Jump to content
PLC Forum


NeoElectro

Acer V223W - Problema Retroilluminazione

Recommended Posts

NeoElectro

Ciao, ho dato un'occhiata tra le altre discussioni riguardo questo problema su altri monitor, purtroppo non riesco ad individuarlo sul monitor in mio possesso.

Spiego: Ho un monitor  con solo attacco VGA, una volta collegato al computer ed alla corrente il monitor si accende, il problema si riscontra una volta entrato in windows, dopo una ventina di minuti si spegne, ma se lo guardo in contro luce, si riescono a vedere le finestre ed il desktop compreso il mouse, tutto funzionante sul lato Windows, se provo a spegnere il monitor dal pulsante e riaccenderlo si vede di nuovo tutto il desktop per poco tempo perché dopo riappare lo stesso problema di prima.

Cosa può essere? io ho dedotto che sia la retroilluminazione.

Allego qualche foto.

IMG_20180424_195818.jpg

IMG_20180426_094608.jpg

IMG_20180426_094550.jpg

 

IMG_20180426_111425.jpg

Link to comment
Share on other sites


Riccardo Ottaviucci

sì,dovrebbe essere la retroillumnazione. Cambia gli elettrolitici sull'inverter (ce n'è più di uno che non mi piace,a vista)

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro

Si, questi due giusto?

Provvedo subito.

 

IMG_20180426_.jpg

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro

Il primo l'ho cambiato, purtroppo per il secondo che è di 1000uf 26v non n'è ho ha disposizione. con quale lo potrei sostituire per fare delle prove? In quale Range devo stare?

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci

massimo 1500uF ,minimo 25V ( perchè 26?)

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro

Si errore mio, scusa. 25V 1000uF.

Solo che ho una marea di 16V 1000uf e 1500uf.

Dico una cavolata, mettendoli in serie o in parallelo, non si può sommare il voltaggio? o tendono a scoppiare?

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci

verrebbe fuori una porcheria,per quello che costa l'originale!.

Puoi sempre misurare la tensione ai suoi capi e valutare,se magari è inferiore a 16V puoi metterli.

Se proprio vuoi fare una porcata devi collegare in parallelo due serie ciascuna di due condensatori da 1000uF 16V per avere una capacità equivalente di 1000uF 32V.Un obbrobrio 👎

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro

Si immaginavo, è giusto per testarlo. Se cosi funzionasse andrei a comprare quel che manca.

Può spiegarmi in che modo due serie ciascuna di due condensatori, in pratica un totale di 4 condensatori?

Scusa mi son perso, nel disegno c'è l'ho e il calcolo che manca.

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci

la formula dei condensatori in parallelo è C1+C2 e la tensione di lavoro resta la stessa.

Quella di due condensatori in serie è C1xC2/C1+C2,se i condensatori hanno stessa capacità puoi verificare facilmente che la capacità equivalente è esattamente la metà e la tensione di lavoro la somma delle tensioni di lavoro.

Quindi ogni serie di due condensatori da 1000uF dà 500uF 16+16 V che in parallelo all'altra sempre da 500uF dà 1000uF 32V come capacità equivalente.

N.B. : nel caso di tre o più condensatori in serie la formula si complica,ma per ricordarsela a memoria basta sapere che la capacità equivalente è l'inverso della somma degli inversi,cioè per n condensatori la Ceq=1/ (1/C1)+(1/C2)+....+(1/Cn) di cui quella per due condensatori è un caso particolare,basta sviluppare i calcoli

Chiaro?

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro

Io ho fatto in questo modo.

Va bene o devo toglierne qualcuno?

Sono tutti da 16V 1000uF.

Ripeto e solo per Testarlo.

IMG_20180429_142907.jpg

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro

In parallelo due serie ciascuna di due condensatori da 1000uF 16V.

Giusto o ho capito male?

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci

sì,orrore!:blink:....non oso pensare all'ESR totale 🙃

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro
2 ore fa, Riccardo Ottaviucci scrisse:

sì,orrore!:blink:....non oso pensare all'ESR totale 🙃

Rischiano di esplodere? levo le serie e lascio i paralleli?  

Purtroppo per trovare il condensatore che mi serve devo andare in città e non ho tempo e n'è mezzo al momento.

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci

no,quale esplosione! Ti ho detto di misurare la tensione ai capi,se è inferiore a 16V ne metti uno e via

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro
il 30/4/2018 at 10:08 , Riccardo Ottaviucci scrisse:

no,quale esplosione! Ti ho detto di misurare la tensione ai capi,se è inferiore a 16V ne metti uno e via

Si, mi era sfuggito.

Ho controllato e passano 20V, solo che per errore o toccato una resistenza e si è bruciata.

La resistenza è di 3.5MΩ ±5. Stesso problema del condensatore, quale valore alternativo posso mettere? Oltre a lo standard 3.6MΩ.

IMG_201608.jpg

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci
16 minuti fa, NeoElectro scrisse:

Ho controllato e passano 20V

la tensione non passa,è la corrente che passa casomai.Comunque devi metterne almeno uno da 25V,meglio se 35V.

Anche da 3,3Mohm va bene (arancio-arancio-verde),sperando sia bruciata solo lei...

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro
il 30/4/2018 at 10:08 , Riccardo Ottaviucci scrisse:

la tensione non passa,è la corrente che passa casomai.

Si tendo a confonderle ed ogni volta le cerco no riesco a fissare il concetto.

Riguardo la resistenza, non n'è ho da 3.3Mohm (arancio-arancio-verde), cosi o recuperato delle resistenze per poi collegarle in serie.

2 x 1Mohm (Marrone, Nero, Verde)

3 x 330Kohm (Giallo, Giallo, Arancio)

1 x 180Kohm (Marrone, Grigio, Giallo)

1 x 150Kohm (Marrone, Verde, Giallo)

Tot: 3.32Mhom

Se non ho sbagliato i calcoli, vanno bene?

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro
5 ore fa, Riccardo Ottaviucci scrisse:

la tensione non passa,è la corrente che passa casomai.

Una domanda, io commetto l'errore di abbinare alla parola Corrente i Volt, quando invece questa e la Tensione mentre l'Ampere sono la Corrente.

Se non erro.

La mia domanda è: che significa la Tensione non passa mentre la Corrente si?

Scusa la mia ignoranza.

Link to comment
Share on other sites

VERGHI1

Certo che Riccardo e un .......santo!. ma che fretta hai?. Procurati i componenti UGUALI e sostituisci, Visto che non hai esperienza sull'inverter cambierei tutti gli elettrolitici. il costo è irrisorio. Evitando di fare ulteriori...danni☹️

 

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci
20 ore fa, NeoElectro scrisse:

Riguardo la resistenza, non n'è ho da 3.3Mohm (arancio-arancio-verde), cosi o recuperato delle resistenze per poi collegarle in serie.

2 x 1Mohm (Marrone, Nero, Verde)

3 x 330Kohm (Giallo, Giallo, Arancio)

1 x 180Kohm (Marrone, Grigio, Giallo)

1 x 150Kohm (Marrone, Verde, Giallo)

Tot: 3.32Mhom

l'ennesimo accrocco :senzasperanza:

17 ore fa, NeoElectro scrisse:

che significa la Tensione non passa mentre la Corrente si?

tu vorresti che spiegassi in due righe le basi dell'elettrotecnica in questo post?

Sappi che la tensione è una differenza di potenziale tra cariche elettriche di segno opposto,che ,se nessuno rompe loro le scatole se ne stanno buone buone ad aspettare che succeda qualcosa (es.una batteria).

Se qualcuno (dicasi resistenza) prova a intromettersi tra queste due cariche,allora la loro reazione provoca un passaggio di elettroni (corrente elettrica) attraverso questa resistenza impicciona e se la corrente è superiore al valore che la stessa resistenza può sopportare (dissipare) la bruciano e ben le sta.

Più chiaro il concetto adesso?

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci
16 ore fa, VERGHI1 scrisse:

Certo che Riccardo e un .......santo!.

Giobbe è il mio secondo nome

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro

Si, mi scuso e ti ringrazio.

Grazie per il rapido esempio.

 

Visto che gli accrocchi non sono tanto ben voluti e sicuri, mi son convinto di aspettare per quando riesco a scappare in città e prendere quel che serve.

Una cosa, ho tolto la resistenza bruciata e l'elettrolitico da sostituire, ho provato ad collegare il display alla corrente e si è accesso pur senza i due componenti. Come mai?

Non si doveva staccare qualcosa?

Link to comment
Share on other sites

Riccardo Ottaviucci

la resistenza dovrebbe essere quella che sta in comune tra le due masse primaria e secondaria,forse,per cui non ha funzioni vitali

Link to comment
Share on other sites

NeoElectro

Ringrazio tutti per l'aiuto.

Grazie Sig. Riccardo, ho cambiato gli elettrolitici e la resistenza, adesso il monitor funziona che è una meraviglia. Spero che duri.

La ringrazio per la piccola lezioncina.

 

Caso Chiuso ;)

Link to comment
Share on other sites

 Badchiaps

In teoria non c'e' niente di male a mettere quattro condensatori in prova, l'esr sara' uguale a uno solo.... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...