Jump to content
PLC Forum


konseland

riparazione guasto alla scheda di alimentazione piano cottura induzione

Recommended Posts

DavidOne71

U3 l'hai dissaldato? se si, manca solo la retroazione (fotoaccoppiatore e zener)

 

 

Link to comment
Share on other sites


konseland

Ancora no, volevo prima provare con un nuovo tester e sostituendo i condensatori... se non fosse saltata la corrente... 🙂

 

Una domanda... dopo aver dissaldato l'integrato che prove dovrei fare?

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

Non serve dissaldare u3, come ho detto se si applicano 12v al pin di uscita e la relativa massa si ha il corretto ingresso al dc-dc formato da U3, diodo, induttanza  e condensatore e se funziona ha i 5v a fianco. il mio sospetto ora è che hai la resistenza J004 interrotta e sul pin 12v out non vedi 50v ma 50mv, magari non ti sei accorto, si perché tra il diodo d10 e quel pin c'è di mezzo solo una induttanza che è passiva e j004 pure quindi non ha senso. Altra cosa verificare su altro alimentatore funzionante che non ci siano cavi tester interrotti, ricorda sempre di grattare le saldature prima di testarle perché la colofonia è bella trasparente ma pure isolante. Io stufo di grattare con le punte dei tester che si stondano ho preso uno spazzolino metallico morbido.

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
10 minuti fa, James Bonz scrisse:

come ho detto se si applicano 12v al pin di uscita e la relativa massa si ha il corretto ingresso al dc-dc formato da U3

come fai ad esserne cosi sicuro?

chi mi dice che l'ingresso di U3 carichi troppo, perchè guasto, il secondario e mi manda in protezione lo switching?

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

Tensioni ci sono quindi no corti

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
9 ore fa, DavidOne71 scrisse:

chi mi dice che l'ingresso di U3 carichi troppo

non hai letto bene

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

spiega perché non ho capito, se legge anche tensioni più alte dov'è il sovra carico? È poi è una prova, se non la fa come facciamo? Comunque se caricasse come dici non ci sarebbe niente sul 5v perché il MOSFET interno non commuterebbe. se il MOSFET interno fosse in corto avrebbe 12v sul 5v

Edited by James Bonz
Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

ovviamente è solo un ipotesi.

Ammettiamo che l'alimentatore possa erogare 1A ma c'è un assorbimento di 1,3A va in protezione e si spegne, poi torna a erogare normalmente ma va nuovamente in protezione e cosi all'infinito. Il ciclo on/off, dura qualche decina di ms

 

10 minuti fa, James Bonz scrisse:

È poi è una prova, se non la fa come facciamo?

giusto

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

nel caso di corto ancora presente dovrebbe fare il ticchettio, le uscite dovrebbero pulsare a ritmo. potrebbe collegare una lampadina sul 12v o usare tester a lancetta..

Edited by James Bonz
Link to comment
Share on other sites

konseland
Posted (edited)

Buongiorno a tutti! Corrente ripristinata e secondo tester preso 😄

 

In primis, fortunatamente la pista non era sollevata, era solo sporco.

 

Ho rifatto un po' di misurazioni col secondo tester...ve le elenco...

 

Switcher su U1 (tpy180pn):

Pin source (sono 4 e li ho provati tutti) + pin drain 480v in continua

 

Source + enable = niente

Source + bypass = niente

 

Trasformatore (pin lato primario, numeri da sinistra😞

1-3 = 428v in continua

1-4 = idem

2-3 = idem

2-4 = idem

Il resto niente... immagino che 1-2 siano positivi e 3-4 negativi

 

EC2 = 0,55v

EC3 = 1,65v

 

Diodo D9 = 1,50v

Diodo D10 = 0,55v

 

Uscita +12v e GND sullo zoccolo = 0,51v

 

Uscita +5v e GND sullo zoccolo = niente

 

A occhio e croce, dunque, direi che D9 alimenta EC3 e che D10 alimenta EC2 che poi a sua volta alimenta l'uscita +12v... infatti trovo 0,51v sull'uscita a 12 volt.. praticamente quello che trovo sul diodo D10

 

Tutte queste misurazioni ovviamente senza che sia attaccato nulla... le ho fatte anche con tutto attaccato (ventola e scheda elettronica)... sono piu o meno simili... cala solo qualche volt (tipo EC2 va a 1,50 v e D9 a1,40v) probabilmente dovuto all'assorbimento.

 

Ah... ho notato una cosa curiosa che, sinceramente, non so se é normale... quando misuro i volt su D9 e D10... se metto i puntali rispettando le polarità me li da in negativo... se inverto le polarità in positivo...

 

Secondo voi come posso procedere?

 

Edited by konseland
Link to comment
Share on other sites

konseland

Ho anche testato la linea12v

C'é continuità tra:

 

Negativo D10 - Positivo EC2

Positivo EC2 - resistenza R17

Resistenza R17 - entrata j004

Uscita j004 - piedino 12v

 

Ovviamente c'é continuità anche puntando il piedino 12v e qualsiasi componente di quelli detti sopra...

 

La 5v invece... ha continuità col negativo di d11... mentre il positivo di D11 é collegato al pin 4 di U3 (MC34063EC) che sarebbe GND

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

konseland
Posted (edited)

Ho fatto anche la prova che ha detto @James Bonz!

 

Ho messo una batteria da 9v tra il pin +12v e GND... effettivamente sul pin 5v ho trovato 5 volt spaccati...

 

Che significa? 😄

 

Vediamo se indovino... che il circuito 5v é ok... e dunque pure U3... che non manda i 5v perché non gli arrivano i 12... giusto?

Edited by konseland
Link to comment
Share on other sites

James Bonz

Ti rispondo subito all'ultimo post, si il circuito dc-dc funziona, anche con 9v in ingresso, per i precedenti post mi confermano che sei anni e anni indietro per poter azzardare una riparazione su questi apparecchi, soprattutto se devi prendere iniziative. Detto questo ultima cosa, la tensione di 480v sul primario mi conferma che i tuoi tester non funzionano, supponendo che hai una Vin di circa 230vac, avrai una V dopo il ponte raddrizzatore sui 325v, 480 non ci possono proprio arrivare, per darti un'idea il condensatore e' da 400v quindi sarebbe scoppiato come un petardo.. Fai la misura su alimentatore sicuramente funzionante, ad es. uno per pc portatile da 19v o simile.

Link to comment
Share on other sites

konseland

Errore mio... sul trasformatore erano 380... come sul ponte a diodi... mi sono confuso

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

Ma la tensione di rete quant'è?

Link to comment
Share on other sites

konseland

228 volts alternata (ovviamente)

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

Allora 380v non ci possono essere, a meno che non oscillano a causa del condensatore grosso rotto.

Link to comment
Share on other sites

konseland

Si, oscillano... a volte 340 a volte 360... insomma... oscillano...

Ma il condensatore grosso può mandare in blocco il secondario?

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

Prima di rispondere fa la prova con altro alimentatore, che dicevo

Link to comment
Share on other sites

konseland

Buongiorno!

L'avevo già fatta appena me lo hai chiesto, come ho scritto sopra... ho misurato di tutto... batteria 9v... 2 alimentatori pc da 19 volt... corrente di rete... tutte le misure erano come da targa dell'apparecchio misurato.

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

Allora mi sa che il tuo condensatore da 400v è andato.. se non vuoi perdere tempo a cercarlo perché sono difficili da trovare, puoi prendere un alimentatore aperto, fare due ponticelli tra i due condensatori 400v e alimenti quello di prova, poi provi tutte le tensioni.. non mettere carichi però perche' se il condensatore di prova è piccolo può zoppicare..

Edited by James Bonz
Link to comment
Share on other sites

James Bonz

A riparazione avvenuta dovrai rimettere una induttanza all'ingresso perché è importante. i condensatori che hai cambiato di che tipo sono? Generici?

Link to comment
Share on other sites

konseland

io ho cambiato ec2 ed ec3... sono condensatori 25v 470 microfarad (105 gradi centigradi)... non mi sembra abbiano niente di particolare, oltre che avere le stesse caratteristiche di quelli che ho sostituito 🙂

 

Purtroppo non dispongo di un altro alimentatore simile... quindi proverò a sostituire il componente... ovviamente ti aggiorno!

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

konseland

Perdona ls domanda... mi spieghi qual é il componente che, rilevando l'anomalia di tensione, blocca il passaggio di corrente?

Grazie

Link to comment
Share on other sites

James Bonz

Ho chiesto se erano generici, non ci vanno così ma a bassa esr, di che marca sono gli originali? Che al limite li rimetti su..

Come fai a dire che blocca il passaggio di corrente? Non misuri sempre una tensione seppur sbagliata in uscita?

Edited by James Bonz
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




×
×
  • Create New...