News

Andion ed EGEA costruiranno un impianto BIO-GNL per produrre energia rinnovabile da reflui zootecnici e scarti della produzione agricola

in collaborazione con mcTER News

ANDION ITALY S.p.A., la filiale italiana di Andion Global, ed EGEA NEW ENERGY S.p.A., società del Gruppo EGEA, hanno annunciato l'acquisizione congiunta di BIOMETHAN GREEN 1 - SOCIETÀ AGRICOLA S.R.L., una società provvista delle dovute autorizzazioni per la realizzazione di un impianto per la produzione di biometano liquido da liquami e sottoprodotti agricoli. ANDION ITALY S.p.A. ("Andion"), leader mondiale nella fornitura di collaudate soluzioni per la valorizzazione energetica tramite digestione anaerobica di sottoprodotti agricoli e rifiuti organici, e EGEA NEW ENERGY S.p.A. ("EGEA"), specializzata nello sviluppo, nella costruzione e nella gestione di impianti per la produzione di energia rinnovabile, hanno annunciato l'acquisizione congiunta di BIOMETHAN GREEN 1 - SOCIETÀ AGRICOLA S.R.L.

Il BIO-GNL- ovvero il biometano liquefatto - verrà prodotto a Mirandola in provincia di Modena, utilizzando la tecnologia di digestione anaerobica di proprietà intellettuale di Andion. L'inizio dei lavori di progettazione e costruzione del nuovo impianto è previsto per l'inizio del 2023.

Sia EGEA che Andion hanno avviato un'attività di collaborazione con le comunità locali ed i produttori di liquami e sottoprodotti agricoli dell'area, affinché questi garantiscano la fornitura di materia prima agricola da utilizzarsi nell'impianto di digestione anaerobica, così che presto sia possibile fornire gas naturale rinnovabile.

"Siamo veramente orgogliosi di contribuire alla transizione energetica con questa innovativa iniziativa. Una volta a regime, ogni anno l'impianto di Andion ed EGEA consentirà di evitare l'emissione di 8,000 tonnellate di CO2, garantendo il trattamento di oltre 65,000 tonnellate di liquami suini, bovini e di pollina.

Ciò da un lato offrirà una soluzione al problema delle deiezioni animali prodotti in abbondanza nella zona, e dall'altro consentirà di produrre biometano liquido in quantità sufficienti a far percorrere ad una flotta di TIR oltre 10 milioni di chilometri," dichiara Roberto Zocchi, Amministratore Delegato di Andion Italia e Presidente di Biomethan Green 1.

"L'accordo con Andion rappresenta per EGEA un grande motore di sviluppo nel settore del Biometano" - ha affermato Massimo Cellino, CEO di EGEA New Energy S.p.A. "Siamo felici di poter collaborare con una realtà internazionale all'avanguardia capace di mettere a fattor comune le migliori competenze e le migliori tecnologie innovative a disposizione.

Il nuovo impianto di Mirandola è ormai in fase di progettazione con inizio del cantiere nei primi mesi del 2023. Questo impianto produrrà biometano da reflui zootecnici. L'obiettivo del Gruppo EGEA, multiservizi dei territori, è quello di incrementare le quote di produzione energetica da fonti rinnovabili attraverso nuovi impianti fotovoltaici, idroelettrici, a biogas e a biometano.

Nel contesto di incertezza che oggi caratterizza i mercati, la presenza di fonti autonome di produzione di gas naturale genera una maggiore indipendenza e contiene il rischio di approvvigionamento."

"Siamo entusiasti di entrare in partnership con EGEA, un'affermata multiutility italiana che condivide la nostra vocazione allo sviluppo sostenibile implementando progetti di energia rinnovabile su tutto il territorio nazionale. Il primo progetto congiunto localizzato a Mirandola confermerà la sinergia tra le nostre due aziende.

Le competenze e l'esperienza operativa di EGEA si coniugano nel modo migliore alle competenze in ambito tecnologico e nello sviluppo di progetti detenute da Andion," sostiene Phillip Abrary, Amministratore Delegato di Andion Global.

Oggi EGEA e Andion hanno anche annunciato la firma di un accordo quadro per lo sviluppo congiunto di altri progetti a livello nazionale; quella fra le due società è una partnership per molti aspetti naturale, dato che sono leader mondiali nello sviluppo di impianti di digestione anaerobica e nella produzione di energia rinnovabile mediante l'uso di una variegata tipologia di combustibili organici.

EGEA ha costruito e gestisce cinque impianti di cogenerazione a biogas per una potenza totale installata di quasi 3 MW e recentemente ha inaugurato un impianto di produzione di Biometano da reflui zootecnici con produzione annua superiore a 4 Milioni di metri cubi nei pressi di Cella Dati (CR), destinato a offrire una sinergia operativa con l'impianto di Mirandola.

Il team di Andion, dal canto suo, ha una storia di successo segnata dalla consegna di oltre 50 impianti completi per la digestione anaerobica.

La tecnologia di Andion rende efficienti, sostenibili ed economicamente vantaggiose sia la gestione dei rifiuti organici che la relativa conversione in biogas; gli impianti di Andion offrono benefici ambientali e socioeconomici alle comunità che si trovano ad affrontare i problemi legati alla gestione dei reflui e dei rifiuti.

La digestione anaerobica riduce le emissioni di gas serra, elimina i cattivi odori, non occupa grande spazio e favorisce l'economia circolare dal momento che i liquami, i sottoprodotti agricoli ed i rifiuti organici vengono riciclati per produrre biogas, compost e fertilizzanti.

Gli impianti di Andion sono in grado di trattare centinaia di migliaia di tonnellate di una vasta gamma di rifiuti organici, recuperando energia primaria ed evitando la produzione di nocivi gas serra che tali rifiuti generano.
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato il 28 novembre 2022
News

I leader dell'UE siglano un accordo provvisorio sul pionieristico quadro di certificazione per la rimozione del carbonio

Bruxelles - Le istituzioni dell'UE hanno raggiunto oggi un accordo politico provvisorio su un regolamento che istituisce un quadro di certificazione...

VIII White Paper di Repower: il 2024 anno cruciale per la mobilità sostenibile e i veicoli elettrici, tra ostacoli, consapevolezza e innovazione

Il White Paper di Repower, giunto all'ottava edizione, fotografa il settore della mobilità sostenibile, le sue prospettive, le innovazioni che lo...

Accordo in Europa per lo stoccaggio di idrogeno su larga scala

Firmato il primo accordo in Europa per lo stoccaggio di idrogeno su larga scala con la società olandese di infrastrutture energetiche Gasunie - un...

Strumentazione Rittmeyer

Strumenti di misura ad alta precisione per applicazioni di controllo dell'energia idroelettrica e dell'acqua

60 anni di Immergas

Una sola candelina sulla grande torta per 60 anni di storia. Immergas ha celebrato nel suo principale polo produttivo a Lentigione di Brescello il...

L'efficienza energetica a portata di mano.

ENOGIA risponde alle grandi sfide della transizione ecologica ed energetica grazie alla sua tecnologia unica e brevettata di microturbine compatte,...

La soluzione robotizzata avanzata Finishing Cell 01

La FC 01 è una soluzione robotizzata avanzata che permette di eseguire operazioni di finitura su fusioni di medie-piccole dimensioni. Il sistema è...

TERNA: nel 2023 autorizzate infrastrutture per oltre tre miliardi di euro di investimenti

Nuovo record per Terna: +20% rispetto al valore complessivo del 2022; tra i principali interventi autorizzati nel 2023 il ramo ovest del Tyrrhenian...

Il Gruppo WIKA espande la collaborazione per l'Industria 4.0 grazie a una partnership strategica con l'azienda tecnologica francese Asystom

Il Gruppo WIKA, leader mondiale nelle soluzioni per la misura di pressione, temperatura, livello, forza e portata per applicazioni industriali, ha...

Energia: approvate regole attuative per le CER. Pichetto: avanti a ritmo serrato

Sono state approvate le regole operative per accedere agli incentivi sulle Comunità Energetiche Rinnovabili. Il Ministero dell'Ambiente e della...

Giuseppe Lorubio eletto presidente di Assotermica per il prossimo biennio

Tra gli obiettivi principali dell'associazione, lo sviluppo di una transizione energetica attraverso un approccio multi-tecnologico.