Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Piero Azzoni

Fantanorme - le norme che non esistono

Recommended Posts

Volutamente Anonimo
ho un quadro elettrico di marca xyz ,

tutti gli apparecchi modulari guida din sono della stessa marca del quadro,

NI.

Ho partecipato a diversi convegni sulle nuove 17/13 (non ricordo la classificazione EN).

E questa e' una interpretazione che va per la maggiore (sopratutto da parte dei costruttori che "casualmente" redigono le norme).

Al momento NO, ma prepariamoci al peggio.

E' obbligatorio l'uso dei cappellotti.

Cosa si intende per cappellotti? sono i morsetti a cappuccio?, l'alternativa e' la connessione con nastro?, beh a parer mio non e' scritto da nessuna parte che non si puo' usare il nastro, pero' il problema e': come la fai la connessione? attorcigli i fili e poi usi il nastro? in questo caso non si riesce a garantire il serraggio meccanico nel tempo, quindi gioco forza devi usare un morsetto a serrare e quindi il cappellotto diventa la scelta piu' conveniente.

Fantanorma: E' d'obbligo l'uso dei capicorda.

Logica : ...qui sorgono dubbi.

A parer mio (anche se non ho approfondito l'aspetto normativo) e' obbligatorio l'uso solo con cavi flessibili serrati con morsetti a serraggio diretto, negli altri casi puo' diventare deleterio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nino1001

ma prima di aprire bocca non potreste leggere più attentamente. Io ho scritto che :

A CERTE FANTANORME E' FACILE CASCARCI perchè ad un primo momento sembra che abbiano/ che possano avere un fondamento logico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
elettrononno

Un'altra cosa... Il capitolo 37 della 64-8 del 2012 (ex Allegato A della V3)..

Ambienti residenziali prestazioni d'impianto..

Il CEI lo fa.. e TuttoNormel cerca in ogni modo di dire che si può ignorare... e spiega come fare ad aggirarlo..

Fin qui niente di strano.. se non fosse che il presidente del comitato tecnico 64 del CEI è la stessa persona che scrive il TNE..

Questa fa sorridere.. al di la di quello che c'è scritto nel capitolo 37 sul quale possiamo essere d'accordo o meno..

Non trovate?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni

il presidente del comitato tecnico 64 del CEI è la stessa persona che scrive il TNE

Il Presidente del CT64 cerca di non farsi nemici da nessuna parte.

beh a parer mio non e' scritto da nessuna parte che non si puo' usare il nastro

Da un paio di edizioni della CEI 64-8 c'è scritto, in un commento.

Edited by Carlo Albinoni

Share this post


Link to post
Share on other sites
NoNickName

Peccato che questo thread sia abbandonato da più di un anno. Era fonte di divertimento quotidiano.

Dai, possibile che nessuno abbia più aneddoti di fantanorme da raccontare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
eliop

Qualche Giorno fa volevo postare in questa discussione ,ma non riuscivo a trovarla,grazie per avermi dato lo spunto.

La fantanorma é questa; un mio amico "Elettroidraulico" mi erudiva sui quadri di comando per gruppi pompe compresi quelli montati già di fabbrica (autoclavi antincendio ecc.) asserendo che i quadri montati direttamente sui gruppi sono fuori norma,in quanto vanno montati separatamente a parete ,sinceramente non sapevo se piangere o ridere. :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Beh.....con gli idraulici.....è come andare a caccia in riserva!

Share this post


Link to post
Share on other sites
NoNickName

Forte, e quindi lui li smonta e allunga le code dei cavi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
vinlo

"Elettroidraulico"

Ciao Elio. Quindi anche dalle tue parti ci sono sono questi tecnici che fanno idraulici-termoidraulici-elettricisti. (Sempre la stessa persona non delegando a tecnici del settore).

Pensavo fosse un vanto del mio paese, perchè, fino ad ora, li ho visti solo qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
notte

è passato un altro po' di tempo senza messaggi, provvedo io ad inserire qualcosa... magari serve per ravvivarlo un po', era (è) interessante e anche divertente....

ad accompagnare una dichiarazione di conformità, dallo studio di ingegneria che gestisce le pratiche del mio cliente, mi è stato chiesto di allegare una fotocopia della mia carta di identità, ho chiesto quale legge, norma o regolamento la richiede .... e questa è stata la risposta:

" è buona norma allegare ad una dichiarazione da inviare ad un Ente il documento d’identità del firmatario, quando non si firma la dichiarazione di fronte all’incaricato a riceverla e quando non la si invia con la firma digitale.

E’ consuetudine di questo studio di ingegneria allegare sempre il documento di identità per evitare possibili intoppi, con relative perdite di tempo, che ricadrebbero sui ns. clienti, nella fattispecie xxxxxx yyyyyyy spa

Capisco che a volte le buone norme possano sorprendere. "

 

ma vi risulta anc he a voi questa cosa qui? oppure si può inserire nell'elenco delle pseudonorme "buone norme"?

p.s. poi ho dato il documento (controvoglia), non mi è costato nulla ... ed il cliente era contento

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0

oltre a fornire cartà d'identità, hai compilato anche i moduli per la privacy?

Share this post


Link to post
Share on other sites
fradifog

Questa più che fantanorma a me sembra la solita Italica ed inutile burocrazia.

Speriamo che il nuovo anno porti un ventata di novità positive.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Se si tratta di documenti che devono essere redatti da un professionista iscritto ad albo o collegio, è obbligatorio apporre il timbro con gli estremi di iscirzione all'albo o collegio.

Gli elenchi degli iscritti agli albi e collegi sono pubblici e consultabili anche a mezzo internet, quindi è tutto trasparente.

Se invece si tratta di un documento, come la DiCo, per la cui redazione è sufficiente l'iscrrizione alla Camera di Commercio, è sufficiente il numero di iscrizione o, se si vuole esagerare, una visura camerale da cui risulti la prevista autorizzazzione.

Personalmente avrei risposto a quello studio che se proprio non hanno idea di come trascorrere il loro tempo, invece di far perdere tempo ad altri, potrebbero trasorrerlo in una...."rest room" come gli americani usano chiamare i servizi igenici.:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
notte

eh eh eh ..... quella della rest room mi piace ..... la rivenderò!:roflmao:

grazie a tutti, mi confermate quello che pensavo

ciao e auguroni di buon anno

Share this post


Link to post
Share on other sites
JumpMan
Traduzioni di rest
 
verbo
 
stare
staybestandrestsitremain
 
 
 
 
 
 
 
 
riposare
restrelaxrepose
 
riposarsi
rest
 
 
poggiare
restleanbase oneselfperch
 
 
appoggiare
supportrestlayleanstandrely

:superlol::roflmao: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
NoNickName

Quasi tre anni dall'ultimo messaggio. Riporto su! Dai ragazzi chissà quante fantanorme avete sentito nel frattempo.

Per esempio ne dico io una: cliente ha comprato uno split in pompa di calore aria/aria e ha chiesto l'incentivo fiscale di detrazione ai sensi del bonus condizionatori previsto dalla legge di stabilità 2018.

Peccato che il bonus condizionatori è una leggenda metropolitana riportata da sito in sito, ma in realtà non esiste.

Edited by NoNickName

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...