Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
enricsecco89

Esame Di Stato 2013 Appena Svolto - Pareri

Recommended Posts

enricsecco89

Ciao a tutti :smile: !
Ho appena svolto l'esame di stato di abilitazione a perito (finito 6 ore fa di preciso ), premetto che ho svolto tutto il compito ma vorrei chiedervi cortesemente un paio di cose, sarò cosi piu tranquillo per affrontare l'esame orale ed essere piu sicuro di quello che ho fatto.
La traccia (non è già presente online) chiedeva di progettare l'impianto elettrico di un complesso turistico con piscina esterna ed in particolare di determinare la distribuzione dei QE. Inoltre dava le potenze installate dei vari locali (illuminazione fm spogliatoi, illuminazione ed fm del locale pompe 11KW, fm ed illuminazione bar, ed fm e luce piscina esterna), gli spogliatoi e servizi erano al seminterrato ed io ho ipotizzato che il locale macchine fosse al piano interrato (gli ho sempre visti interrati, cosi si facilita il lavoro delle pompe a livello piscina). E qui sorge un primo dubbio che di fatto ormai non lo è piu: io mi ricordavo che la potenza installata fosse la potenza massima degli utilizzatori o comunque in questo caso la potenza massima dei circuiti (fm, luce), in relltà poi mi sono accorto che le potenze erano irrisorie se consideravo inoltre i coefficienti di contemporaneità ecc.. (sono io che ricordo male od è il Ministero dell'istruzione che doveva specificare potenza convenzionale?) e comunque ho chiesto un altro foglio e sono ripartito a razzo.
Inoltre chiedevano di definire l'imp. di illuminazione del piano vasca e della piscina esterna, sottolineando che il piano piscina era fatta di piastrelle. Non avendo le curve fotometriche degli app. illuminanti che ho messo, l'ho descritto: ho messo 2 apparecchi da 250W l'uno con lampade agli ioduri metallici (ero vincolato dalla potenza datomi) predisposte ai 2 angoli del fabbricato che puntavano verso il basso sulla piscina grado prot. ip68. E qui sorge il mio dubbione: la normativa prevede 300 lux negli imp. sportivi, io non avendo le curve fotometriche ho messo questi apparecchi, ma non so se effettivamente raggiungo tale illuminamento. Per ovviare a questo (raggirare in qualche modo, senza cadere in errore) ho scritto pressapoco così: "l'illuminamento sarà da verificare, con le curve fotometriche degli apparecchi, i quali ora non sono disponibili. Comunque si prevede che la piscina verrà usata solamente di giorno." In realtà si devono comunque garantire??
Nella vasca invece ho inserito 3 apparecchi ad immersione con lampade agli ioduri m. da 100W grado p. minimo IpX8 (idem come sopra per l'illuminamento).
Ho previsto il contatore (25 kW infine, Pc tot= 22.5 kW, Ib=circa 35A) all'esterno dello stabile con un centralino contenete l'interruttore generale subito a valle ed il Q_G distante 15m nell'atrio di entrata su locale tecnico (ambiente pubblico). Ho ipotizzato una corrente di c.c. di 6KA, quindi l'interruttore avrà quel potere di interuzione. Mentre nel Q_G ho tutti gli interruttori magnetotermici differenziali, li ho messi da 4.5 kA per un abbassamento della c.c. dovuto alla lunghezza della linea (da tabella) (devo verificare che abbia fatto giusto). Fornitura trifase.
Ho predisposto 2 linee di alimentazione luce atrio con relative emergenze (mi pareva di ricordare che qualche guida CEI lo consiglia, o lo impone giusto?).
Il Q_G alimenta con circuiti separati gli spogliatoi 1 e 2 e i servizi uomo e donna al piano seminterrato ed il Q_INT che alimenterà a sua volta il Q_POMP.
Ho scritto la relazione e descritto bene l'imp. di terra che erano richiesti, descrivendo anche l'illuminazione di emergenza. Impianto di terra coordinato con int. differenziali con tensione di contatto convenzionale di 25V (ambienti paritcolari).
Cortesemente volevo chiederVI se avete qualche dritta od eventuali commenti al riguardo di quello che ho fatto (oltre ai miei dubbi già esposti).
Mi scusi se mi sono dilungato un po' troppo...
Vi ringrazio anticipatamente
Enrico

Share this post


Link to post
Share on other sites

rguaresc

L'efficienza delle lampade a ioduri è almeno 70 lumen/watt.
Senza curve puoi trattare l'esterno come un interno con fattore di utilizzazione basso tipo Ku = 0,20 perchè manca la riflessione dei muri quindi:

Potenza = (superficie x illuminamento) / ( Ku x 70 )

Share this post


Link to post
Share on other sites
ligabue

Una notifica sul P.d.I. dell'interruttore generale.

Essendo in trifase, la CEI 0-21 consiglia un P.d.I sul punto di consegna di minimo 10 kA per trifase e 6 kA per monofase, poi a scalare gli interuttori dei quadri secondari (6 kA per trifase e 4,5 kA per monofase).

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...