera tramonta e a volte di giorno é nuvolo e l'impianto rende molto meno,diciamo al massimo 5 ore al di ?

Se l'impianto radiante non é grosso anche con 3/4 pannelli SOLARI TERMICI potresti fascela, ma come gia detto sopra ti serve almeno un accumulo termico da 700/1000 litri,poi andresti a produrre l'ACS elettricamente? sad.gif a già hai i pannelli ....

io valuterei una PDC aria acqua con integrazione solre termica, dato che hai anche i pannelli fotovoltaici,comunque vanno fatti dei calcoli... Qui si va in confusione,con quello che costa e la resa che ha il solare fotovoltaico,io non sprecherei con semplici resistenze elettriche e cercherei di tenere sempre la bolletta a zero.

Se hai 3/4 pannelli solari termici puoi interfacciarli ad un semplice serbatoio coibentato tramite uno scambiatore a piastre e un circolatore esterno,(lato circuito solare)questa soluzione é ottima,ottima anche per la produzione di acs,al posto di usare il classico serpentino piu basso (l'acqua si scalda dal basso verso l'alto per miscelazione)si usa lo scambiatore esterno,in tal modo si ha subito a disposizione l'acqua calda appena sorge il sole,(l'acqua si scalda nel verso opposto,dall'alto verso il basso) e non bisogna aspettare il riscaldamento del bollitore acs a fine mattinata per l'ACS,con un pannello al massimo ci fai l'ACS ma non il riscaldamento,neanche se é a bassa temperatura,alla fine non avresti ne ACS ne integrazione ,ma un grande e inutile spreco che varie risorse!
Ciao
cespicl
Ma quanto costa 1,5 kwh?
rainbow1
Ciao,1kwh e poi dipende e varia ci sono molti fattori di solito si calcola 0.20 poi ... può arrivare anche a 0.28
PLCforum Staff
Questa discussione e' chiusa, la puoi trovare nella nuova sezione Termomeccanica raggiungibile a questo indirizzo termomeccanica.plcforum.it
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.