News

ABB Azipod® propulsione elettrica celebra 30 anni di eccellenza in mare

Dalla sua creazione tre decenni fa alla sua posizione di leader di mercato nel trasporto marittimo globale di oggi, la propulsione Azipod® ha rivoluzionato il trasporto marittimo con le sue prestazioni, efficienza, sostenibilità e affidabilità senza pari.



Installata per la prima volta sulla nave Icegoing finlandese Seili nel 1991, la propulsione elettrica Azipod® ha registrato oltre 20 milioni di ore di esercizio con un impressionante tasso di disponibilità del 99,9%, risparmiando circa 1.000.000 di tonnellate di carburante nel solo segmento delle crociere. In oltre tre decenni, ABB ha sviluppato la propulsione Azipod® per soddisfare le diverse e mutevoli esigenze delle compagnie di navigazione, assicurando migliori prestazioni a tutti i tipi di navi. Oggi, oltre 25 diversi tipi di navi si affidano alla tecnologia Azipod®: dalle navi da crociera alle navi da carico, ai rompighiaccio, ai traghetti e ai superyacht. In totale, ABB ha venduto oltre 700 unità Azipod® nel corso di 30 anni.

"ABB ha avuto un ruolo pionieristico nel trasporto elettrico da oltre un secolo. Il lancio della tecnologia Azipod® nel 1991 ha segnato una nuova era nella propulsione navale e ha stabilito fermamente il contributo di ABB alla riduzione dell'impatto ambientale dell'industria marittima. Sono convinto che questa tecnologia all'avanguardia continuerà a svolgere un ruolo importante nel sostenere il nostro ruolo di front runner nel trasporto sostenibile ", ha affermato Björn Rosengren, CEO di ABB.

La propulsione Azipod® ha stabilito numerosi record nel settore marittimo, dando propulsione alle più grandi navi da crociera, o permettendo le prime traversate della rotta del Mare del Nord alle petroliere senza dover ricorrere all'utilizzo di mezzi rompighiaccio.

La tecnologia Azipod® aiuterà qualsiasi tipo di imbarcazione a ridurre i costi e le emissioni di CO2, sia perché per la propulsione è una soluzione di livello tecnologico superiore, sia perché migliora ulteriormente la maggiore efficienza che è insita nella propulsione elettrica", ha affermato Juha Koskela, presidente della divisione ABB Marine & Ports.

"Uno studio indipendente nel 2019 ha dimostrato che la propulsione Azipod® potrebbe aiutare gli armatori della flotta traghetti a risparmiare 1,7 milioni di dollari in costi annuali di carburante per nave, riducendo le emissioni di CO2 di circa 10.000 tonnellate. Con l'obiettivo dell'International Maritime Organization di dimezzare le emissioni di gas a effetto serra delle navi entro il 2050, sono fiducioso che la propulsione Azipod® guiderà la navigazione sostenibile nei prossimi 30 anni e oltre".

Con il motore elettrico alloggiato all'interno di un pod posizionato all'esterno dello scafo della nave, il sistema Azipod® può ruotare di 360 gradi, aumentando la manovrabilità e consentendo anche alle navi più grandi di attraccare in porti dove le capacità di manovra sono limitate.
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato il 16 aprile 2021
News

Componenti industriali nel settore dell'energia, dalle turbine a vapore ai package con turbine a gas

La NME srl si occupa di componenti industriali nel settore Energia, partendo dalle turbine a vapore HOWDEN TURBO, ex KK&K (assiali e radiali, a...

Ventilatori ATEX certificati solo per metà: come evitare incauti acquisti

Troppo spesso, chi acquista un ventilatore da installare all'interno di una zona classificata ATEX, pensa di potersi fidare ciecamente del simbolino...

Caldaie a biomassa per applicazioni residenziali, commerciali e industriali

Viessmann è specialista nell'ambito delle caldaie a biomassa per applicazioni residenziali, commerciali e industriali. La gamma soddisfa potenze fino...

I vantaggi economici della valorizzazione del biogas attraverso la cogenerazione

Gli incentivi riguardanti il biogas hanno ormai aperto la strada da molti anni allo sfruttamento intelligente degli scarti agricoli e zootecnici...

Aumenta la sicurezza e l'efficienza degli impianti

Guida all'identificazione degli impianti di generazione di energia a biomassa di BRADY. Velocizza la manutenzione in modo sicuro ed efficiente per...

Idromethan

Dopo oltre 15 anni di esperienza maturata nella progettazione e realizzazione di impianti a biogas, a seguito del sempre maggior interesse verso la...

La nuova ESCo che investe nel biometano

inewa è la nuova ESCo certificata UNI CEI 11352 e ISO 9001 nata nel luglio 2020 dall'unione di Kofler Energies Italia e Syneco Group con l'obiettivo...

Avviato impianto di cogenerazione da 250 kWe alimentato a biogas nel lodigiano

L'opportunità di generare reddito dai liquami e dai sottoprodotti aziendali sta spingendo le aziende agricole e di allevamento verso una visione...

Simulazione in laboratorio dei digestori

La prova batch è il metodo più riconosciuto per la determinazione del BMP, l'attività metanogenica specifica (SMA) e l'attività idrolitica...

La cogenerazione secondo Tessari

Grazie all'incentivazione, l'auto-produzione da biogas è in espansione, soprattutto nel comparto agricolo. Questi impianti non solo costituiscono un...

Cosa si intende per pressione relativa e come si misura

Si sente spesso parlare di pressione relativa, ma cosa si intende esattamente? E come si misura? Ecco le risposte alle domande più frequenti (FAQ)...