Video - Consumi energetici

Video Webinar L'infrastruttura di rete IoT come scelta strategica nell'automazione industriale

Everynet fornirà una panoramica di come la tecnologia LoRaWAN sia la scelta migliore per l'Internet of Things nell’automazione industriale, portando evidenti vantaggi in termini di costo e complementando altre tecnologie già presenti. La scelta della connettvità nell'industria 4.0 dipende da diversi fattori, come per esempio le diverse tecnologie IoT coinvolte. Cosa è la Low-Power Wide-Area Network (LPWAN)? E' un tipo di rete di telecomunicazioni wireless progettata per consentire le comunicazioni a lungo raggio e con un basso bit rate tra i vari oggetti connessi. Le tecnologie LPWA guidano l'evoluzione tecnologica del mondo IoT, offrono le 4 caratteristiche fondamentali per supportare l'Industrial IoT: bassi costi, ampia copertura, consumi energetici contenuti e un'alta densità di dispositivi gestibili da una singola cella. - In chiusura acuni casi appicativi.

Video Webinar Case history: monitoraggio energetico, come rilevare le perdite di aria compressa in un sito industriale

Il nostro core business è far risparmiare energia: 1) Gestendo sistemi di diagnosi energetica dei nostri clienti, che da soli difficilmente riescono a sfruttarne le potenzialità; 2) Ricercando le perdite di aria compressa; 3) Sistemi di gestione dell'energia più efficienti. Gli investimenti richiesti rientrano in pochi mesi, da 3 fino a 18.

Video Webinar Risparmio energetico nell'industria alimentare - il caso del pastificio RUMMO

Un anno dopo l'alluvione, il Pastificio Rummo decide di ammodernare i propri impianti per ridurre significativamente i consumi energetici. L'obiettivo affidato a ICI Caldaie e S4E System, ha portato ad un risparmio economico di 154.100 euro/anno e a una diminuzione di circa 800 tonnellate di CO2/anno. Il flusso delle attività - partendo dalla diagnosi energetica e dal piano energetico, sono stati realizzati degli intervento fino all'attività di monitoraggio. Si è così deciso di migliorare il rendimento di produzione di acqua surriscaldata introducendo una caldaia ICI Caldaie ASGX EN 6000 ad acqua surriscaldata da 6 MW, dotata di economizzatore per il recupero termico sui fumi e caratterizzata da un rendimento utile nominale pari al 94%. Ad oggi, la caldaia che lavora sulle tre linee di produzione pasta presenti produce a pieno regime circa il 50% della potenza nominale. Ciò si traduce in un risparmio di consumo di metano pari a 200.233 Sm3/anno, equivalente a circa 58.000 euro/anno.

Video Webinar Cresce l'utilizzo di materiali polimerici nell'industria Alimentare, risparmio energetico e sostenibilit

Nel corso della presentazione saranno affrontati alcuni punti: - impiego dei polimeri nell'industria alimentare; - plastica e riduzione dei consumi energetici; - tutto è connesso. La sostenibilità ambientale dalla produzione al decomissioning; - riduzione della CO2 footprint.

Video Webinar La diagnosi energetica: uno strumento per un percorso di sostenibilità. Verso la carbon neutrality

Si parte da una definizione, quella della diagnosi energetica: la diagnosi energetica è una procedura strutturata di analisi energetica e di identificazione di interventi di miglioramento. Universalmente conosciuta in seguito all'obbligo derivante dall'applicazione delle direttive 2012/27/UE e 2018/2002/UE ed i D.Lgs. 102/2014 e 37/2020 per le grandi imprese e le imprese energivore. La diagnosi energetica è il primo indispensabile passo per qualsiasi percorso di carbon neutrality. L'azienda nel suo intervento spiega perché fare le diagnosi energetiche. La diminuzione dell'incidenza della spesa energetica annuale, delle emissioni di gas, l'aumento della propria efficienza energetica, l'individuazione delle tecnologie di risparmio di energia, migliorare la sostenibilità ambientale, la riqualificazione del sistema energetico, rientrano tra le motivazioni. Prosegue mostrando come fare le diagnosi energetiche: per valutare un risparmio l'azienda ci dice che occorre partire dall'analisi dei consumi energetici, dei macchinari, dei processi, fare ipotesi di efficientamento (sostituzione macchinari). L'ambito di indagine delle diagnosi energetiche è l'illuminazione, la cogenerazione, la dispersione termica, le energie rinnovabili, la climatizzazione, l'inverter, motori elettrici... Ci viene mostrato un case study. La produzione del prosciutto crudo parte dall'allevamento dell'animale, arriva allo stabilimento dove viene macellato. Le carni vengono lavorate, stagionate, confezionate e spedite. Il case study prosegue facendo una diagnosi energetica e analizzando i fabbisogni. Viene quindi proposto un modello energetico. Gli interventi proposti riguardano l'ottimizzazione compressori aria e ricerca fughe, l'installazione interna e esterna di una illuminazione a led, la sostituzione della uta, del chiller e l'installazione dei pannelli fotovoltaici. La stima della produzione oraria di un impianto fotovoltaico viene presentata come approfondimento. Ma cosa si intende con percorso di Carbon Neutralità? Un percorso che include standard ISO in materia di Carbon footprint, EPD ed un inventario di GHG, il percorso è stato definito da una parte terza, con dei target fissati e certificabili, le aziende sono state accompagnate in progetti di riduzione delle emissioni, il cliente deve essere stato messo al riparo dal rischio di << greenwashing >> (ecologismo di facciata o ambientalismo di facciata). Un percorso di Carbon Neutrality prevede l'ottimizzazione dei consumi e della spesa energetica, un miglioramento delle condizioni ambientali e dei luoghi di lavoro, un impatto positivo sull'ambiente, un miglioramento dell'immagine verso l'esterno. Gli step per l'avvio del percorso alla Carbon Neutrality presume l'analisi delle esigenze del cliente, una diagnosi energetica dettagliata, l'individuazione degli interventi di efficienza energetica, azioni sull'upstream e downstream, Energy & Environmental Management e verifica dei target raggiunti, elaborazione di un Bilancio di sostenibilità.

Video Webinar Efficienza energetica nell'industria alimentare

Analisi delle proposte tecniche, strumenti per il progettista e case history. Dal punto di vista del consumo energetico, il settore alimentare presenta consumi elevati: secondo il Rapporto annuale sull'Efficienza Energetica dell'Enea 2019, l'11,4 % del totale dei consumi energetici industriali.

Video Webinar Cogenerazione finanziata e flessibile per il Food & Beverage: il case study Lorenzi

Il salumificio Lorenzi, leader italiano nella produzione di salumi , aveva l'obiettivo di rendere più sostenibili i consumi energetici con una soluzione a investimento zero. L'impianto di cogenerazione realizzato gli ha consentito di affrontare le sfide del settore e migliorare i margini.

Video Strategie di efficienza energetica nel settore alimentare

Il settore alimentare rappresenta uno dei maggiori contributori netti alla produzione dei gas serra in ambito planetario grazie alle emissioni indotte sia dai consumi energetici - in larghissima parte derivanti dall'utilizzo di combustibili fossili - sia dalle emissioni di gas climalteranti derivanti dalla coltivazione dei suoli e dal comparto zootecnico. Ad aggravare tale situazione è la piena consapevolezza che tali emissioni sono destinate ad aumentare a seguito dell'inarrestabile incremento della popolazione mondiale oltre che delle sue esigenze alimentari. Unico strumento a disposizione risulta così una diffusa implementazione di strategie mirate all'efficienza energetica.

Video webinar I primi risultati delle analisi delle diagnosi 2019 nel settore farmaceutico

- Il settore farmaceutico: statistiche generali e dettaglio dei sottosettori - Settore farmaceutico: gestione dell'energia - La metodologia ENEA di studio dei consumi energetici - Le prestazioni energetiche del settore farmaceutico - Conclusioni

Video Webinar L'importanza di HMI per Industria 4.0

- Soluzioni per il 4.0: fattori chiave - SSD, Terminale IoT di nuova generazione - SSD connettività avanzata - Multiunzionalità - SSD e monitoraggio energetico

Video Webinar La cogenerazione al centro di una strategia energetica multiprodotto: il case study Tarkett

- La strategia energetica è sempre più importante per le aziende... - Un nuovo approccio continuo all'energia in 4 elementi differenzianti - Le nostre soluzioni energetiche - Case Stuy TARKETT - L'integrazione di cogenerazione, fotovoltaico, monitoraggio consumi e O&M di lungo periodo per massimizzare i risultati

Riqualificazione energetica secondo l’approccio energeticamente sostenibile

Tre edifici progettati dall’architetto Luciano Pia e dallo Studio EQ Ingegneria, tre casi studio di riqualificazioni energetiche che hanno avuto come obiettivo la realizzazione di edifici residenziali con bassissimi consumi energetici per riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria, elevato comfort termico e visivo negli ambienti interni e basso impatto ambientale della costruzione.

Web of things

Il Web degli oggetti (Web of Things) è una prospettiva di sviluppo di Internet in cui oggetti fisici interagiscono con altri oggetti e persone attraverso la Rete. Le applicazioni di questa tecnologia sono notevoli e riguardano la domotica avanzata, l'automazione industriale, l'infomobililtà, il monitoraggio energetico ed ambientale, l'e-health, le installazioni artistiche e ludiche. Paraimpu è un social tool ideato per permettere agli utenti della Rete di connettere, condividere, usare e far interagire oggetti, servizi e dispositivi in modo da dar vita ad applicazioni personalizzate.

L'efficienza energetica nelle attività produttive e nel terziario

Analisi della situazione a livello normativo (Strategia Energetica Nazionale -- SEN, ISO 50001) e panoramica sul ruolo dell'efficienza energetica nell'ambito industriale e del terziario. La riduzione dei consumi energetici ed il conseguente risparmio economico rappresentano un' importante leva per l'ammodernamento e l'innovazione di cui le aziende necessitano. Tra gli strumenti a disposizione per conseguire tale obiettivo l'audit energetico è il principale.