Vai al contenuto

snoky

Quali polifosfati scegliere

Recommended Posts

snoky

Ho un semplice scaldabagno junkers che dopo soli 4 anni ha cominciato a gocciare dalla serpentina. Dall’inizio ho montato dei polifosfati a sfere. Onestamente pensavo andassero sostituiti una volta l ‘anno anche perche vedevo che le sfere continuavano ad esserci nel tempo. Dopo un anno diciamo che togliendole molte si disgregavano.

 

Ora non so se il problema alla serpentina sia stato causato da cio comunque ora drvo cambiare scaldaacqua e vorrei capite se mantenere questi polifosfati a sfere ( sono affidabili o magari troppo forti e corrosivi??) o passare a quello con bicchierini di polvere solidificata o ancora agli ultimi che ho visti che sono liquidi?

 

quello liquido da una autonomia di circa 15 mc. Mentre i bicchierini di circa 20 piu o meno cosi sembra. Consumiamo molta acqua significherebbe secondo me fare manutenzione una volta al mese..

 

rimango con le sfere o cambio?

1CA8E068-6905-4E1A-B288-F6BEB9A0BE29.jpeg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
snoky

Invece i polifosfati in cristalli solidi di forme irregolari?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Alessio Menditto

Snoky hai presente la favola del “moto perpetuo”?

Ecco il tuo racconto la descrive, nel senso che il calcare che si vuol eliminare, o si combatte con i magneti (che NON lo eliminano, ma lo orientano in modo che DOVREBBE non fare danni), o lo si annulla con gli addolcitori, tipo le polverine o le resine.

Le polverine si consumano man mano, le resine si sacrificano catturando su se stesse il calcare, fino a che non sono sature però.

Quando sono sature bisogna fare il “lavaggio delle resine” in controcorrente con del sale, che a sua volta libera, cattura il calcare delle resine liberandole di nuovo e finendo nello scarico.

Ci sono quindi questi 3 modi, escludendo Il magnete capirai che non può esistere un metodo che non cambiando mai polvere o roba simile o non facendo il lavaggio delle resine, all’infinito annulla il calcare, esattamente come non esiste il moto perpetuo nonostante qualcuno lo voglia sempre fare credere.

Quindi una volta al mese si dovrà fare l’immane fatica di sostituire ad esempio la polverina, se ti può consolare io mi sono stancato di cambiarla da anni.

 

Poi volendo ci sono gli addolcitori automatici che fanno loro il lavaggio delle resine, che costano un bel po’, e richiedono di aggiungere sale da cucina quando finisce.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
snoky

👍👍

 

piu che altro il mio grosso interrogativo e’ il perche ha cominciato a gocciare lo scambiatore..

 

-ho usato polifosfati (a sfere nel mio caso anche se cambiandoli poche volte..ma le palline non si sono mai ridotte in dimensioni al punto da far scendere il volume occupato sotto il segno di min)

-tutto sommato hanno funzionato visto che non ho avuto riduz di portata x calcare...eppure serpentina si è bucata..

-è vero che me lo sono montato da solo... lo scarico fumi è a parete (scaldabagno dentro nicchia) ma avra almeno 60 di tratto verticale e poi curva e termina con esalatore che attraversa il muro estrrno e butta fuori...  tiraggio ci sta, non è mai andato in blocco..

 

perche mai puo essere accaduto cio

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×