Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
fix00

Suggerimenti & Consigli Primo Impianto

Recommended Posts

fix00

Salve, ecco il mio primo progettino con HomePLC
Come potete vedere dalle immagini

https://i.imgur.com/V9KSp6o.gif

https://i.imgur.com/VdcDFDv.jpg

ho elencato gli input/output che mi trovo a dover controllare e con quali moduli vorrei soddisfare le mie esigenze.

Iniziamo con le domande...

Per gestire tutti i prodotti che ho scelto (sensori, master, slave) secondo voi la versione LIGHT del HomePLC è sufficiente?
e l'alimentatore (HP/TRF2) è sufficiente?

Posso migliorare in termini di costo/prestazioni la mia configurazione? ad esempio se al posto di un HP/ESY8U utilizzo 2 ragnetti a 4 uscite collegate a dei relè per la gestione dei carichi risparmio?
Mi hanno consigliato di utilizzare un cavo multicoppia (come quello dei citofoni ad esempio 12fili) per collegare con poche calate i vari tasti sparsi per casa. Cosa ne pensate? Qualche consiglio marca/modello/numerodi fili?

Riscaldamento:
La mia idea è quella di far controllare la caldaia da un termostato posizionato fra sala e cucina e controllare le 11 elettrovalvole (attuatori elettrotermici https://i.imgur.com/GJgVsId.jpg https://i.imgur.com/FEyXQQW.jpg ) tramite il PLC
Tramite le sonde di temperatura/umidità presenti in ogni stanza il PLC regola il flusso di acqua e quindi la temperatura in ogni stanza
a questo ho dedicato uno slave (HP/ESY8U) con 8 uscite
Vorrei usare come termostato il NEST (https://nest.com/thermostat/installation/)
considerazioni:
- se il PLC non dovesse funzionare otterrei la medesima temperatura in ogni stanza
- se il termostato arriva a temperatura prima di un'altra stanza spegnerebbe la caldaia e questo vorrei evitarlo
- se tutte le elettrovalvole sono chiuse devo fermare la pompa della caldaia, posso lasciare questo compito al NEST? alternative?
è superfluo il sensore di temperatura/umidità dove è presente il termostato?

Controllo carichi:
Tramite il modulo (HP/STAC1) stacca carichi ho una lettura del consumo "in tempo reale"
implementando delle regole di priorità vorrei togliere corrente alle prese quendo vedo che il consumo è prossimo al massimo consentito
il PLC così tramite lo slave (HP/ESY8U) 8 uscite toglierà corrente alle prese in sequenza (bagno1, bagno2, cucina, aspirazione,...) fino a che il carico non rientra nella soglia consentita e dopo un tempo x riattacca il carico
considerazioni:
- inserirò dei relè per i grossi carichi
- ho bisogni di filtri? per quali carichi?

Infrarosso:
Vorrei controllare tutti i dispositivi che posso, cosa mi serve?

WEB:

Ho esperienza nello sviluppo di applicazioni in Python e PHP, di quale modulo ho bisogno per riuscire a sviluppare una pagina web dove controllare le funzioni del PLC?

ad esempio controllare le temperature di ogni stanza....

Mi rimetto al vostro giudizio e consiglio, un GRAZIE anticipato a chi vorrà rispondermi.
Saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

smoothhands

Ciao fix00,

mi ricordava qualcosa la piantina di casa tua ;-)

Ma perchè vuoi utilizzare il NEST?! Lo so che è figo ma non funziona !!!

Cioè non funziona come vorrebbero far credere loro tant'è vero che avevo

trovato un articolo in cui si diceva che degli utenti avrebbero rimandato in

dietro il prodotto perchè non imparava nulla anzi... capiva fischi per fiaschi

e quindi doveva essere switchato in manuale.

Devi essere veramente abitudinario perchè possa essere efficace.

A parte questa tiritera le scelte son scelte e quindi...

Le testine per il collettore del riscaldamento dovrebbero essere delle N.C.

e dei 4 cavetti che escono 2 sono il relè per il consenso alla caldaia.

Ovvero quando anche una sola delle testine è aperta il circolatore della

caldaia deve avere il consenso.

Se non l'hai gia visto questo ti può essere d'aiuto

http://blog.digitalia.fm/installare-nest-in-italia/

Noi però non dobbiamo andare dal nest alla caldaia ma al modulo

che comanda le testine che quando aperte attiveranno il circolatore della caldaia.

Se il bus non funziona i circuiti dovrebbero essere comunque tarati tra loro

ma se lasci le testine alimentate il circolatore continua ad andare.

Questa va forse studiata meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
smoothhands

Il bello dei termoregolatori NET è che sono autonomi.

Ovvero se anche ti va via il bus loro continuano a fare il

loro lavoro regolandoti le testine in autonomia.

Il massimo dalla flessibilità ovviamente ce l'avresti

se ogni stanza avesse il proprio regolatore.

Se il NEST lo colleghi direttamente alla caldaia lui

ti accende e spegne la caldaia in base alla temperatura

della zona giorno e a un suo ragionamento interno

vincolando il funzionamento generale del riscaldamento

a questo ambiente.

A questo punto devi trovare un altro modo per aprire

e chiudere le testine che però rimarrebbero un meccanismo

separato da quello della caldaia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aleandro2008
Per gestire tutti i prodotti che ho scelto (sensori, master, slave) secondo voi la versione LIGHT del HomePLC è sufficiente?

anche senza fare calcoli sembra proprio di si, la versione Light supporta a pieno 256 I/O digitali controllati in RealTime....

e 18 moduli speciali tra cui luxmetri, termoregolatori, sensori multipli ecc..

non mi pare che tu nella lista utilizzi tutte queste energie... sbaglio? :smile:

e l'alimentatore (HP/TRF2) è sufficiente?

si è sufficiente ma non puoi passare l'alternata direttamente sul Bus devi prima raddrizzarla...

la Net ha un apposito modulo in catalogo... nota che serve solo raddrizzata non importa sia stabilizzata...

nota anche che il trasformatore deve avere l'uscita a 12V fai quindi attenzione a non prendere quello da 24V....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aleandro2008
Posso migliorare in termini di costo/prestazioni la mia configurazione? ad esempio se al posto di un HP/ESY8U utilizzo 2 ragnetti a 4 uscite collegate a dei relè per la gestione dei carichi risparmio?

fatti mettere nel preventivo anche quelli e poi fai i tuoi calcoli...

Mi hanno consigliato di utilizzare un cavo multicoppia (come quello dei citofoni ad esempio 12fili) per collegare con poche calate i vari tasti sparsi per casa. Cosa ne pensate? Qualche consiglio marca/modello/numerodi fili?

quello oppure lo stesso che si usa per il Bus... ps.. per il bus è molto meglio se è flessibile..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aleandro2008
Riscaldamento:

La mia idea è quella di far controllare la caldaia da un termostato posizionato fra sala e cucina e controllare le 11 elettrovalvole (attuatori elettrotermici https://i.imgur.com/GJgVsId.jpg https://i.imgur.com/FEyXQQW.jpg ) tramite il PLC

Tramite le sonde di temperatura/umidità presenti in ogni stanza il PLC regola il flusso di acqua e quindi la temperatura in ogni stanza

a questo ho dedicato uno slave (HP/ESY8U) con 8 uscite

Vorrei usare come termostato il NEST (https://nest.com/the...t/installation/)

considerazioni:

- se il PLC non dovesse funzionare otterrei la medesima temperatura in ogni stanza

- se il termostato arriva a temperatura prima di un'altra stanza spegnerebbe la caldaia e questo vorrei evitarlo

- se tutte le elettrovalvole sono chiuse devo fermare la pompa della caldaia, posso lasciare questo compito al NEST? alternative?

è superfluo il sensore di temperatura/umidità dove è presente il termostato?

meglio utilizzare le sonde e poi il termostato lo programmi... un termostato in se è l'esatto contrario di quello che si deve mettere su questi sistemi..

cioè un oggetto prettamente meccanico e manuale.. installato su un sistema completamente programmabile non è affatto elegante... ;)

sempre che non metti i termoregolatori di sistema che sono i più indicati dal punto di vista tecnico...

Controllo carichi:

Tramite il modulo (HP/STAC1) stacca carichi ho una lettura del consumo "in tempo reale"

implementando delle regole di priorità vorrei togliere corrente alle prese quendo vedo che il consumo è prossimo al massimo consentito

il PLC così tramite lo slave (HP/ESY8U) 8 uscite toglierà corrente alle prese in sequenza (bagno1, bagno2, cucina, aspirazione,...) fino a che il carico non rientra nella soglia consentita e dopo un tempo x riattacca il carico

considerazioni:

- inserirò dei relè per i grossi carichi

- ho bisogni di filtri? per quali carichi?

certo il relè deve essere adatto al tipo di carico, in questo caso più che di filtri si parla di corrente nominale...

comunque come lo stai progettando tu anche se assomiglia alle altre domotiche è sbagliato del tutto come principio... con HomePLC

si dovrebbe fare una gestione dei carichi non solo lo stacca carichi che è una funzione sbagliata per principio... :wacko:

Infrarosso:

Vorrei controllare tutti i dispositivi che posso, cosa mi serve?

un ricevitore da frutto la dove vuoi controllare i dispositivi... tramite telecomando infrarosso...

e un trasmettitore la dove invece i dispositivi devono ricevere comandi dal sistema...

WEB:

Ho esperienza nello sviluppo di applicazioni in Python e PHP, di quale modulo ho bisogno per riuscire a sviluppare una pagina web dove controllare le funzioni del PLC?

ad esempio controllare le temperature di ogni stanza....

gratuitamente si fa tramite il web server di ABS....

se invece vuoi usare il PHP e Python potresti optare per il Web Server di sistema... dove sotto c'è Linux aperto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
fix00

Grazie per le risposte,

smoothhands, dopo la lettura dell'articolo che mi hai linkato (http://blog.digitalia.fm/installare-nest-in-italia/) e quanto scritto da Aleandro2008 mi è passata la voglia del NEST :wacko:

Le testine per il collettore del riscaldamento dovrebbero essere delle N.C.
e dei 4 cavetti che escono 2 sono il relè per il consenso alla caldaia.
Ovvero quando anche una sola delle testine è aperta il circolatore della
caldaia deve avere il consenso.

si, quelle che ho fotografato hanno 4 fili, 2 per chiudere la valvola 2 per comandare la pompa della caldaia (così mi ha detto l'idraulico)

comunque io pensavo di usare la versione con soli 2 fili (senza comando pompa o consenso che sia)

Non avedo la possibilità di mettere un termoregolatore in ogni stanza, per mantenere il sistema flessibile pensavo di inserire una sonda di temperatura/umidità in ogni stanza e far fare all'Homeplc da termoregolatore secondo delle fariabili che vorrei poi modificare tramite una pagina web

Il fatto di avere un termostato era perchè (in caso di emergenza) potessi comunque regolare la temperatura di casa rinunciando alla flessibilità (temperature diverse per ogni ambiente)

Correggendo un pò il tiro pensavo:

- gestire il relè della caldaia e della pompa della caldaia con 2 uscite del plc

- gestire le elettrovalvole con 7 uscite del plc (una per ogni ambiente)

- in input le 7 sonde (già sul bus)

- come input supplementare (un ingresso del plc) il termostato (il termoregolatore ha senso nel mio caso?) come backup di "emergenza"

se avete soluzioni migliori (viste le mie limitazioni) sono tutto orecchi

nota anche che il trasformatore deve avere l'uscita a 12V fai quindi attenzione a non prendere quello da 24V....

Non mi sono accorto che l'uscita era in alternata....

la netbuilding non ha un traformatore 230Vac -> 12-24Vdc?

comunque come lo stai progettando tu anche se assomiglia alle altre domotiche è sbagliato del tutto come principio... con HomePLC

si dovrebbe fare una gestione dei carichi non solo lo stacca carichi che è una funzione sbagliata per principio... :wacko:

:toobad: non ho compreso allora cosa significa gestire i carichi.....

e un trasmettitore la dove invece i dispositivi devono ricevere comandi dal sistema...

Fino a qui ero arrivato ma quanta flessibilità ho nel dire a HOMEplc le sequenze di bit?

necessito di un programmatore apposito (HP/PRGIR1) o posso in qualche modo editare le sequenze da mandare al trasmettitore IR?

se invece vuoi usare il PHP e Python potresti optare per il Web Server di sistema... dove sotto c'è Linux aperto...

intendi la versione linux di Homeplc oppure il master web?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aleandro2008
Il fatto di avere un termostato era perchè (in caso di emergenza) potessi comunque regolare la temperatura di casa rinunciando alla flessibilità

con HomePLC si può fare anche questo... colleghi il termostato di sicurezza al modulo di I/O e lo configuri che in caso di guasto del Bus ecc..

subentri automaticamente andando a regolare direttamente le testine di quella zona....

cosi passi automaticamente dalla regolazione con sonde a quella termostatica senza batter ciglio... :lol:

- come input supplementare (un ingresso del plc) il termostato (il termoregolatore ha senso nel mio caso?) come backup di "emergenza"

ne ha molto se lo fai come consigliato sopra...

la netbuilding non ha un traformatore 230Vac -> 12-24Vdc?

si ma costa di più di del modulo di conversione AC/DC...

se non hai carichi che richiedono stabilizzazione e non ti serve la batteria in tampone... potrebbe essere sprecato...

se invece vuoi il controllo totale dell'alimentazione, la batteria in tampone, il check automatico della batteria, le misure di corrente, tensioni ecc..

allora quello supervisionabile è il top...

non ho compreso allora cosa significa gestire i carichi.....

non ti preoccupare se è per questo sei in buona compagnia... se vedi anche molti guru della domotica non si spostano dallo stacca carichi... :wacko:

Fino a qui ero arrivato ma quanta flessibilità ho nel dire a HOMEplc le sequenze di bit?

precisa cosa intendi per sequenza di bit...?

necessito di un programmatore apposito (HP/PRGIR1) o posso in qualche modo editare le sequenze da mandare al trasmettitore IR?

puoi montare e smontare i frame IR come meglio credi una volta acquisiti sono gestibili dal software IR Studio e archiviati in file di testo leggibili...

cosi puoi aggiungere, tagliare, confrontare ecc.. i vari frame del comando ottimizzandoli e archiviandoli in una tua libreria personale...

intendi la versione linux di Homeplc oppure il master web?

solo il Master Web viene riconosciuto dal Plug&Play di HomePLC Ladder, quello che si programma in EN-61131-3 per capirci...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...