News

Acti9 Active: una gamma di interruttori modulari nativamente comunicanti per la prevenzione degli incendi e dei guasti di natura elettrica

- Da un approccio reattivo a una sicurezza proattiva che rende gli edifici più resilienti e sicuri

- Protezione da cinque diversi tipi di guasto in un unico interruttore integrato e connesso, in grado di individuare e segnalare preventivamente le situazioni di rischio Schneider Electric, leader nella trasformazione digitale per la gestione dell'energia e l'automazione, presenta Acti9 Active, parte del suo nuovo ecosistema connesso per la distribuzione elettrica negli edifici. Acti9 Active rafforza l'impegno di Schneider nel rendere gli edifici resilienti e più sicuri, consentendo di passare da un approccio reattivo alla sicurezza a uno proattivo.

Acti9 Active permette di prevenire incidenti elettrici e interruzioni di corrente negli impianti in modo nuovo. Fino ad ora la sicurezza elettrica è stata gestita in modo passivo: gli interruttori rilevavano il guasto e interrompevano l'alimentazione quando il problema si è già verificato. Acti9 Active, invece, aumenta la sicurezza monitorando proattivamente gli impianti e lanciando allarmi sui rischi elettrici grazie alle funzionalità di connettività di cui dispone.

Un singolo interruttore integrato protegge da cinque diversi tipi di guasto elettrico: sovraccarico, sovratensione, cortocircuito, corrente di dispersione e guasti d'arco. Tutte queste protezioni sono possibili grazie a un interruttore magnetotermico integrato con protezione differenziale, protezione contro i guasti da arco con connettività incorporata.

Con l'ampia gamma di funzioni di protezione e connettività di cui dispone, Acti9 Active è un prodotto assolutamente innovativo, adatto alla protezione in qualsiasi edificio medio-grande. Proprio come uno smartwatch che oggi consente a ognuno di noi, volendo, di controllare la propria frequenza cardiaca e altri indicatori sullo stato di salute - Acti9 Active permette di controllare la "salute elettrica" negli edifici e avvisa prima di qualsiasi potenziale problema.

La capacità di prevenire i problemi sulla base di pre-allarmi, dati storici e tendenze dà ai proprietari di case e edifici il tempo di mettere in atto piani per correggerli prima che venga fatto qualsiasi danno. Con i pre-allarmi, i promemoria e chiare funzionalità per la diagnostica, non c'è più bisogno di fare affidamento solo sul controllo diretto del pannello per individuare malfunzionamenti o intervenire su interruzioni di corrente.

Caratteristiche del sistema

Acti9 Active è un dispositivo compatto di 36 mm che si collega in modalità wireless al gateway, rendendolo facile da installare e mettere in funzione. Le notifiche e i promemoria sono visibili attraverso i software di monitoraggio dell'alimentazione, eliminando la necessità di qualsiasi interfaccia di monitoraggio dedicata. Il dispositivo non ha bisogno di alcun add-on per la connettività.

Insieme al dispositivo all-in-one, ci sono altre opzioni disponibili per dare ai proprietari di case o edifici l'opportunità di aggiungerlo ai dispositivi esistenti nel pannello, come MCB o RCCB. Questo li aiuta a implementare la sicurezza attiva con carichi selezionati o con installazioni di retrofit.
Schneider Electric - https://www.se.com/it/it
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato il 20 luglio 2022
News

Agricoltura: ENEA nel progetto TRAS.IRRI.MA per irrigazione smart in Basilicata

Sistemi smart di irrigazione capaci di 'dialogare' con l'agricoltore, sensori hi-tech per il controllo da remoto dell'umidità del terreno e un...

L'impianto di produzione di idrogeno presso la centrale idroelettrica di Wildegg-Brugg procede a gonfie vele

Axpo sta progettando un impianto per la produzione di idrogeno presso la centrale idroelettrica di Wildegg-Brugg, che ci si aspetta produca idrogeno...

Grand Hotel et Des Palmes di Palermo: ospitalità e turismo più sostenibili grazie all'accordo con Enel X

- Grazie a una piattaforma ad hoc predisposta da Enel X, Mare Resort, l'azienda leader del settore turistico-alberghiero, potrà monitorare...

Sensore di pressione WIKA per veicoli a idrogeno

A causa della richiesta da parte dei clienti di maggiore sicurezza, ecocompatibilità, prestazioni ed efficienza, i costruttori di macchine da lavoro...

Le 3 Public Company di General Electric: più focus su Energia, Healthcare e Aviation

Lo scorso autunno, GE ha annunciato l'intenzione dividersi in tre aziende indipendenti e quotate in borsa per seguire con maggiore focus vertical...

IPCEI idrogeno: sei le imprese italiane finanziate con oltre 1 miliardo di euro

Sono sei le imprese italiane partecipanti al primo IPCEI sull'idrogeno che ha ottenuto il via libera della Commissione europea al finanziamento di 5,4...

Decarbonizzare il trasporto stradale con le tecnologie a idrogeno: tutti i vantaggi e la situazione attuale in Italia

Decarbonizzare i trasporti stradali per mezzo di tecnologie a idrogeno è uno dei fattori principali per ridurre le emissioni di gas serra. L'Unione...

Terna e Pirelli insieme per lo sviluppo della mobilità sostenibile

Terna è la prima società in Italia ad adottare su scala nazionale il progetto "CYCL-e around" di Pirelli per incentivare la mobilità sostenibile...

Schneider Electric rinnova le soluzioni di gestione dei motori

- Un approccio olistico migliora l'efficienza e riduce i costi per prescrittori, quadristi, gestori di impianto, costruttori di macchine e contractor...

Snam ed Edison firmano accordo per lo sviluppo congiunto di progetti Small-Scale LNG in Italia

- L'obiettivo è fare leva sulle infrastrutture e sulle competenze delle due aziende per contribuire alla decarbonizzazione dei trasporti e delle...

Siemens e NVIDIA insieme per abilitare il metaverso industriale

- Un'estesa partnership che intende trasformare il settore manifatturiero offrendo esperienze immersive lungo tutto il ciclo di vita produttivo - Le...