Jump to content
PLC Forum


Demariadavide84

Formule calcolo potenza e corrente nominale

Recommended Posts

Demariadavide84

Buona sera a tutti . Ho dei dubbi riguardo nozioni di elettrotecnica,mi spiego meglio ho una linea trifase con neutro e vari utilizzatori monofase divisi su r-s-t . Per calcolare la potenza la formula è questa ? 380 x radice quadra 3 x 0,9 ? Quindi la corrente assorbita dalla linea trifase si deve calcolare come : P/ 380x radice quadra 3 x 0,9 ? Oppure debbo calcolare come tre carichi monofase separati ? Quindi : i= p/ 220x0,9 ? 

Link to comment
Share on other sites


ceschino

P= V * I * 1,73 * cos fi  questo per quanto riguarda i carichi trifase. (1,73 equivale, ovviamente, alla radice quadra di 3)

Se invece vuoi conoscere la potenza totale assorbita da tutti i carichi monofase non hai che da sommarli e se non ne conosci le rispettive  devi semplicemente calcolarle:

V * I * cosfi.

Link to comment
Share on other sites

Demariadavide84

ok quindi la formula V*I*1,73 * cos f si applica anche per i circuiti trifase con con neutro ? per calcolare l'effettivo assorbimento della linea trifase con neutro si adotta sempre la formula scritta prima? spiego il perchè del mio dubbio così riesco a capire anche io . 

 

io Ho una linea trifase con neutro che alimenta delle lampade  ho 3 settori settore di lampade divise su R S T ogni settore è  composto da N° 24 corpi illuminanti con potenza di 150 W  cadauna  quindi totale 3600 W  sulla R, altro settore sono 3600 W sulla T e per finire 3600 W sulla S . quindi ogni linea assorbe 3600/ 220* 0.9 = 18.18 A  

Ma in realta la linea trifase totale assorbe  I = 10800 / 1.73 * 380 * Cos F  che risulta essere 18.24 A ..... E giusto ? oppure si applica la formula I = P / V * Cos F dato che è un circuito trifase con neutro? ( su quest'ultimo insistono i miei colleghi ma prima di rispondere voglio essere sicuro di cio che dico) quindi secondo loro  dovrebbe essere I = 10800 / 380 * cos F .... ma secondo me la formula  giusta anche se c' è il neutro è quella in cui ho fatto l'esempio che dà per risultato 18.24 . GRazie

Link to comment
Share on other sites

ceschino

Dimentica i valori di 380 e 220 V oramai parliamo di 400 e 230 V. Il fattore di potenza non è detto che sia 0,9 può essere 1 se il carico è puramente resistivo e quindi ininfluente ai fini del calcolo.

Quindi in tal caso :  I = 10800 / (1.73 * 400 * 1) = 15,6 A se consideriamo l'intero circuito trifase e comunque:

I= 3600 / (230 * 1)= 15,6 A sulla singola fase.

ma siccome questo sarebbe un carico perfettamente equilibrato si dovrebbe prendere in  considerazione la prima. Infatti come puoi vedere il risultato non cambia, c'è una piccolissima differenza che ho arrotondato e che è dovuta all'arrotondamento di 1,73.

Saluti.

 

Link to comment
Share on other sites

Demariadavide84

quindi riassumendo la formula che dicevano i miei colleghi è sbagliata ed anche se è un circuito trifase con neutro si applica la formula con la radice quadra di tre Giusto?????? il cos f è 0.9 perche l'ho letta sul carico . comunque sia lei è stato molto gentile a rispondere.

Link to comment
Share on other sites

Demariadavide84
42 minuti fa, ceschino scrisse:

Dimentica i valori di 380 e 220 V oramai parliamo di 400 e 230 V. Il fattore di potenza non è detto che sia 0,9 può essere 1 se il carico è puramente resistivo e quindi ininfluente ai fini del calcolo.

Quindi in tal caso :  I = 10800 / (1.73 * 400 * 1) = 15,6 A se consideriamo l'intero circuito trifase e comunque:

I= 3600 / (230 * 1)= 15,6 A sulla singola fase.

ma siccome questo sarebbe un carico perfettamente equilibrato si dovrebbe prendere in  considerazione la prima. Infatti come puoi vedere il risultato non cambia, c'è una piccolissima differenza che ho arrotondato e che è dovuta all'arrotondamento di 1,73.

Saluti.

 

e se il carico non fosse perfettamente equilibrato? tipo R 3600 - S 3000 - T 1800  come bisognava agire? nel senso non si fa allo stesso modo? quindi somma delle potenze e poi P / (1.73 * 400 * cos Fi ) ????

Link to comment
Share on other sites

ceschino

Sì sempre allo stesso modo.

Solo con valori diversi sulle singole fasi e quindi correnti di squilibrio circolanti sul neutro. 

Dammi pure del tu sul forum è così. 

Saluti

Link to comment
Share on other sites

Demariadavide84
2 ore fa, ceschino scrisse:

Dimentica i valori di 380 e 220 V oramai parliamo di 400 e 230 V. Il fattore di potenza non è detto che sia 0,9 può essere 1 se il carico è puramente resistivo e quindi ininfluente ai fini del calcolo.

Quindi in tal caso :  I = 10800 / (1.73 * 400 * 1) = 15,6 A se consideriamo l'intero circuito trifase e comunque:

I= 3600 / (230 * 1)= 15,6 A sulla singola fase.

ma siccome questo sarebbe un carico perfettamente equilibrato si dovrebbe prendere in  considerazione la prima. Infatti come puoi vedere il risultato non cambia, c'è una piccolissima differenza che ho arrotondato e che è dovuta all'arrotondamento di 1,73.

Saluti.

 

mille grazie. una buona giornata . 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...