Jump to content
PLC Forum


hawk70

Problema Con Caldaia Riello - non segue le regolazioni impostate dal cronotermostato

Recommended Posts

hawk70

Ciao a tutti

ho realizzato un impianto di riscaldamento a pavimento pilotato da caldaia Riello Family cond 25 Kis e con Bag2 MIX (sempre RIELLO) per la gestione contemporanea di un circuito ad alta temperatura (termoarredi bagni, in futuro termosifoni per la tavernetta). Ho installato la sonda (in dotazione alla caldaia) per il controllo della temperatura esterna ed il pannello di controllo remoto della caldaia che funge anche da cronotermostato.

Qui iniziano i problemi. In pratica la caldaia non segue le regolazioni impostate dal cronotermostato; la notte, quando si passa nella fascia a temperatura ridotta (16 °C) la caldaia continua ad andare nonostante la temperatura ambiente sia di 19 °C.

Un tecnico Riello mi dice che il pannello di controllo remoto della caldaia non va bene per pilotare un impianto di riscaldamento a bassa temperatura, ma a me questa spiegazione sembra poco plausibile.

Qualcuno ha per caso qualche idea a tal proposito?

Grazie Mille

Giusepp.

Link to comment
Share on other sites


giaki

Ciao, anche io ho lo stesso problema (Family cond 25 kis senza Bag2Mix) e non possiedo un impianto a bassa temperatura. Il tecnico è intervenuto almeno tre volte senza risolvere questo fastidioso disservizio. Credo mi rivolgerò direttamente alla Riello. In ogni caso se qualcuno ha qualche suggerimento, ben venga!

Link to comment
Share on other sites

microdelta

Se volete pilotare il circuito di bassa temperatura col REC (remote control) accessorio della caldaia Family cond, bisogna configurarlo per la gestione del 2° circuito (2ch) e pure sull' elettronica della caldaia vanno fatte le opportune tarature. Dalla fabbrica la caldaia non esce già configurata per il comando del BAG e nemmeno il panellino comanda per default il circuito 2, ma l' 1CH che è quello ad alta temperatura. Un tecnico Riello dovrebbe essere in grado di farlo.

Link to comment
Share on other sites

giaki

Ciao, per me il problema è generato senza 2 CH attivo dato che ho soltanto il circuito dell'alta temperatura. Ancora niente da Riello, mi devono far sapere... ed intanto continuo a regolare in manuale!

Spero sempre in un suggerimento

Link to comment
Share on other sites

microdelta

Giaki descrivi bene il tuo problema e com'è fatto il circuito idraulico perchè è diversa la gestione con e senza bag. Solo così possiamo aiutarti meglio

Link to comment
Share on other sites

giaki

L'impianto è formato da una caldaia riello cond 25 KIS con radiatori tradizionali. Non ho BAG.

Inoltre ho installato in casa - ripostiglio - il pannello Remote Control (REC06 - funzione cronotermostato) con una sonda esterna collegata al REC06 installata in sala. I parametri tecnici di installazione del cablaggio sono stati rispettati (addirittura sulla sonda remota ho installato un cavo twistato e schermato a terra).

Il problema sostanziale è che la caldaia opera bene (compreso la termoregolazione) ma sembra non "sentire" i parametri di temperatura T1 e T2 impostati dal REC06. Conseguenza: non stacca al valore raggiunto e continua a richiedere calore. Spesso, anche passando in manuale da T1 a T2, la caldaia continua a richiedere calore.

Sto indagando sul parametro di CALIBRAZIONE SONDA AMBIENTE ma non riesco a trovare granché in giro. Il prossimo tentativo che farò sarà quello di non calibrare la sonda ambiente da REC06 e vedere cosa accade.

Ciao e Grazie

Link to comment
Share on other sites

microdelta

Dunque cominciamo a chiarire una cosa per volta

La sonda esterna va collegata alla caldaia e non al REC, se invece vuoi remotare il sensore di tempertura ambiente rispetto alla posizione del REC devi prendere la sonda specifica che esiste tra gli accessori, ma ha un valore diverso dalla sonda esterna.

Una volta collegata la sonda ambiente remota dovrai impostare il parametro SONDA AMBIENTE su 1= sonda remota

La calibrazione sonda ambiente è un parametro che serve per correggere in più o in meno rispetto al valore misurato la effettuva temperatura ambiente, il cui valore potrebbe essere sfalsato dalla lunghezza della linea elettrica. Praticamente il valore che imposti viene sommato algebricamente al valore misurato. Non si tratta di una autocalibrazione della sonda ambiente.

I parametri sistema e operazione dovranno rimanere come di default a 0.

Ti trovi in queste condizioni?

KIT SONDA AMBIENTE PER FAMILY REC codice 4047265 Euro 18,00

Edited by microdelta
Link to comment
Share on other sites

giaki

Grazie.

Si, mi trovo in queste condizioni. Effettivamente mi sono spiegato male, e la sonda connessa al REC è proprio quella che indichi tu. Per quanto riguarda la calibrazione: ho provato a fare il reset del REC che dovrebbe riportare i parametri in default. Successivamente ho inserito il parametro di sonda remota ma nel parametro calib SAMB trovo soltanto una possibilità di regolazione che va da 11c° a 21c°. Non zero dunque.

Sai perché

Grazie mille

Link to comment
Share on other sites

microdelta

Mi sono spiegato male pure io Giaki:

Nel parametro (con PW=42) CALibrazione Sonda AMBiente devi mettere il valore reale e già corretto dellla temperatura ambiente, che potrai rilevare nel punto di installazione della sonda remota con un termometro meglio se digitale.

Posto che tutti gli altri parametri che trovi sotto PassWord 42 vanno lasciati come di default TRANNE quello denominato SONDA AMBIENTE che imposterai a 1= sonda remota, dovresti controllare nei parametri co PW = 53 che il parametro 20 MODO RISCALDAMENTO sia posto = 2 (non preoccuparti se trovi scritto nel manuale non utilizzato) e devi controllare che sia stato tolto il ponticello di filo nero dai contatti TA della morsettiera M6. A questo punto se non c'è un problema di elettronica, una volta creato un programma dovrebbe funzionare tutto. Fammi sapere.

ciao

Link to comment
Share on other sites

microdelta

ERRATA CORRIGE: Ho scritto una ****, il parametro 20 va lasciato a 1, ma controlla lo stesso che sia tolto il ponticello dal TA.

Sulla caldaia, c'è una etichetta con la scritta REC OK? oppure mi diresti le prime 5 cifre della matricola?

Domanda banale: ma T1 e T2 sono impostate a una temperatura inferiore a quella ambiente rilevata quando non si spengono? il simbolo del radiatore continua a lampeggiare?

Scusa per l' errore

Link to comment
Share on other sites

giaki

Ciao,

ho controllato bene la caldaia: REC OK è presente ed il ponticello non c'è.

Come ulteriore azione ho fatto il reset dei parametri 42 ed ho settato nuovamente ad 1 il parametro SONDA AMBIENTE. Funziona tutto bene soltanto se non calibro la sonda ambiente, ovvero se lascio impostato il valore di temperatura che legge la sonda. Nel mio caso differisce di 1,4 °C in meno rispetto alla reale temperatura ambiente letta con un termometro digitale.

Sai darmi qualche dritta?

Inoltre T1 e T2 sono ben impostate e confermo che quando non si spenge il radiatore sul pannello continua a lampeggiare

Grazie mille

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...