Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
visind

Gruppo elettrogeno che non mi convince!

Recommended Posts

visind

Salve a tutti!

Lo scorso anno durante un lungo black out ho acquistato da un fornitore del posto, in maniera del tutto celere vista l'urgenza... un gruppo elettrogeno della Einhell.

Curiosità, sul prodotto è indicata la dicitura Einhell RT-PG 3250, che pare sia un modello che si trova solo all'estero..l'equivalente in Italia ha un altro codice.

Comunque le caratteristiche sono le seguenti (circa anche i kw)

SPECIFICHE TECNICHE
- Grande serbatoio da 15 litri
- Spia serbatoio
- 2 x 230 V prese di uscita
- Protezione contro il sovraccarico
- Pratico voltometro
- Potente motore a 4 tempi
- Cavo di accensione
- Protezione del motore in caso di mancanza olio
- Albero motore su cuscinetti a sfera
- Regolazione automatica del voltaggio
- Archetto di spinta e ruote per agevolare il trasporto


CARATTERISTICHE TECNICHE
- Generatore: Sincrono
- Potenza continua (S1): 1 x 2.300 W
- Potenza max (S2 2 min): 1 x 2.800 W
- Tensione: 2 x 230 V
- Frequenza: 50 Hz
- Motore a 4 tempi: monocilindrico, raffredd. aria
- Cilindrata: 208 cc3
- Potenza motore max: 4,1 kW / 5,6 HP
- Carburante: Benzina Verde
- Serbatoio: 15 l
- Durata a 2/3 del carico: ca. 13,6 ore
- Soglia rumorosità: 96 dB (A)
- Dimensioni: 62 x 41 x 47.5 cm
- Peso: 41,5 kg

 

SPECIFICHE TECNICHE
- Grande serbatoio da 15 litri
- Spia serbatoio
- 2 x 230 V prese di uscita
- Protezione contro il sovraccarico
- Pratico voltometro
- Potente motore a 4 tempi
- Cavo di accensione
- Protezione del motore in caso di mancanza olio
- Albero motore su cuscinetti a sfera
- Regolazione automatica del voltaggio
- Archetto di spinta e ruote per agevolare il trasporto


CARATTERISTICHE TECNICHE
- Generatore: Sincrono
- Potenza continua (S1): 1 x 2.300 W
- Potenza max (S2 2 min): 1 x 2.800 W
- Tensione: 2 x 230 V
- Frequenza: 50 Hz
- Motore a 4 tempi: monocilindrico, raffredd. aria
- Cilindrata: 208 cc3
- Potenza motore max: 4,1 kW / 5,6 HP
- Carburante: Benzina Verde
- Serbatoio: 15 l
- Durata a 2/3 del carico: ca. 13,6 ore
- Soglia rumorosità: 96 dB (A)
- Dimensioni: 62 x 41 x 47.5 cm
- Peso: 41,5 kg

 

Ora veniamo al nocciolo della questione. A casa dispongo di comunissimi elettrodomestici, oltre ad due stufe termoconvettori con accensione elettrica (marca Gazzelle Fondital) e una stufa a Pellet (marca Montegrappa modello Linea 9KW).

Lo scorso anno ricordo che dopo essermi allacciato a monte del magnetotermico differenziale di casa ho riscontrato i seguenti problemi:

-sfarfallio delle luci di casa

- accensione irregolare dei due termoconvettori (da manuale viene specificata la sensibilità al verso di collegamento fase-neutro). 4 volte su 5 i tentativi di accensione erano vani con i termoconvettori che andavano in allarme per "problema all'alimentazione elettrica". 

La stufa nonostante la superiore complessità della sua centralina (rispetto a quelle dei termoconvettori) non mi ha dato particolari problemi.

Ma quel che mi chiedo è, potrei comunque causarne in futuro? Come mai c'è quello sfarfallio? E' la tensione instabile? Nonostante in quel "mediocre" gruppo elettrogeno sia indicata la presenza di un AVR?

Possibili soluzioni?

 

Grazie mille a tutti!

Edited by visind

Share this post


Link to post
Share on other sites

rguaresc

"dopo essermi allacciato a monte del magnetotermico differenziale di casa"

giusto, e hai collegato a terra il neutro del generatore a monte del differenziale?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
visind

Ehm no...sarebbe un'operazione da fare?:( Collegare il Neutro a monte del differenziale a terra? Come mai..se potete spiegarmi...

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites
SandroCalligaro

Se le uscite del generatore sono isolate da terra, le tensioni tra i due morsetti del generatore e terra possono essere qualunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sx3me

misurare tensioni anomale; invece mettendo a terra un polo del generatore ti ricrei un neutro artificiale. Cio serve anche a far funzionare correttamente il differenziale!

Share this post


Link to post
Share on other sites
SandroCalligaro

Se i due poli del generatore sono flottanti, cioè il loro potenziale non è vincolato a terra, la tensione (differenza di potenziale) presente tra uno dei due poli e la carcassa dei vari dispositivi (che è collegata a terra) può essere un valore "qualunque".

Nella rete, all'ultimo trasformatore ENEL uno dei due poli viene collegato a terra (e diventa quindi il neutro) proprio per fissare uno dei due potenziali rispetto a terra.

 

Come dice sx3me, la prima cosa molto importante è che senza il collegamento a terra di uno dei poli del generatore perdi una parte della protezione data dal collegamento a terra delle carcasse metalliche dei vari dispositivi.

 

Edited by SandroCalligaro

Share this post


Link to post
Share on other sites
visind

Collegare il neutro che esce dal generatore a terra? Dopodichè? Mi riallaccio a monte del magnetotermico?

Comunque grazie mille per il supporto e le delucidazioni!

 

Edited by visind

Share this post


Link to post
Share on other sites
rguaresc

Collegare il neutro che esce dal generatore a terra? Dopodichè? Mi riallaccio a monte del magnetotermico? "

si, in questo modo riproduci una correta linea con neutro a terra, i carichi sensibili alle tensioni fluttuanti funzioneranno meglio e avrai la protezione del differenziale al primo guasto a terra. Per il collegamento puoi usare l'ímpianto di terra esistente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
visind

Sarà fatto. Dite che così ne beneficiano anche le termoconvettori e stufa a pellet? Dicono che il motore della coclea della stufa a pellet è molto delicato..e ripensandoci bene con il gruppo elettrogeno non è che facesse il solito rumore..

Edited by visind

Share this post


Link to post
Share on other sites
visind

Scusate.

Se non erro un buon gruppo elettrogeno da 3kw costa più di 500€. E in quei cinquecento euri solitamente è incluso anche il fantomatico avr che dovrebbe stabilizzare la tensione di uscita.

Ora, possibile che nel mio poco più che mediocre einhell da circa 300€ sia dichiarata a presenza di codesto avr?

Mettiamo caso che sia una balla colossale e che quindi abbia una tensione molto instabile (anche a seguito dell'operazione soprastante da voi suggeritami  neutro a terra)..come posso proteggere i dispositivi delicati? In primis la stufa a pellet e poi a seguire i termoconvettori? 

Teoricamente sarebbe opportuno un bell'ups ad onda sinusoidale PURA. Il che vuole dire almeno 150€ di spesa.

Tuttavia vorrei chiedervi, oggi un tecnico mi ha consigliato di provare a rendere più stabile la tensione (magari alla sola stufa a pellet) con un trasformatore di isolamento.

Secondo voi potrebbe essere logica come cosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
sx3me

secondo me non è per nulla logica la cosa!

Devi mettere il neutro a terra per eliminare il problema della tensione flottante rispetto questa, e che fai metti il trasfo per renderla di nuovo flottante?!? <_<

Ma questo "tecnico", o presunto tale, è sicuro di aver inteso di cosa si parla, e come funzioni un trasformatore?? :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Prima cosa. Devi misurare la tensione tra le fasi. Questa deve essere, salvo piccole variazioni, costante. Applicando un carico, per esempio nel tuo caso una stufetta da 1kW, la tensione può diminuire un poco per poi ripristinarsi al valore originale o quasi, nel giro di un paio di secondi al massimo.

Questo indipendentemente dal neutro a terra o meno.

Il neutro a terra serve solo, oltre che per problemi di sicurezza, per avere il potenziale del generatoratore riferito al potenziale zero.

Questo se un  generatore lavora in modo corretto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
fradifog

Sarebbe interessante capire se le uscite sono bifase o sono il parallelo   di fase  e centro stella

Edited by fradifog

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

Teoricamente sarebbe opportuno un bell'ups

 

Ma è possibile che tutti siete convinti che l'ups sia la panacea a tutti i mali del mondo, compreso l'alluce valgo?

 

scopo di un UPS non è "pulire la rete" o altre fetecchiate simili, scopo dell'UPS è intervenire in caso di mancanza di rete. Null'altro.

 

se il problema è "la rete sporca che guasta gli apparecchi", cosa della quale non sono convinto manco se la vedo di persona, allora si guasterà pure l'UPS.

 

Dicono che il motore della coclea della stufa a pellet è molto delicato

 

E' un comunissimo motore elettrico con rotore a gabbia di scoiattolo ed è delicato quanto un qualsiasi comune motore elettrico a gabbia di scoiattolo, tipo quello di un ventilatore da tavolo.

 

La parte delicata è quella meccanica, ed io lo so bene visto che ho cambiato 3 Kenta K911 nei primi anni di stufa a pellet, ma non c'entra un bel niente con l'alimentazione elettrica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
visind

Adoro la veemenza con la quale i gli utenti veterani-esperti mi aprono gli occhi al mondo :lol:.

Andrò con il neutro a terra e si vedrà! Grazie mille, vi terrò aggiornati

Share this post


Link to post
Share on other sites
epoch_ita

Domanda scema.

Non è che l'alimentazione fluttuava soprattutto quando variava il carico?

AVR o no il povero generatore deve accelerare/rallentare e ci mette un po'...

Discorso UPS: dipende da che UPS è, la maggior parte sono "line interactive" il che vuol dire che intervengono solo a mancanza di tensione, altrimenti ti becchi la rete, pulita o sporca che sia.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mark 87

Ragazzi chiedo a voi che siete più esperti...ho un gruppo da 3 kw della lombardini abbastanza datato...volevo sapere se riesce ad alimentarmi un idropulitruce da 1300w..da usare per lavare la moto..grazie a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

In teoria si

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

se  è solo 3kw in monofase si, se è un 3kw trifase no

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Anche se è trifase si dovrebbe poter prelevare circa 1.73 kW per fase, con cosphi >=0.75

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303

si ma per lo spunto della idropulitrice da 1300 watt penso che il gruppetto avrà grosse difficolta a farla partire, siamo proprio a limite

Edited by roberto8303

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Si siamo veramente al limite, ma se non c'è altro......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...