Jump to content
PLC Forum


Ame Rigo

Impianto citofono bticino 2 fili apertura serratura a distanza con relè sonoff

Recommended Posts

Ame Rigo

Salve a tutti, spero di poter avere un aiuto o delle delucidazioni circa il mio problema. In pratica ho un impianto citofonico bifamiliare bticino a 2 fili modello sfera con videocitofono con 2 pulsanti esterni, premetto che l'impianto è stato fatto da qualche anno. Nello stabile al primo piano c'é un posto interno videocitofono, mentre a casa mia, al piano terra, ho un citofono con cornetta serie classe 100 mod. 344272. Volevo su questo citofono, se possibile, installare uno switch relè sonoff per poter aprire solo la serratura del portone, ho visto un po su internet qualcosa di simile e ho trovato solo una discussione in merito, ma il posto interno era di impianto differente, ho visto staccando il mio citofono dal muro, che in pratica ci sono 2 fili collegati al bus e due fili collegati al morsetto che da scheda tecnica è indicato "tasto chiamata al piano", pensando fossero collegati al tasto apertura cancello ho provato a staccali ma la serratura si é comunque aperta premendo il tasto con la chiave "chiave" e soprattuto il citofono funziona regolarmente senza i due fili. Ho letto un po le schede tecniche degli apparati bticino ecc.. ma nonostante questo non sono riuscito a capire effettivamente a cosa servono quei due fili di chiamata al piano, visto anche che al piano superiore c'é un altra famiglia quindi non credo che i citofoni siano intercomunicanti..... ho visto inoltre che uno dei tasti sul posto interno, attiva l'audio fuori senza dover attendere la chiamata dall'esterno e anche questo funziona lo stesso anche con i fili staccati, presuppongo quindi che nemmeno a questo servono, non avendo molta esperienza nel campo non so a cosa possono servire, escludendo quindi questi due fili che comunque non "dovrebbero" servirmi al mio scopo non riesco a capire se fattibile la cosa. 

Guardando un po gli schemi bticino su internet, e ad altre discussioni su questo forum, ho capito che la serratura è comandata direttamente dal posto esterno, non so quindi e spero possiate aiutarmi a capire se lo switch sonoff può essere montato sul posto esterno e in che modo, se può essere alimentato direttamente dal posto esterno, oppure se possibile collegare il sonoff sul posto interno in altro modo poter aprire il cancello. La mia necessità è aprire la serratura a distanza, da un altra stanza senza dover utilizzare il tasto del citofono. Ho pensato anche di poter mettere un altro citofono, ma dovrei passare i fili nel muro ed la vedo dura perché le stanze sono lontane. Allego sotto il retro del citofono interno.....spero che qualcuno possa delucidarmi un po per risolvere questo enorme dubbio. 

Grazie a tutti.  

IMG-2669.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

marco.caricato

Quei 2 fili , collegati ad un pulsante, fanno emettere al citofono un suono che ti fa capire che c'è qualcuno alla tua porta. Si usano al posto delle classiche suonerie tradizionali. Per il tuo problema, invece, devi collegarti direttamente sul posto esterno sui morsetti del pulsante apriporta e l'alimentazione la devi prendere esternamente all'impianto.

Edited by marco.caricato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

A te servono:

il BUS e c'è

un contato che si aziona da remoto e ce lo metterai

e questo articolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco.caricato
25 minuti fa, Maurizio Colombi scrisse:

A te servono:

il BUS e c'è

un contato che si aziona da remoto e ce lo metterai

e questo articolo.

ah, ok! non conoscevo l'articolo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ame Rigo

salve, grazie per l'attenzione.... ma quindi serve l'interfaccia 346833 e a questa interfaccia posso collegare il sonoff? ma l'interfaccia va nel posto interno o esterno? grazie. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ame Rigo

salve, grazie per l'attenzione.... ma quindi serve l'interfaccia 346833 e a questa interfaccia posso collegare il sonoff? ma l'interfaccia va nel posto interno o esterno?  inoltre se volessi mettere proprio un altro posto interno devo solo passare i 2 fili bus dal posto interno principale al nuovo posto e collegarli insieme? grazie. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
3 ore fa, Ame Rigo scrisse:

ma l'interfaccia va nel posto interno o esterno?

L'apparecchio che ti ho indicato, va messo dove hai il BUS del sistema (va collegato a quello) e dove puoi arrivare con un contatto pulito che ti fornirà il Sonoff.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ame Rigo

Grazie Maurizio, ma per me è proprio difficile comprendere bene, non sono esperto.... per bus di sistema intendi i fili bus che arrivano dietro al citofono interno a casa? va bene quello? contatto pulito cosa si intende? non è che per caso puoi farmi uno schemino? grazie sempre gentilissimo e scusa la mia ignoranza in materia. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
4 ore fa, Ame Rigo scrisse:

per bus di sistema intendi i fili bus che arrivano dietro al citofono interno a casa? va bene quello?

Certo, quello è il BUS che alimenta gli apparecchi e "trasporta" i segnali. Se dietro l'apparecchio citofonico in casa hai una scatola in verticale, va benissimo alloggiarlo li dentro.

 

4 ore fa, Ame Rigo scrisse:

contatto pulito cosa si intende?

Non conosco l'apparecchio Sonoff che hai intenzione di utilizzare, ma solitamente avrai una alimentazione ed un contatto in scambio che cambia di stato in base alle tue scelte.

Se indichi che apparecchio hai intenzione di utilizzare "aggiusteremo" un po' il tiro...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gianluca Mela

Seguo con molto interesse perché vorrei fare la stessa cosa con il mio citofono Bticino 344252

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mick1987

Salve a tutti, anche io ho acquistato questo dispositivo 

https://www.amazon.it/dp/B077Z5B461/ref=cm_sw_r_cp_api_i_ch5DCbAMXWKCW

Che dovrei installare vicino il citofono per aprire il cancello. Il citofono è solo audio ed ha il pulsante per aprire il cancello. Dal piano terra arrivano i 2 fili bus che si collegano ad esso. Preciso che abito in un condominio. La mia domanda è: posso collegare il dispositivo direttamente sui 2 fili del citofono per alimentarlo? Se no perché? Vorrei fare come nel seguente video:

Scusate ma non sono molto esperto in materia. Grazie

 

Edited by Mick1987

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
6 ore fa, Mick1987 scrisse:

Scusate ma non sono molto esperto in materia

Nemmeno chi ha realizzato il video lo sembra!

In ogni modo, se con il citofono apri già il cancello, si può fare, altrimenti non credo proprio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco.caricato
12 ore fa, Mick1987 scrisse:

posso collegare il dispositivo direttamente sui 2 fili del citofono per alimentarlo? Se no perché

No! 

1 perché l'impianto è condominiale e quindi non ci si potrebbe fare quello che uno vuole. Manovre improprie potrebbero dare noie a tutti.

2- perché il bus non è adatto a fornire alimentazione a dispositivi che non siano stati progettati e pensati per lui. 

Il sonoff lo devi alimentatare a parte...

Edited by marco.caricato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mick1987

Ho visto un po' meglio le specifice Bticino Bus SCS e i 2 fili portano alimentazione 27V cc al citofono che nel mio caso è sempre acceso (il cancello lo apro anche se non ricevo la chiamata dal piano terra e non alzo la cornetta). @marco.caricatoIl sonoff accetta da 5v a 32v quindi teoricamente potrei collegarlo. Rimane il dubbio che il segnale di chiamata e l'audio della conversazione viaggiano sullo stesso cavo dell'alimentazione e questo potrebbe creare problemi ma il tizio del video lo ha fatto senza riscontrare alcun problema (citofono bticino a 2 fili come il mio).

Rimango un po' dubbioso però.

Grazie per i riscontri

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
moreno_b

Sinceramente eviterei di alimentare il sonoff con il bus, potresti mettere fuori servizio l'intero impianto citofonico (ovviamente se poi lo togli torna tutto come prima).

Alimentalo separatamente e metti il suo contatto in parallelo al pulsante apriporta del citofono (basta che saldi 2 fili sui terminali del contatto di apertura), oppure, come ti è stato suggerito, utilizza il modulo scs 346833 e metti il contatto normalmente aperto del sonoff ai morsetti C e PL1 del moduletto.

Se propendi per la prima soluzione potresti anche estrarre i 2 fili del contatto dal citofono e portarli a breve distanza, ad esempio dentro una cassetta di derivazione dove mettere sonoff+alimentatore.

Se installi il modulo ricorda di spegnere l'alimentazione dell'impianto citofonico e dopo l'installazione del modulo riaccendi il tutto (questo serve per acquisire la nuova interfaccia nell'impianto).

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
marco.caricato
4 ore fa, Mick1987 scrisse:

Rimango un po' dubbioso però

Fallo! Pagherai eventuali danni all'intero condominio... Non ho nessun contratto con la Bticino e non ci guadagno nulla a dirti di fare o non fare una cosa... Se sei dubbioso su quello che ti dico e ti fidi di un video su Utube fai come credi! 

Edited by marco.caricato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mick1987
1 ora fa, marco.caricato scrisse:

Fallo! Pagherai eventuali danni all'intero condominio... Non ho nessun contratto con la Bticino e non ci guadagno nulla a dirti di fare o non fare una cosa... Se sei dubbioso su quello che ti dico e ti fidi di un video su Utube fai come credi! 

Ciao @marco.caricato ti ringrazio vivamente per i consigli che mi stai dando e sono dubbioso proprio perchè non mi fido del video 🙂 altrimeni lo avrei già montato ma sinceramente anche del fatto di come tecnicamente un dispositivo che preleva soltanto alimentazione e che ha un consumo minore di 1W possa rovinare l'mpianto. Non manda alcun segnale al circuito al massimo li può ricevere quando vengono inviati al citofono e quindi potrebbe subire danni lui ma non il circuitto condominiale. 

Per ora non lo collego ma mi piacerebbe capire tecnicamente quale sia il problema perchè proprio non mi è chiaro. Spero in una risposta più chiara da parte di qualcuno.

 

Grazie ancora

Michele

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
57 minuti fa, Mick1987 scrisse:

come tecnicamente un dispositivo che preleva soltanto alimentazione e che ha un consumo minore di 1W possa rovinare l'mpianto

Il Sistema 2Fili di BTicino (come tutti gli altri) utilizza solo due conduttori per "trasportare" il segnale audio, il segnale video, i comandi e l'alimentazione di tutti gli apparecchi attraverso questi benedetti due fili.

E lo fa con un sistema particolare in cui le frequenze giocano un ruolo importante.

Se applichi un apparecchio non adatto a questo equilibrio, potresti avere delle interferenze sui segnali che transitano tra un apparecchio e l'altro.

Per quanto riguarda l'alimentazione, a volte anche un piccolissimo aumento della potenza prelevata (specialmente in impianti condominiali, potrebbe mettere a dura prova l'alimentatore dell'intero sistema. Un piccolo alimentatore che da tensione solo all'apparecchio Sonoff, ti aumenterebbe la spesa di una decina di euro e ti metterebbe al riparo da ogni eventuale disturbo o guasto all'intero impianto.

Ma il problema più importante, a cui non ho ancora avuto risposta, rimane: ma adesso riesci ad aprire il cancello carraio con il citofono?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gianluca Mela

Bene la discussione inizia a dare qualche spunto interessante per automatizzare il citofono. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mick1987
il 8/3/2019 at 21:44 , Maurizio Colombi scrisse:

Ma il problema più importante, a cui non ho ancora avuto risposta, rimane: ma adesso riesci ad aprire il cancello carraio con il citofono?

Certo attualmente lo apro con uno dei pulsanti del citofono. Grazie per le delucitazioni. Comunque ho contattato il tizio del video e mi ha detto che anche lui abita in un condominio. Il dispositivo a riposo consuma 20mA e quando invia il segnale 200mA. Non ha mai avuto problemi di interferenze o alimentazione impianto. Non so se rischiare. Un alimentatore a parte non posso metterlo perché nella cassetta arrivano solo i fili del citofono ed è collegata soltanto con l'impianto elettrico condominiale quindi non ho modo di farci arrivare altra alimentazione da casa altrimenti avrei già optato per questa soluzione.

Edited by Mick1987

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gianluca Mela

ciao, novità su questo fronte?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gianluca Mela

Ciao, forse a qualcuno interessa ancora questa discussione. Io sono riuscito a mettere in parallelo un sonoff al citofono. Ho saldato due fili sul pulsante apriporta e li ho collegati alle uscite com e no del sonoff a bassa tensione. Il sonoff si alimenta direttamente dai due file del citofono che arrivano dalla centralina

Edited by Gianluca Mela
Errore

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lucabenve

Ciao Gianluca. Vorrei chiederti se potresti spiegare meglio come hai fatto e se puoi allegare delle foto.

Grazie mille!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...