Jump to content
PLC Forum

Wolsh85

Rilascio Dichiarazione Di Conformità

Recommended Posts

Wolsh85

Salve a tutti, sono nuovo del forum e non so se ho azzeccato la sezione giusta! Avrei un quesito da porvi , sicuramente ne sapete più di me.

Lavoro come manutentore elettrico ,da quasi 10 anni ,presso un'azienda nel settore alimentare che è sotto la giurisdizione del corpo regionale delle miniere.

Nel caso in cui realizzassi un nuovo impianto elettrico presso l'azienda di cui sono dipendente, che sia di distribuzione o altro , premettendo che tutto sia fatto come vuole la regola d'arte, esiste un modo per ottenere la dico dell'impianto? posso essere io a rilasciarla?

grazie anticipatamente a tutti.

Link to post
Share on other sites

luigi69

premessa : tu accennavi ad una azienda.. quindi per potenza installata e superficie, rientrerà nel caso della progettazione, prima ancora che l'elettricista esegua l'impianto e rilasci la dico

la dico puoi rilasciarla tu o un responsabile tecnico della tua azienda o chicchessia esegua il lavoro a patto che questa persona abbia il riconoscimento dei requisiti tecnici , indipendentemente se sei lavoratore in proprio o dipendente dell'azienda , deve esserci questa figura ( ecco perché nelle DICO c'è la doppia firma , il responsabile tecnico ed il dichiarante )

Link to post
Share on other sites
Wolsh85

grazie per la risposta, il riconoscimento dei requisiti tecnici può rilasciarlo l'azienda o deve essere un ente esterno a rilasciarlo?

Link to post
Share on other sites
luigi69

nono ecco hai risposto tu stesso ovvero il riconoscimento dei requisiti.... non puo rilasciarlo l'azienda..altrimenti sarebbe come chiedere al fornaio se il pane è fresco....

ai tempi della 46/90 io avevo fatto domanda alla commissione presente all'interno della camera di commercio provinciale alla quale appartenevo , prima ancora di iscrivermi

riguardo all'attuale decreto 37.... non credo sia cambiato , ovvero..tutto si dovrebbe rifare alla CCIA

a questo punto però non saprei consigliarti di preciso , nel senso, la legge prevede che ci possa essere un responsabile tecnico..può essere interno alla ditta o esterno....

in riferimento però alla tua formazione.. tu hai un diploma tecnico ? esperienza dimostrabile alle dipendenze di una ditta installatrice ?

Link to post
Share on other sites
Wolsh85

Si ho un diploma di perito elettrotecnico, 7 anni di esperienza presso una ditta installatrice, di cui 5 passati in global service presso l'azienda che 3 anni fa mi ha assorbito all'interno dell'organico,

Link to post
Share on other sites
Wolsh85

Quindi se ho capito bene il tutto dovrei inoltrare al CCIAA di mia appartenenza il modulo postato nel link sotto, opportunamente compilato da me e dall'amministratore delegato, nel quale richiedo di essere nominato responsabile tecnico della mia azienda e attendere la risposta dal CCIAA stesso?

http://www.pi.camcom.it/uploads/Impiantisti%20%20Nomina%20Responsabile%20Tecnico.pdf

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Ma la tua azienda......non credo che sia tua, sarà l'azienda per cui lavori, a cui sei molto affezionato, in cui passi i migliori momenti della tua giornata.......ma non tua!

A questo punto, questa azienda, penso che abbia un ufficio tecnico, e credo che questo ufficio tecnico si occupi delle "burocrazie" e dei lavori fatti, o da fare, all'interno dell'azienda stessa......che ne dici se qualcuno dell'ufficio tecnico......pensasse a questo problema?

Link to post
Share on other sites
Wolsh85

Premetto che i migliori momenti della mia giornata gli passo a casa.... in famiglia.

scusami Maurizio ho sbagliato forma, era per semplificare visto che nei precedenti post lo avevo specificato che non era mia. Comunque sarebbe bello che ci pensasse l'ufficio tecnico , unico problema è che non c'è un'ufficio tecnico all'interno dell'azienda per la quale lavoro.

Mi hanno chiesto di informarmi ed eccomi qui ad informarmi. Non è che domani mi improvviso responsabile tecnico, progettista, impiantista e quant'altro, Semplicemente non sò e mi informo da chi sa.

Sono lavori di piccola entità quelli di cui parlo, lavori grossi vengono commissionati all'esterno. Se poi il tutto risultasse troppo incasinato o semplicemente non fattibile, verrebbero commissionati anche quest'ultimi senza problemi. Almeno per l'azienda...

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Ho capito, ho solamente ingrandito un po' le cose per "evidenziare" meglio la situazione.

Il problema più importante è che all'interno dell'azienda, ci sono dei parametri che renderebbero nulla, la dichiarazione di conformità che potresti rilasciare.

Occorrerebbe un progetto, rilasciato da persona iscritta ad un Albo, anche per l'impianto più banale........

Io sono "reduce" da una storia come la tua; ho delle "lettere" impiantistiche per il semplice motivo che le ho acquisite dall'ufficio tecnico dell'azienda per cui lavoravo (azienda alimentare a livello europeo.....che ha chiuso) ed ho dimostrato che all'interno dell'azienda svolgevo mansioni di, ricoprivo cariche di, ecc. ecc.

Nel tuo caso, visto che dici:

ho un diploma di perito elettrotecnico, 7 anni di esperienza presso una ditta installatrice

secondo me, basta documentare che la ditta per cui hai lavorato in quegli anni, realizzava installazioni simili a quelle che andresti a realizzare (o per le quali vorresti richiedere le lettere) presentarle alla commissione della Cam Com, ed allla prima riunione.......il gioco è fatto!

P.S. Per questa operazione, sarebbe ESSENZIALE, la collaborazione di un consulente del lavoro :smile:

Edited by Maurizio Colombi
Link to post
Share on other sites
Wolsh85

Certo, questo è solo un preliminare per capire di cosa parliamo, il passo successivo sarà sicuramente quello di rivolgermi ad un consulente del lavoro per non fare c...! :smile:

Ma mi levate una curiosità....mi è stato detto che essendo sotto la giurisdizione del corpo regionale delle miniere non siamo tenuti a seguire quanto dice la 81\08 , ovvero è sufficiente esibire il progetto dell'impianto con allegato manuale d'uso e manutenzione redatto da personale qualificato, elenco dei materiali installati etc...etc... fare un bel faldone di tutto e poi è il datore di lavoro che ne risponde. può esserci qualcosa di vero in questo o sono solamente un mare di fandonie? grazie ancora....

Link to post
Share on other sites
luigi69

Maurizio è stato esplicativo

pur avendo lavorato in miniera ( molti anni fa ) non saprei confermarti quello che mi dici adesso , è vero che comunque gia il decreto 81 faceva delle limitazioni

secondo me...anche ci fosse da spendere qualche soldo, fai la pratica presso la cam com... che ne sai fra 10..15 anni....se ti potranno servire le lettere ?

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...