Jump to content
PLC Forum
Informazione di servizio:
Questa versione del forum si basa su una installazione non completa in quanto a seguito dell'incendio del datacenter di Strasburgo avvenuto il 10 marzo.
Stiamo attendendo di avere accesso agli ultimi backup siti nello stesso datacenter. Appena disponibili provvederemo all’integrazione dei dati.
Tutti i malfunzionamenti che potreste riscontrare (mancanza di file, immagini, messaggi privati, discussioni, post e funzionalità del sito) sono dovuti al ripristino ancora in versione parziale dei database, file e pagine web.
Per chi volesse fare delle segnalazioni può scrivere a segnalazioni@plcforum.it o attraverso la nostra sezione di assistenza disponibile su ticket.plcforum.it

Vi ringraziamo anticipatamente per la pazienza e l'attesa a cui, nostro malgrado, vi stiamo sottoponendo.

Grazie
L'amministrazione di PLC Forum.



elisaspera

Dimensionamento Magnetotermici Mio Impianto

Recommended Posts

elisaspera

kwima tu hai centrato il problema, io voglio poter verificare il lavoro dell' impiantista, che al posto di trovare una beota

gli chiedera' conto delle sue scelte in caso di dubbi .

comunque ho fatto fare tutti preventivi senza materiale almeno valuto il costo reale della prestazione.

comunque il discorso non sei del mestiere affidati a professionista e bon a me non va'.

Link to post
Share on other sites

kwima

Concordo!

Un consiglio, chiedi materiale standard, guarda che alla fine quello, fà la differenza!

Edited by kwima
Link to post
Share on other sites
remo williams

Elisaspera.

Maurizio ha abbandonato la discussione.

Io scrivo questo ultimo post,poichè dal tuo ultimo scritto risulta la tua qualifica di ing.

Rinnovo una precedente considerazione.Vedendo anche che Tu,non presti a mio modestissimo parere la dovuta attenzione.

Sei partita da un appartamento e,sei andata a parare su una eventuale conversione a bad.

Hai detto di essertio letta la norma.

Hai letto le varie indicazioni per la tipologia di impianto ad esso attinente?

Presumo di no.

Ti consiglio di informarti ,normativamente parlando,delle varie postille e bazzecole che tale destinazione d uso comporta.

Senza nessuna polemica.

Ciao.

Link to post
Share on other sites
Elettroplc

>>> A riguardo posso dire qualcosa in merito, mi sono trovato a parlare con un rappresentante di materiale elettrico della BTicino, mi raccontava sconsolato che, purtroppo - al giorno d'oggi - nel 99% dei casi, chi chiede un preventivo pretende solo il prezzo più basso, è una gara al ribasso senza fine, mentre prima, lui poteva anche promuovere consulenza tecnico-commerciale in merito per il cliente...è la dura legge del mercato.

DI consigli ne abbiamo dati...ora tocca al committente....

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
Se tu ogni volta per poter fare un'impianto da 3.3kW spendi 900 euro di progetto elettrico...

Questa è la solita mentalità....arrangistica.

Il progetto si deve fare sempre.

Ci sono poi differenti difficoltà in funzione delle prestazioni.

Si calcolano le strutture per un palazzo di 10 piani così come si devono calcolare le strutture di una villetta monofamiliare costituita da semi interrato e piano rialzato.

I due progetti hanno differenti complessità; probabilmente un buon studio di progettazione per la villetta partira da uno standard ed impiegherà pochissimo tempo per i calcoli e le verifiche, ma comunque si fanno calcoli e verifiche.

Idem per un impianto elettrico da 3 kW. Probabilmente un buon impiantista ha già la traccia di tutto: sezioni dei fili, dimensionamento delle protezioni, etc. Ma ciò non toglie che la legge prevede che questi dati siano indicati nella dichiarazione di conformità, e se vengono impiegati materiali sottodimensionati o non adatti la responsabilità è sempre di chi ha firmato la dichiarazione.

Da ultimo, ma non meno importatnte, c'è il ccordinamento delle protezioni che, stando a quanto si legge anche sul forum, quasi nessuno si preoccupa di effettuare. Poi, magari si legge di quello che chiede lumi perchè interviene il differenziale generale 8posto vicino al contatore) e non interviene il differenziale più vicino alla dispersione.

Se l'impiantto fosse stato prima progettatocorrettamente e poi eseguito, questo non succederebbe.

Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Se devo essere sincero, la fattispecie che mi preoccupa di più, riguarda il caso delle mega-commesse tipo 3 condomini da 15 unità e 6 villette a schiera..per fare un esempio, in questo caso l'impresa costruttrice unitamente allo studio di architettura, stimano un computo economico per unità in relazione al peso economico dell'impianto elettrico, che nella maggior parte dei casi, è risicato al centesimo di euro! Se ne sentono tante in giro, chi lavora in questo ambito è costretto ad accontentarsi di un risicatissimo ricarico per ogni unità immobiliare ed al massimo per la modifica del caso richiesta dal cliente. Se la ditta installatrice, spende un giorno in più per il progetto ed un altro per terminare i lavori, ci rimette, deve sempre sperare nelle modifiche in corso d'opera richieste dal cliente, che poi vengono gonfiate oltre misura...questi impianti sono i peggiori - secondo il mio giudizio...chi li realizza deve correre i 100 metri..

Link to post
Share on other sites
kwima

Ciao Remo Williams, non capisco quello che hai scritto?

Io scrivo questo ultimo post,poichè dal tuo ultimo scritto risulta la tua qualifica di ing.

Cosa c'entra col discorso se è ingegnere, da come si è espresso credo che di impiantistica ne capisca ben poco, magari è motorista o chissà quale altra facoltà.
Così facendo sembra quasi che tu soffra di complesso di in.......à, ma a mè non sembra.
Saluti, kwima.

Link to post
Share on other sites
remo williams

Kwima.

Vedo che ti preoccupi del mio stato mentale.

Il mio insistere sull qualifica di ing di elisaspera e', inerente al fatto che propio lei essendi ingegnere,non prende in considerazione i parametri che insistono su un impianto elettrico.

Sempre srnza polemica.

Edited by remo williams
Link to post
Share on other sites
elisaspera

Ascoltate nell'ottica di un futuro impianto di allarme o altro pensavo , rimuovendo tutti i pavimenti della casa

di mettere dei corrugati da 25 mm vuoti che partono da una scatola di derivazione dall'ingresso ed arrivano ai piedi di ogni porta finestra,

a parte il bagno ho tutte porte finestre.

come la vedete potendoli affogare nel massetto.?

se mi date qualche parere di qualche predisposizione che posso fare...

pensavo anche un corrugato nella zona comodino per eventuale citofono locale .

per la videosorveglianda ho controsoffitti nella parte centrale della casa e posso sbucare in ogni stanza in un secondo tempo.

Link to post
Share on other sites
elisaspera

Kwima scrive:

Un consiglio, chiedi materiale standard, guarda che alla fine quello, fà la differenza!

in che senso?

poi mi parlavi della terra? la terra arriva nell'appartamento con cavo da 6mm come fase e neutro,

da li andra a tutti i quadri secondari e ai frutti perche?

ps: che ne pensi del mio posto sopra sui corrugati?

Link to post
Share on other sites
vinlo

Elisaspera, nel tuo impianto non fai menzione della messa a terra, è peculiare di ogni impianto e cura che (se hai la possibilità), di farla fare con tutti i crismi, non basta un paletto generico. Da ricordarti che per Legge, deve essere al di sotto di 20 Ohm, quindi una volta messa in opera fattela misurare.

Non credo debbe essere sotto i 20 ohm. Basta che sia coordinata con il differenziale.

Link to post
Share on other sites
kwima

Vinto, fidati non si tratta di credere ma e' certezza! Deve essere sotto i 20 Ohm, nei vecchi impianti e' autorizzato il differenziale in caso di mancanza di messa a terra, nei nuovi, no!

Elisa per i corrugati come pensi tu, va bene solo che io ho una visione diversa, pero' va bene lo stesso.

Ti chiedevo del materiale standard proprio per poter discernere chi ti facesse il preventivo migliore, il costo a punto luce, e' relativo, invece con il materiale puoi farti bene i calcoli.

La terra, comunque va misurata, che arrivi con un cavetto da 6mmq. Non significa che sia una terra se eccede i20 Ohm.

Caro Remo, Scusami, non mi preoccupo della tua salute mentale, ti chiedo ancora scusa, ma sei tu che lo fai capire scrivendolo, a meno che tu non abbia voluto dare un'altro senso a quello che hai scritto!

Un cordiale saluto a tutti, kwima.

Link to post
Share on other sites
elisaspera

kwima che visione hai sui corrugati? mi interessa grazie

Link to post
Share on other sites
kwima

Ciao ElisaSpera, ti metto il link che fà riferimento ad una tipologia di corrugato che secondo il mio punto di vista possa andar bene.

http://www.poliplastpc.com/listini_pdf/LISTINO%20CAVIDOTTO%2007-2009.pdf

In merito agli attraversamenti a pavimento, io sono contrario, gli impianti che ipotizzo sono fatti all'antica maniera, solo con gli attraversamenti necessari a pavimento, per il resto preferisco creare un cavidotto a 30 cm dal pavimento finito in modo tale che se dovesse servirmi una presa supplementare non prevista, basta fare un foro ed applicare la scatola in qualsiasi parte della casa, per quanto attiene all'illuminazione ed antifurti o la qualsiasi invece a 15 cm. dal soffitto fare le canalizzazioni con poche scatole di derivazione ed ogni camera salvaguardarla con le proprie protezioni.

L'impianto così fatto, costerà un pò di più, ma avrai la massima versatilità presente e futura e soddisfare tutte le normative.

Lo sò molti storceranno il muso perchè è un pò impegnativo, ma per 75 mq. diventa una sciocchezza.

Un cordiale saluto, kwima.

Edited by kwima
Link to post
Share on other sites
elisaspera

ma io rifacendo il massetto mi posso sbizzarrire nei corrugati.. li affogo poi nel massetto e partendo dal centrale posso tirare nuove linee ex novo.

si l'potesi corrugato a 30 cm non vedo problemi con la crenatrice si fa in un attimo.

avevo chiesto lumi sull'altezza delle crene per le prese ? da terra avevo letto 17, 5 prese basse e 110 per le prese alte.

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Allora, RIcerco di chiarire la mia posizione in questa discussione:

la bacchettata da maestro proprio non mi va!

La mia non era assolutamente una cosa del genere, sono convinto di scrivere in italiano (più o meno corretto) ma non sono convinto di essere capito da tutti.

ci fossimo messi a sparare cavolate a valanga!

Beh….qualche stupidaggine è stata scritta, ma capita a tutti!

Questa potrebbe essere una:

mt 16a prese
mt 16a luci
mt 16a lavatrice
diff tipo ac 16a

Questa un’altra:

mt 16a prese
mt 10a luci
mt 16a frigo
mt 16a forno
diff 25a ac

e nessuno le ha notate…..tanto per dire……..

Se tu ogni volta per poter fare un'impianto da 3.3kW spendi 900 euro di progetto elettrico

Come dice giustamente Livio e come ho precisato in un precedente intervento, ogni impianto va calcolato partendo dalle richieste dell’utente fino ad arrivare alla “serigrafia del quadro” passando obbligatoriamente per il corretto dimensionamento delle protezioni.

La protezione della linea, non va dimensionata in base a quello che si collegherà ad essa, ma in base a come è calcolata la sezione della stessa, credo che questo sia l’ A B C di ogni installatore che si rispetti. Il progetto, quindi, non costerà una cifra spropositata, ma farà parte di una seria ed attenta valutazione dell’impianto, fatta dall’installatore qualche giorno prima di “serigrafare il quadro”.

Fino a quando s tratta di chiedere un parere come questo non ci vedo nulla di male

Nemmeno io, anzi…….ma il parere che il sottoscritto o chiunque altro può dare, lascia il tempo che trova…e non risolve certamente il problema o le lacune che il/la nostro/a interlocutore/ice porta con se!

Condivido a pieno il fatto che elisa voglia capire se quello che verrà la vuole fregare o no

Esiste una remotissima possibilità che si trovi un installatore onesto che non ha nemmeno nell’anticamera del cervello di voler fregare il cliente, ma CREDIMI qualsiasi installatore che abbia l’intenzione di fregare il cliente…….ci riesce! Eccome se ci riesce! Indipendentemente se il cliente si sia informato sulla rete, su un forum, all’università………

io voglio poter verificare il lavoro dell' impiantista, che al posto di trovare una beota
gli chiedera' conto delle sue scelte in caso di dubbi

E con che valido titolo potrai affrontare l’installatore…..me lo ha scritto il tale su PLCForum……

In ogni modo, non sono assolutamente contrario ad una discussione aperta su questi temi; PLCForum è un bar virtuale dove si discute di tutto, con preferenza rivolta ad argomenti tecnici, ben venga, quindi, questa discussione. Ma facciamo attenzione, RIPETO, sulla rete si trovano tantissime informazioni: alcune utili e fondate, altre inutili ed infondate. Bisogna essere in grado di valutare qual è l’informazione “giusta” e quella “sbagliata”. Ed alcune di quelle informazioni che sono state fornite in questa discussione, sono da paragonarsi ai consigli degli appassionati di calcio….il giorno dopo la finale dei mondiali……

Come del resto, sarei estremamente desolato se venissi a sapere che, uno dei miei clienti, sta cercando di “chiedere informazioni in giro” per……..

in modo da capire se l'impiantista lavora bene

:(:(

poichè dal tuo ultimo scritto risulta la tua qualifica di ing.

Beh…..in questo messaggio!

In era diverso…….ma non mi interessa nulla, non dobbiamo per forza sapere con chi stiamo parlando….se maschio o femmina, se alto o basso, se laureato o analfabeta……

Maurizio ha abbandonato la discussione.

Non ancora, la abbandonerò come partecipante attivo……a malincuore, ma la abbandonerò!

Mi raccomando, no esagerate e fate attenzione a non infrangere le regole di PLCForum.

P.S. scusami tanto kwima, ma tu vorresti "girare per casa" con quei corrugati.......per l'allarme? :o

Link to post
Share on other sites
kwima

[at] Maurizio

La protezione della linea, non va dimensionata in base a quello che si collegherà ad essa, ma in base a come è calcolata la sezione della stessa, credo che questo sia l’ A B C di ogni installatore che si rispetti. Il progetto, quindi, non costerà una cifra spropositata, ma farà parte di una seria ed attenta valutazione dell’impianto, fatta dall’installatore qualche giorno prima di “serigrafare il quadro

Caro Maurizio, mi e difficile far capire quello che scrivo, io le protezioni le prevedo in funzione del massimo carico applicabile in quella determinata stanza e di conseguenza stabilisco la sezione dei cavi da utilizzare, è inutile che vado a proteggere un ramo che non avrà mai potenze eccessive con delle linee perfettamente sovradimensionate, non ha senso, significa buttare via soldi, per questo chi cerca di costruirsi un impianto in base alle proprie esigenze ha tutto il diritto di informarsi. Io non discuto la professionalità di chicchessia, ma ho in essere impianti che mi sopravviveranno da oltre quarantanni ed il massimo del guasto che hanno avuto ed hanno, è la sostituzione delle lampadine per esaurimento. Su questo campo, sfido chiunque a dimostrarmi il contrario, con dati di fatto alla mano e non a chiacchiere.

Esiste una remotissima possibilità che si trovi un installatore onesto che non ha nemmeno nell’anticamera del cervello di voler fregare il cliente, ma CREDIMI qualsiasi installatore che abbia l’intenzione di fregare il cliente…….ci riesce! Eccome se ci riesce! Indipendentemente se il cliente si sia informato sulla rete, su un forum, all’università

Maurizio io vedo in tè molta professionalità ma quì non si sta mettendo in dubbio le capacità , se ElisaSpera ha chiesto aiuto, tu che sai valutare come del resto io puoi benissimo dargli dei suggerimenti e se sono validi e professionali detti da professionista che problema hai a dirglielo e magari a rimarcare se c'è qualcosa che non và? Sì anche se sei del forum, la tua professionalità, deve avere il dono dell'ubicuità.

P.S. scusami tanto kwima, ma tu vorresti "girare per casa" con quei corrugati.......per l'allarme? :o

Erano esempi di corrugati da annegare nel massetto, ma evidentemente non hai letto il post dove asserisco che iop sono contrario a questo tipo di impianto.

Non ancora, la abbandonerò come partecipante attivo……a malincuore, ma la abbandonerò!

Mi raccomando, no esagerate e fate attenzione a non infrangere le regole di PLCForum.

Mi dispiace, anche tu come Remo? Siamo nel pieno di una richiesta di consiglii e tu la vuoi abbandonare? Non vuoi essere costruttivo (nei consigli)? Mi dispiace, ma spero che cambi idea.

Come vedi io non ho criticato l'elenco delle protezioni che hai elencato in quanto se non sò le esigenze delle varie utilizzazioni, non ha senso mettere il cappello quando manca il vestito e le scarpe.

Un più che cordiale saluto, kwima.

Edited by kwima
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

.

...io le protezioni le prevedo in funzione del massimo carico applicabile in quella determinata stanza e di conseguenza stabilisco la sezione dei cavi da utilizzare, è inutile che vado a proteggere un ramo che non avrà mai potenze eccessive con delle linee perfettamente sovradimensionate, non ha senso,...

Scusa potresti spiegarti meglio?

Non mi è chiaro cosa intendi per "proteggere un ramo che non avrà mai potenze eccessive con delle linee perfettamente sovradimensionate".

Intendi forse che se una linea è sovradimensionata si può fare a meno di proteggerla?

Link to post
Share on other sites
kwima

No! Livio, quello che intendo e che sè" sò" e sottolineo "sò" che in un determinato posto della casa le potenze in gioco sono determinate e definite senza ulteriore incremento futuro, è inutile che sovradimensiono la linea e conseguentemente le protezioni, queste le adeguerò in ossequio alla famosa relazione " Ib<=In<=Iz", spero che adesso sia tutto chiaro.

Saluti, kwima.

Edited by kwima
Link to post
Share on other sites
Alessandroni Matteo

@ kwima

Ciao ElisaSpera, ti metto il link che fà riferimento ad una tipologia di corrugato che secondo il mio punto di vista possa andar bene.

http://www.poliplast...TTO 07-2009.pdf

ma come fai ad usare dei cavidotti doppia parete del genere in pareti e/o alleggeriti in ambito civile?

Link to post
Share on other sites
kwima

Ciao Matteo, non bisogna estrapolare un pezzetto di discorso e poi costruirci sopra, il mio voleva essere un suggerimento per gli attraversamenti a pavimento, che del quale sono contrario come avrai letto.

Suggerivo un tipo (ce ne sono tantissimi ), di corrugato ad alte prestazioni proprio per quest'uso, quando farai l'ìesperienza dei normali corrugati che si stringono per fusione dopo un corto circuito sotto il pavimento, come conseguenza, tocca rompere tutto, allora sicuramente cambierai idea.

Questo in più occasioni è successo in impianti fatti da muratori improvvisatisi elettricisti.

Un cordiale saluto, kwima.

Link to post
Share on other sites
Alessandroni Matteo

Guarda una cosa.....pivellino del settore non sono, corti circuiti ne ho visti a bizzeffe ma quasi mai in una linea in cordina o in cavo infilata sotto traccia e comunque non ho mai dovuto rompere un pavimento e/o parete.

Lo ripeto come azienda facevamo negli anno in cui andava l'edilizia circa 400 appartamenti l'anno e di una cosa sono sicuro....se ti presentavi dal murature con un corrugato doppia parete del genere quello come minimo ti dava dell'imbecille e ti va bene se non ti tira una cazzuola in faccia.

Ora dimmi te dove e come raccordi un corrugato doppia parete in una scatola 503 o in una scatola di derivazione PT5 o PT6

Saluti

Link to post
Share on other sites
kwima

Ciao, non sarai un pivellino ma nel leggere forse sì, l'ho scritto in tutte le salse, era un esempio se poi non vuoi assolutamente capire che il mestiere dell'elettricista lo improvvisano tutti, allora io non posso farci nulla, mi dispiace.

Non volermene, un cordiale saluto, kwima.

P.s. di sistemi per raccordarli se ne creano, comunque non è oggetto di questa discussione, se vuoi ne puoi aprire una in merito, io credo che sarà interessante, non credi?

Edited by kwima
Link to post
Share on other sites
Alessandroni Matteo

Ma mi stai prendendo per i fondelli o cosa??????????

a me della discussione in se per se non me ne può fregare una beata mazza perchè sono cose così assurde che non mi và proprio di perdere tempo a commentare o a dare il mio contributo.....io non contesto gli attraversamenti a pavimento anche perchè non ne vedo in maniera assoluta il problema.

Io dico solo che quel tipo di corrugato da TE indicato non è adatto ad una posa interna in ambito civile o di appartamento. TUTTO QUI

Senza costruirci sopra tanti discorsi, elucubrazioni o menate varie. PUNTO

Saluti

Link to post
Share on other sites
kwima

Scusa ma allora, casa ci fai in questa discussione se ti senti così blasonato prova a farti un giro su altri lidi e visto che comunque, pensi che siano assurdità, penso proprio che tu sia il classico elettricista con la puzza sotto il naso (so tutto m)i, in questo caso però sei OT e quindi cerca di raccogliere il mio invito ed apri un'altra discussione, quì, nessuno ti obbliga.

Saluti, kwima.

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.


×
×
  • Create New...