Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
sempere

Abbinamento Differenziale Puro Con Magneto

Recommended Posts

sempere

Buongiorno, da una discussione sul forum, ho trovato questa riposta:

" Gli HPI esistono come differenziali puri o come moduli associabili a determinati magnetotermici, per questi ultimi chiedi al rivenditore quale sia il giusto accoppiamento.

Se scegli il "puro" come generale, la sua corrente nominale, deve essere di valore uguale o maggiore alla somma di quella dei magnetotermici posti a valle di esso.

Meglio ancora, lo puoi porre subito dopo un magneto da 16A usato come generale (che probabilmente hai già), in questo caso potresti mettere un diff. puro (sempre HPI) da 16A. "

qualcuno saprebbe dirmi qual'è il problema se ho un diff.puro come generale da 25A e un magneto termico da 16A?

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

magoxax

Se scegli il "puro" come generale, la sua corrente nominale, deve essere di valore uguale o maggiore alla somma di quella dei magnetotermici posti a valle di esso.

Il problema si pone se a valle del differenziale puro da 25A hai due MT da 16A (16+16=32).

Nel qual caso ti troveresti con un differenziale con i contatti dimensionati per 25A, in cui però transitano 32A.

Esporresti il differenziale ad un eccessivo riscaldamento che comporta un deriorameto dei componenti interni ed in breve tempo fa guastare l' apparecchio.

Ma nel tuo caso:

qualcuno saprebbe dirmi qual'è il problema se ho un diff.puro come generale da 25A e un magneto termico da 16A?

Nessun problema. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
sempere

il punto è che io ho il mio gerale da 25 A , il mio MT da 16A e poi ho tutti gl'altri MT nell'abitazione per la protezione luci, prese, lavastovilgia, forno, ecc...e sono derivati tutti da un barra di rame sotto al mio MT da 16A. Tu ti riferivi al caso in cui + MT fossero direttamente collegati sotto ai morsetti del diff.?

Share this post


Link to post
Share on other sites
magoxax
Tu ti riferivi al caso in cui + MT fossero direttamente collegati sotto ai morsetti del diff.?

Esatto!

ho il mio gerale da 25 A , il mio MT da 16A e poi ho tutti gl'altri MT nell'abitazione per la protezione luci, prese, lavastovilgia, forno, ecc...e sono derivati tutti da un barra di rame sotto al mio MT da 16A

Perfetto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
LB81
qualcuno saprebbe dirmi qual'è il problema se ho un diff.puro come generale da 25A

Il differenziale puro è collegato direttamente a valle del contatore? In caso affermativo, l'installazione non è corretta, perchè lo stesso differenziale deve essere protetto contro i cortocircuiti dovuti ad eventuali guasti interni. E' una disposizione che spesso viene trascurata, ma è bene ricordarlo ;)

Come prima protezione si utilizza un magnetotermico collegato subito a valle del contatore. Se quest'ultimo si trova nelle vicinanze del quadro, è sufficiente spostare a monte il MT da 16A, con una semplice operazione all'interno del quadro.

Ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni
In caso affermativo, l'installazione non è corretta, perchè lo stesso differenziale deve essere protetto contro i cortocircuiti dovuti ad eventuali guasti interni.

ehm, un interruttore deve essere protetto da guasti interni?????

E chi protegge il protettore????

Edited by Carlo Albinoni

Share this post


Link to post
Share on other sites
LB81
ehm, un interruttore deve essere protetto da guasti interni?????

Sarà anche un discorso assurdo, ma è così. L'ho letto su varie schede tecniche e sul catalogo ABB, quindi si presume che esista un riferimento normativo. In ogni caso, le norme richiedono il rispetto delle istruzioni di installazione indicate dal produttore dell'apparecchio, anche se certe disposizioni appaiono poco sensate!

Se ci fate caso, i MTD hanno lo sganciatore magnetotermico collegato sempre a monte di quello differenziale, sarà per lo stesso motivo?

E chi protegge il protettore????

è la stessa domanda che mi sono posto :lol:

Ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni
L'ho letto su varie schede tecniche e sul catalogo ABB, quindi si presume che esista un riferimento normativo.

Le norme richiedono che un differenziale puro vada protetto da corto circuiti che possono avvenire su linee a valle. Esattamente come proteggi un cavo da corto circuiti che avvengono in un tratto a valle di essi (nel punto di corto circuito c'è poco da proteggere).

Non è richiesta alcuna protezione per guasti a bordo dell'interruttore stesso.

Anzi, la norma di prodotto richiede alcune prescrizioni costruttive per garantire che l'interruttore sia sufficientemente immune da guasti. Se il costruttore chiedesse una tale protezione avrebbe costruito un apparecchio fuori norma (non confondiamo una prescrizione installativa, con un esempio, però....).

Questo per quanto riguarda l'aspetto normativo. Poi vi sono le abitudini e i "consigli" per una maggior cautela. E si può preferire mettere a monte di un puro un magnetotermico.

i MTD hanno lo sganciatore magnetotermico collegato sempre a monte di quello differenziale

Assolutamente no. Ricordo anche che, se non è altrimenti specificato dal costruttore, gli interruttori si possono alimentare indifferentemente dal'alto o dal basso. L'alimentazione dal basso è molto diffusa all'estero sui medesimi apparecchi che in Italia vengono alimentati dall'alto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LB81

Controllando meglio, risulta che deve esistere una protezione coordinata con il differenziale, per proteggerlo contro gli effetti delle sovracorrenti, ma non è specificato se quest'ultima deve trovarsi a monte o direttamente a valle. A questo punto, si può dire che l'installazione è corretta ;)

Ciao :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni
per proteggerlo contro gli effetti delle sovracorrenti, ma non è specificato se quest'ultima deve trovarsi a monte o direttamente a valle

La protezione può essere a monte (anche molto a monte), oppure "immediatamente" a valle.

Immediatamente a valle, per intenderci, significa nel medesimo quadro, supponendo che sia costruito a basso rischio di corto.

In ogni caso non sono richieste protezioni da guasti a bordo di un interruttore stesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...