Jump to content
PLC Forum


desperado74

Derivazione Monofase da presa 3P+N+T all'interno di una struttura modulare

Recommended Posts

desperado74

Ciao a tutti, mi trovo in questa situazione ed ho un dubbio al rigurado.

Mi trovo a lavorare su una struttura realizzata a moduli (Modulo bagni, Uffici, sale di attesa, etc.etc.)

Moduli intercambiabili che permettono di realizzare varie configurazioni.

l'intera struttura ha un carico complessivo di 180 kVA (TNS), con carichi di varia natura (Luci, condizionatori, riscaldatori, Boiler, apparecchiature mediche, dispositivi vari, etc.etc.) sia monofare sia trifase.

Ogni singolo modulo ha un proprio quadro  (oltre ai quadri principali dell'intera struttura modulare)

Ora in fase di progettazione l'azienda che ha realizzato il tutto ha fatto uno studio sui carichi (fattori di potenza, cofficienti di contemporaneità, di utilizzo etc.) al fine di evitare quanto piu possibile squilibrio tra le fasi.

il problema è il seguente

2 boiler trisase di  moduli bagni, alimentati da una presa a parete 5Poli e protetto da un MCB da 32A si sono guastati ed è stato richiesto di sostituirli con un boiler Monofase. Non siamo autorizzati ad "alterare" l'impianto elettrico e ancor meno a modificare il quadro del modulo per aggiungere una linea dedicata ed una presa 2P+N.

in commercio abbiamo trovato questi adattatori che risolverebbero facilmente il problema.

Solo che, a discapito del progetto che prevedeva in quel punto un carico trifase si avrebbe un carico monofase che potrebbe creare uno squilibrio.

La mia domanda è: Tale soluzione è a norma? se si quale norma/articolo precisamente? oppure inficerebbe i calcoli dell'azienda che ha realizzato l'opera essendo cosi di fatto reponsabili di eventuali danni al momento non prevedibili?

Grazie

Cattura.JPG

Link to comment
Share on other sites


reka

io applicherei la spina da 32A al cavo dei boiler invece di usare degli adattatori, con l'accortezza di usare due fasi diverse ... 

 

ma visto che la soluzione migliore sarebbe cambiare le prese io chiederei al progettista o al responsabile.

Link to comment
Share on other sites

desperado74
17 minutes ago, reka said:

io applicherei la spina da 32A al cavo dei boiler invece di usare degli adattatori, con l'accortezza di usare due fasi diverse ... 

Provvisoriamente l'abbiamo collegata in questo modo  spina 5 poli collegano solo L3+N+T (L3 perche era la linea meno caricata) pero collegando il boiler 230V utilizzando una spina 3P+N+T (Rossa) non è a norma, considerando inoltre che in questa circostanza di fatto è un apparecchio utilizzatore fisso.

20 minutes ago, reka said:

ma visto che la soluzione migliore sarebbe cambiare le prese io chiederei al progettista o al responsabile.

Sicuramente la soluzione piu giusta è chiedere ai progettisti di modificare e certificare il quadro, armonizzandolo all'intera struttura modulare. Ma la vedo una cosa lunga ahime.

 

Link to comment
Share on other sites

reka

non ho detto di chiedergli di modificare ma di chiedere a loro la soluzione che vi permettono di realizzare.

 

è più a norma collegare la spina a 5 poli con solo tre  che usare un adattatore secono me... 

 

è anche possibile che da qualche parte ci sia scritto di non usare gli adattatori..

 

 

Link to comment
Share on other sites

desperado74
4 hours ago, reka said:

non ho detto di chiedergli di modificare ma di chiedere a loro la soluzione che vi permettono di realizzare.

Purtroppo è burocraticamente molto complesso e molto oneroso...

 

4 hours ago, reka said:

è più a norma collegare la spina a 5 poli con solo tre  che usare un adattatore secono me... 

 

Sto proprio cercando un riferimento normativo che confermi o smentisca cio ma non ho ancora trovato nulla e speravo in un aiuto da qualcuno che si è trovato in una situazione similare.

 

4 hours ago, reka said:

è anche possibile che da qualche parte ci sia scritto di non usare gli adattatori..

 

Sui moduli e nei manuli non vi è alcuna menzione ad adattatori anche perche ogni singola presa è etichettata ad adibita ad uno specifico apparecchio utilizzatore (solo e soltanto quello, marca modello ben preciso - presa riscaldatore, presa condizionatore, presa fan,etc.) le prese presenti, proprio perche a monte c'è uno studio considerando i coefficienti di contemporaneità e di utilizzo, posso recepire solo e soltanto l'apparecchio utilizzatore da progetto.

 

Link to comment
Share on other sites

reka

non so di che stiamo parlando quindi magari non vi è necessità di averlo, ma io la limitazione sull'uso di adattatori, prolunghe ecc ecc di solito la trovo sui DVR più che sul progetto vero e proprio..

 

comunque se è così complicato contattare i responsabili io non avrei accettato di sostituire i boiler se non con altri identici.

Edited by reka
Link to comment
Share on other sites

desperado74
3 hours ago, reka said:

comunque se è così complicato contattare i responsabili io non avrei accettato di sostituire i boiler se non con altri identici.

Purtroppo non sono piu in commercio. 

Comunque ho avuto come risposta  che il collegamento provvisiorio che abbiamo attuato va rimosso in quanto in contrasto con la  IEC 60309, in quanto essendo il boiler a 230 L N (campo di tensione 200-250 V - spina colore blu) la spina non puo essere 5 poli 400V.

Vedro cosa decideranno. grazie

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...