Articolo

Gli aspetti legali

- Transizione energetica e green economy

- European Green Deal: Neutralità climatica entro il 2050

- Next Generation EU

- Dispositivo per la ripresa e resilienza

- Dal Regolamento RRF al PNRR

- Progetti e richieste presentati nel 2021

- I target italiani

- Decreti e violazioni riscontrate Il Green Deal Europeo o Patto Verde Europeo è una strategia, un insieme di iniziative politiche proposte dalla Commissione europea con l'obiettivo generale di raggiungere la neutralità climatica in Europa entro il 2050. Il pacchetto legislativo "pronti per il 55% (Fit for 55%)" mira a trasformare l'ambizione dell'UE in realtà.

La Commissione europea (2019) ha adottato una serie di proposte per trasformare le politiche dell'UE in materia di clima, energia, trasporti e fiscalità in modo da ridurre le emissioni nette di gas a effetto serra di almeno il 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990.

Attraverso tali politiche si mira a:

- ridurre le emissioni
- creare nuovi posti di lavoro e favorire la crescita
- affrontare il problema della povertà energetica
- ridurre la dipendenza energetica dall'esterni
- migliorare la salute e il benessere

Dispositivo per la ripresa e resilienza

RRF è la componente più rilevante del programma NGEU, pari a 672,5 miliardi di Euro dei 750 totali.

Le risorse destinate al RRF sono reperite attraverso l'emissione di titoli obbligazionari dell'UE, facendo leva sull'innalzamento del tetto alle Risorse Proprie. Queste emissioni si uniscono a quelle già in corso da settembre 2020 per finanziare il programma di "sostegno temporaneo per attenuare i rischi di disoccupazione in un'emergenza" (Support to Mitigate Unemployment Risks in an Emergency - SURE).

NGEU - Regolamento RRF: i 6 pilastri

Il NGEU intende promuovere una robusta ripresa dell'economia europea all'insegna della transizione ecologica, della digitalizzazione, della competitività, della formazione e dell'inclusione sociale, territoriale e di genere. Lo strumento RRF PNRR , quindi vengono redatti regolamenti/linee guida.

Il Regolamento RRF enuncia le sei grandi aree di intervento (pillars - pilastri) sulle quali i PNRR devono poggiare:

1. Transizione verde
2. Trasformazione digitale
3. Crescita intelligente, sostenibile e inclusiva
4. Coesione sociale e territoriale
5. Salute e resilienza economica, sociale e istituzionale
6. Politiche per le nuove generazioni, l'infanzia e i giovani

Il pilastro della transizione verde discende direttamente dall'European Green Deal e dal doppio obiettivo dell'Ue di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 e ridurre le emissioni di gas a effetto serra del 55% rispetto allo scenario del 1990 entro il 2030.

Dal Regolanento RRF al PNRR

Il regolamento del NGEU prevede che:

- un minimo del 37 % della spesa per investimenti e riforme programmata nei PNRR debba sostenere gli obiettivi climatici.

- in più tutti gli investimenti e le riforme previste da tali piani devono rispettare il principio del "non arrecare danni significativi" all'ambiente.

Gli Stati Membri devono:

- illustrare come i loro Piani contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi climatici, ambientali ed energetici adottati dall'Unione;

- specificare l'impatto delle riforme e degli investimenti sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, la quota di energia ottenuta da fonti rinnovabili, l'efficienza energetica, l'integrazione del sistema energetico, le nuove tecnologie energetiche pulite e l'interconnessione elettrica.

Il Piano deve contribuire al raggiungimento degli obiettivi ambientali fissati a livello EU anche attraverso, ad esempio, uso di tecnologie digitali avanzate e transizioni verso un'economia circolare.

In allegato, è possibile scaricare l'atto completo del convegno.
Anna Maria Desiderà - Roedl & Partner - https://www.roedl.it
Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Atti Conferenza FIRE "Certificati Bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano", giugno 2022
Ultimi articoli e atti di convegno

Biowaste to energy, biowaste to biomethane: stato dell'arte, normative e potenzialità del mercato

- Quadro impiantistico italiano - Quale evoluzione? - Quali incentivi?

I Certificati Bianchi a sostegno dell'efficienza energetica

- Il consumatore energetico: protagonista della transizione ecologica - Il meccanismo dei certificati bianchi - Aspetti introduttivi: la...

Considerazioni sul contributo tariffario

- Dove siamo - Definizione contributo tariffario - Andamento scambi

Politiche per l'efficienza energetica

- Il supporto del progetto ENSMOV - Le politiche per l'energia e l'ambiente - REPowerEU e cooperazione internazionale - Contributo dai TEE -...

Titoli di Efficienza Energetica e Decarbonizzazione

Esempio di funzionamento di un sistema ad aste, integrato con la borsa, basato sui "contract for difference"

La trasformazione del mercato elettrico

- Focus: evoluzione e sviluppo del prezzo della CO2 e dell'energia - Race to Net Zero - Ricaduta del prezzo degli ETS sulle applicazioni...

Gli aspetti legali

- Transizione energetica e green economy - European Green Deal: Neutralità climatica entro il 2050 - Next Generation EU - Dispositivo per la...

La produzione di energia da rifiuti: le prospettive del settore

Rapporto tra settore rifiuti da noi tutelato e supporto alla soluzione dei problemi generati dai gas serra: il contributo che vorremo apportare alla...

Tecnologie di conversione waste-to-gas - aspetti tecnici ed impiantistici

- Biometano e biometano avanzato - Distribuzione percentuale degli impianti di upgrading nell'EU (2019) - Le tecnologie per l'upgrading (rimozione...

Tecnologia di upgrading ETW SmartCycle PSA e tecnologia di liquefazione CO2

- SmartCycle - ETW System - Referenza Biogaspartner Bitburg - Referenza Lethbrige - Canada

Case History tecnologia Smart Cycle PSA - Biometano da gas di discarica - MarcoPolo Environmental Group - Biometano da Forsu - AISA Impianti

L'esperienza TONISSIPOWER con ETW in upgrading. - Upgrading biogas da discarica - PANTAR srl Taranto - Impianto San Zeno trattamento FORSU - San...