News

Progetto Europeo SmartNet: la tecnologia Siemens per la rete elettrica del futuro

Tre anni e mezzo di sviluppi, test e sperimentazione in Valle Aurina (Alto Adige) per il progetto pilota che dimostra come realizzare uno scambio evoluto di dati e informazioni tra gli operatori delle reti di distribuzione e trasmissione.

Le soluzioni tecnologiche Siemens strategiche per una transizione energetica flessibile, sicura e sostenibile


Si chiude con successo il progetto europeo SmartNet, finanziato nell'ambito del programma Horizon 2020 e coordinato da RSE (Ricerca sul Sistema Energetico), alla guida di un consorzio di 22 partner, provenienti da 9 paesi europei.

 

Nel pieno della trasformazione digitale, la rete elettrica si evolve mettendo in evidenza da un lato la crescita della generazione di energia da fonti rinnovabili e delle risorse energetiche distribuite e dall'altro la progressiva uscita di scena dei grandi impianti di generazione a combustibile fossile e gas connessi alla rete di trasmissione: un trend positivo che muove nella direzione di una transizione energetica sostenibile ma che costringe l'intera infrastruttura a identificare nuove soluzioni per garantire la sicurezza e la stabilità della rete, sempre più flessibile e complessa.

 

In tre anni e mezzo di sperimentazione, il Progetto europeo SmartNet ha ricercato le modalità più efficaci di interazione tra il gestore della rete di trasmissione (TSO) e il gestore della rete di distribuzione (DSO), funzionali allo scambio di informazioni per il monitoraggio e l'acquisizione di servizi ancillari (strategici per il bilanciamento della rete, la regolazione della tensione e la gestione delle congestioni) da parte di nuove risorse energetiche distribuite connesse alla rete di distribuzione.

Il progetto finanziato dall'Unione Europea ha messo a confronto diversi schemi di integrazione; tre dei quali sono stati testati "fisicamente" sul territorio europeo in Italia, Danimarca e Spagna.

 

Il pilota italiano - grazie al know-how tecnologico Siemens e alla collaborazione con i partner di progetto RSE, Selta, Edyna e Terna - si è concentrato sullo sviluppo di funzionalità evolute e sull'acquisizione di nuove informazioni necessarie a garantire, in una zona critica come la Valle Aurina in Alto Adige, il coordinamento tra Terna (gestore della rete di trasmissione), ed Edyna (società di distribuzione elettrica locale, affiliata Alperia).

 

Nello specifico, Siemens ha fornito le due soluzioni HVRS (High Voltage Regulation System) e MVRS (Medium Voltage Regulation System) - nate, nella fase progettuale, in collaborazione con il Politecnico di Milano con il nome di ISOLDE e INGRID - in grado di svolgere il ruolo di "smart transmission and distribution systems" con lo scopo di coordinate e gestire le flessibilità generate dalle risorse energetiche distribuite (come per esempio gli impianti fotovoltaici su tetto, i cogeneratori, il mini eolico, etc) affiancate alla generazione direttamente connessa alla rete di trasmissione.

 

In particolare, l'High Voltage Regulation System ha avuto come obiettivo quello di gestire e controllare alcuni generatori connessi alla rete di trasmissione mentre il Medium Voltage Regulation System ha gestito, monitorato e controllato la generazione distribuita immessa nella rete di distribuzione sperimentando il concetto di aggregazione "tecnica". 

Redazione - Siemens - https://new.siemens.com/it/it.html
Redazionali o presentazioni di prodotto/di azienda
Pubblicato da EIOM
Pubblicato il 30 luglio 2019
News

Produttori di caldaie civili ed industriali da oltre 60 anni

I.VAR. Industry produce da oltre 60 anni caldaie civili e industriali di varie potenzialità e tipologia, personalizzabili sulla base delle richieste...

L'innovativo programma di fidelizzazione per i professionisti del fotovoltaico

SMA Italia, azienda leader nella produzione di inverter, soluzioni e sistemi per il mercato fotovoltaico, ha recentemente lanciato SMA PARTNER...

Tradizione al futuro

Texpack nasce nel 1993 dall'esperienza imprenditoriale di Giorgio Lanza e Simonetta Ghisi che si specializzano nella fabbricazione di prodotti...

Cytrobox: efficiente, intelligente, compatto e silenzioso

La nuova unità idraulica di Bosch Rexroth consente un risparmio energetico fino all'80% e copre un range di potenza intermedio da 7,5 a 30 kW. Grazie...

Sonnen ed EGO pronte a erogare servizi di rete mediante sistemi di accumulo domestico

La sfida per ridurre l'utilizzo di fonti fossili nel sistema elettrico e le relative emissioni clima alteranti è articolata e complessa. Per...

Enel pubblica il report sui dati operativi di gruppo del secondo trimestre e del primo semestre 2019

Roma, 22 luglio 2019 - Enel S.p.A. ("Enel") ha pubblicato il "Quarterly Bulletin" ("Report") contenente i dati operativi del Gruppo del secondo...

Eni e Poste Italiane, partnership per l'integrazione delle piattaforme tecnologiche e di pagamento

Roma, 22 luglio 2019 - Eni e Poste Italiane hanno firmato un Memorandum di intesa per l'avvio di una partnership di ampio respiro nel campo del...

Analog Devices riconosciuta a livello Europeo, vince in Italia il prestigioso Assodel Award e in Gran Bretagna l'Indust

Analog Devices (ADI) è stata recentemente premiata durante due importanti eventi che hanno avuto luogo in Italia e nel Regno Unito. Lo scorso 19...

Maire tecnimont annuncia i risultati consolidati del primo semestre 2019

Milano, 25 luglio 2019 - Il Consiglio di Amministrazione di Maire Tecnimont S.p.A. ha esaminato e approvato in data odierna la Relazione Finanziaria...

Progetto Europeo SmartNet: la tecnologia Siemens per la rete elettrica del futuro

Tre anni e mezzo di sviluppi, test e sperimentazione in Valle Aurina (Alto Adige) per il progetto pilota che dimostra come realizzare uno scambio...

ABB esce dal business degli inverter solari

ABB e il gruppo italiano FIMER S.p.A hanno annunciato oggi di aver siglato un accordo per l'acquisizione da parte di FIMER dell'attività relativa...