Jump to content
PLC Forum


batta

Lenti Progressive

Recommended Posts

Livio Migliaresi

Credo che l'adattamento alle lenti progressive dipenda molto dal condizionamento ad usarle; io sono stato 'costretto' per problemi di continue e diverse accomandazioni per cui credo che l'imposizione involontaria abbia determinato il mio rapido adattamento.

Ormai sono oltre 30 anni che le uso e, anche nel cambio lenti non ho mai avuto problemi.

E' sicuramente una conquista per chi usa le lenti non solo per sport o per moda, ma per pura necessità.

Io sono un lettore accanito, convertito dal cartaceo all'ebook (niente più spazio in libreria, a meno di non farne costruire altre -cosa che avevo in progetto ma la moglie ha detto 'troppi libri'- e anche per ragioni economiche; in circa tre mesi ho letto oltre 30 libri e con la forma digitale ho speso neanche la metà del cartaceo) e non ho mai avuto problemi, sia con il Kobo che con l'ipad (applicazione Kindle).

 

Link to post
Share on other sites

batta

Io mi trovo nelle stesse condizioni di Livio Orsini: uso le lenti progressive praticamente solo per la guida.
Ho provato ad adattarmi, forzandomi ad usare gli occhiali progressivi per più di due settimane, ma non c'è stato niente da fare.
Per me è assolutamente impossibile usare lenti progressive per lavorare al computer. Ho bisogno di vedere tutto il monitor contemporaneamente, non una porzione alla volta.
Attualmente utilizzo occhiali con gradazione 1,5, che mi permettono di lavorare al PC, di leggere le cose non troppo piccole, e di mettere a fuoco fino a 2-3 metri di distanza.
Poi ho altri occhiali di gradazioni varie, da utilizzare per i lavori di precisione. E, nella borsa del PC, non manca mai una lente di ingrandimento :-(
Se penso ai tempi in cui avevo 13/10 e mettevo a fuoco fino a 10 cm...

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
1 ora fa, batta scrisse:

Se penso ai tempi in cui avevo 13/10 e mettevo a fuoco fino a 10 cm...

 

Hai solo 55 anni, metti in conto che diventerà sempre peggio. Anch'io avevo una vista al limite dell'ipermetropia (almeno 12/10), poi un giorno ho scoperto che non riuscivo a mettere a fuoco le piste di un circuito stamapato con luce scarsa (lo ricordo ancora oggi, mi trovavao in capannone in quel di Panama City, Florida). Lo ricordo perchè per me fu un vero e proprio shock.

Al ritorno a casa ni recai da un oculista per la prima volta in vita mia. La diagnosi, tradotta in italiano corrente, normale sintomo da invecchiamento. Mi prescrisse lenti correttive da 0.25 che usavo in condizioni di luce scarsa o per mettere a fuoco particolari.

Poi l'uso divenne qusi obbligatori per leggere e scrivere, poi la gradazione delle lenti dovetti aumentare. :(

 

Facciamo anche un lavoro che è poco naturale per la vista umana, quindi sono anni che sforziamo e stressiamo la muscolatura oculare.

L'occhio dell'uomo è progettato per previlegiare la visione a media-lunga distanza; quando i  muscoli perdono tonicità ed il cristallino si indurisce, la messa a fuoco per oggetti vicino diventa sempre più difficoltosa. Inoltre con il passare degli anni il cristallino tende ad assumere una colorazione gialla ed ad opacizzarsi, per cui hai sempre maggior difficoltà nel distinguere i particolari se la luce è scarsa.

 

Tenere una lente da 4 ingrandimenti, a portata di mano, è un'abitudine che ho anch'io da una ventina di anni.

Link to post
Share on other sites
dnmeza
Quote

Anch'io avevo una vista al limite dell'ipermetropia (almeno 12/10)

la stessa cosa è accaduta a me, dai 12/10, son passato che non distinguevo le linee di disegno tracciate con una mina "B" da una "F", , risultato occhiali, ed ora le progressive con in più la pressione alta sul bulbo oculare "Glaucoma", gocce mattino e sera e controlli ogni sei mesi, è opportuno farsi un controllo della pressione oculare, mia moglie ad una visita oculistica, ha detto al medico che io avevo il glaucoma e se per favore gli misurava la pressione, il medico ha risposto che il glaucoma non è contagioso ma che gli misurava lo stesso la pressione oculare, l'ha misurata 2 volte perchè non ci credeva, aveva la pressione a 35 (12 è bassa) ed il nervo ottico già intaccato, con pericolo di perdere definitivamente la vista.

Link to post
Share on other sites
Barbara Bertozzi

Grazie a tutti.

Qualcuno mi sa dire se può essere considerato normale vedere le linee che si muovono in obliquo quando muovo la testa a destra o sinistra?

Ad oggi sono 3 settimane che li porto.

 

Link to post
Share on other sites
dnmeza

questo potrà dirtelo solo uno specialista, sono molti i fattori che incidono sulla vista, per primo il nostro cervello, una visita specialistica ti tranquillizzerà

Link to post
Share on other sites
Renata Budroni

Dopo aver provato gli occhiali progressivi , non riuscendo a vedere bene dalla distanza intermedia , l'ottico mi ha proposto gli ochiali monofocali (come avevo prima ) , però mi ha dato da provare a casa le lenti a contatto progressive che ho adesso in uso e mi trovo bene  , ma,  domanda . posso avere gli occhiali monofocali e poi la sera per 2 /3 ore utilizzare le lenti a contatto progressive ???? L'ottico dice di si , ma sono perplessa 

Link to post
Share on other sites
Livio Migliaresi
51 minuti fa, Renata Budroni scrisse:

posso avere gli occhiali monofocali e poi la sera per 2 /3 ore utilizzare le lenti a contatto progressive ???? L'ottico dice di si , ma sono perplessa  

Quale secondo Te la controindicazione??

Non capisco come possa adattarti alle lenti a contatto progressive e non agli occhiali.

Link to post
Share on other sites
Renata Budroni

Con gli occhiali vedo sfocato a distanza intermedia , e dato che soffro molto di artrosi cervicale mi ha detto l'ottico che i progressivi non vanno bene per me (occhiali)

Con gli occhiali vedo sfocato a distanza intermedia , e dato che soffro molto di artrosi cervicale mi ha detto l'ottico che i progressivi non vanno bene per me 

Link to post
Share on other sites
Renata Budroni

Ieri ho provato le lenti a contatto multifocali e mi sono trovata molto bene vedevo bene solo leggermente sfocato se guardavo troppo lontano , possibile che ci sia un errore nella calibratura delle lenti centratura ecc....?

Link to post
Share on other sites
dnmeza

falle controllare da un buon medico oculista anche all USSL non da un bottegaio

Link to post
Share on other sites
Renata Budroni

>Ho il mio oculista privato che è molto bravo 

Link to post
Share on other sites
dnmeza

alle volte atri consulti specialistici, visto le difficoltà che hai, Ti possono far capire cose che non si son capite e/o accettate, non siamo tutti uguali o "standard" , dalla Tua penultima risposta/domanda, sarà molto difficile che qui trovi una risposta all'altezza

Link to post
Share on other sites
Livio Migliaresi
7 ore fa, Renata Budroni scrisse:

dato che soffro molto di artrosi cervicale mi ha detto l'ottico che i progressivi non vanno bene per me

Non capisco che relazione ci sia, perché, anche se vero è che gli aggiustamenti per il fuoco si fanno con i movimenti della testa, sono movimenti "dolci"; non credo l'artrosi ti determini una rigidità assoluta della colonna, altrimenti dovresti correre ai ripari.

 

6 ore fa, Renata Budroni scrisse:

Ho il mio oculista privato che è molto bravo 

Ne hai parlato con lui delle problematiche riscontrate??

Link to post
Share on other sites
Cameliaelena

Ciao a tutti, domanda al volo: con gli occhiali progressivi è normale vedere il contorno degli oggetti lontani con un alone colorato oppure succede solo a me?

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Occhio alla data!

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...