Jump to content
PLC Forum


Tsx Micro 3705


almerico doria
 Share

Recommended Posts


elettrificato

Quel modulo è un'interfaccia passiva per collegare ingressi e/o uscite digitali ad una scheda di I/O installata sul TSX3705, in genere tale modulo viene utilizzato per la simulazione di I/O durante i test a banco. Ti serve una scheda di I/O sul micro ad esempio la TSXDMZ28DTK che fornisce su due connettori HE10 16 ingressi e 12 uscite digitali, poi due cavetti precablati tipo TSXCDP103 da portare dai connettori HE10 del PLC a quelli dell'interfaccia passiva.

I cavi TSXCDP103 li puoi realizzare anche tu utilizzando del cavo piatto con 20 conduttori e connettori a presa di vampiro HE10.

ciao

Link to comment
Share on other sites

almerico doria

Grazie.

Si in effetti è un modulo per le simulazioni da banco. Perchè due cavi da 20? non ne basta uno per collegare detto modulo al set di ingressi della scheda installata nel pl7 micro?

Ciao

Link to comment
Share on other sites

elettrificato

sì, se ti è sufficiente collegare la parte di ingressi è necessario solo un cavo. Nel caso tu abbia necessità anche degli out i cavi sono 2

ciao

Link to comment
Share on other sites

almerico doria

gentilissmo...

l'appettito vien mangiando: gli special merker che uso nello step 7 SM0.5 SM0.1 nel pl7 micro come vengono definiti? uso spesso la tecnica batch (un surrogato del grafcet) e mi piacerebbe usare la suddetta tecnica anche con il micro. Secondo te è possibile?

Link to comment
Share on other sites

elettrificato

il micro, non ricordo però da quale versione firmware, ti consente di creare una sezione grafcet, prova a creare una nuova sezione e vedi se ti disponibile il tipo SFC, in quel caso sei a posto e riesci ad utilizzare il grafcet, altrimenti puoi aggiornare il firmware del dispositivo e poi utilizzare l'SFC. Purtroppo la mia conoscenza dello step 7 è limitata e non so cosa siano SM0.5 e SM0.1, posso ipotizzare che corrispondano ai bit di sistema delle macchine Schneider e quindi ai %S, per i dettagli guarda nella guida del PLC facendo un cerca per %S dove trovi nel dettaglio la funzione dei biti di sistema e forse trovi quello che fa al caso tuo. ciao

Link to comment
Share on other sites

almerico doria

Salve,

come posso eliminare nel rung del pl7 micro le linee verticali?

faccio un esempio:

ho tre contatti in OR, ne voglio eliminare uno ma rimane sempre la linea verticale

Ho provato in tutte le maniere ad eliminarla ma non ci riesco!!

Link to comment
Share on other sites

almerico doria

Salve.

anche questa è fatta!

sapresti dirmi come mai quando riempio un rung e chiedo l'inserimento di un nuovo rung questo, si piazza al top fosse? invece io vorrei che il nuovo rung si portasse sotto la programmazione corrente. Mi spiego meglio, io vorrei la seguente sequenza: %L1 ladder - %L2 ladder ecc...

Link to comment
Share on other sites

elettrificato

Se ho capito quanto chiedi prova cosiì, quando hai riempito un rung e vuoi assegnare un etichetta a quello successivo è sufficiente andare nella riga subito sotto al campo che hai appena finito di compilare ed inserire nella cella di sinistra il %L1 e nella casella di destra il commento che ti interessa

Link to comment
Share on other sites

almerico doria

spiego meglio:

sto lavorando su una pagina dove ho messo un merker, ad esempio %M0. Quando inserisco un'altro rung (o scrivo a quello successivo come mi hai consigliato) ed utilizzo lo stesso merker %M0, succede che il primo lo esegue mentre il secondo non lo esegue!!

sto programmando in tecnica DRUM e a volte per il processo occorrono più di sette righe....come posso fare per far vedere anche il merker che ho riportato alla seconda pagina?

Ciao e grazie

Link to comment
Share on other sites

elettrificato

Alla fine del primo rung hai messo un salto ad un'etichetta, in questo caso è possibile che la riga di programma non venga eseguita, la %M0 la vuoi utilizzare in più punti del programma in scrittura oppure in lettura, nel primo caso attento che rischi di creare caos a livello di debug, nel secondo caso non dovrebbero esservi problemi. In ogni caso se hai necessità di scrivere una variabile da diversi rung del programma ti consiglio di crearti un %M di appoggio diverso per ogni rung e poi la tua %M0 finale sarà l'or di tutte le %M di appoggio che ti sei creato.

ciao

Link to comment
Share on other sites

almerico doria

Mettere in or %M diversi è la stessa soluzione che ho pensato io...

sempre utilizzando la tecnica drum, se in un test non è previsto un temporizzatore, noto che nel blocco drum il timer DRI. V conta sempre. E' possibile tenerlo fermo a zero?

esempio:

compare and I1.0 azione (%M0)

dr0.s=2

come vedi, in questo test non è previsto compare eppure in questo step il drum conta il tempo continuamente finchè non si realizza l'and

dr0.v = 5

ciao

Link to comment
Share on other sites

elettrificato

con i drum sono un po' arrugginito è qualche anno che non mi capita di usarne, ma se ricordo bene non è possibile tenere fermo il temporizzatore, l'unico modo che mi viene in mente è quello di mettere un salto prima del rung ove inserito il drum fino al rung successivo. ciao

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...