Jump to content
PLC Forum


Erikle

Verificare Rotore Di Un Motore A Spazzole - di un elettroutensile (trapano)

Recommended Posts

Erikle

come si deve fare per verificare la bontà di un indotto di un comune trapano a spazzole?? ho cambiato le spazzole ma non funziona come dovrebbe e credo sia l'indotto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Hai pulito il collettore dalle incrostazioni?

Magari andrebbe anche rettificato e "smicato".

Share this post


Link to post
Share on other sites
remo williams

Se noti un esagerato scintillio tra spazzole e collettore,è lui il colpevole....

Share this post


Link to post
Share on other sites
StefanoSD
Se noti un esagerato scintillio tra spazzole e collettore, è lui il colpevole....

Lo volevo suggerire anch’io - Se invece il collettore non è bruciacchiato - probabile che devi assestare l’incurvatura o aderenza delle spazzole nuove sul collettore - Poi dovresti fare questa prova: collega i due fili di alimentazione al tester in posizione Ohm e vedi se c’è continuità, prova a girare l’indotto piano piano a mano e vedi se l’ago del tester si muove, in questo modo vedi la continuità dell’indotto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Erikle

alla fine sono arrivato alla conclusione che l'indotto è defunto :o in pratica succede questo richiudi il tutto funziona provi ad accendere due o tre volte e poi non funziona + riapri il tutto richiudi funziona

Allora ho capito che c'è un punto in cui se si ferma in quella posizione poi non riparte ..ho rispolverato vecchi libri e se non ho capito male deve esserci continuità fra ogni lamella del collettore e tutte le altre

Cosa che così non è nel mio

Già che siamo in tema come si verifica lo statore sempre di questi motori a spazzole degli elettroutensili??

Share this post


Link to post
Share on other sites
roberto8303
Allora ho capito che c'è un punto in cui se si ferma in quella posizione poi non riparte

e per capirlo hai smontato e rimontato il trapano?? non potevi girare a mano il mandrino per spostare la lamella del collettore sotto le spazzole? :)

Comunque puo essere benissimamente anche lo statore qualche bobina bruciata, o che si muove nell alloggio in plastica...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Erikle

perchè io credevo che erano le spazzole a non toccare :o l'ho poi capito dopo che è l'indotto

Praticamente funziona finchè non capita che si ferma nel pto "sfortunato" ma basta spostarlo un poco che riparte :lol:

è un trapano da circo..è ottimo per un prestigiatore !!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvatore Guastafierro

Buongiorno

 

ho da un po' di tempo un mini trapano tipo dremel, che improvvisamente ha rallentato fino a bloccarsi.

Smontato i coperchi delle mini spazzole, una di questa era spaccata.

 

Sostituite con di ugual misura, accendo il trapano, scintillano (tipo corto) sul rame rotore, non avviene rotazione, una volta girato lentamente, ma la parte centrale (magnete o statore) si surriscalda e puzza fortemente anche  dopo 5-10 sec.

Se spengo per raffreddarsi ci impiega 30-40 min addirittura (scotta).

E' andato in corto il motore o induttore ?  

 

Edited by Salvatore Guastafierro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

C'è un corto circuito sul rotore del motore.

Puoi provare a pulire il collettore (dove sfregano le spazzole) usando tela smeriglio sottilissima.

Poi bisogna "smicare" le cave tra le lamelle di rame. Viste le dimensioni del rotore puoi anche usare una "cutter" per pulire le cave.

 

Comunque è un'operazione delicata e che richiede tanta pazienza ed una buona manualità.

Il guaio è che non è detto sia risolutiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvatore Guastafierro

Salve Livio,

 

quindi se ho capito bene, può darsi che un micro pezzo di carboncino rotto, sia conficcato tra le lamelle rame ?

 

Ognuna di esse sono isolate una dall'altra a seguire ?

 

Lì dentro vedo forti scintille tra spazzole e lamelle. Proverò

Per ora grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marco Fornaciari

Se il collettore ha sofferto, si possono danneggiare le connessioni tra lamelle e fili dell'avvolgimento: non è detto che con la lente si veda ciò. Per tentare di vedrificare con un tester ci vuole lo schema del cablaggio.

In ogni caso i collettori si testano con un apposita apparecchiatura elettromagnetica. Si individua con precisone le lamelle, o le sezioni di avvolgimento, difettosi.

 

Essendosi spaccata la spazzola, al 99% il collettore è da buttare, e con lui tutto il rotore. Anche a tornirlo e smicarlo difficilmente gli restituisci vita. Già è dura con collettori di diametro ben più grande.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvatore Guastafierro

Provo comunque a pulire. 

Quindi sarà stata la spazzola a causare il danno del corto ?

Co tester digitale si può controllare il corto sugli avvolgimenti e collettore ?

 

Avendo quasi 15 anni il trapano, non usato moltissimo, con i costi dei nuovi lo sostituirò in caso negativo.

Grazie

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marco Fornaciari

Quasi certamente si è danneggiato prima il collettore poi la spazzola.

Normalmente succede questo:

- col tempo si deforma il collettore, è normale

- la spazzola sofre per via delle scintille che si creano

- il problema a ogni giro aumenta

- poi succede che la spazzola non tocca più il collettore ma si crea l'arco elettrico = frittata

- a vlte succede anche che la spazzola balli nella sede, quasi sempre si rompe o minimo si scheggia.

La spazzola potrebbe anche essersi rotta definitivamente quando hai aperto il tutto.

Come dicevo sopra, senza schema con il tester non provi nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvatore Guastafierro

Buongiorno

come consiglio ho leggermente smicato le lamelle collettore, e lubrificato con antiossidante.

Ma avviando il trapano il rotore comunque non gira, e ci sono forti scintille sotto le lame, credo che è da cestinare.

Ho smontato asse collettore, e ho notato che ci sono incavi ovali sulle spire, non so se sono normali ?!?!

Posto foto

 

dremel1.jpg

dremel2.jpg

dremel3.jpg

Edited by Salvatore Guastafierro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Quelle sono, o dovrebbero essere, parte della lavorazione originale del rotore. Ce ne sono solo 2? Se si sono per equilibrare il rotore 

 

comunque il collettore è molto usurato, si vede chiaramente la cava dovuta allo sfregamento delle spazzole.

 

Puoi provare, se hai molta pazienza, a misurare la resistenza tra una lamella e la sua opposta, in pratica misuri dive farebbero contatto le 2 spazole chiudendo il circuito. Ad ogni coppia misurata dovresti rilevare un valore resistivo molto simile, se trovi che una o più misure, differiscono molto dalle altre è probabile che cle spire che fanno capo a quelle lamine siano danneggiate.

E un lavoro che può solo soddisfare una curiosità, difficilmente porta a risultati pratici.

 

 

Edited by Livio Orsini
Correzioni dattilografiche

Share this post


Link to post
Share on other sites
rguaresc
1 hour ago, Salvatore Guastafierro said:

incavi ovali

Sono stati fatti da una macchina equilibratrice per bilanciare il rotore dopo che è stato avvolto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvatore Guastafierro

Incavi ce ne sono 2 in foto e 1 lato opposto, nascosto. Quindi da fabbrica OK.

 

Per misurare resistenza della lamella, va messo un puntale del multimetro su una, e l'altro sulla successiva o alla testa o coda della stessa (puntale inizio e alla fine) ?

Grazie delle info

Edited by Salvatore Guastafierro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
6 ore fa, Salvatore Guastafierro scrisse:

va messo un puntale del multimetro su una, e l'altro sulla successiva

 

NO. Devi mettere i puntali mome fossero le spazzole; in pratica immagina di disegnare il diametro che passa per il centro del rotore e per il centro di 2 lamelle, quelle 2 lamelle sono i terminali di un avvolgimento. Le spazzole portano l'alimentazione in questo modo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvatore Guastafierro

Salve Livio,

 

ah ok ho capito come appurare, se sono in corto, daranno scala infinita come Ohm, se sono buone daranno qualche centinaia o migliaia di Ohm ?

 

Volevo chiedere per un asciugacapelli mio, di qualche 10 anni, che usa lo stesso tipologia di motore con spazzole, anche nuove e originali, da che dipende che gira con velocità non sua reale ma regolare, ma dopo qualche minuto che è acceso, la raggiunge (tasto vel  se 1 o 2). Se spengo e lo riaccendo idem, lo fa da qualche mese.

 

 

Grazie tante.

 

Edited by Salvatore Guastafierro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvatore Guastafierro

Buongiorno

 

nel frattempo oggi ho controllato con il multimetro e puntali sulle spazzole, ruotando il collettore a mano, gli ohm sul 60 % delle circonferenza sono sui 60-65, mentre nel restante 40% scendono a 20-10 ohm, con buzzer di corto.

RIP per il rotore.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...