Jump to content
PLC Forum

All Activity

This stream auto-updates

  1. Yesterday
  2. Elaboratore

    Autoclave che fa saltare il magnetotermico

    Il problema sembrerebbe una dispersione verso terra. La diagnosi la puoi fare guardando la finestra nell'interruttore del differenziale dove c'e' il numero 2CSR145018R1254 (come in foto), se cambia colore questo rettangolino trasparente , significa che si stacca per dispersione verso terra. La parte attiva elettrica, da qualche parte (inclusi gli avvolgimenti) fanno contatto con la carcassa metallica, oppure la presenza di acqua, fa condurre la fase verso le parti in metallo . Questa condizione crea dispersione verso terra , ed interviene la protezione che stacca. Soluzione Asciuga bene ovunque , meglio se con un compressore che soffia, o anche se inadatto con un potente asciugacapelli. Diversamente deve essere revisionato per trovare la causa della dispersione. Se riesci a risolvere, assicurati che l'intero Autoclave NON prenda acqua nel caso di un temporale, anche nella parte della ventilazione . Coprirlo sopra dalla pioggia, ma lasciarlo aperto lateralmente non ti garantisce che rimane asciutto .
  3. Elaboratore

    Lavoro a regola d'arte ?

    Ottimo suggerimento . Grazie !!
  4. Ciao raga, riprendo questa discussione, primo per scusarmi se qualcuno, soprattutto Stefano D’Almo, visto che non mi ha commentato nemmeno un post dopo il ripristino di questa discussione, se si è risentito delle mie affermazioni “”da saputello””, quando ho insistito su un argomento che oggi mi rendo conto non poteva essere ma per una serie di concause mi facevano credere che lo era. Oggi mi permetto di riprendere la discussione perché finalmente voglio fare chiarezza della mia “”problematica””, perché finalmente è arrivato un TECNICO JUNKERS, per controllarmi la caldaia e a mio avviso lui ci ha visto giusto e ora vi spiego. Quando gli ho spiegato tutte le problematiche che ho avuto in questo anno e mezzo nonostante io abbia sostituito gran parte dei componenti che facevano pensare alla soluzione tipo sonde NTC, flussostato, elettrodi, pulizia totale dell’impianto, pulizia profonda del primario e secondario, etc. etc. il problema rimaneva e cosa stranissima la caldaia non segnalava nessun errore. Ecco proprio questo il tecnico mi ha risposto che per questo tipo di caldaia, che ha detta sua è perfetta per gli anni che ha, non segnalando alcun errore significa che non ha problemi. Ma allora perché va male? E qui mi fa notare subito una cosa la canna fumaria e sottodimensionata per il tipo di caldaia, essa monta una 120 mm esterno circa, canna coassiale, mentre attualmente è montata una 100 mm (errore dell’idraulico che l’ha installata. Questo associato al caldo eccessivo che abbiamo avuto questa estate e anche quella passata, si viene a creare una condizione di aria aspirata con temperatura troppo elevata (da controllo fumi e venuto fuori una temperatura di circa 75,7° fumi, 44,5° aria e 29 ppm CO. Questo associato al fatto che noi in estate abbiamo bisogno di una temperatura di ACS per la doccia più bassa, e che l’acqua di rete in ingresso e più calda, fa in modo che la caldaia non riesce a stabilizzarsi nonostante si metta il selettore al minimo, dato che il monocomando viene strozzato a tal punto che l’acqua calda che passa e un filino, quindi lo scambiatore secondario piano piano porta la temperatura al limite dello stacco e la caldaia si spegne, e ricomincia l’ambaradan, vedi commenti passati. A conferma di quanto appena descritto, il giorno della visita è stata la prima giornata di abbassamento delle temperature da circa 38° siamo arrivati a 23°, e di fatto la caldaia non ha dato nessun problema, il tecnico mi ha rassicurato che l’unica cosa da fare, se eventualmente la prossima estate si ripresenta il problema, è il cambio della canna fumaria con una pulizia accurata del ventilatore, perché quel giorno non è riuscito a smontarlo visto che praticamente negli anni si e completamente saldato a causa delle incrostazioni che si sono create con la condensa, ma prima o poi mi metterò con pazienza a smontarlo per pulirlo. Spero questa volta di essermi spiegato a dovere e che abbia tolto qualsiasi dubbio nei miei confronti, ripeto la mia insistenza di allora era detta dalla frustrazione di non poter sistemare la problematica. Chiedo ancora scusa e spero che almeno questo mio chiarimento possa servire ad altri magari se incappano nel mio stesso problema. By by e buona serata. 🙂
  5. Andrea25

    Sper Star 3900 .

    Grazie Livio. Sentirò il tecnico e vediamo se mi viene in contro: non vorrei spendere ulteriori soldi su quella radio...
  6. > Poiché il Motore opera in ambiente umido, per evitare Dispersioni anomale, potrebbe necessitare questa sequenza di verifiche : 1) Per sicurezza controllerei che di notte non esca la Fase verso il Press Control . (altrimenti andrebbero invertiti Fase e Neutro che entrano nello Shelly .) 2) poi si controlla che al raggiungimento della Pressione non arrivi più la Fase al Motore. (se necessario invertire la Polarità dei fili da Shelly a Press Control. 3) infine si prova se cambia qualcosa quando si invertono i 2 fili che entrano nel Motore. - Buona notte !
  7. Allora, queste a pompa di calore, raggiungono le temperature del peto umano, riprova il programma a tempo, quello più lungo, a 12 minuti della fine, metti in pausa e misura la temperatura dei panni, se siamo sui 45-50-55° ci sono speranze che sia solo sporca. La condensa non la fa quando è intasata di lanuggine.
  8. Ovviamente, è la parte difficile. Ma se riprendi l'attività e/o fai foto, è fattible. In una giornata ce la fai. Dirti che ne valga la pena è arduo... io proverei.
  9. Su circa 200 visualizzazione nessun commento.... tutti quanti avete strumenti migliori o peggiori di questo? 😄
  10. emilio1979

    Cancello a battente si apre e si chiude

    Nessuno sa darmi una risposta? Grazie ancora
  11. Buonasera, come da titolo mi piacerebbe comandare da remoto tramite app telefono due serrande del mio negozio e due tende da sole con possibilità di inserire orari di apertura e di chiusura, che apparecchio mi consigliate?? Avevo pensato a 4 sonoff dual r3 ma non sono sicuro siano in grado di sopportare il carico delle 2 serrande. Grazie in anticipo per i consigli che arriveranno. Saluti Gianfranco
  12. abbio90

    HMI VIRTUALE web server

    Certamente..ho integrato le varie variabili con modbus dal file configuration.yaml.. Ti chiedo cortesemente di contattatarmi in privato o aprire un nuovo post per non andare OT
  13. abbio90

    Ingresso Analogico I7

    Sono un novello con logo..quindi ci credo che non li ha .sarebbe appunto la spiegazione di perché non funziona... Sai indicarmi dove trovo la documentazione che indica che quadro modello non ha gli ingressi analogici e quella dove è presente che lo ha quello 12/24
  14. m742002

    Valvola chiusura acqua bloccata

    Ciao, ho contattato alcuni idraulici, tutti mi dicono che per sicurezza è meglio spaccare le mattonelle e mettere ad esempio delle saracinesche ad esempio "mamoli" cos' i ricambi poi si trovano sempre. Qualcun altro dice meglio quelle con il vitone che poi si può far rettificare dal tornitore specie se l'acqua é dura a causa del calcaree. Qui da me c'è tanto calcaree in effetti. Sono passato anche in un'azienda che vende materiale per idarulica e mostrando la foto della valvola che tu mi hai postato, loro mi hanno fatto notare che di modeli così ce ne sono tanti, quindi non possono garantire di avere il ricambio della misura adeguata. Mi hanno chiesto se conoscevo la marca della valvola ma ovviamnete io non lo conosco, immagino sia dietro la piastrella incisa sulla valvola. Mi hanno anche detto che quando sviti la parte che dovrebbe venire via, sotto c'è una sfera e anche mettendo il nuovo pezzo non é detto che sia possibile sitemarla......mhà. Oltrettutto mi hanno detto che devono vendermi tutta la valvola completa e non solo la parte che andrei a svitare e su quello poco male. Ora ovviamente io non me ne intendo quindi chiedo: -é effetivamente difficle trovare ricambi compatibili? Vi sono molti possibili passi e diametri di queste valvole che mi hanno montato? -il problema è che sono in condominio e devo chiudere la colonna intera che alimenta i passirapidi di tuttii vicino sopra e sotto di me, quindi ammesso di smontare la parte di valvola che esce, poi con il ricambio devo andare da chi le vende sperando che ve ne sia una compatibile. In caso negativo devo essere sicuro di poter rimontare o il pezzo che ho smontato oppure un tappo per bloccare l'acqua e permettere ai vicini di usare il loro wc con il passo rapido. Ora la domanda che mi sovviene é perchè gli idarulici che interpellato suggeriscono di rompere, anzichè cambiare il pezzo della valvola a sfera? E' un'operazione comune per gli idraulici solitamente questa? Oppure ha dei rischi? tipo non trovo poi il ricambio o altro?
  15. Michelangelo679

    Lavatrice Electrolux EW6T562L che non lava!!

    x perryfranz18 Il lavandino ce l'ho un po' più in là, dovrei fare una giunta. Inoltre non scarica. Praticamente la foto che vedi è un magazzino che ho in giardino, e il lavandino è un vecchio lavandino in giardino che però non è in uso da parecchio. L'alternativa è farla scaricare in giardino ma non è molto green. Proverei a mettere qualcosa tra il tubo e il buco nel muro per creare un po' di sifone come indicavi tu. Nell'attesa di trovare l'oggetto giusto, potrei risolvere qualcosa se usassi questo oggettino che era incluso con la lavatrice? Potrei fare una curva verso l'alto di 9cm prima di entrare nel buco del muro, non so se è sufficiente come prova Tipo il disegno sotto Sennò l'alternativa per scaricare l'acqua in un lavandino è fare una prolunga molto lunga (una quindicina di metri) e arrivare fino in casa ma non so se questo crea dei problemi
  16. Perfettamente d'accordo. La professionalità, l'onestà e la serietà valgono e rendono di più di qualsiasi pubblicità.
  17. Ma per quale dannato motivo vogliamo complicarci ulteriormente la vita, che è già complicata di suo? Si toglie il deviatore tradizionale (il primo, quello a cui arriva la fase) si collega la fase al L del deviatore connesso, si collegano i due estremi ad 1 e 2 del deviatore connesso, si cerca un neutro in cassetta o da qualche parte e lo si porta al morsetto N del deviatore connesso. Ed il gioco è fatto! Perchè ti sembra un pulsante, ma è un deviatore! Se ti connetti alla rete, lo accendi e lo spegni da Toronto. Se non ti connetti alla rete lo utilizzi normalmente come un deviatore tradizionale (anche se a te sembra un pulsante). Se sei tornato da Toronto e sei a casa con il deviatore connesso, connesso alla rete... lo accendi e lo spegni con l'APP, con Alessia, con tutte le diavolerie del mondo o tradizionalmente dal deviatore esistente o dall'altro deviatore con la semplice pressione del tasto...
  18. Bartof

    sostituzione raddrizzatore al selenio

    Ciao, Si, il tuo dubbio è corretto, così facendo si dimezzarebbe la potenza fornibile dal trasformatore. C'e un motivo per voler utilizzare un ponte a diodi? Utilizzando due diodi al silicio nella configurazione attuale avresti comunque un raddrizzatore a doppia semionda, equivalente a quello ottenibile con un ponte a diodi.
  19. Io ho un furgone bianco con una piccola scritta sui vetri posteriori, il furgone ha 16 anni ed è attrezzato con le scaffalature, non per fare il figo ma per non perdere tempo a cercare magari una scatola di tasselli. Io sono quasi 36 anni che faccio questo mestiere, prima sotto una ditta e da 23 anni per conto mio. In questi 23 anni non ho mai fatto pubblicità, siti e cose varie eppure ho sempre lavorato molto, solo con il passaparola. Ovviamente non spetta a me giudicare se sono un buon tecnico o no. Ora mi mancano 7/8 anni e poi lascio volentieri il posto ai più giovani. Come dice "il solitario" se lavori con coscenza non hai bisogno di pubblicità.
  20. salve a tutti, nella suddetta lavastoviglie, a fine ciclo, parte come di regola la pompa di scarico, ma non si ferma mai pur avendo scaricato tutta l'acqua. immagino che la macchina non senta più il livello dell'acqua. come viene rilevato il livello acqua nella vasca? che sensore c'è? grazie
  21. Ok, il neutro nella scatola del pulsante c’è l’ho, quindi posso usare direttamente quello. Se ho capito bene quindi, visto che ora dove devo mettere il nuovo pulsante arrivano due fili bianchi dai morsetti del deviatore, uno dei due rimane scollegato? Allego sotto lo schema. Il secondo disegno sarebbe quindi da completare usando come riferimento l’ultimo schema del pdf, ma così un filo bianco e il filo della fase rimarrebbero scollegati lato pulsante se ho capito bene, giusto? Grazie
  22. salve a tutti, mi sto cimentando nel restauro di un vecchio jukebox sul quale è presente un raddrizzatore al selenio che vorrei sostituire con un ponte a diodi. non sono molto sicuro sui collegamenti da fare per cui chiedo aiuto. in allegato metto una foto e lo schema originale. ho un trasformatore da circa 80v con presa centrale al secondario. i due estremi (fili gialli) vanno al raddrizzatore al selenio e il centrale (rosso) ad un condensatore. la continua in uscita è di 35v. ho provato a collegare i due gialli ad un ponte di gretz con un condensatore di livellamento in uscita e mi da una continua di 78v. collegando invece il centrale e un giallo ho 38v, che andreddero anche bene. il mio dubbio è se in questo modo il trasformatore fornisce la potenza totale o solo la metà, visto che uso solo mezzo secondario. nel caso potrei usare due ponti a diodi, ognuno su mezzo secondario e parallelare le uscite?
  23. Pietro Pal

    Lavatrice Electrolux EW6T562L che non lava!!

    Si si, intendevo quello.
  24. robertice

    Lavoro a regola d'arte ?

    Nel caso di un rallentamento dello scarico capita spesso che l'acqua ritorna nella lavatrice/lavastoviglie Anche se diversi modelli non lo permettono perché hanno un non ritorno incorporato Comunque se vuoi stare tranquillo ci sono sifoni con presa di scarico per lavatrice/lavastoviglie che hanno una paletta che chiude per evitare che l'acqua torni per quella via
  25. Riccardo Ottaviucci

    Sony KD-43XG8096 - Si audio no video

    se ti può consolare un mio amico acquisto un LG credo Oled da 60 " pagato quasi 3000 €. Dopo due anni e un mese il pannello ha cominciato a difettare. 1800€ per la sostituzione del pannello. Il Cat gli ha detto che è stato sfortunato
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...