Jump to content
PLC Forum


ilsilente_2004

Misurazione Trasformatore

Recommended Posts

ilsilente_2004

Scusate l'ignoranza volevo sapere avendo un trasformatore ed un tester quale sono i passi da seguire per poter misurare la tensione in uscita dal trasformatore visto che non vedo scritto da nessuna parte qual'è la potenza sviluppata. Poi inoltre voolevo sapere perchè su un altro trasformatore l'uscita era misurata in watt.

Grazie. :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Matteo Montanari
Scusate l'ignoranza volevo sapere avendo un trasformatore ed un tester quale sono i passi da seguire per poter misurare la tensione in uscita dal trasformatore visto che non vedo scritto da nessuna parte qual'è la potenza sviluppata.
Link to post
Share on other sites
essea

Scusa Keosmm...

Ma stai facendo un corso per futuri santi? :)

Complimenti davvero per la tua estrema pazienza.

Ciao! ;)

Link to post
Share on other sites
Stefan

Beh, forse c'è qualche cosina da rettificare.

Innanzitutto per applicare la formula per trovare i Watt è più opportuno utilizzare l'impedenza del trasformatore e non solo il valore resistivo dell'avvolgimento, poi visto che si tratta di potenza apparente, un trasformatore va misurato in VA (voltAmpere) e non Watt (potenza attiva).

I VA di un trasformatore, se non sono dichiarati, sono un po difficili da decifrare con esattezza, influisce il diametro degli avvolgimenti in rame, la qualità del rame, del circuito magnetico, se sono toroidali o tradizionali ecc...

Due trasformatori apparentemente simili come R o dimensioni possono avere potenze di un quarto uno dall'altro.

Link to post
Share on other sites
Ingelma

<_<

Keosmm non sono mica tano daccordo su cosa hai scritto:

Sul misurare la tensiona a vuoto nulla da direma sul resto si!

Premesso che un trasformatore lavora su forme d'onda alternate e quindi parlare di "resistenza non ha un gran che senso (come hanno già detto) ma prendere la tensione a vuoto, moltiplicarla per se stessa e dividere per la resistenza interna ti da pa potenza di cortocircuito! :(

Se stiamo parlando di trasformatori con primario alimentato a 220Volt 50Hz e volendo fare una stima di massima direi di misurare la tensione a vuoto e di dare una misurata alla sezione del filo del secondario e valutare la massima corrente erogabile come quella che nel filo da una densità di corrente di 3 Ampere a millimetro quadro.

Non andrei a scomodare il fattore di potenza e mi esprimerrei in Watt.

Link to post
Share on other sites
JumpMan
Non andrei a scomodare il fattore di potenza e mi esprimerrei in Watt.
Link to post
Share on other sites
Aladino

già,

anch'io non sono affatto d'accordo per il calcolo della potenza tramite la misura della resistenza elettrica dell'avvolgimento secondario perchè con il tester si va ad effettuare una misura in continua e non in alternata dove al valore ohmico trovato con il tester si dovrebbe sommare l'impedenza dovuta alla frequenza di funzionamento del trasformatore.

Non vorrei dire una sciocchezza, ma una misura accettabile della resistenza complessiva la si potrebbe fare con un impedenzimetro ( invece di un normale tester ) che permette di impostare la frequenza e di misurare l'impedenza dell'avvolgimento in questione.

Personalmente non ho mai fatto calcoli basandomi su una misura simile, però ricordo che parecchio tempo fa l'impedenzimetro mi fu utile quando in un vecchio trasformatore di una puntatrice non si capiva più come alimentarlo perchè non c'era alcuna etichetta e c'erano circa 6 insignificanti fili a cui non riuscivo più a dare un ordine.

Lasciamo stare le misure con il tester che erano tutte molto simili fra loro.

Con il tester si misura solamente la resistenza del conduttore, quindi se ho un avvolgimento lungo un chilometro misurerò una resistenza calcolabile con la semplice legge di ohm, ma se nell'avvolgimento faccio circolare una corrente alternata le cose si complicano non poco, per questo ad esempio esistono contattori con bobine d'eccitazione in continua e bobine in alternata che ovviamente andranno alimentate per come sono nate.

Se qualche esperto nota che ho detto qualche stupidaggine sarei contento che me lo faccia notare perchè questo forum è veramente uno strumento per imparare sempre nuove cose.

Saluti.

Link to post
Share on other sites
mansell

io mi trovo in una situazione ancora più disperata di quella di aladino...

si tratta di un trasformatore che ha due uscite a 4 poli totali e 4 entrate (in 220v~ - 110v~)

mio padre smonta tutto tagliando con noncuranza i fili e ... confusione totale

non so nemmeno quale sia il primario e quale il secondario...

quanti volt da?

quanti VA?

quanti ampere?

mi dispiacerebbe buttare il trasformatore, è molto grosso a guardarlo, credo che dia un wattaggio elevato...

fu preso da un vecchio giradischi... che fare???????

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...