Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
ken

Autotarature Motori Cc - Alimentazione Da Generatore - Ci sono differenze secondo voi?

Recommended Posts

ken

nelle ultime settimane ho avviato un impianto dove la corrente di linea arriva da un generatore a gasolio. La cabina dell'enel è in costruzione e il cliente doveva perforza produrre.

Ho eseguito le autarature (non dico di che modello sono i drive perchè credo non sia necessario) dei drive CC ma mi trovo ora con dei piccoli problemi.

Sembra che le regolazioni dell'anello di corrente siano leggermente instabili. Questo mi si ripercuote poi sulla regolazione dell'anello di velocità. I drive, anche con regolazione del proporzionale ed integrale di velocità molto soft sono abbastanza nervosi.

La macchina in oggetto spiana la lamiera e la taglia in modo trasversale.

La mia domanda è questa.

Il generatore che alimenta l'impianto potrebbe aver influenzato negativamete le autotarature?

Sembra quasi che gli abbassamenti di tensione che il generatore ha su richieste immediate di corrente (transitori) abbiano reso instabile la tarature eseguita. La tesi è plausibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

MarcoW

ciao

Potrebbe essere come dici, ma nel tipo di drive dovresti trovare da qualche parte nelle regolazioni se è possibile l'alimentazione o meno da un gruppo diesel, nel caso basta settare il prametro. inoltre bisogna vedere come regolato il tempo di rispota del tuo gruppo alternatore in modo che sia pronto e stabile e che non abbia un oscillzione troppo elevata della tensione ( anche se il drive dovrebbe andare in blocco se vai fuori tensione min-max)

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario Maggi

Caro ken,

aiutaci a capire "dove siamo".

Parli di un drive di servomotore piccolo con un gruppo elettrogeno grosso, o di un grosso motore con un genset piccolo, oppure ??

Oltre al drive in questione, che tipi/dimensione di carichi sono collegati al generatore. Questo ha un volano o no?

Ciao

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Se il generatore non ha grandi fluttuazioni di frequenza, non ci dovrebbero essere problemi di "nervosità". A meno che il generatore sia a 60Hz :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
ken

Ora non posso dire le dimensioni dei drive e del generatore perchè sono a casa.

Comunque i drive sono 7 in continua e 7 in alternata (Inverter V/F normalissimi) e un drive per il taglio.

Così a occhio dovrebbero essere 150-200Kw per i drive in continua.

Il generatore per quello che ho potuto capire è dimensionato per più di quello che l'impianto richiede. Dovrebbe essere nell'ordine dei 250-300Kw.

Se il generatore non ha grandi fluttuazioni di frequenza, non ci dovrebbero essere problemi di "nervosità".

Verissimo ma quello che mi fa paura è che durante il processo di autotaratura, specialmente nella parte finale, quando il drive va a calcolare i guadagni dell'anello (mandando il drive in limitazione vedendo quello che leggo come corrente nel motore e il rumore che sento nei tiristori), ci sia un abbassamento di tensione e di conseguenza un aumento della corrente; Il generature, pur veloce che sia, non mi risponde immediatamente di certo.

Non so ma immagino che il carico immediato che ho durante il processo di autotaratura sia particolare e focalizzato solo nella taratura, visto che poi mentre lavoro ho delle rampe abbastanza dolci.

non abbia un oscillzione troppo elevata della tensione ( anche se il drive dovrebbe andare in blocco se vai fuori tensione min-max)

si ci sono quei parametri e a dire il vero, quando vado a fare poi il limite di corrente al 150% del drive più grosso, ho avuto trip del genere.

Oltre al drive in questione, che tipi/dimensione di carichi sono collegati al generatore. Questo ha un volano o no?

No non ci sono volani. I drive sono tutti traini tranne lo svolgitore. si spazia dai 4Kw per un traino che deve solo premere e mettere il PVC della macchina che spiana la lamiera (saranno 100Kw credo).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mario Maggi

Caro ken,

il problema che vedo e' un'eccessiva presenza di armoniche, che viene amplificato dall'elevata impedenza del genset. Avete pensato ad un sistema di filtraggio armooniche?

Quando lo stesso impianto verra' collegato alla rete con impedenza minore, il fenomeno si attenuera'.

Ciao

Mario

Share this post


Link to post
Share on other sites
ken
Quando lo stesso impianto verra' collegato alla rete con impedenza minore, il fenomeno si attenuera'.

Lo spero, intanto provo a rifare l'anello di corrente a mano e vediamo che differenze sui parametri ho.

Se saranno abissali vuol dire che è come penso se saranno lievi invece proverò altro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
intanto provo a rifare l'anello di corrente a mano

Sarebbe il caso di tarare entrambi gli anelli, corrente e velocita, manualmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ken

Si certo, quello di velocità era stato fatto a mano ma non benissimo visto che l'oscilloscopio mi faceva tribulare.

Con i drive che utilizzo in quell'impianto non ho autotaratura dell'anello di velocità, la faccio sempre a mano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...