News

Idrogeno: combustibile del futuro e belva nera per i ventilatori ATEX

L'idrogeno sta diventando sempre più oggetto di discussione come possibile vettore di energia del futuro nella lotta ai cambiamenti climatici. Ma il suo essere un ottimo combustibile, purtroppo, comporta tutta una serie di rischi nella sua produzione, gestione ed utilizzo. Una miscela di idrogeno ed aria nelle giuste proporzioni, può infatti trasformarsi in quella che viene definita "Atmosfera Potenzialmente Esplosiva" e richiedere quindi l'applicazione delle direttive ATEX. Di fatto si deve fare di tutto per evitare di causare devastanti esplosioni. Le apparecchiature ed i macchinari destinati ad un impianto nel quale è presente idrogeno, dovranno quindi essere conformi alla direttiva 2014/34/UE, ed anche i ventilatori, pertanto, non dovranno essere da meno con alcuni accorgimenti: in quanto la presenza di idrogeno richiede un livello maggiore di sicurezza contro il rischio esplosioni come stabilito dalla norma EN 14986:2017. Diego Perfettibile, dopo oltre 15 anni passati a progettare i ventilatori ATEX PBN, come sempre aiuta il più possibile tutti gli utilizzatori e progettisti di impianti industriali di processo nell'acquisto di questi macchinari con qualche chiarimento da addetto ai lavori. Per prima cosa tutti i ventilatori ATEX non possono essere costruiti con materiali qualsiasi, infatti, nelle zone dove la parte rotante può entrare in contatto con la parte fissa (ed esempio girante e boccaglio) devono essere utilizzati dei materiali che non generino scintille. Nel caso di ventilatori destinati a lavorare in atmosfere contenenti idrogeno, le possibili coppie utilizzabili sono molto più ristrette rispetto a quelle previste per le altre atmosfere. Molta attenzione, inoltre, deve essere posta nell'utilizzo dei materiali isolanti: evitare scariche elettrostatiche è di assoluta importanza poiché è una delle sorgenti di innesco più comuni e più efficaci. Per questo motivo lo strato di vernice protettiva non deve essere mai superiore ai 200 micron, a meno di non utilizzare vernici con una provata conducibilità elettrica. Infine - per aree classificate come Zona 1 e con presenza di idrogeno - è vietato l'utilizzo di cinghie per la trasmissione del moto, infatti, in caso di malfunzionamento le cinghie possono creare più di una sorgente di innesco. Con oltre i suoi 15 anni di esperienza per la progettazione di ventilatori ATEX, l'Ing. Perfettibile esorta: "Il consiglio che voglio dare è quello di evitare le cinghie, qualunque sia la Zona con cui è classificata un'area dove c'è presenza di idrogeno. Inoltre, investire in ventilatori che garantiscono alte prestazioni e la massima sicurezza, permette di non bloccare intere linee di produzione e poter dormire sonni tranquilli."
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato il 01 dicembre 2021
News

Plastisavio ha scelto Cefla per la realizzazione di un nuovo impianto di trigenerazione

Cefla progetta la trigenerazione per Plastisavio, nell'ambito di un loro piano di investimenti dove prevedono di destinare il 100% del budget 2022 in...

Che cos'è la "Colocation del data center"?

La decisione di spostare, espandere o consolidare il data center deve essere valutata nel contesto dei costi, dell'affidabilità operativa e,...

Manutenzione IOT: come si è innovata la manutenzione

Il concetto di industria 4.0 ha portato numerose innovazioni all'interno del mondo del lavoro; consequenzialmente questo ha portato anche enormi passi...

Digitalizzazione fino all'ultimo metro: le soluzioni LAPP per cablaggio IO-Link

L'interfaccia di comunicazione universale IO-Link, per il collegamento tra sensori/attuatori e il sistema di controllo, sta rivoluzionando...

Monitoraggio energetico in azienda, come funziona?

Una diagnosi energetica di qualità non può prescindere da dati certi, misurati e monitorati nel tempo. Il primo step del nostro processo sarà...

Macchine da magazzino: di quali ho bisogno per i cicli operativi della mia azienda?

Le macchine da magazzino sono elementi indispensabili in qualsiasi installazione logistica perché servono per la movimentazione interna della merce,...

WIKA ITALIA ha acquisito ELECTRONIC NEWS IMPIANTI

Il gruppo WIKA ha acquisito Electronic News Impianti, azienda italiana focalizzata nella produzione, fornitura, installazione, manutenzione di...

Superare la manutenzione preventiva con la trasformazione digitale

Per qualsiasi azienda che operi nel campo delle attività produttive, lo stato di salute dei macchinari è vitale. Per questo motivo, la manutenzione...

Come si integra la tecnologia Cloud in un futuro data driven?

Il Cloud porta con sé una serie di vantaggi oggettivi che ne fanno, ad oggi, una delle principali chiavi dello sviluppo tecnologico. Parliamo di...

Sostenibilità: algoWatt e Gruppo NSA insieme per l'efficienza energetica

algoWatt, GreenTech Company quotata sul mercato Euronext Milan di Borsa Italiana, e Gruppo NSA, specializzato nella intermediazione creditizia e nei...

La sensoristica IOT: Innovazione nel mondo dei CMMS

L'arrivo dell'Internet of Things (IoT) non ha semplicemente rivoluzionato il mondo degli oggetti ma ha notevolmente cambiato in meglio le nostre vite....