Aiuto - Cerca - Utenti - Calendario
Versione completa: Per Diventare Idraulico
PLC Forum -> Forums automazione > TERMOTECNICA > Climatizzazione, riscaldamento e termoidraulica
silviu90
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 21 anni e volevo iniziare a lavorare come idraulico. Vorrei sapere come si fa a diventare idraulico avendo solo 3 ani di liceo (liceo tecnico, come profilo elettronica ed elettrotecnica), a causa di diversi anni persi perché mi davo di più allo sport che allo studio, e adesso sono in una situazione critica perché mi sono svegliato troppo tardi per decidere il mio futuro. Come ad esempio ho trovato diversi corsi per diventare "operatore di impianti termo-idraulici" o altri corsi legato a questo indirizzo, però tutti mi hanno detto che sonno troppo grande per iniziare questi corsi. Vorrei sapere e accetto consigli su come muovere i passi per diventare idraulico. GRAZIE E ASPETTO RISPOSTE AL PIU PRESTO!!
silviu90
grazie lellogag, ma ho già visto le risposte di questo sito. il problema e che sono troppo grande per cominciare questi corsi. così mi hanno detto
Frigorista modena
Silviu permettimi una domanda banale, ma tu cosa intendi esattamente per "idraulico"?
Vuoi occuparti di condotte in pressione, sostituire i rubinetti, montare lavandini bidet o wc completi di scarichi, mettere in posa scarichi e attacchi per i rubinetti in bagno e in cucina, fare delle colonne di alimentazione di condomini e appartamenti, o vuoi mettere mano a caldaie, boiler a gas e cose simili, per cui serve un'esperienza da Termotecnico?
Perdona la mia domanda banale, ma non capisco cosa intendi tu per idraulico.
silviu90
vorrei sostituire i rubinetti, montare lavandini bidet o wc completi di scarichi, mettere in posa scarichi e attacchi per i rubinetti in bagno e in cucina, fare delle colonne di alimentazione di condomini e appartamenti. per fare questo non serve il corso per diventare termo-idraulico? chiedo perché non sò tante cose di cosa si occupa veramente un idraulico, apparte le cose iniziali che ho detto.
europa
Silviu90
E qui sono sicuro scatenero una Guerra thumb_yello.gif superlol.gif scherzi a parte.
Premetto principalmente una cosa mooolto importante e ripeto fino ad essere sfinito molto importante,a mio parere posso anche sbagliare (non credo) .
Punto 1°l'idraulico è raro che possa servire oggi giorno serve per lo meno un tecnico il solo idrulico fa ben poco a meno che non vuoi solo aggiustare rubinetti ma se ne ripararano veramente pochi .
Punto 2° innanzitutto non ti demoralizzare stai parlando come se avessi 50 anni , a 21 anni e con una altissima motivazione puoi farcela per motivazione intendo non solo voglia di lavorare , ma questo mestiere ti deve veramente appassionare , se non ti appassiona fai altro senti me.
Punto 3° sappi che oggi è molto piu' semplificato rispetto a 20 o 30 anni fa (materiali , internet , ) ecc....ecc ma devi tenere a che fare con i clienti parlo sempre secondo il mio parere sia chiaro questo .Ilcliente oggi è un rompi balle , ti fa i conti i tasca , ma i conti che sa fare lui pero' senza tenere conto di attrezzature , tasse , spese varie che c'è ne sono tante e non si vedono.
Punto 4° oggi essre idrualico almeno parlo sempre per esperienza personale devi capirne anche di parte elettrica altrimenti rimarrai sempre indietro.
Punto 5° se per caso qualcuno in famiglia ti avrà detto imparati a fare l'idraulico che " Quelli " guadagnano un sacco di soldi dimenticatelo dalle mie parti prov. Lecce (non ne parliamo nemmeno come si suol dire siamo alla frutta anzi al dolce).
Comunque a parte questo non demoralizzarti ripeto a 21 anni si puo' imparare tantissimo ma ricordalo solo se sei motivato,per questo lavoro a mio avviso bisogna essere appassionati .
Io ti consiglierei visto che hai frequentato un istitiuto con indirizzo di elettronica di provare con l'elettricista secondo me molto meglio sotto tanti punti di vista .Per adesso posso anche concludere il Tema . Chissà che voti prendero' blink.gif In bocca la lupo sempre a disposizione anche per consigli in privato sono propenso a darti un sacco di motivazioni su tutto quello che ho scritto .Saluti da un installatore termoidraulico.
CLIMAX.UD
Europa non ti sei ricordato di citare i " pagherò" sempre più in aumento superlol.gif
silviu90
grazie europa. e da tanto che ci penso a questo mestiere e mi piace anche tanto. conosco un mio amico che fa l'aiutante di un idraulico e si occupa si montare docce, installare rubinetti ecc e mi ha detto di fare come lui, cioè di cercare un idraulico e imparare il mestiere. però in questi giorni non si trova così facilmente un idraulico che ti prende con lui.
europa
Climax giuuuuustissssimooooo ,pensavo che questo argomento riguardasse solo il Sud Italia ma per quante cose vorrei dire a questo ragazzo non so nemmeno cosa abbia scritto di preciso,sono solo un inizio di cose che non vanno piu' bene in questo lavoro.
E allora dei dipendenti ne vogliamo parlare ???? che vorrebbero guadagnare piu' di te datore di lavoro facendo non piu' di 7 ore e 59" non sia mai un secondo in piu' altrimenti scatta la tariffa extra,mentre i loro impegni dentista,svariate visite mediche,permessi,infortuni inesistenti,(intendo al massimo strappi muscolari naturalmente) quelli non si contano
Discorso tasse ???
Assicurazione mezzi , e ditta ?
Concorrenza spietata ???
Ne vogliamo parlare ???
Attrezzatura che ci serve un capannone industriale oggi giorno ??
Ma per il cliente è sempre caro .....caro...... troppo caro !!!!!!! esagerato !!!!!! Non se ne puo' piu' .vedo delle facci quando chiedo i soldi nemmeno se gli avessi ammazzato un familiare ,forse sarebbero meno incazzati .
Siamo arrivati al capolinea secondo me .
Consoliamoci almeno ci sfoghiamo !

gil gil
CITAZIONE
Silviu90
E qui sono sicuro scatenero una Guerra scherzi a parte.
Premetto principalmente una cosa mooolto importante e ripeto fino ad essere sfinito molto importante,a mio parere posso anche sbagliare (non credo) .
Punto 1°l'idraulico è raro che possa servire oggi giorno serve per lo meno un tecnico il solo idrulico fa ben poco a meno che non vuoi solo aggiustare rubinetti ma se ne ripararano veramente pochi .
Punto 2° innanzitutto non ti demoralizzare stai parlando come se avessi 50 anni , a 21 anni e con una altissima motivazione puoi farcela per motivazione intendo non solo voglia di lavorare , ma questo mestiere ti deve veramente appassionare , se non ti appassiona fai altro senti me.
Punto 3° sappi che oggi è molto piu' semplificato rispetto a 20 o 30 anni fa (materiali , internet , ) ecc....ecc ma devi tenere a che fare con i clienti parlo sempre secondo il mio parere sia chiaro questo .Ilcliente oggi è un rompi balle , ti fa i conti i tasca , ma i conti che sa fare lui pero' senza tenere conto di attrezzature , tasse , spese varie che c'è ne sono tante e non si vedono.
Punto 4° oggi essre idrualico almeno parlo sempre per esperienza personale devi capirne anche di parte elettrica altrimenti rimarrai sempre indietro.
Punto 5° se per caso qualcuno in famiglia ti avrà detto imparati a fare l'idraulico che " Quelli " guadagnano un sacco di soldi dimenticatelo dalle mie parti prov. Lecce (non ne parliamo nemmeno come si suol dire siamo alla frutta anzi al dolce).
Comunque a parte questo non demoralizzarti ripeto a 21 anni si puo' imparare tantissimo ma ricordalo solo se sei motivato,per questo lavoro a mio avviso bisogna essere appassionati .
Io ti consiglierei visto che hai frequentato un istitiuto con indirizzo di elettronica di provare con l'elettricista secondo me molto meglio sotto tanti punti di vista .Per adesso posso anche concludere il Tema . Chissà che voti prendero' In bocca la lupo sempre a disposizione anche per consigli in privato sono propenso a darti un sacco di motivazioni su tutto quello che ho scritto .Saluti da un installatore termoidraulico.


Hai perfettamente ragione in tutti i punti
europa
Silviu ultima risposta per oggi .
Giusto per capirci sono al pc dell 18,00 immaggina come sto !! sad.gif
Questo è già ilm primo inghippo sai perchè ?? anch'io quando devvo assumere qualcuno è un dramma sul vero senso della parola,da dove inizio ???
ci provo,iniziare a fare l'idraulico è un macello il problema che è una categoria cosi' vasta che per iparare a diciamo in gergo (buttare le mani) passa molto tempo e in quel fra tempo sai quanti danni " inconsapevoli "puoi fare ??? MIGLIAIA
Quindi non è solo montare piatti doccia e rubinetti c'è ne di roba ufffffffff
Ti saluto a domani
silviu90
va bene. ma se io decido di lavorare come idraulico, secondo te quanti anni mi serviranno per imparare questo mestiere. grazie di tutto e a domani
alex870
CITAZIONE
va bene. ma se io decido di lavorare come idraulico, secondo te quanti anni mi serviranno per imparare questo mestiere. grazie di tutto e a domani



Un consiglio spassionato... impara bene questo mestiere e non badare al tempo che ci impiegherai, se ti piace svolgilo con passione e impareai presto, stai pur tranquillo che non te ne pentiari! Nella migliore delle ipotesi un domani potrai metterti in proprio, nella peggiore troverai al 90% un azienda disposta ad assumerti. ;-)

Ciao
silviu90
grazie alex870. ma prima di cominciare a lavorare come idraulico devo prima trovare qualcuno che mi assuma a lavorare con lui e chi mi insegna questo mestiere. e più per questo che mi preoccupo. che non troverò così facilmente un idraulico che mi assuma
alex870
CITAZIONE
grazie alex870. ma prima di cominciare a lavorare come idraulico devo prima trovare qualcuno che mi assuma a lavorare con lui e chi mi insegna questo mestiere. e più per questo che mi preoccupo. che non troverò così facilmente un idraulico che mi assuma


In effetti questo potrebbe essere l'unico tuo problema, posso solo dirti di mettere un annuncio di lavoro oppure cercare tra le offerte presenti in internet o sui giornali e quando eventualmente farai un colluquio di non puntare subito al salario, accontentati se all'inizio ti pagano poco e cerca di rubare con gli occhi mentre aiuti il mastro. Mano mano che imparerai migliorerai anche economicamente perchè avrai più potere di contrattazione con il tuo principale. La mia carriera lavorativa è iniziata proprio come te la descrivo anche se in un settore un pochino differente, il riscaldamento e condizionamento.

Ps - In che città risiedi ?

Ciao
silviu90
io abito a torino. ma se poi quando avrò imparato bene il mestiere potrò cominciare a lavorare per conto mio? anche se non ho un diploma o un corso?
alex870
CITAZIONE
io abito a torino. ma se poi quando avrò imparato bene il mestiere potrò cominciare a lavorare per conto mio? anche se non ho un diploma o un corso?



Si, ma dovrà risultare che hai lavorato da dipendente con una ditta del settore come operaio qualificato (quindi non apprendista) per almeno 4 anni.

silviu90
oppure posso dire che ho lavorato come socio, oppure a fianco di un idraulico? naturalmente non come apprendista
alex870
CITAZIONE
oppure posso dire che ho lavorato come socio, oppure a fianco di un idraulico? naturalmente non come apprendista


Per aprire la P.I. devi avere una dichiarazione dal tuo datore di lavoro che hai lavorato con lui per 4 anni come operaio, questo dice la legge

silviu90
va bene. grazie mille per il tuo aiuto. buona serata
europa
Alex870 mi permetti una domanda ?? quanti anni hai ? Sei un temoidraulico specializzato in climatizzazione da quanto ho capito , giusto ? sei dipendente di qualche ditta ........penso ,da come hai postato !
Ti farei anche un altra domanda ,ma me la riservo per dopo, mi sembrerebbe troppo diretta e potrebbe sembrare impertinente.
saluti
alex870
CITAZIONE
Alex870 mi permetti una domanda ?? quanti anni hai ? Sei un temoidraulico specializzato in climatizzazione da quanto ho capito , giusto ? sei dipendente di qualche ditta ........penso ,da come hai postato !
Ti farei anche un altra domanda ,ma me la riservo per dopo, mi sembrerebbe troppo diretta e potrebbe sembrare impertinente.
saluti



Arriva al sodo anche se potresti sembrare impertinente, poi rispondo... thumb_yello.gif
europa
Ciao ALEX

potrei offendere qualcuno senza motivo-
Siamo qui per dare un consiglio a qualcuno e confrontarci tra di noi.
Fai come credi rispondi oppure no .
thumb_yello.gif

alex870
CITAZIONE
potrei offendere qualcuno senza motivo-
Siamo qui per dare un consiglio a qualcuno e confrontarci tra di noi.
Fai come credi rispondi oppure no .



Se ti riferisci a me, non preoccuparti non mi offendo per queste cose... :-)

comunque sono del 77 e lavoro come dipendente di una spa
europa
Alex (siamo anche coetanei) hai dato dei consigli giustissimi a Silviu .
Ma non capisco proprio cosa vuoi dire "potere di contrattazione con il titolare ".
Io mi sono giurato che non assumero' mai piu' un dipendente che abbia meno di 26/27 anni ,se li assumi a 20 anni a 22 credono di aver conquistato il mondo e sapere fare già l'installatore ,manca poco che quando gli chiedi qual'cosa ti mandino a fanculo vicino al cliente.......... questo discorso è molto lungo e vasto,ma lo si puo' immagginare cosa voglio dire ... credo.Se ancora deve trovare la ditta o artigiano che lo assuma (e non la sta trovando) e già gli dici" potere di contrattazione con il titolare " lo mandi fuori strada,a maggior raggione che a quella età già ce l'hanno il potere di contrattazione con il titolare,siamo freschi inizi colpiede sbagliato.
Naturalmente premetto che non si fa di tutta l'erba un fascio,ma questo fascio d'erba oggi è enorme.
X Silviu è già una prova che Alex navighi su forum di questo tipo,tanto per capirci ritornando al fatto della passione per questo lavoro -
alex870
CITAZIONE
Alex (siamo anche coetanei) hai dato dei consigli giustissimi a Silviu .
Ma non capisco proprio cosa vuoi dire "potere di contrattazione con il titolare ".
Io mi sono giurato che non assumero' mai piu' un dipendente che abbia meno di 26/27 anni ,se li assumi a 20 anni a 22 credono di aver conquistato il mondo e sapere fare già l'installatore ,manca poco che quando gli chiedi qual'cosa ti mandino a fanculo vicino al cliente.......... questo discorso è molto lungo e vasto,ma lo si puo' immagginare cosa voglio dire ... credo.Se ancora deve trovare la ditta o artigiano che lo assuma (e non la sta trovando) e già gli dici" potere di contrattazione con il titolare " lo mandi fuori strada,a maggior raggione che a quella età già ce l'hanno il potere di contrattazione con il titolare,siamo freschi inizi colpiede sbagliato.
Naturalmente premetto che non si fa di tutta l'erba un fascio,ma questo fascio d'erba oggi è enorme.



Sono perfettamente daccordo sul fatto che i tempi sono cambiati, la maggior parte dei giovani di oggi peccano di presunzione e gran parte di loro pensano solo a guadagnare facendo il meno possibile scegliendosi i compiti da svolgere in base alla fatica che prevedono di fare. Io fortunatamente quando ho iniziato non ero così, dico fortunatamente perchè se lo fossi stato forse adesso non avrei imparato il mestiere come si deve. Per potere di contrattazione intendevo poter discutere di salario con il principale in base a quanto si è imparato quindi in base all'effettivo guadagno che si è in grado di dare all'azienda e inteso anche come potere deterrente quindi nel senso che se io dipendente non riesco ad ottenere quello che voglio in una determinata azienza, me ne vado, mando curriculum altrove ed ho la possibilità di contrattare con altre aziende per ottenere miglioramenti economici. Purtroppo ripeto oggigiorno non c'è più la volontà di fare sacrifici perchè imparare un mestiere questo significa, tutti vogliono fare l'università per trovarsi un bel posto di lavoro in ufficio e poi si ritrovano a 40 anni a lavare i piatti se gli va bene.

Ciao
europa
Alex abbiamo le stesse idee altrimenti non avremmo imparato un bel niente,e su questo non ci piove.
Per quanto riguarda la retribuzione a mio avviso esistono dei livelli di qualifica dei lavoratori,con diverse fascie di retribuzione,per esperieza ti dico quello che ho vissuto personalmente,ho assunto un dipendente che secondo me inizialmente valeva di piu' di quello che era la retribuzione base,..... gli ho dato anche un extra (fuori busta)per incentivarlo in quanto mi era sembrato un ragazzo in gamba e sveglio, risultato senza portarlo alla lunga adesso fa meno di quello che dovrebbe,non si applica ad imparare altro di quello che sa.
Poi dicono che i datori di lavoro sono tutti sfruttatori ma quando qui è l'incontrario.
Io possiedo diverse attrezzature che non fanno tanto parte della mia categoria ma le ho perchè a me piace assere attrezzatissimo.tipo mini escavatore,mini skid loader,camion con gru ecc....sai cosa fa il mio dipendente (FURBESCAMENTE)fa finta di non imparare a guidare questi mezzi in quanto non rientrano nella categoria di lavoro per cui è stato assunto.Questo è il ringraziamento.
E adesso lo puo' aspettare il fuori busta !!!!!.
alex870
CITAZIONE
Alex abbiamo le stesse idee altrimenti non avremmo imparato un bel niente,e su questo non ci piove.
Per quanto riguarda la retribuzione a mio avviso esistono dei livelli di qualifica dei lavoratori,con diverse fascie di retribuzione,per esperieza ti dico quello che ho vissuto personalmente,ho assunto un dipendente che secondo me inizialmente valeva di piu' di quello che era la retribuzione base,..... gli ho dato anche un extra (fuori busta)per incentivarlo in quanto mi era sembrato un ragazzo in gamba e sveglio, risultato senza portarlo alla lunga adesso fa meno di quello che dovrebbe,non si applica ad imparare altro di quello che sa.
Poi dicono che i datori di lavoro sono tutti sfruttatori ma quando qui è l'incontrario.
Io possiedo diverse attrezzature che non fanno tanto parte della mia categoria ma le ho perchè a me piace assere attrezzatissimo.tipo mini escavatore,mini skid loader,camion con gru ecc....sai cosa fa il mio dipendente (FURBESCAMENTE)fa finta di non imparare a guidare questi mezzi in quanto non rientrano nella categoria di lavoro per cui è stato assunto.Questo è il ringraziamento.
E adesso lo puo' aspettare il fuori busta !!!!!.



Quello che posso dirti riguardo al tuo dipendente è cercare di capire se sta facendo il para*ulo approfittatore oppure se alla base di questo comportamente c'è un motivo effettivo e sensato. Un giorno invitalo a sedersi a tavolino a quattro occhi e parlaci cercando di farti spiegare cosa vuole veramente o quali siano le sue motivazioni che lo portano a questo genere di comportamenti. Avrai così un quadro più chiaro sulla persona che hai assunto per regolarti poi di conseguenza.

Ciao
innohit
CITAZIONE
Io possiedo diverse attrezzature che non fanno tanto parte della mia categoria ma le ho perchè a me piace assere attrezzatissimo.tipo mini escavatore,mini skid loader,camion con gru ecc....sai cosa fa il mio dipendente (FURBESCAMENTE)fa finta di non imparare a guidare questi mezzi in quanto non rientrano nella categoria di lavoro per cui è stato assunto.Questo è il ringraziamento.
E adesso lo puo' aspettare il fuori busta !!!!!.


Qui ragazzi, perdonatemi l'espressione, ma stiamo p*******o fuori dal vaso. Premetto che ho 26 anni e che ho iniziato a lavorare quando ne avevo 16 e andavo ancora a scuola. Provengo da una famiglia che non mi ha fatto mai mancare niente, nonostante ciò mi sono sempre dato da fare per non gravare sulle spalle dei miei genitori. Non mi sento Gandhi, ma nemmeno uno scansafatiche, se c'è da lavorare non sono certo io a tirarmi indietro, sono arrivato a fare anche quasi 60 ore in una settimana senza problemi. Non so tu di che settore in particolare ti occupi, se di termoidraulica o altro. Personalmente dovessero mettermi a guidare un mini escavatore, forse lo farei, certo, ma non ne sarei entusiasta, probabilmente non avendone voglia non riuscirei neppure a farlo bene e secondo me non si tratta di non aver voglia di lavorare, di sentirsi arrivati, etc., etc, semplicemente ognuno deve avere la sua mansione, tanto si sa come va a finire: arrivi con l'escavatore per scavare un tubo in giardino e fare prima la riparazione, poi le cambiali del Bobcat sono in scadenza e ti trovi a fare la fossa per la siepe di bosso, a sradicare un pino, a riempire lo scivolo di un garage. "Si, si facciamo tutto noi, non si preoccupi" tanto c'è l'operaio... e poi magari a fine giornata vi inalberate anche se il lavoro non è venuto alla perfezione. Un po' come quando il mio principale prende i lavori comprensivi di opere murarie, poi ci piazza gli attrezzi da muratore in mano, la caldaia è montata a regola d'arte, le stuccature lasciano talvolta a desiderare e poi brontola che non impariamo a usare la cazzuola. Io faccio del mio meglio, ma se volevo diventare muratore mi cercavo un'impresa edile. Tanto più se al momento del colloquio di assunzione ti ho specificato in dettaglio quello che so e che non so fare. Quando sono passato alla nuova ditta ho dovuto imparare tanto, ho dovuto imparare a montare un condizionatore, a lavorare con i gas refrigeranti, a mettere le mani dentro le caldaie, ad interpretare un'analisi di combustione, etc., etc. Ho dovuto studiare, l'ho fatto volentieri comprando a mie spese libri e testi, e occupando gran parte del mio tempo libero, però sono tutte cose che rientravano comunque nella mia mansione, e soprattutto cose per cui sono portato. Ricordo ancora quando il mio vecchio principale mise me e uno stagista mandato dall'istituto professionale di zona davanti all'impastatrice a fare il cemento mentre lui lo stendeva sotto la veranda di casa sua. A questa persona devo molto, mi ha insegnato il mestiere, sarò sempre riconoscente, come lui è stato riconoscente nei confronti del mio impegno nel corso degli anni. Certo non mi ritengo fortunato perché quel giorno mi ha insegnato ad usare l'impastatrice. Il fatto di avere un operaio non significa avere un caddy a propria disposizione per tutto. Al momento dell'assunzione l'operaio dichiara quelle che sono le sue capacità, ma il datore di lavoro deve essere chiaro anche su quelle che saranno le mansioni da espletare, e l'operaio deve essere libero di tirarsi indietro senza essere additato come un nullafacente. Di questi tempi c'è gente che si sente il Papa perché ti da un lavoro e spera che l'operaio lavori 24h al giorno senza mai lamentarsi, dimenticando che se l'operaio ha bisogno dello stipendio per vivere, il datore di lavoro ha bisogno della manodopera per tirare avanti l'azienda.
alex870
Sono in parte daccordo su tutto ma sappi che non è più come una volta dove ognuno faceva il suo mestiere, oggi le aziende per motivi di concorrenza quindi per rimanere bassi con i preventivi si sentono obbligate ad assumere personale che gli offre un multi servizio, quindi che è capace di mettere mano un pò su tutto specie in settori dove non è nemmeno richiesta una grossa capacità tecnica tipo aprire e chiudere qualche traccia, verniciare, lavori di facchinaggio, trasportatore, scavare buche e via dicendo... scordiamoci i vecchi tempi dove l'elettricista metteva mano solo sui fili elettrici, l'idraulico lavorava solo nei bagni, il termico solo caldaie, ecc.. ecc.. Oggi purtroppo non è più così, la manodopera costa i prezzi sono alti anche per i materiali, la concorrenza è notevole, le aziende per aggiudicarsi gli appalti o semplici lavori devono mantenere uno standard con rapporto qualità prezzo manodopera al limite... I lavori in un determinato settore non capitano sempre quindi poi che si fà, ci si mette seduti a giocare a carte ? Certo detto da me che sono anche io dipendente forse può dar da pensare ma a volte riesco ad immedesimarmi nelle aziende che avranno pure i loro pro ma anche molti contro.
innohit
Come già detto se c'è da fare non ci si tira indietro, se c'è da allargare una traccia o anche da farla di sana pianta si fa, e la si richiude anche però non si può pretendere che l'idraulico faccia un lavoro rifinito come un muratore professionista. Talvolta (spesso) mi trovo tra l'incudine e il martello, ovvero tra cliente e datore di lavoro per cose del genere. Te cliente vuoi spendere poco, prendi quello che viene, te datore di lavoro in tempi di magra vuoi assumere factotum, bene, sappi che chi sa fare troppe cose contemporaneamente, raramente ne sa fare bene una. superlol.gif Recentemente mi sono trovato a riparare una colonna di scarico "attaccandola" dalla facciata esterna. Apro la "finestra" per la riparazione, faccio il mio lavoro, richiudo alla meglio e non è venuto neppure un lavoro malvagio. Sono dovuto tornare qualche giorno dopo perché quello del piano di sotto, artigiano edile, si è lamentato perché secondo lui la facciata non era rifinita bene. Torniamo lì, rimontiamo il ponteggio, cerchiamo di migliorare la cosa, ovviamente con scarsi risultati, col muratore sotto che "dirige" i lavori. Alla fine rifaccio i miei stracci dicendo "sono un idraulico, non un muratore, meglio di così non so fare" allora il muratore sale sul ponteggio e si finisce da se il lavoro. E a questo punto dico co****ne te cliente che sei in grado di fartelo il lavoro e non te lo fai, e co****ne te datore di lavoro che sai benissimo di perdere una mezza giornata mandando noi a fare un lavoro che non siamo qualificati a fare.
europa
Innohit premetto che la mia risposta è stata anticipata in modo soddisfacente da Alex80.
Alex80 complimenti ad inizio della lettura del messaggio pensavo tu fossi un datore di lavoro per come hai risposto,sei uno dei pochi che ha capito come stanno veramente le cose.
Per quanto riguarda discorso tracce,finitura,cemento ecc... ecc..ecc...purtroppo bisogna dire anche in che zona dell'italia operiamo e dico purtroppo.Io in prov. di Lecce da quando ho iniziato a lavorare ho fatto sempre tracce chiusura e finitura,scavi fognati con zappa e piccone,(l'escavatore me lo sognavo la notte,ecco perchè adesso noto la differenza con i dipendenti,magari l'avessi avuto io l'escavatorino invece della zappa) da voi credo che non sia cosi',ne ho sentito parlare dei miei colleghi che si trasferiscono al Nord per qualche lavoro,poi vengono giu' in vacanza e fanno gli americani(ancora tracce fate qui !!!!??!?!') ecc. ecc..
Questo per farti capire che siamo in due mondi diversi (penso)purtroppo.Il problema sai secondo me quale è stato ?che anche da noi pero' fanno vedere trasmissioni televisive e truffe sempre rivolte al caro prezzo sugli idraulici e i clienti si sono imparata la lezione a modo loro_
Termino qui altrimenti .....adesso come diceva l'amico "pi..io fuori dal vaso"_
Comunque scusate se sono ripetitivo ma devo: Alex80 sarà fortunato in tuo "capo" ad avere un dipendente che ha capito perfettamente come stanno le cose_
innohit
CITAZIONE
da voi credo che non sia cosi'


Si e no, ripeto se si tratta di piccole cose ci si adatta a fare un po' di tutto, però dicevo che non si può pretendere che un idraulico che sa fare bene il suo lavoro sia altrettanto bravo nella muratura o nel giardinaggio, non deve pretenderlo il datore di lavoro e soprattutto non dovrebbe pretenderlo il cliente e siccome il lavoro lo prende il titolare dell'azienda e dunque è lui che tratta col cliente i dettagli tecnici ed economici dell'opera, dovrebbe spiegare in anticipo che la muratura fatta da un idraulico non è la stessa di quella fatta da un muratore professionista, invece questo non accade. Poi basta farsi un giro nel bestiario del forum per ammirare come i muratori installano i condizionatori e le caldaie visto che bisogna sapere fare tutto. Forse se gli imprenditori si prostituissero di meno con i clienti e avessero cercato negli anni di lavorare sulla qualità piuttosto che sulla quantità, leggasi ognuno avesse fatto quel che sapeva fare, non saremmo arrivati a questi punti. smile.gif
PLCforum Staff
Questa discussione e' chiusa, la puoi trovare nella nuova sezione Termomeccanica raggiungibile a questo indirizzo termomeccanica.plcforum.it
Questa è la versione 'lo-fi' del forum. Per visualizzare la versione completa con molte più informazioni, formattazione ed immagini, per favore clicca qui.