Jump to content
PLC Forum


paologian

Dimensionamento impianto idraulico spaccalegna

Recommended Posts

Semplice 1

Ciao paologian

 

P.S.

Mi sono dimenticato di segnalare :

 

La "presa manometro" come da te fatta (forse per qualche tuo personale scelta pratica) è del tutto inusuale e non permette un controllo completo (visione dei valori di pressione) in tutte le fasi di funzionamento della macchina.

 

Di norma la "presa manometro" va sempre eseguita in un punto qualsiasi tra la pompa e il/i distributore/i.

I Distributori (di solito) dispongono sul loro lato entrata olio (dove è presente la valvola di massima pressione) di un foro filettato supplementare che può essere utilizzato quale punto di presa per il manometro.

 

Tale foro filettato (chiuso con un tappo) si vede bene sul distributore piccolo a 3 leve mentre sembra che non sia stato praticato (dal costruttore) sul distributore grande a una sola leva.

 

Potrebbe anche darsi, ma la cosa è alquanto improbabile,  che il foro supplementare ci sia e che risulti rivolto verso la lamiera che funge da base per il fissaggio del distributore. Vi si potrebbe accedere, volendo, ma bisognerebbe praticare un foro nella lamiera.......

 

Tuttavia, anche nella attuale situazione, sarebbe possibile spostare il raccordo a TEE, di presa manometro, dalla apresente posizione sulla bocca del distributore, al gomito di entrata nel corpo distributore. Le dimensioni delle filettature (5/8 Gas o 3/4 Gas ?) sembrano uguali e dunque compatibili.

 

Naturalmente tutto il posizionamento del manometro e la relativa raccorderia dovrebbero essere rivisti !

Link to post
Share on other sites

paologian

Ciao, @Semplice 1 come sempre super preciso e puntiglioso, prima di tutto ti ringrazio infinitamente su tutti i consigli formule e calcoli che mi hai dato sulla parte di dimensionamento.

 

Allora si il primo distributore con la leva più lunga è quello che comanda il cuneo, latro distrubutore con due leve è quello che comanda i pistoni degli stabilizzatori anteriore e posteriore, la leva che manca è una predisposizione per un ulteriore pistone per il carico tronchi.

 

Il manometro mi indica la pressione sul pistone del cuneo, ho preferito non mettere nessuna valvola in quanto la pressione deve essere sempre tenuta sott’occhio quando si lavora.

 

Non sono stato molto presente in questa discussione, purtroppo il tempo e poco e il lavoro è andato avanti un po’ a singhiozzo perchè lo sto facendo a tempo perso peró diciamo l’impegno è stato tanto e tutto sommato del risultato sono estremamente contento anche se ancora non l’ho visto in funzione.

 

Ti ringrazio nuovamente e probabilmente ti aggiorneró prossimamente per la prova funzionale!

Link to post
Share on other sites
TRAMINO

Ciao, posso approfittare della tua disponibilità per un quesito simile ma in forma ridotta? Uno spaccalegna combinato a una sega a nastro alimentato a cardano e da 2 motori elettrici?

Link to post
Share on other sites
MariaAssunta

Salve ho costruito uno spaccalegna ma riscontro dei problemi ,motore 7 hp,pompa gruppo 2,pistone camicia 80 x 40 lunghezza,su tutto l impianto porta 8 litri olio.mi misura 120 bar di pressione ma cede non sempre il motore ,all inizio va bene dopo il primo movimento a vuoto cede il motore.i due motori li ho adattati con puleggie uguale diametro.chi mi aiuta a risolvere il problema?grazie

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Mi dispiace, ma il regolamento di PLCForum che avresti dovuto leggere all'atto dell'iscrizione, vieta espressamente di accodarsi alle discussioni.

Specialmente a quelle ferme da parecchio tempo!

Per favore riproponi il tuo quesito aprendo una nuova discussione.

 

DISCUSSIONE CHIUSA

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...