Jump to content
PLC Forum


dnttelecom

CONTROLLO POMPA ANTIALLAGAMENTO

Recommended Posts

dnttelecom

Ciao a tutti. Vi scrivo per chiedervi consiglio riguardo la gestione di una pompa antiallagamento in un locale piscina interrato. In settimana l'idraulico installerà la nuova pompa antiallagamento che è dotata di un suo galleggiante per la partenza automatica. Essa verrà installata in un pozzetto di convoglio ed in caso di allagamento (dovuto ad una qualsiasi anomalia) l'acqua defluirà per pendenza in questo pozzetto ed al suo riempimento partirà la pompa mediante il suo galleggiante. Un sistema abbastanza semplice ed efficace, ma non ha nessun controllo di eventuali anomalie. Proprio per questo vorrei realizzare un sistema di comando/controllo, che collegato alla centrale di allarme esistente mi permetta di avere avvisi riguardo anomalie/malfunzionamenti.

 

Questa pompa antiallagamento è collegata a valle di un interruttore magnetotermico differenziale C16 0,03A, ma secondo me sarebbe meglio inserire un salvamotore e vi chiedo consigli in merito.

 

Riguardo in controllo anomalie avevo pensato a:

- assenza alimentazione 230V pompa;

- avviso di intervento dell'eventuale salvamotore ( vedi poche righe sopra);

- avviso di partenza pompa;

- sensore antiallagamento per indicare che l'acqua ha superato un determinato livello (esempio 3 centimetri da terra)

 

Vi ringrazio in anticipo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

lemmondroberto

Salve dnttelecom mi viene in mente solo di suggerirti in aggiunta al punto

8 ore fa, dnttelecom scrisse:

- avviso di partenza pompa; 

anche un flussostato che oltre alla partenza pompa verifichi il corretto defluire dell' acqua.

Per il punto

8 ore fa, dnttelecom scrisse:

Questa pompa antiallagamento è collegata a valle di un interruttore magnetotermico differenziale C16 0,03A, ma secondo me sarebbe meglio inserire un salvamotore e vi chiedo consigli in merito.

Sicuramente e' consigliato  un salva motore ma occorre sapere le caratteristiche elettriche della pompa per dimensionarlo correttamente

Saluti Roberto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Daniele Orisio
Quote

Questa pompa antiallagamento è collegata a valle di un interruttore magnetotermico differenziale C16 0,03A

Secondo me conviene, in accordo con l'elettricista, se la pompa è alimentata senza prese e se il suo manuale di istruzioni non specifica diversamente, installare una protezione differenziale meno sensibile (es. 300 mA, o un valore comunque coordinato con la resistenza di terra) con un interruttore immune ai transitori in modo che in caso di fulmini vicini (oppure in caso di altri disturbi dovuti all'avvio\disconnessione di grossi carichi) l'interruttore non intervenga.

 

Quote

- assenza alimentazione 230V pompa;

Per questo puoi utilizzare un relè con bobina a 230V che commuta un ingresso della centrale. Consiglio sistema a sicurezza positivo (relè chiuso e ingresso della centrale alto per tensione di rete presente e viceversa).

 

Quote

- avviso di intervento dell'eventuale salvamotore

O installi semplicemente il relè che ti rileva la presenza della tensione a valle del salvamotore oppure, se questo ne è dotato, utilizzi un contatto ausiliario di quest'ultimo.

 

Quote

 - avviso di partenza pompa;

Confermo l'ipotesi del flussometro, posto anche dopo qualche metro di tubo. Utilizzando altri sistemi (es. relè amperometrico) si verifica se la pompa assorbe corrente, ma non se funziona correttamente e se aspira acqua.

 

Quote

 - sensore antiallagamento per indicare che l'acqua ha superato un determinato livello (esempio 3 centimetri da terra)

Questi sensori dovrebbero essere disponibili in commercio. Li puoi collegare alla centrale mediante un contatto pulito.

 

Ora resta da definire come gestire i segnali dei sensori (ingresso unico in centrale per tutti oppure ingressi diversificati) e da prevedere l'alimentazione per i sensori anche in caso di blackout (se necessario, in questo caso servirebbe solamente sul sensore antiallagamento).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cialtrone

Il salvamotore mi sembra una buona idea, per il resto io metterei solo un controllo di livello nel pozzo dove pesca. A prescindere dal fatto che la pompa funzioni o meno, quello che serve di sapere davvero è se ci sono anomalie/perdite nell'impianto della piscina. Se poi l'acqua non defluisce in un tempo ragionevole va da sé che la pompa non sta funzionando. In caso di intervento del sensore di livello, bisognerà comunque fare una verifica visiva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
max.bocca

Dipende molto dall'importanza del sistema. A volte si mettono due pompe in  configurazione livelli e scambio di partenza. Se è necessario si mette anche soccorritore UPS o moto generatore , ricordandosi di fare le prove mensili. La gestione degli allarmi deve essere fatta con sistemi che hanno batteria di backup .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...