Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Jopjimmy

Disposizione differenziali su qe interno-esterno

Recommended Posts

Jopjimmy

Buonasera a tutti, 

 

sono tirocinante elettrotecnico e come da titolo mi sovvengono alcuni dubbi riguardo il numero e la disposizione degli interruttori differenziali tra interno ed esterno della mia abitazione. 

Attualmente, prendendo come esempio il quadro elettrico della mia abitazione (fornitura 3kW), esso è composto da un differenziale, subito dopo il contatore ENEL, da 100mA, 25A, tipo S. Il quadro elettrico all'interno, invece, è composto da un sezionatore generale, da un magnetotermico da 30mA, 25 A, e tanti MT per le singole utenze opportunamente dimensionati per FM e illuminazione. 

Ora, compresa la scelta del doppio differenziale (quello a monte del quadro subito dopo il contatore e quello all'interno del quadro) che riguarda l'espediente della selettività tra i due differenziali, chiedo a voi esperti:

 

nel caso in cui io volessi proteggere la zona garage-officina (apparecchiature con assorbimenti medio bassi, trapano, compressore e via dicendo) e la zona giardino (illuminazione, sensori IR presenza) con altri due interruttori differenziali dedicati MA lontani dal quadro elettrico di casa, come posso fare? 

È necessario partitre dal quadro elettrico con le due linee dedicate (giardino + garage) oppure esiste un espediente che permetta l'installazione dei due differenziali LONTANO dal differenziale da 30mA del quadro elettrico? 

 

Mi affido a voi e alle vostre comprovate conoscenze...tutti i consigli sono ben accetti! 

Un grazie fin da ora. 

Gianmaria

Share this post


Link to post
Share on other sites

vinlo

Nessun espediente, due differenziali con la stessa Idn, messi uno a valle dell’altro, non hanno nessuna utilità.

 

Dovresti mettere nel quadro una protezione magnetotermica per ogni nuova linea, poi nei quadri locali per garage ed esterno mettere i differenziali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jopjimmy
1 ora fa, vinlo scrisse:

Dovresti mettere nel quadro una protezione magnetotermica per ogni nuova linea, poi nei quadri locali per garage ed esterno mettere i differenziali.

Ciao Vinlo, grazie anzitutto per la tua risposta. 

Dunque intendi partire dal quadro con due MT opportunamente dimensionati e solo nei quadri locali mettere i due differenziali? 

Ma i due differenziali locali (garage+esterno) non sarebbero comunque "inutili" visto che partono ugualmente dai due MT del quadro, questi ultimi collegati al differenziale da 30mA?

Grazie ancora Vinlo attendo vostre delucidazioni in merito. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pierluigi Borga

I differenziali aggiuntivi che intendi mettere, puoi metterli sia nel quadro generale, che nei sottoquadri di zona, sempre da 30mA, ma dovranno essere in parallelo a quello esistente e non a valle. Come dice Vincenzo se lì metti nei sottoquadri dovrai proteggere le linee con magnetotermici adatti alla sezione del cavo, collegati sempre in parallelo cioè sotto al sezionatore.

Le linee montanti saranno così protette dal selettivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jopjimmy

Grazie Pierluigi e grazie Vincenzo per i Vostri preziosissimi consigli che ho seguito pedissequamente. 

Buon lavoro a tutti! 

Un caro saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...