Jump to content
PLC Forum


ROBY 73

Pareri, dubbi, perplessità su antenna ELLIPSE Televes

Recommended Posts

ROBY 73

Buonasera Ragazzi,

mi è arrivata una mail dalla Televes che propone le loro nuove antenne della serie ELLIPSE, stavo osservando che da quando dichiarano sembra che abbiano risolto il problema di ricezione con gli OSTACOLI nel mezzo tra il ripetitore e l'antenna stessa, (bisogna cliccare su ogni simbolo "+" per vedere le immagini), che sia tutto vero?  🤔

Link to comment
Share on other sites


felix54

Forse era meglio che avessi postato in "altro su antennistica" perché qui si "parla" di impianti esistenti o da realizzare.

 

Detto ciò, io non credo assolutamente che esistano antenne che "scavalcano" gli ostacoli.

Se qualcuno lo crede possibile, che ne spieghi la teoria sulla quale si basa quell'affermazione.

 

Premetto che non ho guardato al tuo link e nemmeno andrò a leggere perché sento puzza  dell'ennesimo "pacco commerciale" insieme agli altri già noti come il filtro LTE e l'amplificatore con CAG integrati nel dipolo o come il led per puntare l'antenna senza strumentazione.

 

Questa di scavalcare gli ostacoli mi pare, fra le tante, addirittura la più grossa delle "cassate".

 

Specchietto per le allodole.....

....anzi per i "polli" 😉

 

 

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

patatino59

Non mi sembra che si parli di superare gli ostacoli, semmai l'attenzione va posta sul filtro SAW, senz'altro una novità in antennistica.

Resto perplesso sulla reale "intelligenza" e "AGC", che richiederebbe, per essere vera, una comunicazione col decoder.

Immaginiamo una banda zeppa di emittenti (e tra poco tutte lo saranno)

Come fa l'antenna a sapere quale canale mi interessa, e quale attenuare ?

Link to comment
Share on other sites

snipermosin

Antenne miracolose? Mmmmm...... Se i miracoli esistono, solo uno puo' farli.

 

Battute a parte, vorrei capire. Ma il GaAs non è stato utilizzato già da molto tempo sui preamplificatori a bassa cifra di rumore o sbaglio? Mica esistono da oggi!!!

Quindi quale sarebbe la novità? Un'antenna con un preamplificatore a bassa cifra di rumore nel dipolo? Vedrai che scoperta!!

 

Sono sempre stato contrario a mettere troppa elettronica nel dipolo, troppo delicata, specialmente in presenza di fenomeni atmosferici estremi, come i temporali dove i fulmini la fanno da padrone. Scorsa settimana, dopo un violento temporale che si è abbattuto nelle mie zone, ho dovuto sostituire una bella manciata tra centralini da palo, amplificatori interni e alimentatori.

Figurarsi se fossero stati antenne del genere, bisognava buttare tutta l'antenna o quantomeno sostituire il dipolo che non costa certo poco rispetto ai 10 euro dell'alimentatore o i 25-30 dell'ampli da palo.

 

Riguardo alla ricezione con ostacoli se c'è un palazzo alto o una collina, vorrei capire come fa a ricevere un mux che non arriva...

 

Per non parlare del solito CAG, magari migliora i segnali deboli, ma poi ti arriva nel mezzo il solito mux forte che inibisce il circuito, e sappiamo già con che risultato.

 

 

Link to comment
Share on other sites

felix54
4 ore fa, patatino59 ha scritto:

Non mi sembra che si parli di superare gli ostacoli, semmai l'attenzione va posta sul filtro SAW, senz'altro una novità in antennistica.

Resto perplesso sulla reale "intelligenza" e "AGC", che richiederebbe, per essere vera, una comunicazione col decoder.

Immaginiamo una banda zeppa di emittenti (e tra poco tutte lo saranno)

Come fa l'antenna a sapere quale canale mi interessa, e quale attenuare ?

Il filtro Saw è una "novità" che ormai ha qualche anno...

 

Non capisco la necessità di "parlare con il decoder", cosa fai nel caso di 3-4 o più ricevitori? Una riunione di condominio? 

Spiega meglio cosa intendi.

 

@snipermosin

Quante Blu Fracarro hai cambiato per il dipolo e/o relativo filtro integrato?

 

Avevi anche aperto un thread specifico...

Edited by felix54
Link to comment
Share on other sites

snipermosin
58 minuti fa, felix54 ha scritto:

Quante Blu Fracarro hai cambiato per il dipolo e/o relativo filtro integrato?

Esatto, parecchie tra BLU 5 e BLU 10, pure un paio di Alpha, che sarebbero le antecedenti alla Sigma. Presentavano il difetto di attenuare parecchio gli ultimi canali o addirittura dalla V^ banda in poi...

 

Avevi anche aperto un thread specifico...  https://www.plcforum.it/f/topic/232069-guasto-antenna-lte/

Link to comment
Share on other sites

ROBY 73
22 ore fa, felix54 ha scritto:

..........Questa di scavalcare gli ostacoli mi pare, fra le tante, addirittura la più grossa delle "cassate".

 

Specchietto per le allodole.....

....anzi per i "polli" 😉

Certo potrebbe essere benissimo, per questo ho chiesto a chi ne sa più di me o se magari c'è qualcuno che le ha già usate per avere un riscontro.

 

22 ore fa, felix54 ha scritto:

Premetto che non ho guardato al tuo link e nemmeno andrò a leggere perché sento puzza  dell'ennesimo "pacco commerciale"

Allora ti posto l'immagine, casomai chiudi gli occhi o cambia direttamente discussione se proprio non vuoi guardarla, non vorrei che ti scandalizzassi con certe immagini raccapriccianti: 🤣 🤣

1393683930_ImmaginiAntennaELLIPSE.jpg.3118e34f263b79401ad62835cc4a15c4.jpg

 

Poi che sia vero che troppa elettronica sul dipolo sia "dannosa", sono pienamente d'accordo.

Link to comment
Share on other sites

felix54

Boh, sarà che non capisco i disegnini ma non vedo differenze fra la "Teleolè" ed un antenna, fra le tradizionali, ad hoc per ogni situazione illustrata.
Se c'è il ripetitore a vista funzioneranno entrambe e se non lo è, nessuna delle due funzionerà
Certo, ad un'antenna tradizionale ci devo mettere io l'eventuale filtro o l'idoneo amplificatore in base all'impianto che sto progettando ma come e quanto guadagno lo voglio decidere io. Come si fa a credere che quella "cosa" sa su che impianto è stata montata, come è fatta la distribuzione in base alla quale sa di quanto amplificare o di quanto ridurre la potenza?
Come si fa a credere che possa funzionare in modo ottimale, alzando o abbassando la potenza in egual misura su tutti i mux, in presenza di segnali con diverse potenze ricevute?

Non ne conosco i lobi e i dati tecnici ma, quali che siano, so con certezza che sarebbe sprecata se usata come passiva per gestirsi in autonomia l'impianto però  costa sicuramente un botto come se la sua elettronica venisse usata e per di più se si guasta il filtro (che è passivo) la devi sostituire.

Meglio un'antenna passiva alla quale, all'occorrenza montare amplificatore e filtro.
 

Link to comment
Share on other sites

ROBY 73
1 ora fa, felix54 ha scritto:

..........però  costa sicuramente un botto come se la sua elettronica venisse usata e per di più se si guasta il filtro (che è passivo) la devi sostituire.

La versione con la sola copertura UHF 470-790MHz costa 130€ di listino, poi ci sono tutte le altre versioni più recenti con UHF 470-694MHz e MIX UHF + BIII di cui devo ancora trovare il listino 2021 aggiornato, ad ogni modo non credo che per quest'ultima ci si allontani di molto dai 150-160€ (IVA esclusa naturalmente).

 

1 ora fa, felix54 ha scritto:

Meglio un'antenna passiva alla quale, all'occorrenza montare amplificatore e filtro.

Sì esatto, o per lo meno mi trovi d'accordo.

Link to comment
Share on other sites

patatino59
18 ore fa, felix54 ha scritto:

Non capisco la necessità di "parlare con il decoder", cosa fai nel caso di 3-4 o più ricevitori? Una riunione di condominio? 

Spiega meglio cosa intendi.

Intendo dire che per equalizzare segnali di emittenti differenti ci vuole un sistema canalizzato, con agc su ogni frequenza, altrimenti si amplifica troppo il segnale forte e si attenua troppo il segnale debole.

Se il decoder dicesse all'antenna cosa sta ricevendo sarebbe possibile, in teoria, filtrare tutto il resto, ma solo per ipotesi.

E' ovvio che in antenna ciò non è possibile in un impianto centralizzato.

Link to comment
Share on other sites

snipermosin

L'abbiamo detto e ripetuto tante volte. Il sistema CAG (controllo automatico di guadagno) non fa altro che mantenere costante il livello di uscita ad una potenza prefissata, 85 dbuV se non sbaglio, ma tenendo conto sempre del mux piu' alto. Quindi, se nel calderone ci sono mux alti e mux bassi, il sistema terrà sempre conto del mux piu' forte e quelli piu' deboli si "attaccheranno al tram", bassi sono e bassi rimarranno. Forse puo' funzionare in altri contesti (non nel nostro paese) dove tutti imux sono livellati, e  su distanze notevoli, dove arriveranno bassi ma alla pari, e allora l'elettronica in questione potrebbe avere un senso, ma ad ogni modo non vedo la novità, perchè in questi casi esistono (da molto tempo) i preamplificatori a bassa cifra di rumore sotto i 2 db.

 

Io lo vedo con lo strumento, non c'è una volta che capito una zona dove mi arriva tutto alla pari, deve andarmi bene ci saranno sempre quei 10/12 db tra il mux piu' debole e quello piu' forte, ma ci sono casi dove ne riscontro anche 20. Quindi, che vantaggio dovrebbe avere il CAG in questi casi? Nessuno, avro' sempre 20 db di differenza tra il piu' forte e il piu' debole.

 

Poi, tornando ai disegni, vorrei capire come i segnali dovrebbero "trapassare" la montagna...Mah....

 

Rimango dell'idea che ad ogni contesto va adattata un'antenna. Se ho i ripetitori vicinissimi mettero' un'antenna con fascio largo, e viceversa se ce li ho lontanissimi mettero' una 90 elementi con un bel preamplificatore quanto piu' vicino al dipolo e un palo alto....insomma, è impensabile che un'antenna possa essere universale.

 

 

Link to comment
Share on other sites

patatino59
21 minuti fa, snipermosin ha scritto:

è impensabile che un'antenna possa essere universale

👍

Link to comment
Share on other sites

felix54
4 ore fa, patatino59 ha scritto:

Intendo dire che per equalizzare segnali di emittenti differenti ci vuole un sistema canalizzato, con agc su ogni frequenza, altrimenti si amplifica troppo il segnale forte e si attenua troppo il segnale debole.

Se il decoder dicesse all'antenna cosa sta ricevendo sarebbe possibile, in teoria, filtrare tutto il resto, ma solo per ipotesi.

E' ovvio che in antenna ciò non è possibile in un impianto centralizzato.

Quindi niente di fattibile se non con una centrale programmabile che ha mandato in pensione l'impianto canalizzato.

Link to comment
Share on other sites

snipermosin

C'è da dire che la gente è attratta anche dall'estetica, soprattutto coloro che non sono del mestiere, l'estetica e la novità che attrae.

Vi siete mai chiesti perchè ci sono antenne con plastiche verdi, arancioni, rosse, e altri colori sgargianti? Semplice, attirano l'attenzione.

Parlavo con un commerciante, gli dicevo perchè predilige vendere antenne del genere piuttosto che antenne "tradizionali" magari anche un po' datate, ma di razza, o magari anche entrambe, così il professionista acquista quelle "tradizionali" e il privato che di antennistica non capisce una cippa si accatta quella fucsia, ma per lo meno puo' accontentare enrambi; la risposta è stata che il cliente preferisce quella a 3 bracci colorata....mah. 

Fine OT

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...