Articolo

Quale impatto avrà il Covid-19 sui piani di sostenibilità delle aziende italiane?

Bylined article a cura di Christian Stella, Managing Director di Centrica Business Solutions Italia.

Continuare verso i propri obiettivi di sostenibilità o spostare i propri sforzi verso misure più conservative, volte alla riduzione dei costi?
Poco prima della diffusione della pandemia, nel dicembre 2019, il Report curato da Refinitiv, tra i principali provider di dati finanziari a livello globale, premiava l'impegno del settore privato italiano in progetti volti a modificare e migliorare quanto più possibile in un'ottica sostenibile l'impostazione del business. Lo studio, presentato durante la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, registrava che il 74% delle aziende italiane aveva adottato una politica di riduzione delle emissioni. Un dato che, seppur inferiore a quello della media europea (81%), rilevava enormi progressi rispetto al quinquennio precedente.

Il Covid-19 e il suo impatto inimmaginabile sull'economia globale, ha posto le aziende italiane di fronte a nuove sfide. 

Se da una parte, infatti, in questi mesi abbiamo scoperto un nuovo modo di lavorare e riscoperto una migliore qualità dell'aria e minori emissioni di anidride carbonica, dall'altra, adesso, l'imperativo della ripresa economica può arrestare un percorso faticosamente intrapreso, ma che già era diventato una consapevolezza per molte aziende.

SOSTENIBILITÀ: UN FATTORE PRIORITARIO PER LA RIPARTENZA 

Oggi, come mai prima d'ora, è giunto il momento per il governo di aiutare le aziende a venir fuori dalla crisi, promuovendo la sostenibilità. Non solo, quindi, salvando le aziende in difficoltà, ma anche implementando misure e finanziamenti che le aiutino ad avere un approccio sostenibile, perché la sostenibilità è l'elemento in grado di garantire alle aziende di essere sane nel lungo periodo. Le organizzazioni che non avranno previsto una strategia chiara di sostenibilità, incontreranno difficoltà a competere nel mercato, che vedrà eccellere quelle aziende virtuose che prime di tutte hanno abbracciato questo approccio strategico. E sebbene inizialmente potrebbe esserci una leggera flessione dell'attenzione all'ambiente, un'inversione di tendenza rispetto a quello che stavamo vivendo prima della pandemia, molte aziende credono ancora in un approccio sostenibile come vantaggio competitivo per una crescita duratura del business. Riduzione dei costi e sostenibilità saranno sempre in cima alle priorità delle aziende e per questo riteniamo che il 2021, a seguito di una naturale difficoltà per l'anno in corso, sarà nuovamente un anno molto buono.

MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITÀ VS CONSERVAZIONE DELLA LIQUIDITÀ

Nel dilemma percepito da molte aziende tra miglioramento della sostenibilità e conservazione della liquidità, le misure di sostenibilità possono spesso aiutare a generare liquidità. Vediamo alcuni esempi:

  • Aumentare l'efficienza attraverso l'analisi dei dati: alcune misure di efficienza energetica, come il monitoraggio dell'energia, richiedono pochi investimenti e possono generare rapidamente risparmi significativi. Vi sono, inoltre, opzioni di investimento che non prevedono alcun esborso di capitale iniziale, consentendo, così, alle aziende di ottenere i benefici finanziari fin dal primo giorno.
  • Generare la propria energia: le tecnologie di energia distribuita, come la cogenerazione, possono offrire una maggiore efficienza e contribuire alla crescita. Questa tecnologia è una vera opportunità perché è in grado di ridurre i costi energetici e migliorare al contempo le prestazioni ambientali. Fin dal primo giorno in cui l'impianto di cogenerazione è attivo e funzionante, è possibile ottenere risparmi generando energia elettrica a costi significativamente inferiori rispetto all'attuale contratto di fornitura. Prevede, inoltre, costi energetici preventivabili e accurate previsioni delle spese operative, consentono di ottenere una maggiore stabilità del budget.
  • Ottenere un vantaggio competitivo con la sostenibilità: l'energia da fonti rinnovabili è spesso più economica della tradizionale energia centralizzata, prelevata dalla rete. Attraverso le opzioni di finaniamento, le aziende possono fissare tariffe unitarie più basse per l'energia prodotta in loco e per un periodo più lungo rispetto all'approvvigionamento energetico tradizionale. Oltre ad un risparmio sui costi, la transizione verso un modello di business sostenibile può aiutare a preparare le aziende a future modifiche normative e migliora la reputazione del brand, dando alle aziende un reale vantaggio competitivo.

Le aziende che mettono da parte la loro agenda di sostenibilità possono diventare meno competitive in termini di costi nel breve termine. Nel medio e lungo termine subiranno ritardi nei loro piani di business.

Questa, invece, potrebbe essere l'occasione per trasmettere ai tanti settori di mercato che fino ad oggi non si sono mai occupati del proprio efficientamento energetico, l'importanza di prevedere una corretta e formalizzata strategia energetica.

Centrica Business Solutions - http://www.centricabusinesssolutions.it
Articoli tecnico scientifici o articoli contenenti case history
Ultimi articoli e atti di convegno

Affrontare la crisi partendo dalla riduzione dei costi dell'energia

Da Centrica Business Solutions una guida alle opportunità dell'energia per la ripresa economica delle aziende italiane. La grave crisi provocata...

Lavori di riqualificazione dell'Istituto Oncologico Veneto

Un progetto importante e complesso, dovuto alle molte variabili da valutare già dalle fasi iniziali. Un intervento volto a reimpostare l'intero...

Energia dove e come serve, senza interruzioni

Intergen S.p.A. è attiva nel settore dell'energia da oltre 70 anni con più di 2.100 MWe complessivamente installati in Italia e nel mondo....

Microcogenerazione TOTEM: calore ed elettricità ad alta efficienza

Asja Ambiente Italia dal 1995 progetta, costruisce e gestisce impianti per la produzione di energia elettrica e biometano da fonti rinnovabili (sole,...

La cogenerazione secondo l'azienda veneta Tessari Energia Spa

L'azienda veneta, forte di una lunga esperienza sui gruppi elettrogeni, è già da anni nel mercato del biogas con impianti personalizzati. La...

Analizzatore di combustione industriale per bruciatori, turbine e motori di cogenerazione

L'analizzatore MRU NOVAplus rappresenta una soluzione all'avanguardia per tutte le esigenze di controllo della combustione su impianti industriali,...

Impianti caldaia a biomassa: Il nuovo K15 per legno di scarto

La Kohlbach impianti energetici è l'azienda innovativa per definizione. L'efficienza nella costruzione d'impianti energetici su misura deriva da 70...

MV311: Il calcolatore di energia per usi industriali

Il calcolatore di energia MV 311 ISONRG è nato per usi tipicamente industriali e garantisce flessibilità grazie alla funzione "Quick Setup" in...

Cogenerazione ad alto rendimento ambientale

Nei 30 anni di attività, Hug Engineering ha dedicato ogni suo sforzo per contenere gli effetti dello sviluppo sulla natura, partendo dai primi...

Rivista Recover giugno 2020

Tra gli articoli segnaliamo - Riparare i danni e preparare il futuro per la prossima generazione 13 di Emilio Guidetti - Un miliardo di euro...

Quale impatto avrà il Covid-19 sui piani di sostenibilità delle aziende italiane?

Bylined article a cura di Christian Stella, Managing Director di Centrica Business Solutions Italia. Continuare verso i propri obiettivi di...