Vai al contenuto

kym

Vecchia Caldaia, Modifica Sistema Valvole Idea Malsana?

Recommended Posts

kym

Ho una vecchia caldaia di 15 anni, una beretta idra 24, alla quale ho già cambiato:

cappa

scambiatore primario

pompa acqua (messa maggiorata)

membrana acqua sanitaria

i due microswitch

valvola di sicurezza acqua

poi ho:

pulito bruciatore

decalcarizzato scambiatore

ed ho rimontato il tutto.

L'unica cosa alla quale non ho fatto manutenzione è la valvola a 3 vie.

Ora, al di là che mi direte, che cavolo l'hai fatto a fare, facevi prima a cambiare la caldaia in toto etc. etc. dico che tutto quello che ho scritto mi è costato 350 euro ed una giornata di mio lavoro/divertimento e la caldaia funzionava e funziona ancora benissimo ed assolve il suo compito senza mai un guasto vero da più di 15 anni, solo un microswitch spezzato, ha poca elettronica, ed è semplice da riparare.

Il problema è sempre lo stesso che ho da un anno: ho messo tutti i rubinetti di casa termostatici, questi (ma penso tutti) quando apri l'acqua la valvola termostatica è a metà, 50% fredda 50% calda, il sistema a membrana con il relativo piattello si sposta di poco e la caldaia non eroga acqua calda (a volte si ma la maggioranza delle volte no se non dopo almeno 2-3 minuti di acqua aperta. Se apro due rubinetti parte subito, poi una volta partita posso chiuderne uno e continua a venire acqua alla giusta temperatura.

L'idea malsana che mi è venuta, e con il vostro aiuto vorrei realizzare è una modifica totale al sistema del valvolame (3 vie & membrana).

Da quel che ho capito, a grandi linee, la caldaia funzionerebbe così:

ritorno termosifoni, pompa, scambiatore primario, ingresso valvola 3 vie, uscita riscaldamento, mandata termosifoni. Quando apro la sanitaria l'ingresso valvola 3 vie viene messo in comunicazione con l'altra uscita che va nello scambiatore secondario e poi per mezzo di un T ritorna nel ritorno termosifoni ovviamente prima della pompa. A rigor di logica è così, correggetemi se sbaglio.

Ora, se io la valvola a 3 vie la sostituissi con qualcosa di elettrico, e la parte della membrana idem, non potrei fare una cosa del tipo, tutto a riposo, mi trovo in comunicazione solo il circuito riscaldamento, come apro un rubinetto un pressostato rileva la caduta di pressione della sanitaria chiudendo un contatto e magicamente da tensione alla valvola a 3 vie che commuta il circuito sanitario.

Sulla carta dovrebbe funzionare, temo che il problema saranno i raccordi da usare in sostituzione di quelli che finiscono nella 3 vie e nella parte della membrana sanitaria.

Ovvio che poi i pressostati devono essere due ai quali ci collegherei anche i due contatti dei micro switch, uno è la partenza per la sanitaria (in caduta di pressione chiude il contatto e mi commuta la 3 vie) e l'altro è un banale controllo se c'è pressione nel circuito di riscaldamento (chiude il contatto quando la pompa inizia a pompare creando pressione e facendo partire la caldaia), ora sono entrambi comandati da piattelli.

Qualcuno ha idea se si trovano i raccordi per fare il tutto e dei tubi che si collegano alla 3 vie e membrana? o me li devo far fare?

Cosa mi consigliate come valvola a 3 vie elettrica e pressostati? il tutto possibilmente a 220 ma anche a 12 non sarebbe un problema (forse la caldaia è a 12 o 24 non lo so, devo verificare).

Immagino ci voglia un pressostato per la sanitaria piuttosto sensibile, tipo che a >1,5 bar apre e a <1,5 chiude o qualcosa del genere, come sono quelli delle caldaie moderne? invece per il controllo pressione penso basti >0,2 contatto chiuso <0,2 apre il contatto

Dove posso trovare tutta questa bella robetta magari della beretta o marca analoga in modo che sia poi facile trovare i ricambi in caso di guasti?

che ne dite? si lo so, farei prima a cambiare caldaia, ma ne mi conviene e poi mi piace fare ste modifiche, danno soddisfazione una volta realizzate.

Grazie a chi si prenderà a cuore il mio "stranissimo" quesito non mandandomi a quel paese.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
teorico1

Secondo me la tua idea e' malsana, in quanto tanto lavoro non produrrebbe alcun risultato pratico, visto che la tre vie della Beretta, se non e' usurata, svolge il suo lavoro in maniera egregia e se fosse usurata non costa molto tempo e denaro revisionarla. Comunque ti scrivo queste due righe solo per dirti che azionare il sanitario con un pressostato assoluto e' una minchiata, sono troppe le variabili di cui dover tenere conto (pressione della rete, portata del sanitario) per cui ti consiglio vivamente di utilizzare o un pressotato a membrana (quindi con il principio di funzionamente della tre vie della tua caldaia) o, meglio ancora, un flussostato.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
kym

Ciao teorico, hai perfettamente ragione, non sapevo dell'esistenza dei flussostati... Quindi, rimarrebbe mettere un flussostato per l'acqua sanitaria ed un pressostato di sicurezza per il pieno impianto che blocca se è vuoto ed una valvola 3 vie elettrica.

Ok.... vada per il flussostato ringraziandoti per l'intervento.

La domanda è: tutto il resto che ho detto è corretto?

Hai idea se riesco a raccordarmi con raccordi trovabili o li devo fare a misura?

E' una cosa che voglio fare, perché mi ha seccato la cosa che la membrana non è sensibile quanto mi serve per i rubinetti termostatici, ed inoltre la 3 vie inizia a trasudare e prima del prossimo inverno andrebbe revisionata, tanto vale, revisiono/modifico tutto e basta, sicuramente ne guadagno in sensibilità appena apro l'acqua sanitaria e non aspetto una vita con i termostatici o devo aprire un altro rubinetto per fare la giusta depressione.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
teorico1

Guarda, in tutta sincerita' la modifica che vuoi fare e' troppo elaborata e costosa in rapporto alla caldaia che hai. Dai retta, con meno soldi revisioni la tre vie e il gruppo acqua e ti garantisci un funzionamento corretto del tutto. Se il gruppo acqua si muove solo con molti litri il problema (se hai gia' sostituito la membrana) e' o il piattello non scorre correttamente perche' il premistoppa ha perso acqua e quindi ha sporcato l'alberino o il deprimogeno (detto anche venturi) (non e' altro che un piattello con una molla che si trova sull'ingresso del gruppo acqua) non chiude perfettamente perche' e' andato a finire dello sporco all'interno del deprimogeno stesso. Un gruppo acqua che funziona correttamente apre gia' con 3 litri al minuto........

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
kym

La membrana l'ho cambiata insieme al piattello e la molla, insomma tutto il contenuto.

L'alberino l'ho ingrassato quando l'ho montato, scorreva perfettamente, ho pulito bene tutto.

Anche se non mi è chiaro come funzioni, ma ho cambiato tutto e l'ho pulito, mi sa che è proprio il sistema poco sensibile o i termostatici aprono poca poca acqua calda e quindi non la sente.

E' proprio la sensibilità che penso sia insufficiente, se non apri molto non c'è verso che arrivi acqua calda.

Beh dai non è costosa, ho visto il flussometro a 30 euro, la valvola 3 vie 60 euro il pressostato di sicurezza 20 euro.

Son 110 euro..... il problema è raccordare il tutto ai tubi caldaia pre-esistenti.

Ho montato uno dei miei termostatici in un altra casa dove c'è una caldaia molto più recente e sono perfetti anche aprendo un filo d'acqua.

Io ho l'impressione che sia un problema di questo modello di caldaia, è sempre stata un po' sorda a recepire l'acqua calda aperta.

Io non so misurare quanto apre il termostatico la calda, intendo quanti litri/min è l'apertura, però non posso aspettare 2-3 minuti l'acqua calda o aprire un altro rubinetto insieme per fare portata. Devo risolverla, cambiare caldaia non ci penso nemmeno, dopo tutto quello che gli ho cambiato, una caldaia equivalente minimo mi costa 1000 euro, per avere niente in più se non risolvere il problema dei termostatici che potrei risolvere con molto meno....

Quando ho installato le valvole di zona, che sono proprio sotto la caldaia, mi è stato consigliato di non mettere una valvola 3 vie (per avere il ricircolo a caloriferi chiusi) ma una valvola di sfioro che ho praticamente messo al collettore come se fosse un calorifero tra mandata e ritorno.

Io pensavo ce aprisse solo quando raggiunge una determinata pressione, invece, anche quando ci sono tutti i caloriferi aperti, in questa valvola passa acqua calda... è della honeyweell ed è regolabile da 1 a 6 che in un primo momento credevo fossero bar,invece... non ci ho capito una mazza.

Come diavolo funziona sta cosa?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
teorico1

Per il problema del tuo gruppo acqua, prima di passare alla modifica che hai intenzione di fare, prova a vedere se il venturi del gruppo e' sporco. Guardando il gruppo acqua dal davanti dovresti avere un tubo quasi orizzontale nella parte superiore. Se smonti il tubo, sul lato del gruppo acqua dovrebbe essere presente un venturi smontabile con un grosso cacciavite a taglio. Verifichi che tutti i passaggi del venturi siano liberi e puliti e poi rimonti.

Per quanto riguarda la valvola di cui chiedevi non si tratta altro che di un by pass regolabile che si apre quando la pressione data dalla spinta della pompa di circolazione supera un valore che e' appunto regolato dalla manopola presente sul by pass stesso. Funziona solo quando la pompa e' attiva e' c'e' spinta all'interno del circuito, in condizioni normali e' chiusa, qualsiasi sia la pressione statica all'interno dell'impianto.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
kym

Ciao teorico,

ho smontato tutto il gruppo oggi pomeriggio, l'ho pulito, ingrassato, e rimontato...

Non ha nulla di rotto o sporco o otturato, è perfetto, l'ho pure messo a bagno nel liquido per gli scambiatori...

Rimontato il tutto, non è cambiato niente.... E' tutto come prima, per avere l'acqua calda devo o aspettare un sacco di tempo che lo spillo lentamente spinga la valvola a 3 vie e tocchi il microswitch o aprire due rubinetti.

Non c'è soluzione, devo fare la modifica per renderla sensibile a tutti i rubinetti della casa, il problema si verifica con tutti i rubinetti....

Solo in uno non si verifica che non ha il termostatico....

Uno di questi giorni, quando posso lasciarla ferma un paio di giorni, con i pezzi in mano vedo se trovo i raccordi o cercherò di farmeli da solo o se non riesco me li faccio fare da un idraulico e ci metto valvola a 3 vie elettrica, flussostato e pressostato di sicurezza e al diavolo.... non ne posso più!!!!

Una domanda, io ho pulito il bruciatore a bagno nella benzina e l'ho grattato e soffiato e dove aveva residui ci son andato con la spazzola di ferro rotante...

Domanda, c'è un liquido speciale? visto che la fermo ci rifarei un po' di manutenzione....

Il vaso espansione, in soldoni, a che serve? sarà pieno di calcare? come lo pulisco?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Alessio Menditto

Arry sei molto gentile ma penso che dal 2013 abbia rimediato.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Visitatore
Questa discussione è chiusa.

×