Jump to content
PLC Forum

del_user_254459

Iinterruttore generale

Recommended Posts

del_user_254459

Ciao a tutti, la mia azienda ha installato un gruppo frigo con queste caratteristiche:

potenza max assorbita 48,10 kw

corrente max assorbita 81,70 A

corrente max spunto 166,40 A

poi ci sono tutti gli altri dati relativi al frigorifero...., ma a me interessa solo capire la parte di alimentazione.

Per alimentarlo è stato posato un cavo lungo 110 mt con sezione 5x35 e a monte un interruttore magnetotermico da 125A.

Siccome l'impianto è stato dimensionato da un ingegnere non ho motivo di mettere in dubbio il suo operato ma mi interessa capire il perchè di un interruttore più piccolo dello spunto, anche il cavo non mi sembra che ne avanzi tanto, ovviamente i vostri calcoli sapranno giustificare.

Grazie a tutti.

 

 

 

Link to post
Share on other sites

albertagort

ipotizzo che la parte termica dell'interruttore non scatti subito, perchè ci vuole del tempo per scaldare.

Quanto può durare lo spunto?

Link to post
Share on other sites
del_user_254459

Ciao Albertagort, no di questo non ho proprio idea, anche io ho pensato la stessa cosa, non sono capace a fare questi calcoli, certo che però la cosa mi sembra tirata tirata.

Link to post
Share on other sites
THE CAT

a mio parere non ci dovrebbero essere scatti intempestivi. alzando la corrente del mt avresti dovuto vista la lunghezza passare ad una linea da 50 mm .

Link to post
Share on other sites
albertagort

ma quanti e che tipo di motori ha questo gruppo frigo?

Link to post
Share on other sites
reka

secondo me ha 4 compressori, 2 ventilatori e una pompa... impossibile che spunti tutto nello stesso istante, sarà diviso in due circuiti (2 compr + 1 vent)  :D

 

 

Link to post
Share on other sites
del_user_237282

Un interruttore non interviene appena viene superata la corrente nominale, ma dopo un tempo che dipende da quanto viene superata. Facciamo un esempio: se ho un interruttore da 10A e lo sovraccarico con una corrente di 13A non interverrà subito, ma dopo un certo lasso di tempo (la lamina bimetallica impiega un certo tempo per scaldarsi). Se invece sovraccarico l'interruttore a 25A (sono valori a caso, giusto per spiegare) interverrà in un lasso di tempo minore. Se invece la corrente in eccesso è molto alta (da 50\100 ampere in su) interviene lo sganciatore magnetico che apre l'interruttore subito.

Siccome lo spunto dura per poco tempo è inutile dimensionare interruttore e linea di alimentazione (ricordo: la linea di alimentazione, nella maggior parte dei casi, deve essere protetta da un interruttore magnetotermico e dimensionata rispetto alla taglia dello stesso) per una corrente che durerà per poco tempo, quindi si dimensiona il circuito in modo che regga un po' di corrente in più, ma solo per poco tempo

Link to post
Share on other sites
DavidOne71

forse era meglio aprire una discussione in "elettrico" magari ti facevano gia un calcolo

Link to post
Share on other sites
Erikle

Certo che è corretto perchè un magnetotermico interviene semmai sugli spunti con la parte magnetica e questa scatta per multipli di n volte la corrente nominale..dipende dal tipo di magnetotermico ma può essere anche 4 volte In o anche ancora di più

 

 

Link to post
Share on other sites
Pierluigi Borga

Da non confondersi con le curve di intervento magnetico B-C-D ecc, ma il MT da 125 è uno scatolato con sganciatore elettronico oppure un banale MT da 125 ?

 

Link to post
Share on other sites
Elettroplc

E' certamente una serie scatolato tarabile.la sua apertura per sovracorrente e' ritardata in tempo.ha una max corrente transitoria ed una cc che puo' sopportare.con 110metri..e 160A di spunto ..forse la linea e' al limite .

Link to post
Share on other sites
minore
2 ore fa, Elettroplc scrisse:

E' certamente una serie scatolato tarabile.la sua apertura per sovracorrente e' ritardata in tempo.ha una max corrente transitoria ed una cc che puo' sopportare.con 110metri..e 160A di spunto ..forse la linea e' al limite .

perché l'hai visto tu? 

 

Link to post
Share on other sites
minore

aggiungo che non avrebbe senso dimensionare la linea sul valore di picco della corrente di spunto di un motore o di magnetizzazione di un trasformatore, stiamo parlando di transitori di breve durata

il compito delle protezioni è che non devono intervenire intempestivamente

 

per questo motivo sugli interruttori modulari si lavora sulla corrente nominale e sulla curva di intervento magnetico, sugli interruttori a microprocessore si fa sostanzialmente la stessa cosa ma con modalità differenti

Link to post
Share on other sites
Elettroplc

E' probabile - anche  - che sia un 125A 10kA curva C o D - quadripolare guida din..

Basterebbe anche una curva B.

 

Link to post
Share on other sites
Darlington
14 ore fa, minore scrisse:

aggiungo che non avrebbe senso dimensionare la linea sul valore di picco della corrente di spunto di un motore o di magnetizzazione di un trasformatore, stiamo parlando di transitori di breve durata

 

...altrimenti le linee per i condizionatori domestici dovrebbero essere tutte dimensionate sui 40A

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...