Jump to content
PLC Forum


Pannello solare e protezione batteria


aleandro25
 Share

Recommended Posts

aleandro25

Salve 

Ho un pannello solare da 100 watt ,un regolatore da 20 a e una batteria auto da 100 A e inverter da 800 watt 

Vorrei capire che quando utilizzo un utilizzatore per la 220 volt e l'inverter quindi preleva corrente dalla batteria ,questa come viene protetta per non andare incontro ad una scarica sotto una certa soglia ?

Link to comment
Share on other sites


Livio Orsini

Se il pannello può rendere almassimo 100W e  l'inverter ne assorbe 800 per ben che vada  700W li deve fornire la batteria.

Anche ad essere ottimisti la batteria dovrà fornire 56A che significa, spannomentiracemente circa 30' di autonomia, partendo da batteria completamente carica..

Sono conti molto approssimati e ottimistici.

Link to comment
Share on other sites

aleandro25

Buongiorno

Non ho capito :

l'inverter assorbe 800?io mica devo usufruire di tutti 800

allora il mio scopo è di collegarci alcune lampade da 12 volt all'uscita del regolatore e all'inverter una tv 

Cosa sarebbe circa 30' di autonomia?

Io volevo capire se all'uscita del regolatore che è impostato a 12 volt ,devo andarci a collegare anche l'inverter oppure questo deve essere collegato direttamente alla batteria??

 

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Stai facendo tanta confusione.

 

30 minuti fa, aleandro25 ha scritto:

devo andarci a collegare anche l'inverter oppure questo deve essere collegato direttamente alla batteria??

 

Il collegamento è: Pannello ----->Regolatore di carica------>Batteria------>Invert. Per caricare una batteria al Pb con tensione nominale di 12V che lavora in modalit "tampone" la tensione di carica deve essere13.8V +/-0.1V.Questo lo trovi scritto sulle batterie e sulle specifiche delle stesse.

 

33 minuti fa, aleandro25 ha scritto:

il mio scopo è di collegarci alcune lampade da 12 volt all'uscita del regolatore e all'inverter una tv 

 

Quanto assorbono le lampade da 12 V?

Quanto assorbe l'apparecchio TV?

Senza questi dati esatti non è possiible valutare l'autonomia della batteria

 

35 minuti fa, aleandro25 ha scritto:

Cosa sarebbe circa 30' di autonomia?

 

Se non fornisci gli esatti dati di assorbimento, l'unico modo per valutare l'autonomia è basarsi sui valori limite.

 

Il 16/7/2021 alle 08:59 , aleandro25 ha scritto:

Ho un pannello solare da 100 watt ,un regolatore da 20 a e una batteria auto da 100 A e inverter da 800 watt 

 

 

Hai un pannello che rende al massimo 100W ed un inverter che assorbe 800W, trai due c'è una batteria tampone con capacità di 100 Ah.

Tra gli 800W assorbiti dall'inverter ed i 100W resi dal pannello ne mancano 700W, che dovranno essere forniti dalla batteria.

Anche ammesso di partire con batteria caricaal 100% e con il pannello che eroghi tutti i 100W, dalla batteria sarà drenata una corrente pari a:

I = 700 /12.5 = 56A.

La batteria può dare 100A per un'orascaricandola al 100%, cosa impossibile. Al massimo potrà darti 56 A per circa un'ora.Ma questa è una stima tutta teorica basata sul caso migliore.

Nella pratica, ti dovrai limitare a 30', perchè la batteria non partirà con carica al 100%, perchè il pannelo dei teorici 100W ne darà, se vabene, 70W medi.

Link to comment
Share on other sites

aleandro25
43 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

Stai facendo tanta confusione.

 

 

Il collegamento è: Pannello ----->Regolatore di carica------>Batteria------>Invert. Per caricare una batteria al Pb con tensione nominale di 12V che lavora in modalit "tampone" la tensione di carica deve essere13.8V +/-0.1V.Questo lo trovi scritto sulle batterie e sulle specifiche delle stesse.


in questo modo?

INVERTER.thumb.jpg.94fb5eec9f05051ef90580fb185e0109.jpg

 

43 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Quanto assorbono le lampade da 12 V?

Quanto assorbe l'apparecchio TV?

Senza questi dati esatti non è possiible valutare l'autonomia della batteria

 

ho prese delle lampade da 12 watt
utilizzerò un normale  tv lcd 

43 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

 

 

Se non fornisci gli esatti dati di assorbimento, l'unico modo per valutare l'autonomia è basarsi sui valori limite.

 

 

 

Hai un pannello che rende al massimo 100W ed un inverter che assorbe 800W, trai due c'è una batteria tampone con capacità di 100 Ah.

Tra gli 800W assorbiti dall'inverter ed i 100W resi dal pannello ne mancano 700W, che dovranno essere forniti dalla batteria.

Anche ammesso di partire con batteria caricaal 100% e con il pannello che eroghi tutti i 100W, dalla batteria sarà drenata una corrente pari a:

I = 700 /12.5 = 56A.

La batteria può dare 100A per un'orascaricandola al 100%, cosa impossibile. Al massimo potrà darti 56 A per circa un'ora.Ma questa è una stima tutta teorica basata sul caso migliore.

Nella pratica, ti dovrai limitare a 30', perchè la batteria non partirà con carica al 100%, perchè il pannelo dei teorici 100W ne darà, se vabene, 70W medi.

 

 scusa cosa vuol dire ,limitarmi a 30' ,cosa sarebbe ?
 

INVERTER.jpg

IMG-20210717-WA0081.jpeg

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

La centralina dovrebbe avere una protezione per la scarica delle batterie (leggi il foRtu(i)to manuale) spegnendo l'uscita luci, dubito l'inverter a meno che non sia specifico per l'uso automobilistico/camper.

Dovresti quindi collegare l'inverter all'uscita delle luci ammesso sia possibile caricare dai pannelli e far funzionare l'uscita contemporaneamente altrimenti dovrai trovare un'alternativa. Se l'uscita luci non regge il carico e sei quindi costretto a collegarti direttamente alla batteria potresti usare un relè comandato dall'uscita luci.

Edited by Dumah Brazorf
Link to comment
Share on other sites

aleandro25
4 minuti fa, Dumah Brazorf ha scritto:

La centralina dovrebbe avere una protezione per la scarica delle batterie (leggi il foRtu(i)to manuale) spegnendo l'uscita luci, dubito l'inverter a meno che non sia specifico per l'uso automobilistico/camper.

Dovresti quindi collegare l'inverter all'uscita delle luci ammesso sia possibile caricare dai pannelli e far funzionare l'uscita contemporaneamente altrimenti dovrai trovare un'alternativa.

 

quindi dallo schema che vedi sull'uscita 12 volt che collego le lampade devo collegarci anche l'inverter?

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

Qual'è la portata di quell'uscita? Fornisce 12V spaccati o la tensione della batteria? Altrimenti serve il relè.

Edited by Dumah Brazorf
Link to comment
Share on other sites

aleandro25
7 minuti fa, Dumah Brazorf ha scritto:

Qual'è la portata di quell'uscita? Fornisce 12V spaccati o la tensione della batteria? Altrimenti serve il relè.

ma quella tensione di uscita,la si regola sul regolatore
io su quell'uscita ,voglio collegarci delle lampade da 12 volt

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
2 ore fa, aleandro25 ha scritto:

ma quella tensione di uscita,la si regola sul regolatore

 

Quella tensione la regoli a 13.8V e ci carichi la batteria.

 

2 ore fa, aleandro25 ha scritto:

io su quell'uscita ,voglio collegarci delle lampade da 12 volt

 

Le lampade le devi collegare alla batteria così come devi collegarci l'inverter.

Questo se vuoi lavorare in modo corretto con una batteria in tampone.

Se non c'è consumo per assenza di carico, l'energia prodotta dal pannello fotovoltaico va completamente a caricare la batteria.

Se c'è un utilizzo di energia da parte del carico 'energia prodotta dal pannello fotovoltaico va sempre completamente a caricare la batteria ma, contemporaneamente, dalla batteria viene drenata energia e si deve fare il bilancio energetico istantaneo.

Il bilancio può essere positivo, quindi c'è ancora una parte di energia che è immagazzinata dalla batteria; può essere nullo (tanto entra tanto esce), può essere negativo perchè ne esce più di quanto ne entra. in quest'ultima condizione la batteria si scarica.

 

Ogni lampada assorbe 1A

Sul televisore ci deve essere una targhetta con riportati i dati di consumo di energia elettrica

Tanto per fare un esempio ne ho sottomano uno che consuma 50W a 230V. Se lo alimentassi con un inverter, l'inverter assorbirebbe dalla batteria 50W per alimentare il televisore più almeno altri 25W che sono il suo autoconsumo, quindi 75W che corrispondono a 6A.

Se a questi ci aggiungi 2 lampade da 12W sono circa 8A di consumo totale.

Sono giusti 100W.

Sino a quando il pannello riesce a generare 100W il bilancio della batteria è pari: tanta energia riceve, tanta ne da.

Non appena il pannello genera meno di 100W il bilancio diventa negativo.

Se dal pannello non c'è erogazione di enrgia come avviene durante le ore di buio, la batteria deve erogare tutta l'energia necessaria.

 

Sempre a titolo di esempio.

Se dreni 8A totali e parti con la batteria da 100Ah, carica al 100%, hai a disposizione da circa 6,30 a circa 8,45 di autonomia.Questo perchè non puoi scaricare totalmente la batteria.

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

aleandro25

 

Non ho capito allora questa uscita dove riporta il simbolo di una lampada cosa va collegato

IMG_20210718_095707.jpg

Link to comment
Share on other sites

ciccioilgrande
Il 16/7/2021 alle 08:59 , aleandro25 ha scritto:

Salve 

Ho un pannello solare da 100 watt ,un regolatore da 20 a e una batteria auto da 100 A e inverter da 800 watt 

Vorrei capire che quando utilizzo un utilizzatore per la 220 volt e l'inverter quindi preleva corrente dalla batteria ,questa come viene protetta per non andare incontro ad una scarica sotto una certa soglia ?

devi considerare che una batteria al piombo da 12V ,non deve scendere sotto gli 11V altrimenti si danneggia,se non ha un sistema di protezione,te lo puoi autocostruire è abbastanza facile questo è un possibile schema:

protezione bt.png

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
2 ore fa, aleandro25 ha scritto:

Non ho capito allora questa uscita dove riporta il simbolo di una lampada cosa va collegato

 

Dipende da cosa ci vuoi fare con il pannello. Se vuoi usare una batteria in tampone per accumulare l'enrgia in eccesso devi fare il collegamento come te l'ho descritto, regolando l'uscita a 13,8V.

Link to comment
Share on other sites

aleandro25
1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Dipende da cosa ci vuoi fare con il pannello. Se vuoi usare una batteria in tampone per accumulare l'enrgia in eccesso devi fare il collegamento come te l'ho descritto, regolando l'uscita a 13,8V.

 

cioè che sulla batteria collego in parallelo sia le lampade da 12 volt che l'inverter?
io non ho capito però come il regolatore svolge la funzione di tutelare la batteria che non la fa andare sotto gli 11 volt,come è stato detti

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

Visto che persisti a non leggere il manuale, a non linkarlo e ma neanche il semplice indicare la marca ed il modello di questo regolatore non mi sembra il caso di continuare.

Ritengo improbabile che dall'uscita luci escano più di 10-20A quando ha un carico che potrebbe superare i 70A.

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Il maunale è disponibile senza fatica anche in rete, se anche non te lo hanno dato assieme all'apparecchio lo potevi scaricare tranquillamente.

Perchè non leggi il manuale?

I manuali vanno letti e studiati.

Bastava dare una lettura anche superficiale e ci saremmo risparmiati tutto qunto scritto sino ad ora!

A pagina 8 c'è la figura che descrive la connessione al pannello di controllo; hai un ingresso da pannello solare, una morsettiera per la batteria ed un'uscita denominata "carico" (load). A quell'uscita devi connettere le lampade e l'inverter.

Nelle pagine seguenti c'è tutta la procedura di taratura ed aggiustaggio del pannello.

Il manuale devi studiarlo e devi seguirne le istruzioni pedissequamente, senza saltare nemmeno una riga!

C'è un dato fondamentale: questo pannello prevede, come massima corrente di carico, 10A che, con valore nominale di batteria di 12,5 V equivalgono ad una potenza di 125W.

Questo si significa che se hai 2 lampade da 10W, ti rimango 100 W per l'inverter. Considerando che l'inverter consuma anche se non ha carico in uscita, potrai estrarre dall'inverter circa 50W. (bisognerebbe leggere il manuale dell'inverter per capire quanto consuma e quanto rende).

Tra le altre operazione che compie ilcontrollo è quello di staccare il carico quando la batteria raggiunge la soglia minima.

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

aleandro25

Buongiorno

Non riesco a vedere le caratteristiche di questo inverter ,il modello è

Gz-800-12-s

Power inverter 800w

Inoltre ho domandare se il fusibile va messo sull'uscita della batteria 

 

 

16266744685662897856671910567985.jpg

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

I fusibili non fanno mai male, meglio uno inutile che non metterne uno indispensabile.😉

 

Comunque anche se non hai le caratteristiche, se dall'inverter deni 50VA a 230V dalla batteria ne dreni almeno 60VA, ad essere ottimisti. Quindi fatti i conti. I dati li hai tutti.

Segui esattamente le indicazioni del manuale del pannello di controllo, soprattutto quelle che ti specificano la massima densità di corrente dei cavi.

 

Link to comment
Share on other sites

aleandro25

Non ho capito ,60 va prelevo dalla batteria tramite inverter ??

Domanda :questo inverter da auto ,non è dotato di un circuito interno che protegge l'erogazione della batteria?che quando arriva a 11 volt smette di funzionare?

 

 

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Ma tu non leggi quello che scrivo?

Leggi attentamente i miei messaggi, te l'ho già spiegato che, come è scritto sul manuale che ti ostini  a non leggere, la protezione della batteria è effettuata dal pannello regolatore, che stacca il carico quando la batteria è al minimo di carica.

Inoltre, sempre dal manuale, sai che la massima corrente prelevabile sui morsetti del carico è 10A. Che tu la prelevi tutta per alimentare le lampade oppure alimenti solo l'inverter al regolatore poco importa. Quando superi i 10A di prelievo entra in limitazione, punto!

Link to comment
Share on other sites

Francesco_54
4 ore fa, aleandro25 ha scritto:

Domanda :questo inverter da auto ,non è dotato di un circuito interno che protegge l'erogazione della batteria?che quando arriva a 11 volt smette di funzionare?

Se dotato di questa funzione e' scritto nelle caratteristiche dell'inverter. Noi non lo possiamo sapere perchè non siamo i progettisti dell'inverter.

Se non riesci a reperire l'informazione che cerchi puoi fare una verifica: attacchi l'inverter sulla batteria, lo carichi adeguatamente e controlli il livello di tensione della batteria; se ad un certo punto, quando la tensione di batteria scende sotto i 10,5 / 10,7 V,  si interrompe l'erogazione sul carico vuol dire che ha la protezione sulla scarica della batteria. Se dotato di questa funzione puoi collegare l'inverter direttamente sulla batteria e svincolarti dalla presa controllata del regolatore che eroga soltanto 10A. 

Collegando l'inverter sulla presa "LOAD" avresti una protezione ridondante.

La presa "LOAD" da 10 A e' per carichi tipo lampadine che non hanno un controllo interno.

Comunque, a parere dello scrivente, gli inverter sono tutti dotati di protezione:

Da un inverter cinese preso a caso su internet

 (Quando la tensione della batteria è inferiore a 10.5V, l'inverter è di protezione di bassa tensione, quando la tensione della batteria è superiore a 15V, il inverter ad alta )

Edited by Francesco_54
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...