Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
dielettricus

Condutture Elettriche In Locali Medici Di Gruppo 2

Recommended Posts

dielettricus

leggendo la guida blu leggo che in un locale di gruppo 2 non possono passare condutture che alimentano altri locali anche sopra i 2,5 metri di altezza.

la prescrizione e molto chiara però non capisco il perchè di questa prescrizione.

da quali rischi mi protegge questa cosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

remo williams

Non ricordo questa preclusione....

Mi dici capitolo e pagina????

Share this post


Link to post
Share on other sites
ligabue

In effetti nei locali di gruppo 2 non possono transitare condutture che alimentino altri locali, neanche se alimentano circuiti di sicurezza (questa prescrizione vale per tutto il locale a qualsiasi altezza, anche fuori della zona paziente) per vari motivi, dovuti ad altre prescrizioni, di seguito elencate:

– l’alimentazione di tutti gli apparecchi situati nella zona paziente deve avvenire tramite un sistema IT-M (cioe` con un trasformatore di isolamento), tranne per apparecchi radiologici o di potenza oltre

5 kVA;

– tutti i circuiti del locale non alimentati da IT-M (cioe` fuori della zona paziente) devono essere protetti con differenziali da 30 mA di tipo A o B;

– la tensione dei circuiti SELV e PELV non deve superare 25 V in alternata, con le parti attive protette dai contatti diretti e le masse collegate al nodo equipotenziale;

– deve essere effettuato il collegamento equipotenziale supplementare nella zona paziente, con un solo sub-nodo tra masse/masse estranee/poli di terra e nodo equipotenziale del locale: ad esso vanno collegate tutte le masse e le masse estranee, oltre che il polo di terra di tutte le prese a spina del locale;

– la resistenza dei conduttori di protezione ed equipotenziali non deve

superare 0,2 Ohm;

– le prese a spina alimentate IT-M non devono essere intercambiabili

con quelle alimentate da rete eventualmente presenti nello stesso

locale;

– le prese e gli interruttori devono distare almeno 20 cm da qualsiasi

attacco per i gas medicali (per evitare il rischio di infiammare questi

ultimi); inoltre devono essere alimentate da almeno due circuiti distinti,

oppure protette contro le sovracorrenti in almeno due gruppi;

– deve essere garantita l’alimentazione di sicurezza, secondo le prescrizioni

che saranno illustrate nel paragrafo successivo.

La ragione per cui nei locali medici sono permessi solo i tipi A e B

dipende dalle caratteristiche degli strumenti elettromedicali, che per

via delle numerose componenti elettroniche possono dare adito a

correnti di guasto di tipo particolare, le quali devono ovviamente essere

rilevate per garantire la sicurezza del paziente.

In aggiunta a questo, e` prevista la realizzazione del collegamento

equipotenziale supplementare (detto EQS).

saluti :o

Share this post


Link to post
Share on other sites
remo williams

Si,ok.

Se potessi avere capitolo e pagina della guida blu,della domanda in questione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
remo williams

Hai ragione.

Devo ammettere che non avevo mai notato la cosa.

Che vuoi che ti dica...eccesso di zelo da parte dei normatori????

Non so che dirti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
dielettricus

forse si, sono un po' troppo zelanti, a meno che non questa cosa non serva a evitare che interventi su linee non appartanenti al locale possano creare disservizi nella stanza tipo polvere, operai etc etc.

anche se fosse così mi parrebbe più sensato darla come raccomandazione mentre imporla come norma in certi ambienti forse provoca più problemi che altro.

ps

c'è qualcuno abbonato a tuttonormel che può mandare una mail x chiedere delucidazioni?

Edited by dielettricus

Share this post


Link to post
Share on other sites
dielettricus

sentendo in giro mi hanno detto che questa raccomandazione discende dal fatto che questi locali devono avere il pulsante di sgancio dei vigili del fuoco e che quindi condutture non collegate a questo pulsante non possono transitare.

rimane il fatto che però potrebbe passarvi condutture sotto lo stesso pulsante e quindi non si capisce il perchè della cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
remo williams

L eventuale pulsante di sgancio,dovrebbe togliere tensione a tutto.

Escluse pompe antincendio,ascensori dedicati ,UPS,e quant altro il progettista,consideri preponderante ai fini della sicurezza.

Quindi,se nessuna delle linee elettriche,che alimenta queste utenze(che ricordi io)passa in questo tipo di locale,non vedo la necessità di queste restrizioni.

Tenendo conto del fato,che questi locali,dovrebbero essere sempre in linea.

Prima con ups,poi con gruppo endotermico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...