Vai al contenuto

piniluca

legna non cade

Recommended Posts

piniluca

ciao a tutti possedo una caldaia a fiamma rovesciata della mescoli con puffer giustamente dimensionato . io ho il problema che soprattutto nelle giornate di bassa pressione la legna non cade verso il basso come dovrebbe rimanendo sospesa piu in alto , sembra che si appiccichi alle pareti a causa del catrame che vi si forma contro. ho avuto questo problema da sempre , anche quando la caldaia era nuova.purtroppo a causa di ciò la caldaia arriva quasi a spegnersi fino a quando non arrivo io che me ne accorgo perchè sento i termo freddi , la apro e con una botta alla legna la faccio cadere sul fondo , dopodichè riparte.qualcuno sa dirmi come risolvere il problema??? grazie

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Lorenzo-53

Ma non è che stai usando legna con troppa resina ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
omaccio

se c'è catrame sicuramente utilizzi legna verde e non bene essiccata! Quindi prova a mettere legna con il 30% di umidità!

Se invece metti legna già essiccata c'è una cattiva combustione data da un rapporto aria combustibile sbagliato..ma a me sembra più esatta la prima ipotesi!!!

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
piniluca

la legna è di buona qualità e secca (la taglio io)...

rapporto aria combustibile sbagliato non lo sò, ho chiamato la ditta che me l ha venduta mi hanno fatto controllare le registrazioni delle aperture da cui la caldaia aspira l aria ,le ho controllate andavano bene e mi hanno risposto che è una cosa che non dovrebbe succedere...ma a me succede, ed è parecchio scocciante

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
omaccio

Scusa ma la caldaia è collegata direttamente all'impianto o hai un puffer?

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Ho una caldaia simile, che uso da una decina di anni. Mai avuto un simile problema con legna secca. Per legna secca intendo legna tagliata dal bosco durante l'inverno, taglaita a pezzi in primavera e immagazzinata al coperto dove rimane sino all'autunno dell'anno dopo. A sempio a Maggio ho immagazzinato la legna che userò a partire dall'ottobre del 2018.

 

Ma anche usando, a volte, legna meno essiccata non ho avuto preblemi esagerati di catrame con incollamento dei pezzi alla parete del focolare.

 

Inizialmente mi era capitato, raramente, perchè non avevo ancora imparato a caricare correttamente il focolare, alternado blocchi di differenti forme e dimensioni.

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
piniluca

si ho il puffer giustamente dimensionato

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Andrea25

Solitamente il catrame si forma quando la caldaia stà in "mantenimento"cioè spegne la fiamma e mantiene solo le braci vive.In queste caldaie bisogna evitare che lo stato di "mantenimento"accada spesso e caricarle con la quantità necessaria senza eccedere troppo.Va anche caricata bene:i tronchetti devono essere allineati e non a casaccio.Se la legna è asciutta,di qualità buona e con questi accorgimenti non dovresti avere questo problema.Che temperatura di caldaia tieni?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Io lavoro senza puffer ed anche quando fa molto freddo, con la temperatura esterna <0°C, una volta a regime l'intervallo tra 2 accensioni è di circa 20'-30'.

 

Proprio per evitare problemi di distillazione del legno, con conseguente formazione eccessiva di catrame, quando la temperatura esterna non è molto fredda (qualche grado sopra zero) metto poca legna nel focolare.

Questo però comporta un frequenza maggiore di rifornimenti.

 

Sono i pro ed i contro di questo tipo di caldaia.

Combustibile rinnovabile a basso costo, ma necessità di sorveglianza continua.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Andrea25

Si giusto:grandi soddisfazioni,costo combustibile più basso ma ha le sue modalità di utilizzo.Bisogna seguirla ed usarla correttamente:non è una caldaia a gas.

Una curiosità Livio ( se posso ):che marca hai?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Sai che non me lo ricordo? Dovrei andare a vederla o prendere il manuale.

E' di una ditta veronese che fa anche caldaie di tipo nautico. Ho anche una caldaia a pelelts della stessa azienda.

L'unico problema che ho trovato è un certo consumo della griglia dove si forma la fiamma della gassificazione della legna.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Andrea25

...abbastanza normale anche questo un pò in tutte le mache causa l'alta temperatura di quel punto.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
piniluca

andrea 25, non la faccio mai andare in "mantenimento", la uso da 7 anni e ho chiamato varie volte la casa costruttrice esponendogli il problema,ovviamente è la prima cosa che mi hanno detto.

ho parlato di catrame perchè ne ho notato un pò ma non sò se sia quello la vera causa del mio problema.

livio orsini una caldaia del genere senza puffer secondo mè non ha senso di esistere, mi stupisco dell idraulico che te l ha montata.

comunque grazie per le risposte.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Andrea25

E avendogli fatto notare che non va mai in mantenimento che cosa ti hanno detto?

Lavora comunque ad una temperatura sufficientemente alta la caldaia?Ed è dotata di pompa o valvola anticondensa ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Andrea25

Questo per quanto riguarda il catrame ma non credo sia questa la causa del fatto che non scende la legna.Hai provato a prestare attenzione a come disponi la legna ed al calibro?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
piniluca

andrea 25

la mescoli mi ha detto le stesse cose che mi state dicendo voi oppure che la canna fumaria non tira bene....domani deve venire un tecnico che fa assistenza a queste caldaie spero risolva qualcosa...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Andrea25

Facci sapere mi raccomando.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Simone Baldini

Il problema del catrame sono uno la temperatura della caldaia che solitamente deve stare sopra i 70°C e quindi anche dell'acqua di ritorno dall'impianto, di norma c'è la valvola anticondensa o anticatrame.

Il discorso puffer per me è un argomento che mi tocca. Io li evito, ed in effetti nella mia caldaia a fiamma rovescia non ne ho e funziona da 15 anni ormai, anche se la prima caldaia che non era inox è durata solo 8 anni, errore enorme non averla presa subito inox. Oltretutto ho un contenuto d'acqua irrisorio dato che è una UTA. Il vantagio del puffer è che riduci notevolmente gli interventi della caldaia avendo una combustione piu' regolare.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Andrea25

Otto anni però è poco Simone:era dotata di anticondensa?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
piniluca

alla fine il problema era la canna fumaria che non essendo stata montata a regola d arte non funzionava come si deve. grazie a tutti lo stesso

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Andrea25

Risolto quindi!?Puoi goderti la caldaia a legna a fiamma rovescia!Buon calduccio!

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso


×