Jump to content
PLC Forum

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. TravelMen

    Consiglio DI board per conteggio ingresso digitale

    Grazie per delucidazioni, ma ancora non mi spiego come mai con fronte negativo, il conteggio risulta più preciso del conteggio fatto con il fronte di salita.
  3. TravelMen

    Tp700 conforto time

    Ciao io l'ho fatto sfruttando il DB "ordini" impostato su TIA : FUNCTION "SET_DATA_and_TIME_OP_PLC" : VOID TITLE =Sincronizzazione DATA ed ORA tra PLC ed OP //Blocco per la sincronizzazione della DATA ed ORA tra OP ed PLC // // Creato da Gianluca (GLP) // // DATA | Ver | NOTE | FIRMA | //01/06/2016 | 1.0 | Prima stesura a banco e debug | GLP | VERSION : 0.1 VAR_INPUT I_DATA_ORA : DATE_AND_TIME ; //DATA ed ORA da impostare nel PLC ed OP END_VAR VAR_IN_OUT SET_ORA : BOOL ; //Set dello ora su PLC che su OP SET_DATA : BOOL ; //Set della data su OP e PLC END_VAR VAR_TEMP _DATA_ORA_Error : INT ; _SAVE_AR1 : DWORD ; DATA_ORA_to_SET : DATE_AND_TIME ; //DATA ed ORA da impostare nel PLC ed OP _BLKMove_Error : INT ; END_VAR BEGIN NETWORK TITLE =Controllo scrittura DATA ed ORA UN #SET_ORA; UN #SET_DATA; BEB ; TAR1 #_SAVE_AR1; CALL "BLKMOV" ( SRCBLK := "DATA".TimeDate,//I_DATA_ORA RET_VAL := #_BLKMove_Error, DSTBLK := #DATA_ORA_to_SET); LAR1 P##DATA_ORA_to_SET; NETWORK TITLE =Viene scritta la DATA ed ORA sul PLC U #SET_DATA; SPB data; CALL "SET_CLK" ( PDT := #DATA_ORA_to_SET, RET_VAL := #_DATA_ORA_Error); NETWORK TITLE =Scrittura ORA su OP L 14; // Ordine per settare l'ORA su OP T "DB_BUFFER_ORDINI".NUMERO_ORDINE; L 0; T DB126.DBB 2; // Primo byte di "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_1 L LB [AR1,P#3.0]; // Ora in formato BCD estratta da "DATA".ORA_SET T DB126.DBB 3; // secondo byte di "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_1 L LB [AR1,P#4.0]; // Minuti in formato BCD etratti da "DATA".ORA_SET T DB126.DBB 4; // Primo byte di "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_2 L LB [AR1,P#5.0]; // Secondi in formato BCD etratti da "DATA".ORA_SET T DB126.DBB 5; // secondo byte di "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_2 L 0; T "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_3; NETWORK TITLE =Fine scrittura ORA su OP ed attesa scrittura DATA SET ; R #SET_ORA; S #SET_DATA; LAR1 #_SAVE_AR1; BEA ; NETWORK TITLE =Scrittura DATA su OP al termine delle scrittura del'ORA data: NOP 0; L "DB_BUFFER_ORDINI".NUMERO_ORDINE; L 0; ==I ; SPBN end; L 15; // Ordine per settare la DATA su OP T "DB_BUFFER_ORDINI".NUMERO_ORDINE; L 0; T "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_1; L LB [AR1,P#2.0]; // Giorno in formato BCD etratti da "DATA".ORA_SET T DB126.DBB 4; // Prrimo byte di "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_2 L LB [AR1,P#1.0]; // Mese in formato BCD etratti da "DATA".ORA_SET T DB126.DBB 5; // secondo byte di "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_2 L LB [AR1,P#0.0]; // Anno in formato BCD etratti da "DATA".ORA_SET T DB126.DBB 6; // Primo byte di "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_3 L 0; T DB126.DBB 7; // Secondo byte di "DB_BUFFER_ORDINI".ORDINE_PARAMETRO_3 SET ; R #SET_DATA; NETWORK TITLE =Fine funzione end: NOP 0; LAR1 #_SAVE_AR1; END_FUNCTION
  4. Good morning, I was wondering if you could . me with an explanation of the programs of this washing machine. I understand it is an older model, unfortunately there is no manual anymore. thank you for your kind support
  5. kondalord

    luci scala a led non vanno

    ma per classico cosa intendi? pensavo che quello che ho attualmente fosse il classico...
  6. max.bocca

    gateway profinet knx marca ADF

    Strano che non sanno aiutarti, io li ho interpellato per l'interfaccia DMX profinet e mi hanno spiegato dalla A alla Z. Probabilmente come in tutte le aziende dipende chi hai trovato, riprovare magari sei più fortunato.
  7. max.bocca

    Non riesco ad resettare il pannello ktp400 basic

    Quando carichi un progetto nuovo ripulisce tutto.
  8. Buongiorno sono Stefano ho un problema con lavatrice zoppas lavamorbido 8kg all'accensione sembra che parte con caricamento acqua poi si blocca, da menù di servizio i lampeggi sono 1verde e 3 rossi non riesco a trovare nulla sul vs interessante forum sul guasto mi potete aiutare gia' sostituito pressostato grazie
  9. Mose8888

    Asciugatrice AZA-HP- 7004 whirlpool

    Buongiorno perryfranz .(grazie di avermi risposto).allora ho pulito tutto...poi ho smontato il coperchio posteriore che copre il cestello..e il buco dove c,e un radiatore con resistenza... comunque esce aria fredda...non so se parte il compressore..oggi pommeriggio smonto il lato sx..poi mi fai sapere cosa fare....cosa controllare...ps...devo pulire anche il sensore dell umidità...ok a più tardi..grazie.
  10. adrobe

    vaillant vcw 282 e

    Se non scocca la scintilla ma riscontri tensione di 220V ai terminali del trasformatore di accensione, la colpa è di quest'ultimo. Attento che trasformatore e trasformatore di accensione sono due componenti diversi, entrambi presenti.
  11. Today
  12. Vectrave

    Inim 1050 problema dopo mancanza energia elettrica

    Le batterie sono quelle della centrale e della sirena. Tutto quello che hai detto l'ho fatto, oltre quello sono entrato in programmazione resettato il software e l'ho reinserito trami te PC. Risultato: il tastierino si accende e si spegne e linseritore esterno ha sempre i led accesi( non ha mai cambiato) le chiavi inoltre non vengono riconosciute. Oggi acquisto l'inseritore esterno per fare una prova. Ma chissà....
  13. Panter

    Inim 1050 problema dopo mancanza energia elettrica

    Perché parli di batterie al plurale, forse intendi quelle della centrale e della sirena esterna? Comunque prima di parlare di supposizioni, dovresti entrare col codice installatore e poi uscire. Se ancora persiste il problema, in stato di Servizio, togliere corrente 220 e staccare lo spinotto positivo della batteria di centrale. Pochi secondi e ridare prima la 220 e poi re-inserire lo spinotto positivo della batteria. Chiaramente le sirene suoneranno per il tempo di distacco e riavvio A riavvio ultimato, se non ci sono stati danni o sprogrammazione del Lettore/inseritore o della tastiera, tutto dovrebbe funzionare, e puoi togliere lo stato di Servizio.
  14. Panter

    Nuovo impianto su predisposizione esistente

    Ho letto che non hai previsto sensori a tenda verticale. Ho solo voluto segnalartelo in caso di futuro ampliamento, anche se non so a che livello si trova il sito da proteggere. Comunque, il cavo 4x0,22 deve essere schermato. Ci vorrebbe una scatola da 150x100mm. Nella 100x100mm entra il tipo Flex5/U (con morsetti a vista) accorciando le orecchiette di fissaggio, e i tubi devono essere tagliati rasente la scatola. Però la Flex5 ha 5 ingressi....., e ne occorrerebbero 2 per gli 8 sensori (4 finestre e 4 persiane) e dovrebbero essere messe in pila con conseguente criticità del cablaggio..
  15. Panter

    Sensori fumo radio

    capisco il disguido.... ma "il mio non capire" era perché si parlava di sensori radio (Air2-FD100) che chiaramente non hanno relè, ma 4 segnalazioni oltre a funzionamento regolare: allarme guasto camera ottica sporca batteria bassa. Inoltre sono regolabili da software. L'unica seccatura dei sensori radio è la sostituzione delle batterie ogni 3 anni circa. Le barriere con sensori ottici lineari a riflessione (BDH100 TX e RX compatto) sono veloci da installare e le lenti hanno un motore per l'allineamento iniziale comandate dal controller e in funzionamento si attiva l'auto-allineamento per seguire gli eventuali scompensi della struttura. Fai bene ad approfondire e leggere anche la scheda d'installazione in funzione della superficie da proteggere. Hai detto 20mx50m massimo te ne occorrono 2, adattando alle tue misure. Francamente non so se valga la pena di interfacciare i controller col sistema radio.
  16. Muốn chơi cược thì phải đem lại địa chỉ tin tưởng. Vậy danh sách những diễn đàn cá cược bóng đá lớn bao gồm những người nào và ai là uy tín nhất. Đừng lo âu chúng tôi đã dành thời kì tổng hợp phần đông cho bạn trong chia sẽ bên dưới Nhưng chúng ta đã biết : Diễn đàn cá cược bóng đá đây là nơi mà các người chơi sẽ chia sẽ các kinh nghiệm cược và các chiến thuật bắt độ hay nhất hiện nay. tuy thế, hiện nay với không ít trang cược hay diễn đàn kém chất lượng mọi người cần tuyển lựa những nơi uy tín. bạn cần nhớ những người chơi thành công cũng đã dành không ít thời gian Đánh giá và để ý tới các quy luật chơi và áp dụng dần Thế nên họ đã kiếm được khoảng thu nhập khủng san sẻ những diễn đàn cá cược bóng đá to trên hiện nay Theo ấy, các bạn cần thường xuyên ghé qua một trong các diễn đàn sau đây: Diễn đàn cá cược Asia Bookie Diễn đàn Asia Bookie số đông ai cũng biết tới đây là một trong những trang diễn đàn tip bóng đá chất lượng được Đánh giá là bậc nhất thế giới và hiện nay nó lôi kéo số lượng thành viên đăng ký tham dự cực khủng. Đây sẽ là nơi bạn sẽ sở hữu trong tay những tips bóng đá uy tín và kinh nghiệm đặt cược, thậm chí là soi kèo nhà cái tỷ lệ bóng rất thú vị. Diễn đàn cá cược Cadovn Cadovn là diễn đàn chuyên về ngành nghề cá độ toàn bộ thành viên và mang quy mô trên toàn toàn cầu. Cadovn tuy với thời kì hoạt động ngắn hơn so với các diễn đàn còn lại dù nhưng những san sẻ tại đây được dân cược rất yêu thích. khi mỗi chia sẽ tại đây nhận được không ít lượt like và bình luận dân cược rất xôm tụ. Diễn đàn cá cược Vitipster Nằm trong danh sách những diễn đàn cá cược bóng đá lớn với Vitipster . Tại diễn đàn Vitipster có các tính năng như: với đa dạng Nhận định trong khoảng những chuyên gia chơi cá độ bóng đá qua mạng uy tín, họ tiến hành đưa ra những Phân tích chung trong sở hữu các cuộc chiến. Đây là một diễn đàn được Nhận định là có quy mô lớn và được đầu tư rất bài bản. Diễn đàn cá độ bóng đá Vietcado Theo Nhận định hiện nay là 1 trong các diễn đàn cá độ bóng đá rất hay mẹo chơi casino. Họ cập nhật đa số giảm giá mới nhất của nhà cái… đồng thời, Vietcado họ còn được biết tới sở hữu các lối phân tích bóng đá rất chuyên sâu. Tại đây, bạn sẽ còn tậu thấy các thông báo về Casino online và kinh nghiệm chơi những loại bài, Poker trực tuyến,… được phổ quát người quan tâm và bàn thảo rôm rả. Trên đây là danh sách các diễn đàn cá cược bóng đá to Bong88 sẽ tiếp tục cập nhật thêm những diễn đàn chất lượng để bạn sở hữu thêm liên hệ tham khảo và đàm đạo nhé. Xem thêm: Hướng dẫn cách làm cò cá độ bóng đá
  17. carlo1968

    PHILIPSC 52PFL8605M/08 SPENTO

    L unica tensione presente e' la 3,3v, le altre non ci sono in quanto i mosfet sono guasti e non conosco i valori perche non si leggono, fa 3 lampeggi il led della tv
  18. Yesterday
  19. Darlington

    Scheda elettronica hoverboard

    Non è una centrale nucleare, in fase di scarica viene monitorata solo la tensione in uscita dalla batteria, da tutta la batteria, non dalla singola cella. Sopra un certo valore eroga, sotto un certo valore taglia, il cutoff funziona così, non di più e non di meno. La misura della tensione cella per cella viene fatta, nelle litio con più di una cella in serie ovviamente, solo nelle fasi finali della ricarica, in modo da compensare le piccole differenze tra una e l'altra; si chiama bilanciamento. Mentre il bilanciamento riguarda solo le batterie multi cella, il cutoff riguarda tutte quante le batterie, ed è una protezione finalizzata anche alla sicurezza dell'utente: le litio non sono maltrattabili come lo erano le vecchie chimiche basate sul nickel, le litio se portate sotto soglia alla successiva ricarica possono riscaldarsi e produrre idrogeno (altamente infiammabile), gonfiarsi ed altre cose poco simpatiche... diventano piuttosto instabili una volta che sono calde, se hai voglia di approfondire su Youtube si trovano alcuni video di incendi di batterie al litio, precipitò anche un cargo a Dubai a causa di questo. Proprio per questo motivo il cutoff agisce in maniera brutale: al di sotto di x stacca, fregandosene dell'utilizzatore. Una cella in perdita ha un calo abbastanza repentino, tanto più se in quel momento stai chiedendo corrente; mi è capitato anche un avvitatore dove una delle celle (tre) che componeva la batteria era in perdita, se misuravo la tensione a vuoto era perfetta, se facevo lavori poco impegnativi funzionava, se richiedevo un minimo di sforzo crollava ed interveniva il cutoff. Se dopo pochi secondi misuravo la tensione, era identica a quella di una batteria in salute. Eh... no, non funziona così. E' come dire che se hai un motore a quattro cilindri ed uno perde compressione chissenefrega, tanto ce ne sono altri tre per far muovere la macchina. Certo forse un motore che funziona a tre cilindri la macchina la fa muovere lo stesso... a balzelloni, con vibrazioni esagerate e rischiando di spegnersi ogni istante perché c'è quell'istante in cui non viene fornita energia al volano e quella che aveva accumulato finisce. In tutti i pacchi batteria, indipendentemente dalla chimica, la capacità di fornire energia è pari a quella della cella più debole: essendo in serie, devono erogare tutte la stessa corrente, e basta che una "remi contro" per inificiare il funzionamento anche delle altre. Motivo per cui aborro tutti quei cioccolatai che consigliano di sostituire solo la cella fallata, lasciando tutte le altre... perché continuando coi paragoni automobilistici è come mettere una sola gomma nuova, lasciando le tre consumate e secche: non solo non si avranno miglioramenti, ma anzi non avendo più un'usura omogenea su quell'asse si comprometterà anche la tenuta di strada. Qui sono d'accordo, anche io vorrei sapere dove misura, altrimenti è come andare al buio.
  20. Ottimo. Come già detto non è la semplice "convivenza" delle giunzioni nella scatole di derivazione il problema, più probabile che ci sia appunto l'alimentatore o altro. Questo lo immaginavo. Alla prossima, ciao
  21. Marco Fornaciari

    Portatile per collegamento plc

    Oltre a ciò che ha già esposto Batta, ti aggiungo anche che alcune vecchie versioni di sistemi operativi sì girano sulle macchine virtuali, ma non è detto che riescano a collegarsi ai PLC. Quindi potrebbe essere necessario creare macchine virtuali a cominciare da Windows 2000, o NT (con tanto di SP e tutto a 32 bit): la vedo dura, in particolare con XP che richiede l'attivazione e non è più supportato. Tornando un attimo a S5 e PG2000: non sono riuscito a farlo funzionare a dovere; sono riuscito solo a visualizzare e stampare solo parte di un programma, poi ho duvuto riscriverlo tutto per S7 inventandomi quello che non convertiva/visualizzava. Per PLC e altre appparecchiature datate è più conveniente/pratico trovare PC usati di circa 10 anni con già instalalti i SO e tutti i driver: io i mei non li cedo, ho ancora PC degli anni 90 funzionanti, così come gli impianti! Adesso non voglio smontarti o spaventarti, ma solo presentarti la realtà, poi sta a te e alla azienda per cui lavori decidere cosa fare. Ipotizzo vari impianti con tre/quattro tipologie/marche di PLC da inizio anni 2000. Spudoratmente è un attimo spendere 2500 € per un portatile professionale (quelli a meno di 1200 € non servono ai nostri scopi) e le licenze base (nel tuo caso è meglio avere anche le VM con licenza), quindi altri 4000-8000 € di licenze per i SO (poi a trovare quelle di 10 anni indietro), e altrettanti 2000-4000 € in corsi base, da almeno raddopiare se occorre anche conoscere tutte le funzionalità per gli impianti di processo (spese escluse). Non per portare acqua alla categoria, ma realisticamente se in stabilimento avete varie marche di apparecchiature conviene seguire strade diverse: 1- per impianti più datati, o/e quelli più complessi, ricercare in zona ditte che hanno personale con esperienza retrodatata (non importa che conoscano gli impianti, ma si può imparare da loro direttamente sul campo) e stipulare un contratto di assistenza, anche remota (oggi si tratta di spendere qualche centinaio di € in hardware e licenze, anche uno a tantum, poi si va di internet, e se i PLC lo permettono esiste pure la VPN) 2- attrezzarsi ed imparare i prodotti entrati in stabilimento dopo il 2012; però attenzione, all'atto pratico tra: Siemens, Omron, Allen Bradley, Modicon/Schneider c'è molta differenza, quindi concentrarsi su quelli più presenti/importanti 3- tutte le serie: TIA di Siemens, Sysmac Studio di Omron, RSlogic di Allen Bradley, SoMachine di Schneider, richiedono anche conoscenze di metodi di programmazione informatica 4- per i pannelli operatore di ogni epoca e marca è di fatto una bolgia, e bisogna essere un po smaliziati 5- infine, una volta conosciuto il PLC bisogna conoscere le tecniche di programmazione e di soluzione delle varie problematiche degli impianti (ogni PLC ha disponibili tra 300 e 800, i moderni anche oltre 1000, istruzioni o funzioni diverse, delle quali una gran parte possono essere utilizate alternativamente: dipende dal programmatore). Un ultima cosa, per collegarsi agli inverter è conveniente dotarsi di un optoisolatore: ho visto diversi porte di PC, quando non PC "saltare" anche in mano ai tecnici delle ditte costruttrici di tali apparecchiature. Mi permetto una domanda finale. Ma poi in stabilimento avete anche supervisioni e reti tra i PLC, e reti tra varie apparecchiature (I/O remoti, inverter, strumenti, ecc.)? Se è così, il funzionamento di alcuni impianti non dipende solo dai PLC ovvero dai soli PLC locali. Quindi ulteriori conoscenze.
  22. il disturbo Larsen ok l 'ho fatto sparire (abbassando i potenziometri nel PE) Il disturbo da corrente alternata lo lascio, evidentemente è l'alimentatore, oppure la cavetteria vecchia Si dice che il solo passaggio nelle scatole di derivazione dove vi è la tensione di rete, non può contaminare, però devo dire che il cavo citofonico non è che transita nelle due grosse derivazioni, ma si ferma...e ci sono le giunte ai vari cavettini che ovvio non sono protetti dalla guaina magari potrebbe essere anche lì il problema (ma comunque ci si sente bene lo stesso) Il PI ed il PE nonostante vecchi, non sono loro che causano il disturbo, li abbiamo provati in officina alimentandoli con un alimentatore del babbo a 10vdc, la fonia è assolutamente silenziosa senza nessun disturbo grazie di tutto nady ;-)
  23. rfabri

    CAME BY2 ho sbagliato rimontaggio motore?

    Per non aver problemi nella reperibilità esatta dei ricambi ti consiglierei di rivolgerti presso un rivenditore specializzato came.
  24. Cito da "La legge di Murphy applicata all'elettronica": "Il falso contatto é forse il nemico più subdolo per audiofili e tecnici. SI nasconde nel silenzio e attacca all'improvviso, aggredendo l'efficienza dell'apparecchio e il sistema nervoso dell'utente con risultati spesso devastanti: l'utente che prende a mazzate l'apparecchio é una conseguenza piuttosto frequente. Per snidarlo ci vuole una pazienza infinita: con un po' di fortuna é di tipo meccanico - saldatura fredda, pista interrotta, connettore ossidato, vite allentata etc etc - ma i più infidi sono quelli che attaccano i componenti elettronici. Transistor con una giunzione interrotta o in procinto di interrompersi, resistenze con un reostato semi-staccato, operazionali traumatizzati da un surriscaldamento, potenziometri con spazzole deformate... l'elenco potrebbe continuare all'infinito". NB Il testo in questione non esiste, ovviamente me lo sono inventato: però potremmo scriverlo noi del forum... 😊
  25. Trans Istor

    PHILIPSC 52PFL8605M/08 SPENTO

    Se non rispondi alle domande e' solo un'occupazione di spazio inutile.. come li hai testati? scarica il man di serv. e vedi cosa riguardano i lampeggi, se c'e' il modo SDM attivalo..
  26. REDCAT2

    Samsung UE55D6000 spenta led lampeggiante

    Se ho capito bene l'alimentatore collegato alla rete ma scollegato dal resto delle schede presenta le tensioni che vanno e vengono ciclicamente. Se è così dovrebbe essere un guasto sull'alimentatore.
  27. Scusate, Non pensavo potessero entrare 4 frutti in una 503!!! Per quanto riguarda i fori nelle mattonelle li ho già fatti in passato, Non ci dovrebbero essere problemi!
  28. carlo1968

    PHILIPSC 52PFL8605M/08 SPENTO

    Buonasera, l' alimentatore che monta e' PLDJ-P978A MPR 0.0 3PAGC10029A-R - CODICE A BARRE 2722 171 00985, un mosfet e' interrotto e il secondo conduce sempre anche se non in corto. Il fusibile e' buono. https://www.ricambiricondizionati.com/rrv2/power-supply-lg-pldj-p978a-p_n-3pagc10029a-r-stick-no-2722-171-00985 qui ce una parte dello schema che ho trovato, qualche componente manca ma almeno da un idea del funzionamento, i mosfet che monta sono d-pak e la sigla non si riesce a leggere
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...