Jump to content
PLC Forum

Wes93

Apertura Senza apparente motivo differenziale

Recommended Posts

Wes93

Ciao a Tutti!! :)

intanto ottimo Forum!! Complimenti ai creatori!!!

Ho un problema da qualche tempo che mi sta facendo impazzire!!

Spesso senza motivo il mio differenziale scatta senza un apparente motivo (di solito di notte o quando piove molto) inizialmente pensavo fosse un problema del differenziale stesso e l’ho sostituito con questo A9CR4240 della Schneider di tipo A ma ovviamente il

problema persiste...

a seguire sono stati installati 3 Magnetotermici da 16 (appena torno a casa farò la foto al quadro).

Ovviamente il problema non è permanente quindi resta complicato capire con esattezza la causa ma ho notato che staccando uno dei 3 non scatta indifferentemente da quale stacco anche se a volte tenendo su quello centrale (esterno) ed un altro scatta ma solo quello centrale su on non scatta...

potrebbe essere che devo mettere un altro differenziale in parallelo solo per la parte esterna? Da cosa potrebbe dipendere?

scusa per la lunghezza del post e grazie in anticipo per il supporto :)

Stefano

Link to post
Share on other sites

Maurizio Colombi

Da come la racconti potrebbe essere una somma di piccole dispersioni che riescono a superare la soglia di intervento del differenziale.

Se le linee sono perfettamente distribuite e regolarmente isolate tra di loro, potresti risolvere sostituendo i magnetotermici con differenziali magnettotermici, ma prima andrebbero fatti dei controlli sulle correnti di dispersione.

Link to post
Share on other sites
Wes93

Grazie 1000 per la risposta,

io sono in possesso di un tester e di una pinza amperometrica, potresti spiegarmi molto in breve come posso controllare le correnti di dispersione? Dove dovrei mettere i puntali della pinza o del tester?

Grazie ancora

Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Purtroppo con strumenti convenzionali non si fa nulla... o quasi. 

Ti serve una pinza amperometrica con sensibilità adatta a rilevare piccoli passaggi di corrente nell'ordine dei milliampere.

Link to post
Share on other sites
Wes93

Scusa nel ritardo nel rispondere ma non mi arrivano le mail di notifica nonostante abbia selezionato notifica le risposte.

Quella a sinistra o il tester a destra pensi possano andar bene?

ma comunque come posso poi misurare la corrente dispersa? Dove dovrei collegare i puntali del tester?

Ti ho allegato anche la foto del quadro

image.jpg

image.jpg

Edited by Wes93
Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Con quella pinza non la puoi misurare e con il tester dovresti smontare mezzo impianto. Lascia perdere, quando hai scoperto che ogni linea ti disperde 3/8/10 milliampere non hai scoperto nulla di nuovo e non riesci a rimediare.

Visto che ti hanno installato un riarmo automatico, non mi sembra nemmeno il caso di inserire magnetotermici differenziali sulle linee, sarebbe da buttare il nuovo differenziale e non mi sembra il caso. Chiama chi te lo ha installato (credendo nella magia degli auto riarmanti) e spiegagli la situazione...

Link to post
Share on other sites
Wes93

Maurizio grazie mille per la risposta,

purtroppo non so chi lo abbia installato, ho comprato casa da poco e purtroppo era già qui...

Il vecchio proprietario non mi ha dato un risposta... dice di non ricordare 🤬

Comunque pensi che mettendo un ulteriore differenziale potrei migliorare la situazione?

Grazie 1000!! :-)

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
6 minuti fa, Wes93 ha scritto:

Comunque pensi che mettendo un ulteriore differenziale potrei migliorare la situazione?

 

Se, come ti ha suggerito Maurizio, elimini il differenziale principale e sostituisci i 3 MGT, con 3 MGTD avrai suddiviso l'eventuale somma delle dispersioni i  3 parti e ptrebbe anche eliminaare l'intervento del differenziale.

Questo se, e solo se, l'intervento del differenzziale è causato da una somma di piccole dispersioni; questo dipende dai filtri che, oramai, quasi tutti gli elettrodomestici hanno incorporato.

 

Invece se, come farebbe sospettare la tua affermazione "di solito di notte o quando piove molto", c'è una dispersione dovuta ad un'utenza che perde d'isolamento, ci sarebbe un solo intervento: quello del MGTD che protegge la linea che alimenta l'utenza con perdita d'isolamento.

Link to post
Share on other sites
Wes93

Ciao Livio,

Grazie 1000 per la risposta 😄

Comunque sostituendo i MGT con dei MGTD dovrei in parte avere un aiuto così da capire quale delle 3 linee ha piu dispersione.

Ma non posso lasciare il differenziale principale e affiancarlo ad un MGT e poi acquistare un altro differenziale da affiancare all'altro MGT e un MGTD? o potrebbe comportare dei problemi?

Ti allego una foto:

Scusa per la rudimentalità del disegno 😞 

Grazie 1000

Immagine.jpg

Edited by Wes93
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Puoi benissimo usare la configurazione che hai disegnato l'ipotesi di sostituzione degli MGT con MGTD era solo per risparmiare spazio dato che dalla fotografia sembra che il centralino sia tutto occupato.

Sicuramente con questa divisione sarà più facile la localizzazione dell'elemento disperdente.

Link to post
Share on other sites
Wes93

Perfetto farò così!! :) grazie 100000 a tutti!! :) vi aggiornerò :)

Link to post
Share on other sites
Wes93

Ciao a tutti di nuovo :)

ora che ho aggiunto un ulteriore differenziale per le luci esterne ho capito che il problema risiede nell’impianto esterno ;)

dovrò, quando pioverà di nuovo, indagare meglio ma già sono a un ottimo punto!!

grazie mille a tutti :)

image.jpg

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...